Dizionario Italiano





cavàllo 
ca|vàl|lo
pronuncia: /kaˈvallo/
sostantivo maschile

1 zoologia grosso mammifero erbivoro con testa lunga, collo diritto rivestito di criniera coda corta con peli lunghissimi, orecchie corte e diritte, arti con un solo dito coperto dallo zoccolo; serve da cavalcatura e da tiro (famiglia: Equidi)

2 fisica unità di misura della potenza di un motore

3 attrezzo usato in ginnastica per fare volteggi

4 nel gioco degli scacchi, pezzo a forma di testa di cavallo

5 una delle figure delle carte napoletane

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREcavallo
PLURALEcavalla
PLURALE
SINGOLAREcavalli
PLURALEcavalle

permalink
<<  cavallirese cavallona  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


cavallo di bocca dura o duro di bocca = sport nell'equitazione, si dice di cavallo che non obbedisce al morso || condurre a mano un cavallo = condurre un cavallo per la briglia senza cavalcarlo || cavallo di corso = cavallo veloce || a tempo di guerra ogni cavallo ha soldo = || cavallo quotato a tre a cinque a dieci = sport nei concorsi ippici, significa che il cavallo, in caso di vittoria, frutterà a chi ha scommesso su di esso, una somma tre, cinque, dieci volte maggiore || cavallo scalzato = zootecnia cavallo avvezzo a camminare senza ferri, cosicché manca quasi completamente di unghia || prendere il cavallo per le briglie il toro per le corna = figurato affrontare direttamente e con estrema decisione una persona problematica o una situazione difficile || cavallo che sente il freno, che sente il morso = equitazione cavallo sensibile al freno o al morso, docile || un cavallo che non sente la frusta = si dice di cavallo che non obbedisce neanche alle frustate (anche in senso figurato e esteso) || giocare sopra un numero, una carta, un cavallo = giocare puntando su quel numero, su quella carta, su quel cavallo || cavallo–vapore ora o cavallo ora = fisica unità pratica di misura del lavoro, pari al lavoro compiuto in un'ora da una macchina che sviluppi la potenza di 1 cavallo–vapore e cioè a 270.000 chilogrammetri e a 2 650 000 Joule || cavallo quadrigario = raro cavallo da tiro a quattro || razza anglo–normanna cavalli anglo–normanni = zootecnia razza di cavalli, distinta in varie sottorazze, originaria del nord della Francia, notevole per la robustezza e l'eleganza del portamento, a mantello baio || mettere un cavallo alla cravache = equitazione aizzare un cavallo con il frustino al massimo sforzo in prossimità del traguardo || salire o credersi sul cavallo d'Orlando = arcaico essere troppo sicuro di sé, avere grandi pretese || un cavallo che va al passo = equitazione cavallo che non va al trotto o al galoppo || cavalli di branco = zootecnia cavalli allevati in stato di libertà || campa cavallo, che l'erba cresce = nelle cose ci vuole pazienza || far cavalli e fanti = arcaico arruolare truppe || cavallo pegaseo = mitologia letterario Pegaso || cavalli di branco = zootecnia cavalli allevati in stato di libertà || campa cavallo, che l'erba cresce = nelle cose ci vuole pazienza || cavallo arcato = veterinaria cavallo che presenta arcatura || un atleta, un cavallo che ha molti numeri = atleta, cavallo che ha molte probabilità di vincere la gara || cavallo arcuato = veterinaria cavallo con i garretti vicini l'uno all'altro || cavallo barbaresco = letterario cavallo da corsa, di razza berbera, originario della Barberia tener è solito / in stalla barbareschi [Ariosto] || cavallo fatto = equitazione cavallo domato || a ferro di cavallo = a semicerchio, in forma semicircolare, come una U capovolta con le estremità leggermente ravvicinate arco a ferro di cavallo | disporre i tavoli a ferro di cavallo | disporsi a ferro di cavallo | tavola a ferro di cavallo | piazza a ferro di cavallo | teatro a ferro di cavallo | platea a ferro di cavallo || ferro di (o da) cavallo = protesi metallica a forma di U, che si inchioda sotto agli zoccoli degli equini, spesso anche dei bovini, per proteggerli, foggiata come l'orlo plantare dello zoccolo che deve proteggere | ciondolo ornamentale di tale forma usato come portafortuna | araldica specialmente nell'araldica polacca: figura frequente negli scudi; ogni ferro ha sei chiodi e ha l'attributo d'inchiodato se questi sono di smalto diverso; la sua posizione ordinaria è con le estremità rivolte in basso, altrimenti si dice riversato | zoologia altro nome comune dei pipistrelli del genere Rinolofo, caratterizzati da espansioni membranose sul naso, terminanti a ferro di cavallo || giocare