Dizionario Italiano





di 
pronuncia: /ˈdi/
sostantivo maschile e femminile

nome della quarta lettera dell'alfabeto italiano e del segno che la rappresenta (d, D); come sostantivo può essere di genere maschile o femminile, ma è preferibile il femminile sottintendendo la parola lettera

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREdi
PLURALEdi
PLURALE
SINGOLAREdi
PLURALEdi



preposizione

1 preposizione semplice che si fonde con gli articoli determinativi dando vita alle preposizioni articolate del, dello, della, dei, degli, delle che sono anche usate come articoli partitivi; si elide davanti a vocale; spesso, nel linguaggio commerciale o pubblicitario, si tralascia: scalo merci | giornale radio | cartolina precetto | ufficio contabilità; esprime molteplici relazioni e introduce numerosi complementi

2 complemento di specificazione: la profondità del mare | l'amore dei genitori | un rumore di passi | il figlio del dottore | la cinghia dei pantaloni | la prosa di Dante | il gatto della nonna | la casa dello zio | tempo di carestia | un bicchiere di aranciata | desiderio di pace | permesso di soggiorno | il suono della radio | la partenza dell'aereo | le avventure di Gulliver | l'intervento del dottore | la regina d'Olanda | l'affetto di una sorella | la zia di Piero | la speranza di vincere | il figlio del farmacista | una notte di primavera | un amico di mamma | il direttore della scuola | un pezzo d'artiglieria | il garzone del fornaio

3 esprime il partitivo: alcuni di essi | non chiedo di meglio | sono intervenuti degli amici | ne va della vita | mangeremo delle castagne | nulla di nuovo? | è costato di bei soldi | molti di voi | ci vuole del coraggio | dir di sì, dir di no | una dozzina di uova | ci manca del sale | cinque di loro non verranno | dare dell'ignorante a qualcuno | qualcosa di strano

4 complemento di denominazione: la città di Milano | il mese di marzo | il grado di generale | l'albero del caco | il paese di bengodi | la repubblica dell'Ossola

5 complemento di origine: sono di Torino | persona di umili origini | di buona famiglia; anche nel nome di personaggi illustri: Umberto di Savoia | Piero della Francesca | Cola di Rienzo | Goffredo di Buglione

6 indica la provenienza: uscire di casa | venire di lontano

7 complemento di pena: fu multato di 50 euro | ebbe una condanna di cinque anni

8 complemento di colpa: reo di tradimento | fu accusato di truffa | lo riconobbero colpevole di omicidio | è stato incriminato di furto

9 complemento di causa: morire di fame | sporco di vino | saltare di gioia | morire di fame | gridare di rabbia | arrossire di vergogna

10 complemento di qualità: donna di elette virtù | un ragazzo di buon cuore | un metallo di pregio | un oggetto di scarso valore

11 complemento di argomento: discutere di politica | un libro di diritto | parlare di sport | di che cosa avete parlato? | trattato di psicologia; in particolare si usava un tempo nei titoli dei libri: Dei delitti e delle pene | Del principe e delle lettere | Dei sepolcri | Dei doveri degli uomini | Della tolleranza

12 complemento di moto da luogo: esci di città | credevo di averti persuaso | era tempo di andarcene

13 complemento di allontanamento o separazione: smontare di sella | cacciare di casa | andarsene di città

14 complemento di tempo: d'estate | di notte | d'autunno | la guerra dei trent'anni

15 indica un cambiamento di stato: di bene in meglio | passare di mano in mano | andar di male in peggio

16 complemento di mezzo: ornare di rose | lavorare di pialla | spalmare di burro | vivere di latticini | incoronato di perle | lavorare di ramazza

17 complemento di modo: lavorare di fino | camminare di buon passo | vivere di rendita | alzarsi di buon umore | una casa dipinta di rosso | ridere di gusto | andare di gran carriera | venire di corsa | vestire di nero | fermarsi di botto

18 complemento di materia: anticamente si usava la preposizione articolata

19 complemento di limitazione: debole di vista | pronto d'ingegno | bello d'aspetto | superiore di numero | largo di manica | luogo povero d'acqua

20 complemento di abbondanza e privazione: pieno di superbia | un uomo pieno di quattrini | scarso di beni | una botte piena di vino

21 complemento di stima e di prezzo: cose di nessun pregio | un'automobile di 10.000 euro | un oggetto di valore

