Dizionario Italiano





alzàre 
al|zà|re
pronuncia: /alˈtsare/
verbo transitivo

1 tirare, spingere, spostare verso l'alto, sollevare alzare i bicchieri | alzare un peso da terra | alzare i remi | alzare una seggiola | alzare le vele | alzare la borsa da terra | alzare il coperchio | alzare una pesante cassa | alzare un macigno | alzare una sedia | alzare le serrande | alzare polvere | alzare i finestrini

2 portare una parte del corpo verso l'alto alzare i tacchi | alzare un piede | alzare le mani sopra qualcuno | alzare gli occhi | non alzare un dito | alzare le mani | non alzare la testa dal piatto | alzare le braccia al cielo | alzare un braccio | alzare le corna | alzare prima un braccio e poi l'altro | alzare la mano per giurare | alzare il capo | alzare le mani al cielo | alzare la cresta | alzare le spalle | alzare il gomito

3 collocare più in alto quel quadro è appeso troppo basso, bisogna alzarlo

4 issare alzare una bandiera

5 volgere verso l'alto alzare il viso | alzare lo sguardo | alzare il capo | alzare la fronte | alzare gli occhi al soffitto | alzare la cresta | alzare gli occhi al cielo | alzare la testa

6 figurato elevare, emettere, innalzare, intonare canti di ringraziamento si alzavano dal gruppo dei fedeli | alzare un grido | alzare inni di gioia | alzare una preghiera a Dio | alzare un canto | un breve grido s'alzò nel silenzio

7 aumentare di intensità, di potenza, di valore, di prezzo alzare il tono della voce | alzare il volume | il sale alza la pressione | alzare la radio | alzare la temperatura | alzare i prezzi | alzare la voce

8 innalzare, edificare, costruire alzare un monumento | alzare una casa | alzare un riparo | alzare un muro | alzare un tempio | alzare una statua | alzare un edificio | colui che nuovo Olimpo / alzò in Roma a' Celesti [Foscolo]

9 anche, rendere più alto alzare un terrapieno | alzare la casa di un piano | alzare uno steccato | la casa è stata alzata di un piano | alzare gli argini per evitare l'inondazione

10 sport (specialmente assoluto) nella pallavolo: effettuare un passaggio sufficientemente alto da permettere a un compagno di schiacciare

11 giochi dividere in due il mazzo mischiato da un altro giocatore per riunirlo di nuovo mettendo sopra la parte che stava sotto, prima di iniziare la distribuzione delle carte (anche assoluto) tocca a te alzare | alzare il mazzo | alzare le carte

12 caccia provocare l'alzata degli uccelli per cacciarli alzare le pernici | il cane alzò un branco di starne

13 veterinaria (assoluto) del cavallo: avere un'andatura difettosa caratterizzata da un'eccessiva flessione dello stinco e dell'avambraccio, con conseguente perdita di tempo e forza

14 figurato letterario lodare, celebrare, onorare, nobilitare, far crescere di grado, potere e simili alzare qualcuno al cielo | alzare qualcuno alle stelle

Indicativo presente:  io alzo, tu alzi
Passato remoto:       io alzai, tu alzasti
Participio passato:        alzato

Vedi la coniugazione completa
continua sotto



alzàrsi 
al|zàr|si
pronuncia: /alˈtsarsi/
verbo pronominale intransitivo

1 di persona: levarsi in piedi si alzò fino alla sommità del muro | alzarsi da terra | alzarsi dal letto | alzati! | àlzati quando sei interrogato! | alzarsi dalla sedia | se domani stai meglio, ti potrai alzare | alzarsi da sedere | alzarsi in punta di piedi

2 svegliarsi, levarsi da letto, incominciare la giornata mi alzo tutte le mattine alle sette | alzarsi presto | a che ora ti alzi la mattina? | alzarsi tardi | alzarsi a mezzogiorno | mi alzo verso le otto

3 innalzarsi, protendersi, sollevarsi, elevarsi si alzarono le fiamme | le fiamme si alzavano dall'edificio | le grida si alzavano alle stelle | le onde s'alzavano infrangendosi contro gli scogli | le onde si alzavano fino alle nuvole nere | un filo di fumo si alzava dal camino

