Dizionario Italiano





Dìo 
Dì|o
pronuncia: /ˈdio/
sostantivo maschile

l'essere supremo concepito come la fonte di tutta la realtà e presente alla coscienza umana

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREdio
PLURALEdea
PLURALE
SINGOLAREdèi
PLURALEdee


dèi 
pronuncia: /ˈdej/
sostantivo maschile plurale

plurale di dio, spesso scritto con l'accento dèi per distinguerlo dalla preposizione articolata omografa; nella pronunzia subisce il raddoppiamento sintattico della d iniziale e a causa di tale rafforzamento richiede l'articolo determinativo gli

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREdio
PLURALEdea
PLURALE
SINGOLAREdèi
PLURALEdèe

permalink
<<  dinunziazione diobelia  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


essere (ancora) nella mente di Dio = si dice di cosa che è di là da venire, di avvenimenti futuri imperscrutabili su cui non si possono fare previsioni; è frequente la forma latina «in mente dei» il futuro è nella mente di Dio | di persona che non è ancora nata o concepita || vai andate con Dio = formula di commiato, benedizione per accompagnare la partenza di qualcuno vai con Dio! | modo di licenziare mendicanti o altre persone a cui non si vuol dare ascolto o che non si vogliono o possono soddisfare || ben di Dio ogni ben di Dio = con valore iperbolico, grande abbondanza di cose materiali, specialmente di cibi, ricchezza infinita una tavola imbandita con ogni ben di Dio || buon Dio! = espressione tipica delle preghiere | esclamazione che esprime impazienza, sconforto || Dio ce la mandi buona! = si dice di fronte a una situazione difficile o pericolosa come augurio di buon esito || buttare via straziare la grazia di Dio = buttare via la roba, trascurarla, distruggerla in modo che nessuno ne possa trarre godimento || casa di Dio del Signore = chiesa, tempio | per estensione luogo fuori mano, molto lontano, difficile da raggiungere || sarà quel che sarà sarà quel che Dio vuole = si dice per esprimere fatalismo rassegnato o fiducia nel destino || Dio sa cosa = si dice per indicare l'incapacità a capire, a spiegarsi avvenimento o altrui opinioni || alla croce di Dio! = antica formula di giuramento o d'imprecazione || darsi a Dio = consacrarsi a Dio; prendere i voti || esser fuori della grazia di Dio = di persona: essere furibondo, dare in escandescenze per la collera | di fatto: essere inaudito, scandaloso || il futuro è nelle mani di Dio = per dire che solo Dio può sapere ciò che accadrà || il gran padre degli dèi = storia per i Romani: Giove | storia per i Greci: Zeus || avere ogni grazia di Dio = disporre in abbondanza di ogni bene materiale || essere in grazia di Dio = ecclesiastico essere senza peccato mortale vivere in grazia di Dio | morire in grazia di Dio | se orazïone in prima non m'aita che surga su di cuor che in grazia viva [Dante] || grazia di Dio! = familiare abbondanza di beni materiali, specialmente cibo, nutrimento quanta grazia di Dio! | colloquiale si dice riferito a donna molto procace || per grazia di Dio = per concessione di Dio, per fortuna, fortunatamente || grazie a Dio! = si dice per esprimere la propria soddisfazione || morire essere in grazia di Dio = morire, essere con l'anima libera dal peccato || per grazia di Dio e volontà della nazione = storia formula che negli atti ufficiali seguiva il nome del sovrano per indicare che il diritto di regnare gli proviene da dio e dal popolo || rendere grazie a Dio = compiere un solenne rendimento di grazia a Dio per mezzo di funzioni religiose || è stata la mano di Dio = si dice parlando di un aiuto provvidenziale al momento giusto || essere nelle mani di Dio = si dice per indicare che si dipende dalla volontà di Dio, quando ci si trova in una situazione critica il cui esito è incerto || la mano di Dio = si dice la divina protezione o la punizione meritata e provvidenziale quasi per intervento divino || Dio sa = Dio stesso potrebbe garantire, formula usata per sottolineare la veridicità di ciò che si sta dicendo Dio sa se è vero quel che dico | Dio sa se vorrei vederlo contento | Dio sa se gli voglio bene | Dio sa se non è tutto vero! || Dio solo (lo) sa solo Iddio (lo) sa Lui solo (lo) sa = si dice di cosa ignota, sconosciuta, oscura, incomprensibile: Dio solo sa come farà ad arrivare Dio solo sa dove sono finiti i miei occhiali | solo Dio sa cosa lui ci voleva dire | Dio solo sa quello che ho fatto per lui | nessuno lo sa: Dio solo (lo) sa dove si sono cacciati || come dio volle = alla fine, finalmente come dio volle, arrivò il gran giorno | come dio volle riuscimmo a risolvere quel problema | come dio volle, arrivammo || come dio vuole = indica, con varietà di toni, la rassegnazione con cui si accetta un evento sgradito stiamo come dio vuole | ci vedremo quando dio vorrà | indica il modo approssimativo con cui si fa o si è fatto qualcosa mi ha fatto il lavoro come dio vuole || dio l'avesse voluto! = esprime rimpianto rassegnato || dio non voglia = inciso di scongiuro, per augurarsi che qualcosa di spiacevole non accada o per esprimere il timore che accada dio non voglia che piova proprio oggi || se dio vuole se dio vorrà = si dice per esprimere augurio, speranza o soddisfazione, ringraziamento se dio vuole, ce l'abbiamo fatta! | ora andrà meglio, se dio vuole tutto si aggiusterà, se dio vuole se dio vuole, è finita! | se dio vuole, è finita! || dio voglia che ... dio volesse che ... o dio voglia! dio volesse! volesse il cielo! = espressioni di augurio e di desiderio che una cosa sia o vada come si desidera || è dio è il destino che ha voluto così = espressioni di rassegnata accettazione || la dea cipria = per antonomasia letterario Venere || la dea bendata = la fortuna ancora una volta la dea bendata mi ha assistito! || la dea della sapienza = mitologia Minerva || la dea della guerra = mitologia Bellona || la dea cacciatrice = mitologia Diana || il dio falcifero = mitologia letterario Saturno || il dio racemifero = letterario Bacco || il dio arcadio = mitologia Pan || la dea arcadia = mitologia Carmenta || dio archegete = storia nell\'antica Grecia: dio protettore della stirpe || dèi ascrittizi = storia nell\'antica Roma: dèi deificati per apoteosi || Dio, quanto parli!; tu parli troppo = si dice a persona troppo loquace o che si lascia sfuggire cose che avrebbe dovuto tacere || la parola di Dio = i comandamenti dati da Dio e contenuti nelle Sacre Scritture || parola di Dio = ecclesiastico formula che, nella messa cattolica, viene pronunciata dopo la lettura dei primi testi sacri || stare da re, da Dio = stare molto bene || il dio tegeo = mitologia letterario Pan, così detto perché uno dei luoghi principali del suo culto era il monte Partenio presso Tegea ei fece pur ieri il suo flauto / secondo la norma del dio Tegeo D\'Annunzio || la dea unigena = mitologia Minerva, unica nata dal cervello di Giove || il Dio degli eserciti = religione espressione biblica che significa Dio degli eserciti, intendendo gli eserciti delle schiere angeliche || messo di Dio, del Signore, del Cielo = letterario angelo ben parve messeo e famigliar di Cristo [Dante] || messo degli dèi = mitologia il dio Mercurio