ai cavalli, giocare un cavallo = scommettere sull'esito della gara || giocare su un numero, su un cavallo = giochi scommettere una somma su un numero, su un cavallo || cavallo che sente il morso o dolce, delicato di morso = equitazione cavallo che ubbidisce al morso, che ubbidisce docilmente e subito al comando del guidatore || cavallo duro di morso = equitazione cavallo che sente poco il morso che non risponde subito al comando del guidatore || un cavallo alato = letterario un ippogrifo || il cavallo alato = mitologia letterario Pegaso || parere il cavallo dell'apocalisse = scherzoso detto di cavallo magrissimo || agitare i cavalli = spronare i cavalli, incitarli alla corsa || salire a cavallo in appoggio = equitazione modo corretto di salire a cavallo senza l'utilizzo delle staffe || arma a cavallo = militare la cavalleria || attaccare i buoi all'aratro, i cavalli al carro = zootecnia aggiogare i buoi, i cavalli con appositi finimenti || cavalli ballerini = nei circhi equestri: cavalli addestrati a compiere evoluzioni e passi di danza || coda di cavallo = acconciatura femminile con i capelli legati sulla nuca e ricadenti sciolti in un ciuffo che ricorda la coda di un cavallo farsi la coda di cavallo § portare la coda di cavallo | botanica lo stesso, ma meno comune, che coda cavallina | anatomia lo stesso, ma meno comune, che coda equina || a cavallo = locuzione di comando impartita a militari perché montino in sella | con valore aggettivale: detto di un militare, un poliziotto e simili che svolge servizio a cavallo carabiniere a cavallo § poliziotti a cavallo § vigili a cavallo | con valore prepositivo: di traverso su qualcosa sedere a cavallo di un ramo | con valore prepositivo: tra, nel periodo che intercorre fra a cavallo di due secoli § a cavallo tra Ottocento e Novecento | con valore avverbiale: cavalcando, a cavalcioni a cavallo di un mulo § a cavallo di un muretto § recarsi a cavallo in un luogo | figurato nella condizione di chi ha superato la parte più ardua di una prova o è certo di raggiungere il fine desiderato essere a cavallo § sentirsi a cavallo || stare, essere a cavallo = cavalcare, essere in groppa, sulla sella di un animale o essere a cavalcioni di qualcosa stare a cavallo di un muro § stare a cavallo di una panca § stare a cavallo di un ramo | essere sicuri di raggiungere lo scopo prefissato, avendo ormai superato le maggiori difficoltà; essere a buon punto, in condizioni propizie || stare a cavallo d'un fosso = stare con una gamba su una proda e una sull'altra || mettere qualche cosa a cavallo di un'altra = sovrapporre qualcosa a qualcos'altra in modo che la ricopra ripiegandosi ai due lati come le gambe di chi cavalca || a cavallo di due secoli, di due epoche = figurato nel periodo comprendente la fine di un secolo o di un'epoca e l'inizio del secolo o dell'epoca quello successivi || cavallo da monta o da razza = lo stesso, ma meno comune, che stallone || cavallo a dondolo = giocattolo di legno e cartapesta, a forma di cavallo più o meno stilizzato, posto in bilico su due assicelle ricurve che gli consentono di dondolare || cavallo di battaglia = cavallo che gli antichi condottieri riservavano al combattimento | scena, opera o parte che un artista interpreta particolarmente bene mostrando le sue migliori qualità | per estensione attività, argomento o disciplina in cui si è eccelle la matematica è il mio cavallo di battaglia || cavallo di donna = giochi negli scacchi: cavallo che nella disposizione iniziale dei pezzi è sul lato della regina; si abbrevia CD || cavallo di Frisia = militare difesa accessoria mobile delle fortificazioni campali o permanenti, oggi costituita da un cavalletto a doppia X avvolto di filo spinato, usato anche per sbarrare strade, passaggi obbligati, varchi dei reticolati || dente di cavallo = gastronomia (specialmente al plurale) tipo di pasta da minestra a forma di grossi cannolicchi ricurvi || cavallo di ritorno = linguistica voce passata a una lingua straniera come prestito e tornata alla lingua originaria con mutamenti formali e semantici | figurato raro persona o cosa tornata in circolazione dopo un lungo periodo di latitanza | notizia già pubblicata o divulgata che dopo qualche tempo torna come di rimbalzo, dopo un lungo giro, al punto di origine || cavallo-vapore o cavallo vapore = fisica unità di misura pratica della potenza di una macchina pari a 75 chilogrammetri al secondo, ovvero 735,5 watt potenza di quindici cavalli § motore da 100 cavalli § quanti cavalli ha la tua auto? § motore da