Dizionario Italiano





bùe 
bù|e
pronuncia: /ˈbue/
sostantivo maschile

1 zoologia toro castrato e addomesticato, di grossa stazza, con pelo corto, due corna cave, rotonde, lisce, coda terminante con un fiocco di peli; molto resistente alla fatica, utilissimo all'uomo come animale da lavoro o da macello mangiare come un bue | carro trainato da una coppia di buoi | bue da lavoro | una coppia di buoi | mettere il carro innanzi ai buoi | moglie e buoi dei paesi tuoi | forte come un bue | uova all'occhio di bue | occhio di bue | attaccare i buoi all'aratro | lavorare come un bue | non aver mai visto corna ai buoi | chiudere la stalla quando i buoi sono scappati | nerbo di bue

2 la carne macellata di tale animale carne di bue | bistecca di bue | rolate di bue | stufato di bue | bue brasato al barolo | coscia di bue | bue macellato di fresco | arrosto di bue | filetto di bue

3 figurato uomo sciocco, ottuso, ignorante, stupido, grossolano, duro nell'apprendere bue muto | pezzo di bue! | parco buoi | un gran bue | bue d'oro | dare del bue a qualcuno | avere del bue | buscarsi del bue | fare il bue | testa di bue!

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREbue
PLURALE
PLURALE
SINGOLAREbuoi
PLURALE

permalink
<<  buduma bueggiare  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


chiudere la stalla quando sono fuggiti i buoi = tentare di porre rimedio a qualcosa quando ormai è troppo tardi || lingua di bue = botanica altro nome comune della buglossa e della fistulina, un fungo Basidiomicete commestibile delle Poliporacee (Fistulina hepatica), a forma di ventaglio che cresce sui tronchi degli alberi | armi arma medievale a forma di daga, a lama corta e larga a forma di triangolo isoscele || all'occhio di bue = gastronomia detto di uova cotte al burro in tegame non strapazzate || occhio di bue = cinema teatro riflettore che concentra la luce in un unico punto, usato per illuminare una scena dall'alto | architettura finestrino di forma ovale o rotonda che si pratica in una parete, spec. nel tamburo di una cupola | marineria oblò chiuso che permette l'illuminazione delle parti interne della nave | botanica altro nome comune della pianta altrimenti nota come buftalmo (Buphthalmum salicifolium) || uovo all'occhio di bue = uovo al tegame, cotto nel burro con il tuorlo lasciato integro || all'occhio di bue = gastronomia detto di uova cotte al burro in tegame non strapazzate || occhi di bove o bovini = occhi grandi e sporgenti, specialmente inespressivi || occhio di bue = cinema teatro riflettore che concentra la luce in un unico punto, usato per illuminare una scena dall'alto | architettura finestrino di forma ovale o rotonda che si pratica in una parete, spec. nel tamburo di una cupola | marineria oblò chiuso che permette l'illuminazione delle parti interne della nave | botanica altro nome comune della pianta altrimenti nota come buftalmo (Buphthalmum salicifolium) || uovo all'occhio di bue = uovo al tegame, cotto nel burro con il tuorlo lasciato integro || bue marino = zoologia altro nome comune dell'animale altrimenti noto come sirenide ritina di Steller (Hydrodamalis gigas) || bue d'oro = figurato persona ricca e ignorante || tiro di buoi = insieme dei buoi aggiogati allo stesso carro || accollare i buoi = regionale nell'uso toscano: avvezzare i buoi al giogo || attaccare i buoi all'aratro, i cavalli al carro = zootecnia aggiogare i buoi, i cavalli con appositi finimenti || una bica di vacca, di bue = zootecnia mucchio di escrementi di bestie bovine || bue grasso = macelleria varietà di bue dalla carne particolarmente grassa e gustosa || bue marino = zoologia altro nome comune dell'animale altrimenti noto come dugongo (Dugong dugong) che vive sui bassi fondali del Mar Rosso e dell'Oceano Indiano e sulle coste dell'Australia || bue muschiato = zoologia nome comune di un grosso mammifero erbivoro, unica specie del genere Ovibove (Ovibos moschatus), diffuso nelle regioni artiche e così detto perché emana un caratteristico odore di muschio, con orecchie piccole, muso peloso, corna larghe, aderenti al capo, rivolte lateralmente verso il basso e poi risalenti verso l'alto, pelo lungo e scuro che arriva fino ai piedi, folta criniera e coda rudimentale || occhio di bue = architettura finestrino ovale o rotondo | figurato occhio molto grande | per estensione lente convessa di lanterna || bue grugnente = zoologia altro nome comune dell'animale altrimenti noto come yak (Poephagus grunniensis o Bos grunniensis) || uova all'occhio di bue = gastronomia uova cotte al burro in tegame senza rompere il tuorlo || forte come un bue = molto forte || lavorare come un bue = lavorare duramente e senza riposo || mettere il carro innanzi ai buoi = fare prima quel che va fatto dopo, contro la logica e il buon senso, a proprio rischio e pericolo; essere troppo precipitosi nel fare qualcosa || chiudere la stalla quando i buoi sono scappati = correre ai ripari quando è troppo tardi || nerbo di bue = bastone elastico e durissimo fatto con nervi di bue disseccati e intrecciati || non aver mai visto corna ai buoi = raro si dice di chi si meraviglia di tutto || mangiare come un bue = mangiare moltissimo || avere del bue = raro essere ignorante o stupido || bue d'oro = uomo ricco ma ignorante || fare il bue = fare lo stupido, l'imbecille o fingersi tale || parco buoi = finanza nel gergo borsistico: l'insieme di coloro che, privi di competenze specifiche e di esperienza, giocano in borsa attratti dal miraggio di facili guadagni || dare, toccare, buscarsi del bue = dare o ricevere l'appellativo di bue per qualche sciocchezza fatta || bue muto = ecclesiastico epiteto spregiativo dato a san Tommaso d'Aquino in gioventù, perché pareva poco sveglio || bue delle giungle = zoologia altro nome comune dell'animale altrimenti noto come gaur indiano (Bos gaurus) || bue delle torbiere = paleontologia bovide fossile del periodo pleistocenico, considerato uno dei capostipiti delle forme moderne (Bos brachyceros) || bue primigenio = zoologia progenitore del bue domestico europeo (Bos taurus o Bos primigenius)



