Pillole linguistiche

a cura del dott. Fausto Raso


Indice articoli

La gruviera


Un cortese lettore ci ha posto un quesito al quali rispondiamo volentieri perché significa che le nostre modestissime fatiche sul buon uso della lingua madre sono seguite. Il nostro gentile interlocutore desidera sapere, dunque, se è più corretto dire il groviera in luogo della forma più comune la groviera, come ha sentito da una signora che l’acquistava in un supermercato.
Cominciamo dal secondo quesito. Entrambe le forme sono corrette: il groviera e la groviera. A proposito: non esiste, in una lingua, una parola più corretta di un’altra; o è corretta o non lo è. Un vocabolo non può essere corretto a metà o, come recitano certi vocabolari, meno bene di un altro.
Dicevamo, dunque, che ambedue le voci sono corrette perché il tipo di formaggio in questione – chiamato anche gruviera – prende il nome dalla località svizzera di cui è tipico: Gruyère. Dicendo, quindi, il groviera si sottintende il formaggio di Gruyère: il (formaggio) gruviera. Con il femminile si intende, invece, la località di cui, appunto, è tipico: la groviera. Ciò che è importante e, quindi, da mettere in evidenza, è il fatto che tanto la forma maschile quanto quella femminile restano invariate nel plurale.


03-03-2010 — Autore: Fausto Raso

Articolo più recenteIndice articoliArticolo precedente