Dizionario Italiano





alzàre 
al|zà|re
pronuncia: /alˈtsare/
verbo transitivo

1 portare in alto anche in senso figurato

2 costruire, rialzare (un edificio, ecc.)

Indicativo presente:  io alzo, tu alzi
Passato remoto:       io alzai, tu alzasti
Participio passato:        alzato

Vedi la coniugazione completa


alzàrsi 
al|zàr|si
pronuncia: /alˈtsarsi/
v. pronominale transitivo e intransitivo

1 levarsi in piedi

2 levarsi dal letto

3 sorgere

Indicativo presente:  io mi alzo, tu ti alzi
Passato remoto:       io mi alzai, tu ti alzasti
Participio passato:        alzatosi/asi/isi/esi

Vedi la coniugazione completa

permalink
<<  alzanese alzata  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


alzare le braccia = gesto di resa di fronte a una difficoltà o a un'intimazione | gesto per raccomandarsi al cielo || alzare rizzare il capo = ribellarsi, reagire, prendere ardire || alzare le carte = giochi nei giochi di carte, dividere, tagliare il mazzo in due dopo che un altro giocatore lo ha mischiato prima della distribuzione || alzare le mani su o contro qualcuno = percuotere qualcuno || alzarsi prima di o del giorno = alzarsi prima dell'alba || alzare la mano = si fa in segno di giuramento, per chiedere la parola, per esprimere un voto o per richiamare l'attenzione || alzare le mani = si fa in segno di resa || abbassare, alzare il punto di vita = sartoria in un abito, spostare più in alto o in basso il restringimento della cintura e anche la parte dell’abito o dell’indumento che la ricopre || volgere, alzare gli occhi al cielo = guardare verso l\'alto per pregare o per esprimere rassegnazione, impazienza, ira repressa ecc. || alzarsi su, tirarsi su = mettersi a sedere se si era sdraiati, o alzarsi in piedi || alzare l'asticella = figurato alzare i propri limiti, aumentare le difficoltà da superare o gli obiettivi che si desidera raggiungere. || alzare l'asticella = figurato alzare i propri limiti, aumentare le difficoltà da superare o gli obiettivi che si desidera raggiungere.



Proverbi


chi si addormenta maledicendo, si alza calunniato || chi troppo dorme, nulla trova quando s'alza || chi va a letto ubriaco, si alza invecchiato || coricarsi presto, alzarsi presto, danno salute, ricchezza e sapienza || il corpo e l'anima ridono a chi si alza di buon mattino || in letto di buon'ora, alzato di buon'ora e manda il medico in malora || la vita è un banchetto: sul più bello bisogna alzarsi da tavola || meglio andare a letto senza cena che alzarsi con i debiti || quando s'alza il sole, la malattia decresce || quando un trono cade, s'alza molta polvere || quando va troppo bene, la superbia salta in piè (o si alza in piedi) || san Tommè (dicembre), cresce il dì quando il gallo alza un piè || si deve alzare di buon'ora chi deve contentare i suoi vicini



Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

alzamolle (s. masch.)
alzana (s. femm.)
alzanella (s. femm.)
alzanese (agg.)
alzanese (s. masch. e femm.)
alzare (v. trans.)
alzarsi (v. pron. trans e intr.)
alzata (s. femm.)
alzataccia (s. femm.)
alzatacco (s. masch.)
alzatese (agg.)
alzatese (s. masch. e femm.)
alzato (agg. e s. masc.)
alzatore (s. masch.)
alzatrice (s. femm.)
alzatura (s. femm.)
alzavalvola (s. femm.)
alzavetri (s. masch.)
alzavetro (s. masch.)
alzavino (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 3