4 levarsi in volo l'allodola si alzò nel cielo del mattino | l'uccello si alzò a due passi dal cacciatore

5 di astri: sorgere la luna si alza nel cielo | il sole si alza | il sole s'era già alzato | s'è alzata una splendida luna | la luna si alzava dietro la montagna

6 del vento: cominciare a soffiare; spirare la brezza si è appena alzata | s'è alzata un po' di tramontana | si alza il vento | si è alzato un forte vento | si è alzato il vento | si sta alzando un forte vento

7 crescere d'altezza, di livello, statura, grado, intensità o valore; in antico anche senza la particella pronominale gli si è alzata la febbre | il fiume si è alzato di un metro | il volume si alza | il fiume si alza | il livello del fiume si è alzato dopo le ultime piogge | il fiume s'è alzato durante la notte | quel bambino si è alzato molto dall'anno scorso | la temperatura si alza | in un anno, questo ragazzo si è alzato di dieci centimetri | il ragazzo in questi mesi s'è molto alzato | il livello del fiume si alza in modo preoccupante | il fiume si alza d'ora in ora | il fiume continua ad alzarsi | alzorono per un diluvio le acque d'Arno … più che dodici braccia [Machiavelli] | in Bologna tanto alzò la neve, che comunemente giunse all'altezza di braccia dieci [M. Villani]

8 ergersi, elevarsi la torre si alza di pochi metri al disopra dei tetti circostanti

9 figurato di voce o suono: levarsi si alzò un grido | le grida si alzavano alle stelle | un breve grido s'alzò nel silenzio | canti di ringraziamento si alzavano dal gruppo dei fedeli | all'apparir di quell'uomo, … s'alzò nella folla un mormorio quasi d'applauso [Manzoni]

10 di odori: esalare dal giardino si alzava un gradito profumo di fiori | dai tini s'alzava l'acre odore del mosto

Indicativo presente:  io mi alzo, tu ti alzi
Passato remoto:       io mi alzai, tu ti alzasti
Participio passato:        alzatosi/asi/isi/esi

Vedi la coniugazione completa
continua sotto




verbo pronominale transitivo

colloquiale sollevare, tirare su qualcosa che s'indossa alzarsi la gonna | alzarsi la visiera | ch'egli non nominava mai senza … alzarsi la berretta [Alfieri]

Indicativo presente:  io mi alzo, tu ti alzi
Passato remoto:       io mi alzai, tu ti alzasti
Participio passato:        alzatosi/asi/isi/esi

Vedi la coniugazione completa

permalink
<<  alzanese alzata  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


