Pillole linguistiche

a cura del dott. Fausto Raso


Indice articoli

Mattina: avverbio?


Facciamo nostre alcune considerazioni di Luciano Satta su un piccolo grande problema: mattina è solo sostantivo? A ben vedere può essere anche avverbio. Diamo, dunque, la parola all'illustre linguista.

«Problemino grammaticale: analizzare un'espressione del tipo domenica mattina, precisando fra l'altro se si debba catalogare mattina come sostantivo, poiché i vocabolari appunto dicono che mattina è esclusivamente sostantivo. Il nostro parere è questo.
In una frase come
La domenica mattina passò senza incidenti, la domenica mattina è soggetto, in una frase come La
domenica mattina mi alzo alquanto tardi, la domenica mattina è complemento di tempo.
Ma sull'analisi di
mattina c'è da riflettere parecchio, per arrivare alla conclusione che sarà anche sostantivo come vogliono i vocabolari, ma con un preciso valore di avverbio, tanto è vero che se si volge domenica al plurale, non piace farlo anche per mattina, cioè si preferisce le domeniche mattina a le domeniche mattine, almeno stando all'orecchio; e quando un sostantivo resiste alla concordanza, spesso vuol dire che lo sentiamo come avverbio.»


13-01-2020 — Autore: Fausto Raso

Articolo più recenteIndice articoliArticolo precedente