Dizionario Italiano





amàre 
a|mà|re
pronuncia: /aˈmare/
verbo transitivo

1 provare amore per qualcuno, voler bene a qualcuno

2 essere particolarmente attirati verso qualcosa, considerare con simpatia

3 preferire, ricercare con piacere

Indicativo presente:  io amo, tu ami
Passato remoto:       io amai, tu amasti
Participio passato:        amato

Vedi la coniugazione completa


amàrsi 
a|màr|si
pronuncia: /aˈmarsi/
verbo pronominale intransitivo

1 amare sé stesso

2 (reciproco) provare un reciproco sentimento d'amore si amano alla follia

Indicativo presente:  io mi amo, tu ti ami
Passato remoto:       io mi amai, tu ti amasti
Participio passato:        amatosi/asi/isi/esi

Vedi la coniugazione completa

permalink
<<  amarcord amareggiamento  >>

Locuzioni, modi di dire, esempi


volersi bene amarsi come suocera e nuora = non volersene affatto || amare qualcuno come la luce degli occhi = amare qualcuno svisceratamente



Proverbi


chi si ama, si obbedisce volentieri || chi vuol contento il cuore, ami il suo creatore || chi vuol essere amato convien che ami || chi vuol essere amato, divenga amabile || chi vuol farsi amare, amabile deve diventare || chi vuol studiare con diligenza, non deve coniugare il verbo amare || di buone armi è armato, chi da buona donna è amato || Dio ama parlare con chi ama tacere || donna che ti stringe e le braccia al collo ti cinge, poco t'ama e molto finge, e nel fine ti abbrucia e tinge || educare è amare || egoista e misantropo si chiama chi, fuor che se stesso, altri non ama || fiore quando ama, diventa frutto || gli sposi che si stimano, sempre si amano || i frati si uniscono senza conoscersi, stanno uniti senza amarsi e muoiono senza piangersi || il beccaio, non ama il pescatore || il cuore che ama è sempre giovane || il fiore quando ama diventa frutto || il tignoso non ama il pettine || la donna non và violentata, ma deve esser a poco a poco conquistata e l'uomo non và ammaliato per poi esser solo sfruttato, ma và capito e come la donna amato || la superbia non ama nessuno e non è amata da nessuno || nessuno ama le catene, anche se d'oro || non so dar torto a chi ama star sul lido: il vento è troppo incerto e il mar infido || ogni formica ama il suo buco || ogni simile ama (o appetisce) il suo simile || ogni volpe ama la sua buca (o la sua tana) || ognuno ama la giustizia a casa d'altri || per essere amabili, bisogna amare || prendi il tempo per amare: è la gioia della vita || quanto più s'ama, meno si conosce || rispetta se vuoi esser rispettato, ama e sarai per ugual modo amato || se ami la libertà, restringi i tuoi desideri || se tu ami la saviezza, provalo con l'adempiere ai tuoi doveri || se tu vuoi che ti ami, fa che ti brami || se vuoi che uno t'ami, fai che ognor ti brami || se vuoi fra i vivi far lunga dimora, i genitori tuoi ama e onora || si può amar la salsa verde, senza mangiar le biade in erba || tignoso non ama il pettine


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

amarasca (s. femm.)
amarascato (agg.)
amaraschino (s. masch.)
amarasco (s. masch.)
amarcord (s. masch.)
amare (v. trans.)
amarsi (v. pron. intr.)
amareggiamento (s. masch.)
amareggiare (v. trans e intr.)
amareggiarsi (v. pron. intr.)
amareggiato (part. pass.)
amareggiola (s. femm.)
amarella (s. femm.)
amarello (s. masch.)
amarena (s. femm.)
amareno (s. masch.)
amarese (agg.)
amarese (s. masch. e femm.)
amaretto (s. masch.)
amarevole (agg.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE---