Dizionario Italiano





bócca 
bóc|ca
pronuncia: /ˈbokka/
sostantivo femminile

1 cavità limitata dalle labbra, che costituisce la prima parte del tubo digerente e dell'apparato respiratorio dei vertebrati, ed è sede del senso del gusto e, nell'uomo, della parola; comprende labbra, denti, palato e lingua bocca del cavallo | sciacquarsi la bocca | bocca della rana | respirare con la bocca | tenere qualcosa in bocca | chiudere la bocca | mettersi qualcosa in bocca | aprire la bocca | avere la bocca buona | bocca sdentata | avere la bocca cattiva | restare a bocca aperta | bocca piccola | non parlare con la bocca piena | riempirsi la bocca di cibo | bocca larga | respirazione bocca a bocca | bocca che arriva agli orecchi | farmaco da prendere per bocca | bocca che pare un forno

2 per estensione le labbra baciare sulla bocca | bocca carnosa | bocca stretta | colpire sulla bocca | bocca larga | storcere la bocca | asciugarsi la bocca | bocca sottile | la bocca mi baciò tutto tremante [Dante]

3 per estensione familiare dentatura vado dal dentista a farmi mettere a posto la bocca | lo zucchero rovina la bocca

4 per estensione il senso del gusto e il gusto stesso cibo gradito alla bocca | essere di bocca buona

5 per estensione l'organo della fonazione non aprire bocca | tenere la bocca chiusa | acqua in bocca

6 figurato apertura di recipienti, di organi cavi; orifizio in genere bocca del forno | bocca di scarico | bocca dello stomaco | bocca dell'orcio | bocca della bottiglia | bocca del sacco | bocca di un vaso | bocca della manica | bocca del fiasco

7 idraulica orifizio nella parete o nel fondo di un recipiente, di un serbatoio, di una tubatura per fare defluire un liquido bocca di una conduttura | bocca di un serbatoio; bocca di scarico

8 armi nelle armi da fuoco e nelle artiglierie, la parte anteriore della canna bocca del fucile | bocca del cannone | bocca da fuoco

9 tecnologia l'apertura compresa fra le ganasce di una pinza o una tenaglia, che racchiude il pezzo da afferrare pinza a una bocca | pinza a bocca doppia

10 geografia foce di fiume bocca di levante | bocca di Goro | Bocca di Magra | Bocca d'Arno | le bocche del Nilo | Bocche del Rodano

11 geografia (specialmente al plurale) stretto passo di mare fra due terre Bocche di Bonifacio

12 geografia (specialmente al plurale) stretta imboccatura di un porto o di una baia bocche di Cattaro | la bocca del porto

13 geografia stretto passo o valico di montagna fra rocce a picco Bocca di Brenta | bocca Seriola | bocca Trabaria

14 pesca nella tonnara, lo stesso che foratico

15 persona considerata come unità di consumo o ai fini del calcolo della popolazione o dei servizi annonari ho quattro bocche da sfamare | una bocca inutile | una famiglia con cinque bocche da sfamare

16 storia contribuente di determinati tributi bocca del sale

17 botanica entra come componente nel nome popolare di diverse piante che hanno fiori di forma simile a una bocca; vedi le singole piante nelle locuzioni

18 zoologia entra come componente nel nome popolare di diversi animali; vedi le singole piante nelle locuzioni

