Dizionario Italiano





compagnìa 
com|pa|gnì|a
pronuncia: /kompaɲˈɲia/
sostantivo femminile

1 condizione di chi s'intrattiene con altri

2 complesso di persone che si riuniscono per divertimento o per svolgere attività comuni

3 ordine religioso; confraternita

4 società commerciale, specialmente di assicurazioni, di navigazione, ecc.

5 reparto militare al comando di un capitano

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLARE
PLURALEcompagnia
PLURALE
SINGOLARE
PLURALEcompagnie

permalink
<<  compagnevolmente compagno  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


ruolino di compagnia o di batteria = taccuino con l'elenco nominativo di tutti i militari appartenenti al reparto, con l'indicazione di stato civile, classe, grado, carica e attribuzioni di ogni singolo individuo di cui sono forniti il comandante del reparto e l'ufficio di fureria || essere in buona compagnia = ironico trovarsi fra persone della stessa risma || compagnia colonnella = storia in Francia e in Piemonte, tra il XVI e il XVIII secolo: prima compagnia di un reggimento comandata dal colonnello generale || compagnia reggimentale = militare la compagnia addetta ai servizi in un reggimento || tenere compagnia (a qualcuno) = intrattenere una persona, farla sentire meno sola, passarci del tempo insieme || animale da compagnia o d'affezione = ogni animale domestico, specialmente cane o gatto, adatto alla compagnia dell'uomo || una coppia, una compagnia ben assortita = una coppia, una compagnia che armonizza bene insieme, nella quale regna armonia, ben combinata



Proverbi


chi si è imbarcato col diavolo, ha da passare in sua compagnia || compagnia di uno, compagnia di nessuno; compagnia di due, compagnia da Dio; compagnia di tre, compagnia da re; compagnia di quattro, compagnia da matto || del malfattore compagnia ed esempio, di un santarello fanno presto un empio || giurare e bestemmiare vuol dire cercare la compagnia del diavolo || guerra peste e carestia, vanno sempre in compagnia || in (o per) compagnia prese moglie un frate || in compagnia, un prete prese moglie || la buona compagnia è mezzo pane || la compagnia dei malvagi è scuola di perversità || la compagnia del Ponte a Rifredi, pochi e mal d'accordo || la compagnia di campi, passi e non baci || la mala compagnia fa cattivo sangue || la peggior compagnia è la cattiva coscienza || la prima è moglie, la seconda compagnia e la terza eresia || l'amicizia e la compagnia sono cattive scuse per le cattive azioni || le cattive compagnie conducono l'uomo alla forca || le cattive compagnie guastano i buoni costumi || nella buona compagnia non ci sta malinconia || non ti far capo della compagnia, perché è il capo che paga l'osteria || o bella o brutta che la moglie sia, l'importante è che tenga compagnia || per un brutto viso, si perde una buona compagnia || superbia e pazzia son sempre in compagnia || un uomo noioso guasta la compagnia || verità e bugie non vanno in compagnia


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

compagnare (v. trans.)
compagnato (part. pass.)
compagnesco (agg.)
compagnevole (agg.)
compagnevolmente (avv.)
compagnia (s. femm.)
compagno (agg. e s. masc.)
compagnone (agg. e s. masc.)
compago (s. masch.)
compalazzo (s. masch.)
companaggio (s. masch.)
companatica (s. femm.)
companatico (s. masch.)
companazione (s. femm.)
company (s. femm.)
comparabile (agg.)
comparabilità (s. femm.)
comparabilmente (avv.)
comparaggio (s. masch.)
comparare (v. trans.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


3