Dizionario Italiano





conóscere 
pronuncia: /koˈnoʃʃere/
verbo transitivo e intransitivo

1 intendere, sapere, avere piena cognizione o esperienza di qualcosa

2 distinguere, discernere

3 sapere chi è una persona o avere familiarità con essa

4 essere in grado d'intendere e ragionare

permalink
<<  conoscenza conoscibile  >>

Locuzioni, modi di dire, esempi


apprendere mandare conoscere sapere studiare imparare qualcosa a memoria = apprendere qualcosa in modo da ricordarla con padronanza assoluta, al punto di poterla ripetere in modo fedele || conoscere biblicamente qualcuno = avere un rapporto sessuale con qualcuno || il buon dì si conosce dal mattino = di cosa: da un buon inizio si può prevedere il seguito di un'opera | di persona: chi da giovane mostra buona disposizione riuscire, nella vita || conoscere intus et in cute qualcuno = locuzione latina conoscere a fondo qualcuno || conoscere a fondo qualcuno o qualcosa = conoscere pienamente, perfettamente qualcuno o qualcosa || a tavola e a tavolino si conosce la gente = || conoscere il gioco le regole del gioco = figurato essere esperto, sapere come funzionano le cose in un certo ambiente; sapersi muovere all'interno di una situazione complessa || non avere non volere o non conoscere legge = non volersi assoggettare ad alcuna imposizione, non volersi piegare all'autorità di nessuno || non avere non conoscere misura non avere né modo né misura = essere intemperante, eccedere con molta facilità, non sapersi contenere


Proverbi


alla prim'acqua d'agosto pover'omo ti conosco (o il caldo s'è riposto) || agosto amore mio (o moglie mia) non ti conosco || chi conosce molte lingue è amato e lodato da tutti || al bisogno si conosce l'amico || amico certo si conosce nell'incerto || amore non conosce misura || al pelo si conosce l'asino || ai segni si conoscon le balle || buondì si vede (o conosce) dal mattino || buon marinaro si conosce al cattivo tempo || buon dì si conosce da mattina || al suon si conosce il campanello || a carnevale si conosce chi ha la gallina grassa || al pisciar si conoscon le cavalle || chi conosce il furbo non lo compra || il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce = i sentimenti hanno delle logiche che sfuggono a un'analisi razionale || alla vista si conosce il cuore || chi fa mercanzia e non la conosce i suoi denari diventan mosche || chi esercita un mestiere che non conosce i soldi gli diventano mosche || la fame non conosce legge = in caso di estrema necessità non si bada alla leggi || al levar delle tende si conosce la festa || al gioco si conosce il galantuomo || al gioco si conosce il gentiluomo || al levar delle nasse si conosce la pesca || a chi non conosce l'origine del male di rado la medicina vale || chi è savio si conosce al mal tempo || alle nozze e ai mortori si conoscono i parenti || al paragone si conosce l'oro || chi non conosce il male nel male cade || chi non conosce il nuovo gli è caro il vecchio || chi non conosce i propri difetti non ha ancora nulla imparato || chi non conosce la via della saggezza precipita nella fossa della pazzia


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

conopuleggia (s. femm.)
conorinco (s. masch.)
Conorinco (s. masch.)
conoscente (agg. e s. masch. e femm.)
conoscenza (s. femm.)
conoscere (v. trans e intr.)
conoscibile (agg. e s. masc.)
conoscidore (s. masch.)
conoscimento (s. masch.)
conoscitivo (agg.)
conoscitore (s. masch.)
conosciutamente (avv.)
conosciuto (agg. e s. masc.)
conoscopia (s. femm.)
conoscopico (agg.)
conoscopio (s. masch.)
conostoma (s. masch.)
Conostoma (s. masch.)
conquassamento (s. masch.)
conquassare (v. trans.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:

---CACHE---