trenta cavalli || cavallo con maniglie = sport attrezzo ginnico con due impugnature semicircolari sporgenti dal dorso che consentono la presa delle mani col quale si possono eseguire anche le oscillazioni in verticale || cavallo di razza = equitazione lo stesso, ma meno comune, che purosangue | figurato persona dotata di grandi qualità, prestigio, carisma nel campo in cui opera quel politico è un vero cavallo di razza || cavallo di Troia = secondo il racconto dell'«Iliade»: grande cavallo di legno che fu abbandonato dai Greci presso le mura di Troia, e che fu introdotto in città dai troiani stessi, pieno di guerrieri guidati da Ulisse che riuscirono così nella notte ad aprire le porte di Troia ai compagni, provocando la caduta della città | figurato operazione apparentemente innocua o favorevole che nasconde la possibilità di gravi danni; astuzia, inganno | figurato persona infiltrata in un'organizzazione a scopo di spionaggio a favore di altri | informatica virus nascosto all'interno di un programma, che penetra attraverso di esso nella memoria del computer; lo stesso, ma meno comune, che trojan || cavallo fiscale = autoveicoli misura convenzionale di riferimento per la valutazione fiscale dei motori a scoppio di un veicolo o di un natante, stabilito ai fini del pagamento della tassa di circolazione, ecc. || cavallo frisone = zootecnia cavallo robusto, dal mantello baio, con caratteristici ciuffi di lunghi peli ai piedi || cavallo di San Francesco = figurato il bastone, in quanto unico compagno di viaggio del santo || andare col cavallo di san Francesco = figurato andare a piedi || cavallo dell'Apocalisse = figurato rozza, ronzino vecchio e male in arnese, alludendo al cavallo scheletrico cavalcato dalla Morte nell'Apocalisse || cavallo marino = araldica figura chimerica di un cavallo che dal ventre in giù prende la forma di pesce || cavallo delle streghe = entomologia nome popolare della mantide religiosa || cavallo delle fate = entomologia nome popolare del grillo || da cavallo = figurato grande, straordinario, eccessivo errori da cavallo § febbre da cavallo § cura da cavallo § raffreddore da cavallo § dose da cavallo || raffreddore, febbre da cavallo = medicina raffreddore, febbre molto violenti || dose da cavallo = dose molto abbondante, esagerata, riferito specialmente a farmaci || cura da cavallo = medicina cura molto forte (anche in senso figurato) || errori, spropositi da cavallo = figurato errori, spropositi enormi e grossolani || cavallo d'acciaio = arcaico la bicicletta o la moto, al tempo dei pionieri di questi sport || cavallo di Orlando = figurato simbolo di impegno o entusiasmo eccessivo per un nonnulla, lui monta sul cavallo di Orlando || cavallo da posta = cavallo usato un tempo per lunghi viaggi, che veniva cambiato a ogni stazione di posta || cavallo sottomano = equitazione nelle pariglie: il cavallo che non è montato, e che il conducente del cavallo montato guida con le sole redini || cavallo alato = mitologia Pegaso || cavallo in lungo = sport specialità della ginnastica artistica maschile, nella quale le oscillazioni sono compiute in orizzontale || piede di cavallo o equino = medicina malformazione del piede umano; lo stesso, ma meno comune, che equinismo || fare un cavallo = tessitura saltare qualche filo nel tessere || dare un cavallo = arcaico percuotere con frusta o nerbo || un ragazzo posto a cavallo d'un altro = arcaico punizione un tempo in uso nelle scuole || tassa dei cavalli = storia antico tributo imposto a carico dei proprietarî di beni immobiliari per il mantenimento dei cavalli o dell'esercito in genere || cavallo di battaglia = figurato attività, materia, lavoro, attività in cui si eccelle; pezzo forte il canto è il mio cavallo di battaglia || il cavallo non beve = economia figurato gergale detto di situazione economica generale che ristagna a causa dell'assenza di domanda e di investimenti produttivi || cavallo bizzarro = zootecnia cavallo focoso, vivace, facile ad adombrarsi || cavallo bretone = zootecnia ogni cavallo della razza bretone || Cacciatori a cavallo = storia milizia costituita in Francia nel 1757, in aggiunta alla fanteria leggera | storia corpo militare, costituito da Napoleone nell'esercito d'Italia, corpo che combatté in Germania, Russia e Spagna || calzoni da cavallo = abbigliamento calzoni molto larghi alla coscia e stretti sotto il ginocchio || cambiare cavallo = in passato: cambiare cavallo alla stazione di posta per montarne uno più vigoroso | figurato scegliere nuove alleanze o strategie