22 complemento di misura: un palo di tre metri | un pesce di 2 chili | un alloggio di quattro camere e cucina | un pintone di 2 litri | un pollo di 2 chili

23 complemento di età: un uomo di quarant'anni | un ragazzo di dieci anni

24 con valore distributivo: di tre in tre | dividere di dieci in dieci | il livello sale di ora in ora

25 con valore appositivo: che razza d'uomo! | quella bestia di Silvio | quel burlone di tuo zio | una perla di ragazza | che splendore di bambino! | che razza d'imbecille! | quella peste di Gigi | quell'imbroglione di un negoziante

26 complemento di moto attraverso luogo: passare di qui

27 complemento di fine: muro di cinta | campanello d'allarme | teatro di prosa | truppe d'occupazione | stare di sentinella | essere di servizio | esser d'aiuto

28 nella formazione dei comparativi: più rapido del pensiero | più veloce del vento | Maria è più bella di Piera | il gatto è più furbo del cane | io sono più alto di te

29 nella formazione dei superlativi relativi: il più bravo della classe | la squadra migliore del mondo

30 nella formazione di alcuni superlativi assoluti: il Santo dei Santi | il Cantico dei Cantici | il Re dei re

31 nelle locuzioni prepositive: per mezzo di | a causa di | fuori di casa | prima di cena | sotto di lui | verso di loro | dopo di ciò | andare di sopra

32 nelle locuzioni avverbiali: di nascosto | di nuovo | di gran lunga | di già | di passo | di grazia | di trotto | di sfuggita | di sbieco | di norma | d'un tratto | di punto in bianco | di stretta misura

33 nelle locuzioni congiuntive: di modo che | di guisa che

34 davanti a un infinito nelle locuzioni soggettive e oggettive: è ora di andare | sono sicuro di passare | mi sembra di rinascere | sono meritevole di essere promosso | credo di aver capito

35 in locuzioni con valore predicativo: darsi del tu | mi dette del mascalzone

continua sotto



D. I. 
abbreviazione

Decreto Interministeriale



Di 
pronuncia: /,diˈi/
simbolo

chimica simbolo chimico del didimio, miscuglio dei due elementi, neodimio e praseodimio



di– 1 
pronuncia: /ˈdi/
prefisso

1 in parole di origine latina indica movimento dall'alto verso il basso discesa | digradare | discendere

2 in parole di origine latina indica negazione, privazione disperare | disgelare | diseredare | diboscare | disonesto | digrossare | discontinuità | dirozzare

3 in parole di origine latina indica intensificazione, rafforzamento diminuire | dissimulare | distillare | divorare | dibattere | dilacerare | dilagare | dilungare

4 prefisso produttivo usato nella formazione di verbi parasintetici tratti da aggettivi o sostantivi dimagrire | diramare | dimezzare | divampare



di– 2 
pronuncia: /ˈdi/
prefisso

primo elemento di composti nei quali significa due, che ha due, doppio disolfuro | diachenio | digramma | dimorfo | diarchia | dimetile | dittongo | diplegia | dimetro | dicloruro | dicroismo | dittero


permalink
<<  dhyana dì  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


al di là = locuzione prepositiva significa oltre nel tempo e nello spazio || alla cazzo di cane = volgare significa malamente, in modo sconclusionato, senza criterio, senza logica, senza né capo né coda: lavorare alla cazzo di cane | un lavoro alla cazzo di cane | un ragionamento alla cazzo di cane | un discorso alla cazzo di cane || di là = definisce uno spazio chiuso adiacente, ma separato e non visibile i ragazzi sono di là || di su = familiare nel linguaggio colloquiale indica settentrionale o la provenienza dal settentrione || da su, di su = dall'alto, da sopra il rumore viene da su

* per le locuzioni e gli esempi, vedere sotto ciascun lemma specifico

Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

dhimmi (s. masch.)
dhira (s. masch.)
dhola (agg. e s. masch. e femm.)
dhow (s. masch.)
dhyana (s. masch.)
di (s. masch. e femm.)
di (prep.)
D. I. (abbr.)
Di (simb.)
di– 1 (pref.)
di– 2 (pref.)
(s. masch.)
dia 1 (s. femm.)
dia 2 (s. masch. e femm.)
dia 3 (s. femm.)
dia– 4 (pref.)
DIA 5 (sigla)
diabase (s. masch.)
diabasico (agg.)
diabatico (agg.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 4