Dizionario Italiano: la grammatica italiana online!

Collegamenti rapidi: Pronomi sostantivi e aggettivi - Pronomi usati assolutamente - Pronomi in senso neutro - Forme dei pronomi personali puri - Uso della forma soggettiva - Eccezioni - Uso della forma oggettiva - Forme oggettive assolute e congiuntive - Forme soggettive espresse e sottintese - Uso delle proclitiche - Egli in senso neutro - Pronomi personali senza necessità - Pronomi personali rafforzati - Usi frequenti dei pronomi personali - Pronomi personali riferiti a cose - Pronome riflessivo - Lui, lei, loro invece di

Usi frequenti dei pronomi personali

Io per me nel senso di io, ma con maggior forza.

Da me o da per me; da te o da per te; da sé o da per sé; da loro o da per loro; da me, te, noi medesimi o sim. nel senso di con le proprie forze, senza aiuto d'altri.

Da me a me (o anche da me, da me; da sè, da sé); da te a te, da sè a sè nel senso di con sè medesimo, nel proprio interno.

Da te a me, da lui a me e sim. cioè a quattr'occhi, senza che altri ci ascolti.
Nelle forme da me solo, da te solo, da noi soli ecc. è errore omettere il pronome e dire, come alcuni fanno, da solo, da soli.

Dare del tu, del voi, del lei, per indicare il modo di volgere il discorso ad una persona.

Stare o sim. a tu per tu con alcuno nel senso di non ceder punto alle parole di alcuno.

Il me, il mio me, a maniera di nome, invece di la mia persona, il mio interno.  È frequente il dire un altro me.

Invece di me, te, lui ecc. si adopera talora in un senso più complessivo la circonlocuzione il fatto mio, tuo, suo, o i fatti miei, tuoi, suoi ecc.

Con meco, con teco, con seco sono forme da usarsi di rado in prosa. Forme erronee: seco lui, seco lei, seco loro.

Quanto a noi usato per io, ed a voi ed ella invece di tu, vedi, più oltre, il capitolo dove si tratta delle persone del verbo.

Pagina precedentePagina seguente