19 tecnologia parte della testa del martello con cui l'arnese batte

20 arcaico maniera di parlare

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLARE
PLURALEbocca
PLURALE
SINGOLARE
PLURALEbocche
continua sotto



bócca- 
bóc|ca-
pronuncia: /ˈbokka/
prefisso

primo elemento di composti nei quali significa apertura boccadopera | boccaglio | boccaporta | boccaporto | boccascena


permalink
<<  bocardo boccacceggiare  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


acqua in bocca! = esortazione al silenzio e alla complicità || bocca d'acqua = qualsiasi apertura per far fluire un liquido all'esterno || aver l'acquolina in bocca = avere desiderio di cosa appetitosa || avere l'acquolina in bocca = avere vivo desiderio di qualcosa || far venire l'acquolina in bocca = stimolare, solleticare l'appetito | figurato suscitare desiderio, voglia di possesso || avere la bocca amara cattiva = sentire ancora un cattivo gusto dopo aver mangiato qualcosa di cattivo o per cattiva digestione | figurato essere amareggiato da dispiaceri o delusioni | | figurato essere rimasto insoddisfatto o deluso di qualcosa || avere ancora il latte in bocca = essere ancora molto giovani, specialmente inesperti || andare essere sulla bocca di tutti = essere oggetto dei discorsi o dei pettegolezzi quella ragazza va sulla bocca di tutti || animale di bocca dura = si dice di cavallo che sente poco l'azione del morso || a bocca aperta = con la bocca spalancata | figurato meravigliato, attonito restare a bocca aperta | non startene lì a bocca aperta, aiutami piuttosto || lasciare a bocca aperta = meravigliare, lasciare qualcuno stupito, sbalordito mi ha detto cose che mi hanno lasciato a bocca aperta || rimanere a bocca aperta = essere colto da stupore || aprire bocca = parlare || non aprir bocca = tacere, non dire nulla || dare aria fiato alla bocca = parlare a vanvera, senza considerazione, senza riflettere || a bocca asciutta = digiuni, senza aver mangiato | figurato senza ottenere ciò che si desiderava lasciare a bocca asciutta | rimanere a bocca asciutta || lasciare qualcuno a bocca asciutta = non offrire da bere o da mangiare a qualcuno, specialmente un ospite | figurato deludere qualcuno, soprattutto nelle sue aspettative materiali || baciare sulla bocca = baciare sulle labbra || a bocca di barile = commercio nel gergo della borsa, si dice a proposito di compere o vendite indiscriminate || bocca a battente = si dice quando il perimetro dell'apertura è tutto inferiore al livello del liquido nel recipiente || gli sta bene la lingua in bocca = si dice di chi sa parlare e sa far valere le proprie ragioni || a bocca = raro a voce, verbalmente il resto te lo dirò a bocca || di bocca in bocca = si dice con riferimento a notizie, informazioni, che si diffondono rapidamente da una persona all'altra passare di bocca in bocca | andare di bocca in bocca | volare di bocca in bocca || fare boccucce = essere schifiltoso || per bocca = per via orale una medicina da prendersi per bocca || le Bocche di Bonifacio = stretto di mare che separa la Corsica dalla Sardegna || essere di bocca buona = non avere esigenze particolari nei cibi | figurato avere poche pretese, contentarsi facilmente || di bocca buona = si dice di persona che mangia di tutto | figurato di dice di chi si accontenta facilmente || avere la bocca buona dolce = sentire ancora il sapore buono di ciò che si è mangiato | figurato essere rimasto soddisfatto di qualcosa || lasciare la bocca buona = si dice di cibi o bevande che lasciano in bocca un sapore gradevole | figurato si dice di fatto o situazione che lascia un ricordo gradevole || cadere cacciarsi in bocca al lupo = cadere in un pericolo o in potere di una persona pericolosa || finire cadere in bocca a qualcuno = finire in suo potere, in sua