alzare le braccia = gesto di resa di fronte a una difficoltà o a un'intimazione | gesto per raccomandarsi al cielo || alzare rizzare il capo = ribellarsi, reagire, prendere ardire || alzare le carte = giochi nei giochi di carte, dividere, tagliare il mazzo in due dopo che un altro giocatore lo ha mischiato prima della distribuzione || alzare le mani su o contro qualcuno = percuotere qualcuno || alzarsi prima di o del giorno = alzarsi prima dell'alba || alzare la mano = si fa in segno di giuramento, per chiedere la parola, per esprimere un voto o per richiamare l'attenzione || alzare le mani = si fa in segno di resa || abbassare, alzare il punto di vita = sartoria in un abito, spostare più in alto o in basso il restringimento della cintura e anche la parte dell’abito o dell’indumento che la ricopre || volgere, alzare gli occhi al cielo = guardare verso l\'alto per pregare o per esprimere rassegnazione, impazienza, ira repressa ecc. || alzarsi su, tirarsi su = mettersi a sedere se si era sdraiati, o alzarsi in piedi || alzare l'asticella = figurato alzare i propri limiti, aumentare le difficoltà da superare o gli obiettivi che si desidera raggiungere. || alzare l'asticella = figurato alzare i propri limiti, aumentare le difficoltà da superare o gli obiettivi che si desidera raggiungere. || alzare le ali = figurato insuperbire, inorgoglirsi; assumere un atteggiamento d'indipendenza || alzare, abbassare la radio = telecomunicazioni alzare, abbassare il volume della radio || alzarsi, levarsi da sedere = alzarsi in piedi, smettere di stare seduto || alzare il tiro = armi puntare, mirare più in alto | figurato aumentare le proprie pretese, puntare a obiettivi più ambiziosi || alzare al cielo, alle stelle = esaltare, lodare anche esageratamente || alzare bandiera = si dice come simbolo di presa di possesso o di assunzione di comando || alzare gli occhi al cielo = in segno di rassegnazione o sofferenza o supplica o sollievo || alzare i bicchieri, il bicchiere = brindare || alzare i prezzi = aumentare i prezzi || alzare i remi = sollevare verticalmente i remi in segno di omaggio per rendere onore | || alzare i tacchi = figurato scappare, fuggire, andarsene | || alzare il gomito = figurato eccedere nel bere, ubriacarsi || alzare il tiro = figurato elevare limiti, programmi, scopi già fissati || alzare la bandiera = inalberare la bandiera, issarla sul pennone facendola salire lentamente || alzare la cresta, le corna = figurato insuperbirsi, ribellarsi, essere arrogante || alzare la mano = segno di voler parlare o intervenire, per indicare approvazione o simili || alzare la testa, il capo = figurato prendere coraggio; insuperbirsi, ribellarsi | figurato distrarsi, sostare da un'attività non alza la testa dai libri || alzare la voce = figurato gridare, parlare in tono sostenuto o adirato per intimidire, per far sentire la propria autorità oppure per esprimere protesta, collera, irritazione, minaccia verso qualcuno || alzare le braccia al cielo = alzare le braccia in segno di meraviglia; || alzare le braccia = figurato dichiarare la propria resa || alzare le mani al cielo = alzare le braccia in atto di preghiera o di sconforto || alzare le mani = percuotere, picchiare qualcuno | sollevare le braccia in segno di resa; arrendersi || alzare le spalle = espressione più o meno arrogante d'indifferenza, noncuranza, disprezzo o di fastidio || alzare le vele = spiegare le vele e partire | figurato partire, mettersi in viaggio per correr miglior acque alza le vele / omai la navicella del mio ingegno [Dante] || alzare polvere, un polverone = far chiasso, far parlare di sé, suscitare scandalo o simili || non alzare il capo, o gli occhi, dal lavoro = lavorare senza distrarsi un momento || non alzare la testa dal piatto = figurato mangiare rapidamente e con ingordigia || non alzare un dito = figurato non fare nulla, stare ozioso, non operare o non cooperare attivamente, non intervenire, e simili || si alza il vento = il vento comincia a soffiare



Proverbi


chi si addormenta maledicendo, si alza calunniato || chi troppo dorme, nulla trova quando s'alza || chi va a letto ubriaco, si alza invecchiato || coricarsi presto, alzarsi presto, danno salute, ricchezza e sapienza || il corpo e l'anima ridono a chi si alza di buon mattino || in letto di buon'ora, alzato di buon'ora e manda il medico in malora || la vita è un banchetto: sul più bello bisogna alzarsi da tavola || meglio andare a letto senza cena che alzarsi con i debiti || quando s'alza il sole, la malattia decresce || quando un trono cade, s'alza molta polvere || quando va troppo bene, la superbia salta in piè (o si alza in piedi) || san Tommè (dicembre), cresce il dì quando il gallo alza un piè || si deve alzare di buon'ora chi deve contentare i suoi vicini


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

alzamolle (s. masch.)
alzana (s. femm.)
alzanella (s. femm.)
alzanese (agg.)
alzanese (s. masch. e femm.)
alzare (v. trans.)
alzarsi (v. pron. intr.)
alzarsi (v. pron. trans.)
alzata (s. femm.)
alzataccia (s. femm.)
alzatacco (s. masch.)
alzatese (agg.)
alzatese (s. masch. e femm.)
alzatina (s. femm.)
alzato (part. pass.)
alzato (s. masch.)
alzatore (s. masch.)
alzatrice (s. femm.)
alzatura (s. femm.)
alzavalvola (s. femm.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 6