Proverbi


l'occhio del padrone ingrassa il cavallo = nessuno può curare i propri interessi meglio del diretto interessato, le proprie faccende si fanno meglio da sé | per il buon funzionamento di una azienda è necessaria la presenza vigile di chi vi è più direttamente interessato || chi porta la moglie a ogni festa e il cavallo a bere a ogni fontana, alla fine dell'anno avrà il cavallo bolso e la moglie puttana || chi tiene il cavallo e non ha strame, in capo all'anno si gratta il forame || chi va a cavallo da giovane, va a piedi da vecchio || comprar cavalli e tor moglie; serra gli occhi e raccomandati a Dio || con un cavallo d'oro, si va per tutto il mondo || da puledro scabbioso, talvolta cavallo prezioso || da ricca casa compra il cavallo e da casa povera piglia moglie || dappoiché i decreti hanno avuto ale, e i soldati valigie, e che i monaci vanno a cavallo, ogni cosa è andata male || di puledro scabbioso, alle volte hai cavallo prezioso || dodici galline e un gallo, mangiano come un cavallo || donna che piange, cavallo che suda, sono più falsi di giuda || donna in treccia, cavallo in cavezza || e cade anche un cavallo che ha quattro gambe || femmine, vino e cavallo, mercanzia di fallo || figliuole d'osti e caval di mugnai, non te n'impacciar mai || i danari fan correre i cavalli || i soldati fanno come i cavalli che annitriscono a chi li governa e tiran calci al padrone || il cavallo tanto va tanto vale || il fatto dei cavalli non istà nella groppina || il male viene a cavallo e se ne va a piedi || in mancanza di cavalli, trottano anche gli asini || l’occhio del padrone ingrassa il cavallo || la briglia regge il cavallo e la prudenza l'uomo || la cavalla per un fil d'erba si spalla || la fame in Inghilterra comincia dalla mangiatoia del cavallo || la gatta caro vende, e il cavallo mezzo dona || la sferza al cavallo, la cavezza all'asino || la statura del cavallo sta nel cassone della biada || la superbia andò a cavallo e tornò a piedi || la superbia va a cavallo e torna a piedi || legna, fieno e cavalli mercanzia da disperati || letame di cavallo non fa fallo, quello di bue fa quello che può, quello di pecora fa moltissimo || libri e cavalli non s'imprestan mai || l'Inghilterra è il paradiso delle donne, il purgatorio degli uomini e l'inferno dei cavalli || l'occhio del padrone ingrassa il cavallo || mal si giudica il cavallo dalla sella || meglio cavallo fatto che puledro matto || molti cavalli e molti cani fanno di un signore un contadino || né cavalli né giardini, non son pei poverini || né cavallo, né moglie, né vino non li lodare a nessuno || non c'è uomo che non erri, né cavallo che non sferri || non creder lode a chi suo caval vende, né a chi dar moglie intende || non si giudica il cavallo dalla sella || ognuno sa quanto corre il suo cavallo || per un chiodo si perde un ferro, e per un ferro un cavallo || piccion grossi e cavalli a vettura, è bravo chi la dura || quando crediamo d'essere a cavallo siamo per terra || quando i cavalli ruzzano, il padrone stenta || quando il villano è a cavallo, non vorrebbe mai che facesse sera || quando la greppia è vuota, i cavalli si tirano calci || se il cavallo è buono e bello, non guardar razza o mantello || se viene dal monte affrontalo, se viene da valle sprona il cavallo || si batte la sella per non battere il cavallo || tardi vien la biada, se il cavallo è morto || tre cose sono ingannevoli in ogni tempo: erba in rugiada, cavallo in arnese e donna in bella veste || una giovine in mano a un vecchio, un uccello in mano a un ragazzo, un cavallo in mano a un frate, son tre cose strapazzate || uomo a cavallo, sepoltura aperta || vale di più un asino che porti, che un cavallo che butti in terra || viene asin di monte, caccia caval di corte


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

cavallino 1 (agg.)
cavallino 1 (s. masch.)
cavallino 2 (s. masch.)
cavallirese (agg.)
cavallirese (s. masch. e femm.)
cavallo (s. masch.)
cavallona (s. femm.)
cavallone (s. masch.)
cavallottino (s. masch.)
cavallotto (s. masch.)
cavallo–vapore, cavallo vapore (s. masch.)
cavalluccio (s. masch.)
cavalocchi (s. masch.)
cavalocchio (s. masch.)
cavamacchie (s. masch.)
cavamento (s. masch.)
cavana 1 (s. femm.)
cavana 2 (s. femm.)
cavana 3 (s. femm.)
cavanella (s. femm.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 3