balìa || cadere in bocca al nemico = figurato finire proprio nel mezzo del pericolo || di bocca caffa = si dice di persona dai gusti difficili || cavallo di bocca dura o duro di bocca = sport nell'equitazione, si dice di cavallo che non obbedisce al morso || cavar di bocca strappare le parole di bocca = figurato riuscire con fatica a far dire a qualcuno ciò che vogliamo; ottenere una risposta con gran fatica || chiudere la bocca = accostare le labbra | figurato tacere, fare silenzio | figurato mettere qualcuno a tacere impedendogli di parlare || chiudi quella bocca! = stai zitto!, taci! || non chiudere bocca = non smettere di parlare, parlare in continuazione || tappare chiudere cucire la bocca a qualcuno = fare tacere qualcuno, ridurlo al silenzio con qualsiasi mezzo || a bocca chiusa = in silenzio || tenere la bocca chiusa cucita = mantenere un segreto, tacere, rimanere in silenzio con ostinazione || stare a bocca chiusa = tacere, rimanere in silenzio || dire ciò che viene alla bocca = parlare a vanvera, senza considerazione, senza riflettere || bocca di colata = metallurgia apertura del crogiolo per effettuare la colata || far la bocca a una cosa = assuefarsi al gusto di qualcosa, abituarsi al suo sapore | figurato prendere un'abitudine, specialmente piacevole | figurato considerare qualcosa come già conseguita o realizzata || con la bocca e non col cuore = con le parole ma senza sentimento || avere sentirsi il cuore in bocca = sentire battere il cuore molto forte per spavento, emozione, sforzo || bocca di dama = pasta dolce delicatissima e molto friabile a base di farina, tuorli d'uova, mandorle e zucchero || a bocca stretta a denti stretti = controvoglia ammettere qualcosa a bocca stretta || mettere parole o discorsi in bocca a qualcuno = suggerire o attribuire a qualcuno parole o discorsi, specialmente non veri || essere di bocca dolce = essere delicato o difficile nel mangiare | figurato raro difficilmente accontentabile, di gusti difficili || lasciare qualcuno a bocca dolce = lasciare qualcuno soddisfatto || tenere a bocca dolce = tenere buoni, a bada con promesse, lusinghe || pinza a doppia bocca = tecnologia pinza per lattonieri e idraulici || fare la bocca a qualcosa = abituarsi, assuefarsi a qualcosa | pregustare qualcosa che piace, illudersi che qualcosa sia possibile rimanendo eventualmente delusi se non si realizza || bocca fatta = zootecnia bocca di un animale che presenta tutti gli incisivi permanenti || boccuccia del fico = botanica piccola apertura circolare alla base del siconio, detta astiòlo || bocca del forno = metallurgia l'apertura superiore del forno a tino, per la carica del materiale || bocca del fucile = parte anteriore del fucile || bocca da fuoco = propriamente: la parte tubolare di un pezzo di artiglieria, destinata a contenere e lanciare il proietto | per estensione pezzo di artiglieria, cannone || bocca del ghiacciaio = apertura sulla fronte del ghiacciaio dalla quale fuoriesce il torrente glaciale || bocca di granchio o di rancio = marineria attrezzo a forma di tenaglia aperta per favorire lo scorrimento dei cavi da ormeggio || bocca d'inferno o bocca sacrilega = bestemmiatore; persona maldicente || bocca inutile = chi consuma senza produrre o guadagnare e, in tempo di guerra, chi consuma viveri senza essere di aiuto alla difesa || bocca irradiante = elettronica terminazione aperta di guida d'onda, generalmente a forma di tromba, avente funzione di antenna || essere di bocca larga o largo di bocca = raro essere avido | essere volgare || essere largo di bocca e stretto di mano = figurato essere generoso solo a parole; non mantenere quanto promesso || lasciarsi uscire scappare sfuggire qualcosa di bocca = dire ciò che non si sarebbe dovuto dire || lavarsi sciacquarsi la bocca di qualcuno = sparlare di qualcuno || bocca di leone = botanica nome comune di una pianta perenne delle Scrofulariacee (Antirrhinum maius), con foglie lanceolate e fiori di vari colori; antirrino || levare togliere il pane di bocca a qualcuno = privare qualcuno anche del necessario per vivere || bocca libera = lo stesso che bocca a battente || avere la lingua (in bocca) = raro sapere esporre le proprie ragioni || lingua in bocca! = esortazione al silenzio o a tenere un segreto || mettere bocca lingua in qualcosa = intervenire, intromettersi in una questione || bocca di lupo = botanica nome comune di una pianta erbacea perenne delle Labiate (Melittis mellissophyllum), con foglie cuoriformi e fiori rossi e bianchi | botanica altro nome della pianta altrimenti nota come bella vedova militare nelle opere di fortificazione, cavità per riparare chi combatte | militare difesa accessoria di luoghi fortificati, costituita da una serie di buche tronco-coniche molto ravvicinate nel cui fondo sono piantati uno o due paletti verticali aguzzi | edilizia collegamento semplice fra due travi a sezione rettangolare, normali fra loro | architettura vano di aerazione per locali interrati, la cui apertura prende aria e luce da un'intercapedine, chiuso, al piano stradale, da una grata; anche le aperture a livello del piano stradale | architettura nell'edilizia carceraria, finestra di cella con chiusura inclinata in modo da permettere il passaggio di luce e aria solo dall'alto | marineria nodo scorsoio semplice che si fa girando su sé stesso il doppino di una corda usato per assicurare un cavo a un gancio | gastronomia nome di piccole paste dolci, formate con l'impasto del savarin o del babà, ma senza uvetta, cotte in stampini bassi, inzuppate di liquore e farcite di panna da un taglio che si fa alla loro sommità e che le apre come bocche || in bocca al lupo! = augurio scaramantico per chi deve affrontare una prova difficile o pericolosa o di esito incerto; si usa rispondere: crepi il lupo! || bocca del martello = la parte piana, contrapposta alla penna, con cui si batte || metter bocca in una cosa o su qualcosa = intromettersi a parlarne senza essere richiesti || a mezza bocca = si dice di cose dette non chiaramente, con reticenza, incertezza e malavoglia parlare a mezza bocca | una risposta a mezza bocca || avere molte bocche da sfamare = avere molte persone a carico || bocche della morsa delle tenaglie = tecnologia le due parti che stringono; sono dette anche ganasce || non ricordare dal naso alla bocca = avere una memoria molto corta || non aver né bocca né orecchi = rifiutarsi di parlare e di ascoltare || nettarsene la bocca = abbandonare il pensiero di una cosa vista l'impossibilità di conseguirla || bocca d'opera = teatro boccascena || bocca d'ordito = tessitura apertura che si forma per lasciar passare la navetta, durante il movimento dei licci || bocca d'oro = ittiologia pesce di mare dal corpo grigio argenteo e pinne rossastre; è ricercato per le carni pregiate | figurato persona eloquente che dice cose sagge || togliersi il pane di bocca = fare grandi sacrifici, privarsi del necessario per amore altrui || togliere la parola di bocca a qualcuno = figurato anticipare qualcuno mentre sta per parlare || parole che riempiono la bocca = parole pompose, altisonanti, di effetto || a bocca piena = detto di chi ha un boccone in bocca || esser portato per bocca = essere criticato || per bocca di qualcuno = per mezzo di altra persona lo informò per bocca dell'amico || a raso bocca = si dice di liquido che riempie completamente fino all'orlo un recipiente, specialmente una bottiglia || respirazione bocca a bocca = tecnica di rianimazione in cui l'aria è direttamente insufflata dal soccorritore alla persona priva di sensi || far bocca da ridere = atteggiare le