Proverbi


chi semina sulla strada, stanca i buoi e perde la semenza || chi vince poi, perde il sacco e i buoi || chiudere la stalla quando i buoi sono scappati || con un solo bue, non si può far buon solco || dai buoi vecchi, imparano ad arare i giovani || dal vitello, si conosce il bue || donna e buoi, dei paesi tuoi || gli uomini si legano per la lingua, e i buoi per le corna || il bue lascialo pisciare e saziar di arare || il bue magro serve malamente da vivo, quello grasso serve da vivo e da morto || il bue mangia il fieno, perché si ricorda che è stato erba || il bue non domo, in terra aliena si fa mansueto e domo || il bue per le corna, e l'uomo per la parola || il ladro dell'ago va all'ovo, dall'ovo al bue, dal bue alla forca || imparano dai buoi vecchi ad arare i giovani || l'acqua d'aprile, il bue ingrassa, il porco uccide, e la pecora se ne ride || ladro dell'ago va all'ovo, dall'ovo al bue, dal bue alla forca || lavoro non ingrassò mai bue || le parole legano gli uomini, e le funi le corna ai buoi || letame di cavallo non fa fallo, quello di bue fa quello che può, quello di pecora fa moltissimo || l'uomo per la parola e il bue per le corna || mai mettere il carro davanti ai buoi || marzo o buono o rio, il bue all'erba e il cane all'ombra || mogli e buoi dei paesi tuoi || Natale in venerdì, vale due poderi : se viene in domenica, vendi i bovi e compra la melica || non bisogna mettere il carro davanti ai buoi || pasqua in giove vendi la cappa e gettala ai buoi || per bisogno di buoi s'ara con gli asini || per bisogno di buoi s'ara con gli asini || quando il bue starnuta, il tempo muta || scarsa messe daranno i campi tuoi, se grassi nella stalla avrai tenuto i buoi || se il bue non vuole arare, c'è poco da fischiare || solo il bue vecchio muove le carra arrestate || tal bue crede andare a pascere, che poi ara || tanto caca un bue, quanto un uccellino || tira più un filo di benevolenza che cento paia di buoi || tira più un pelo di donna che un carro di buoi || vacche e buoi di strigliare spesso bada, perché la striglia è una seconda biada || val più un buon giorno con un uovo, che un mal'anno con un bue || val più un'acqua tra aprile e maggio, che i buoi con il carro



Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

budriese (agg.)
Budriese (s. masch. e femm.)
buduar (s. masch.)
buduco (agg. e s. masc.)
buduma (agg. e s. masch. e femm.)
bue (s. masch.)
bueggiare (v. intr.)
buesco (agg.)
buessa (s. femm.)
bufaga (s. femm.)
bufagina (s. femm.)
bufago (s. masch.)
Bufago (s. masch.)
bufala (s. femm.)
bufalaio (s. masch.)
bufalara (s. femm.)
bufalaro (s. masch.)
bufalata (s. femm.)
bufalina (s. femm.)
bufalino 1 (agg.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 6