Dizionario Italiano





cènto 
cèn|to
pronuncia: /ˈʧɛnto/
aggettivo numerale cardinale

1 indica una unità composta da dieci decine

2 molti, parecchi

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREcento
PLURALEcento
PLURALE
SINGOLAREcento
PLURALEcento

permalink
<<  centistero centobuchese  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


avere cento braccia = riuscire a far tutto || correre a cento all\'ora = percorrere cento chilometri in un\'ora a bordo di un veicolo || numero 100 = popolare eufemismo il gabinetto, su cui più comunemennte è, o era, apposta la targhetta 00 || è, vale cent'ori = arcaico si dice di persona o cosa che, anche senza valere molto, è assai migliore di un'altra con cui si confronta || quattro per cento = sport nell'atletica e nel nuoto, staffetta di 400 m in cui ciascuno dei quattro atleti corre o nuota per 100 m || cent'anni, mille anni = un tempo lunghissimo indeterminato eh! padre, son anni e anni che la non mi vuol far noci [Manzoni];



Proverbi


chi ruba a un buon ladron, ha cent'anni di perdon || chi ruba, pecca uno; e chi è rubato pecca cento || chi si fa i fatti suoi, campa cent'anni || chi uno ne punisce, cento ne ammonisce || chi vuol un pero ne ponga cento, e chi cento susini ne ponga uno solo || dal rubare al restituire, si guadagna trenta per cento || di qui a cent’anni, tanto varrà il lino quanto la stoppa || è meglio cento beffe, che un danno || è meglio un aiuto, che cento consigli || è meglio un andare, che cento andremo || è meglio un papa vivo, che cento morti || è meglio un tieni tieni, che cento piglia piglia || è meglio vivere un giorno da leone, che cento anni da pecora || e non è un per cento di sua sorte contento || facciami ben, facciami mal, in cent'anni saremo egual || fai un passo falso oggi e cento vite non basteranno a redimerti || gallina mugellese, ha cent’anni e mostra un mese || gettò il pazzo un anello in fondo al mare che cento savi non sapran trovare || ha cento volte un uomo flemma e giudizio, alla centuna corre al precipizio || i nostri vecchi istavan cent'anni col culo a la piova prima di fare un proverbio || i proverbi li facevano i vecchi, e stavan cent'anni e li facevan sulla comoda || il mal dei cent'anni vien troppo presto || in cento anni e cento mesi, l'acqua torna ai suoi paesi || in cento libbre di legge, non v’è un’oncia di amore || in mille uno, in cento nessuno || la tosse a non curarla dura cento giorni e a curarla dura cento e uno || la vecchia impara fino a 100 anni || la vittoria ha cento padri, la sconfitta è orfana || lega più un'attenzione che cento catene || l'odorato del corpo è un sentimento che dieci volte piace e offende cento || l'ombra del convento la rende il cento per cento || maledetto il giovane di cento anni, e benedetto il vecchio di venti || marito e moglie della tua villa, compari e comari lontan cento miglia || meglio dieci donare che cento prestare || meglio un fiorino guadagnato che cento ereditati || meglio una festa che cento festicciole || morte desiderata, cent’anni per la casa || non troverai un uomo in mezzo a cento, che della sorte sua viva contento || omo da vino, dieci per un duino; donna da vino, cento per duino || più vale un padre, che cento pedagoghi || più vale una savia donna filando, che cento triste vegliando || pugliese, cento per forca e un per paese || puo sospettar di un solo indizio, ma cento non bastano per formar giudizio || quando scappa un punto, ne scappan cento || quando un cane comincia ad abbaiare contro qualcosa, altri cento lo imitano || quanto scriver puoi tu, in prosa o in rima, è già stato scritto cento volte prima || Roma a chi nulla in cent'anni, a chi molto in tre dì || tanto sparpaglia una gallina, quanto radunan cento || tira più un filo di benevolenza che cento paia di buoi || un buon paio d'orecchi stancano cento male lingue || un disordine ne fa cento || un furfante governa cento poltroni, e cento poltroni non governano un furfante || un momento di gioia compensa cento anni di amarezza || un nemico è troppo e cento amici non bastano || un padre campa cento figli e cento figli non campano un padre || un pane dura cento miglia, e cento pani non durano un miglio || un uomo ne val cento (o mille), e cento non ne vagliono uno || un uomo nuoce a cento, e cento non giovano a uno || una ne paga cento (o una le paga tutte) || un'ora di contento sconta cent'anni di tormento || val più un amico che cento parenti || val più un piacere da farsi che cento di quelli fatti || val più una berretta che cento cuffie || val più una cosa fatta che cento da fare || val più una frustata che cento arri là || val più una messa in vita che cento in morte || val più uno a fare che cento a comandare || val più un'oncia di sorte, che cento libbre di sapere || vale più una cosa fatta che cento da fare || vale più un'ora di allegria che cento di malinconia || vecchio che si cura, cent'anni dura



Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

centinodio (s. masch.)
centinone (s. masch.)
centinormale (agg.)
centista (s. masch. e femm.)
centistero (s. masch.)
cento (agg. num. card.)
centobuchese (agg.)
centobuchese (s. masch. e femm.)
centocchio (s. masch.)
centocchi (s. masch.)
centochilometri (s. femm.)
centocinquanta (agg. num. card.)
centocinquanta (s. masch.)
centodiciotto (s. masch.)
centodieci (agg.)
centodieci (s. masch.)
centodieci (s. masch. pl.)
centododici (s. masch.)
centofoglie (s. femm.)
centogambe (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 2