labbra al sorriso || rifarsi la bocca = mangiare o bere qualcosa di buono per eliminare un cattivo sapore | figurato cercare una compensazione per cancellare una brutta impressione o un fatto sgradito || bocca rigurgitata = lo stesso che bocca a stramazzo || boccuccia di rose = persona delicata, che non appetisce fuorché cibi scelti; anche assoluto boccuccia che boccuccia, questo ragazzo! || sciogliere la bocca al sacco = dire tutto ciò che si ha in mente o nell'animo || bocca del sale = arcaico chi era colpito dall'imposta sul sale || bocca di scarico = qualsiasi apertura per lo scarico di materiali specialmente di rifiuto || avere la schiuma alla bocca = essere accecati dall'ira || aver sempre in bocca qualcuno o qualcosa = non stancarsi mai di parlare di qualcuno o qualcosa || bocca da sfamare = persona a carico || bocca dello stomaco = anatomia epigastrio;, apertura superiore dello stomaco che corrisponde al cardias || fare la bocca storta storcere stortare la bocca = fare una smorfia in segno di disgusto, disapprovazione, non gradimento || bocca a stramazzo = si dice quando il perimetro dell'apertura è solo in parte inferiore al livello del liquido nel recipiente || bocca svivagnata = bocca eccessivamente larga || essere sulla bocca di tutti = di persona o argomento che è a conoscenza di tutti ed è oggetto dei discorsi o delle chiacchiere della gente || venire alla bocca = venire detto spontaneamente || bocca della verità = buca a forma di mascherone a bocca aperta, dove si depositavano le denunce anonime | figurato si dice di persona sincera || bocca di un vulcano o vulcanica = apertura terminale del cratere di un vulcano e anche le aperture laterali sul corpo del vulcano, dalle quali fuoriesce la lava || cucirsi la bocca = trattenersi dal dire qualcosa che è non opportuno che si dica || a mezza bocca = forzatamente, di mala voglia, con reticenza e incertezza ammettere a mezza bocca | acconsentire a mezza bocca || risciacquarsi la bocca = passare un po\' d\'acqua da un lato all\'altro della bocca per eliminare residui di cibo rimasti || risciacquarsi la bocca di qualcuno = dire molto male in giro su qualcuno || sciacquarsi la bocca = passare un po\' d\'acqua da un lato all\'altro della bocca per eliminare residui di cibo rimasti || sciacquarsi la bocca di qualcuno = dire molto male in giro su qualcuno || sciacquarsi la bocca = fare sciacqui con acqua o con una soluzione medicamentosa | scherzoso bere un poco, specialmente alcolici || sigillarsi le labbra, la bocca = stare zitto, tacere, non dire parola || fare la bocca d\'orciolo = raro storcere la bocca || allegamento dei denti, della bocca = sensazione fastidiosa prodotta nella bocca da sostanze astringenti, come le frutta acerbe || parlare perché si ha la bocca, perché si ha la lingua, per dar aria ai denti e simili = dire delle sciocchezze, delle stupidaggini || levare, togliere a qualcuno la parola di bocca = anticipare, prevenire parlando ciò che qualcuno sta per dire || togliere, levare la parola di bocca a qualcuno = dire una parola che qualcuno sta per dire || troncare la parola in bocca a qualcuno = interrompere bruscamente il discorso, la frase che qualcuno sta dicendo || notizie che passano di bocca in bocca = notizie che si diffondono velocemente || passo, o bocca, d\'ordito = tessitura il vano, formato dallo spostamento dei fili d\'ordito, entro il quale passa la navetta || essere, andare sulla bocca di tutti = essere chiacchierato, oggetto di pettegolezzo || bocca d'opera = teatro lo spazio compreso entro la struttura architettonica dell'arcoscenico; l'apertura dèl palcoscenico; lo stesso che boccascena || bocca d'opera = teatro lo spazio compreso entro la struttura architettonica dell'arcoscenico; l'apertura dèl palcoscenico; lo stesso che boccascena



