Dizionario Italiano: la grammatica italiana online!

Collegamenti rapidi: Natura dell'articolo - Articolo determinato - Nomi determinati di per sé - Nomi determinati dal contesto - Articolo indeterminato - Uso di un in senso traslato - L'articolo partitivo indeterminato del - Eccezioni con i nomi propri - Con i nomi di famiglia - Con i nomi geografici - Con il nome Iddio - Con voci indicative - Con pronomi personali - Con il pronome uno - Con tutto - Con il relativo che - Con i pronomi possessivi - Con titoli d'onore - Con i numerali - Nelle frasi vocative - Omissione regolare degli articoli - Con l'apposizione - Nei complementi di qualità, modo ecc. - Con i nomi di provincia - Nei proverbi e sentenze - Nei titoli, rubriche ecc. - Nelle enumerazioni - Nelle frasi negative ecc. - Parole di quantità - Nelle comparazioni - Articolo usato senza necessità - Ripetizione degli articoli

Nomi determinati dal contesto

§ 6. NOMI DETERMINATI DAL CONTESTO sono i seguenti:
quelli che corrispondono a persone o cose già nominate o conosciute, o di cui si tratta in una data narrazione o relazione. Avendo mostro (mostrato) il nascimento di Firenze .... resta ora a narrarsi le inimicizie tra il popolo e la plebe (cioè, il popolo e la plebe di Firenze). Machiavelli. Se si parla del tempo nostro, il Papa senz'altro indica Leone XIII; se si parla d'Italia, il re vale Umberto I e così via discorrendo.

Appartengono a questa specie molti aggettivi e pronomi sostantivati, di cui vedi i capitoli precedenti.
Quelli che si enunciano come appartenenti al soggetto stesso della proposizione o del discorso (dove l'articolo fa in certa guisa le veci del possessivo suo). Ramengo da Casale avea il collo toroso, le braccia corte e nerborute, i capelli rossi, ispidi e folti. Grossi. - È curioso a vedere che quasi tutti gli uomini che vagliono molto, hanno le maniere semplici. Leopardi. - Ecco ad uno squillo di tromba uscir dai due padiglioni bianchi dodici cavalieri colla sopravveste bianca e le piume bianche nel cimiero. Grossi;
quelli che sono espressamente determinati da complementi, attributi, proposizioni relative ecc. insomma da parole antecedenti o seguenti. È buono che noi assaggiamo del vino di questo valentuomo. Boccaccio. - Dentro alla sua casa la ricevette, e di quella nel suo giardino la condusse. Boccaccio. - Queste difficoltà e miserie .... sono ricompensate abbondantemente dalla fama, dalle lodi e dagli onori che frutta a questi egregi spiriti la loro grandezza. Leopardi.

Articolo indeterminato

§ 7. ARTICOLO INDETERMINATO. L'articolo un si premette ai nomi sostantivi, quando sono presi in senso indeterminato, cioè quando la cosa da loro significata si enuncia come nota solo nel suo genere, non in sè stessa come individuo; p. es. una casa, un uccello, un uomo, cioè un individuo incognito di quel genere casa, uccello, uomo, che io conosco. In Roma vi fu un giovane, chiamato Pietro Boccamazza, il quale s'innamorò d'una bellissima e vaga giovane, chiamata Angiolella. Boccaccio. - Quella che dinanzi veniva, recava in sulle spalle un paio di vangajuole (specie di reti) e nella destra aveva un baston lungo: l'altra che veniva appresso, aveva sopra la spalla sinistra una padella, e sotto quel braccio medesimo un fascetto di legne, e nella mano un treppiede; e nell'altra mano una facellina accesa. Boccaccio.

Pagina precedentePagina seguente