Proverbi


chi si taglia il naso, s'insanguina la bocca || con bocca e lingua castigate, molte pene avrai risparmiate || dalla mano alla bocca, spesso si perde la zuppa || Dio non manda mai bocca, che non mandi cibo || fa' che la tua bocca sia il carceriere della tua Iingua || fin ch'uno ha denti in bocca, non sa quel che gli tocca || finché l'uomo ha denti in bocca, non sa mai quel che gli tocca || fintanto che la bocca mangia e il culo rende, accidenti alle medicine e a chi le vende || francese per la vita, tedesco per la bocca || i complimenti son fatti per la bocca, non per il cuore || i saggi hanno la bocca nel cuore, e i matti il cuore in bocca || il mattino ha l'oro in bocca || il pauroso ha la bocca piena di minacce || il regalo chiude la bocca a chi lo fa e la spalanca a chi lo riceve || il riso abbonda sulla bocca degli stolti || il vino entra dalla bocca e si sente nelle gambe || in bocca chiusa non cade pera || in bocca chiusa non entran mosche || in bocca del discreto ciò ch'è pubblico è segreto || l’adulatore ha il miele in bocca e il fiele nel cuore || la bocca gli puzza ancora di latte || la bocca non paga gabella || la calunnia ricevuta resta in bocca a chi l'ha avuta || la calunnia maledetta resta in bocca a chi l'ha detta || la pecora sarebbe buona se la bocca l'avesse in montagna ed il culo in campagna || la pecora sul culo è benedetta e nella bocca maledetta || la verità non vuol foglie davanti alla bocca || l'adulatore ha il miele in bocca e il fiele nel cuore || lago di Garda e Bocca di celina porta spesso la rovina || le mani dimenticano facilmente quel che ha promesso la bocca || le ore del mattino (o della mattina) hanno l'oro in bocca || lingua senese e (o in) bocca pistoiese || lingua toscana in bocca romana || l'uomo savio non ha né orecchi, né occhi, né bocca, né vede o sente ciò che non gli tocca || matrigna, ceffon torce, e bocca ti digrigna || Napoletano largo di bocca e stretto di mano || nella bocca del discreto ciò che è pubblico diventa segreto || non metter bocca dove non ti tocca || non si fa le spese a bocche inutili || non ti mettere in cammino, se la bocca non sa di vino || non v'è armonia più bella dell'armonia del cuore e della bocca || ogni bocca ha il suo morso || onestà di bocca assai vale e poco costa || palla in bocca e fiasca in mano || parole di bocca e pietra gettata, chi le raccoglie perde la giornata || poni il tuo segreto in bocca al Bosforo e lo dirà al mar nero || povera quella bocca che mangia con la rocca || quando cadono i maccheroni in bocca tutti li sanno mangiare || quando la lepre perde il passo, convien che cada in bocca ai cani || quel che tre bocche sanno, tutti sanno || riso abbonda sulla bocca degli stolti || se non prega il cuore poco vale il pregare della bocca || se vuoi che la roba si faccia, chiudi la bocca e muovi le braccia || spesso la bocca ride, mentre il cuore piange || tal ti ride in bocca, che dietro te l'accocca || tanta bocca ha il barile, quanta la botte || tieni la bocca chiusa, se non vuoi che ti sfugga l'oro di bocca || tra la bocca e il boccone mille cose accadono || trist'a quella bocca (o musa) che non sa trovar la scusa || tutte le bocche son sorelle: ed aggiungesi da quella del lupo in fuori, che vuole tutto per sé || tutto è amaro per chi ha il fiele in bocca || una testa savia ha la bocca chiusa


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

boca (s. femm.)
bocage (s. masch.)
bocardello (s. masch.)
bocardelo (s. masch.)
bocardo (s. masch.)
bocca (s. femm.)
bocca- (pref.)
boccacceggiare (v. intr.)
boccacceggiato (part. pass.)
boccaccescamente (avv.)
boccaccesco (agg.)
boccaccevole (agg.)
boccaccevolmente (avv.)
boccaccia (s. femm.)
boccacciano (agg.)
boccaccino (s. masch.)
boccaccio (s. masch.)
boccadopera (s. femm.)
boccadoro, bocca d'oro (s. femm.)
boccagialla (s. femm.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 4