Proverbi


chi serba, Dio non gli dà || chi serve Dio, serve un buon padrone || chi si mette in cerca di Dio, lo ha già trovato || chi sprezza l'onore, sprezza Dio || chi stende la mano al proprio nemico, Dio la stende a lui || chi turba la vendetta di Dio, l'attira sopra di sé || chi vuol giusta vendetta, in Dio la metta || ciascun pensa per sè e Dio per tutti || comincia, che Dio provvede al resto || compagnia di uno, compagnia di nessuno; compagnia di due, compagnia da Dio; compagnia di tre, compagnia da re; compagnia di quattro, compagnia da matto || comprar cavalli e tor moglie; serra gli occhi e raccomandati a Dio || da chi mi fido mi guardi Dio, da chi non mi fido mi guarderò io || da Dio vengon le grazie e da noi le disgrazie || da due cose guardi Iddio ogni paese: da mano di traditore e da ribellione di popolo || da ricchi impoveriti e da poveri arricchiti, prega Dio che t'aiti || dagli amici mi guardi Dio, che dai nemici mi guardo io || dalle donne con le basette, dio ci guardi, le son saette || Dio acconsente ma non sempre || Dio aiuta tre sorte di gente: i pazzi, i bimbi e gli ubriachi || Dio aiuti il povero, perché il ricco può aiutar se stesso || Dio ama parlare con chi ama tacere || Dio ci guardi da errore di savio || Dio ci manda la carne, e il diavolo i cuochi || Dio ci preservi dalla troppa prosperità || Dio dà il giudizio e poi dice di adoperarlo || Dio dà la gioia dopo il dolore || Dio dice: a camparvi non mi sgomento, a contentarvi sì || Dio è nemico dei superbi || Dio fa agli stanchi di una pietra guanciale || Dio fa gli schiocchi, e loro s'accompagnano || Dio guarda più all'intenzione che al fatto || Dio ha dato per penitenza all'avaro che né del poco né dell'assai si contenti || Dio lascia fare, ma non sopraffare || Dio li fa e poi li accoppia || Dio manda il freddo secondo i panni || Dio manda la neve con la luna || Dio manda l'agnello e poi il suo praticello || Dio mi guardi da furia di popolo, da cattiva giustizia e da mano di traditore || Dio mi guardi da quelli che leggono un libro solo || Dio mi guardi dalle prigioni del duca || Dio non fa mai chiesa, che il diavolo non ci voglia (o non ci fabbrichi) la sua cappella || Dio non ferisce mai con due mani || Dio non manda mai bocca, che non mandi cibo || Dio non manda se non quel che si può portare || Dio non mangia né beve, ma giudica ciò che vede || Dio non paga il sabato || Dio perdona a chi offende, non a chi toglie e non rende || Dio promette il perdono a chi si pente, ma non promette il domani a chi l'offende || Dio sa quel che fa || Dio serra un uscio e apre una finestra || Dio solo non può fallire || Dio ti dia figliuoli, e diateli grandi || Dio ti guardi da donna due volte maritata || Dio ti guardi da quella gatta che davanti ti lecca e di dietro ti graffia || Dio ti guardi da villano rifatto e da cittadino disfatto || Dio ti guardi dal giorno della lode || Dio ti salvi da un cattivo vicino e da un principiante di violino || Dio tollera i birbanti, ma non per sempre || Dio vede e provvede || Dio vuole il cuore e lo vuole tutto intero || Dio, genitori e maestri non si posson mai ricompensare || Dio, se chiude una porta, apre un portone || dopo la grazia di dio, la miglior cosa è la libertà || d'ora in ora, dio ci migliora || dove c'è la pace ci è dio || dove c'è truffa, non si fa l'uffizio di dio || dove dio pone la mano, ogni pensiero è vano || dove due amici s'incontrano, dio gli fa da terzo (o v'entra per terzo) || dove i cani e i lupi fanno Iega, Dio protegga il gregge || dov'è interesse, non si fa l'uffizio di Dio || dove la concordia mette tavola, Dio ne è commensale || error di medico, volontà di Dio || frate che chiede per dio, chiede per due || gente allegra, dio (o il ciel) l'aiuta || gli uomini fanno la guerra e Dio la vittoria || guardati dalle occasioni e dio ti guarderà dai peccati || guasta la figura di Dio, chi troppo s'adorna || i detti son nostri e i fatti son di Dio || i mulini di Dio macinano adagio, tanto più amare sono le semole || il cuore di dio, sente battere tutto il creato || in un'ora, Dio lavora || innanzi alla virtù, Dio ha messo il dolore || l’uomo propone e Dio dispone || la fede deve venir da Dio || la fede riguarda Dio, e l'amore il prossimo || la preghiera è una chiave d'oro con cui apriamo lo scrigno di Dio || la preghiera egoistica è nemica di Dio || la provvidenza di Dio non manca mai || la pulizia piace a dio e alle persone || la saggezza vien da Dio e l'astuzia dal diavolo || la solitudine è un gran peso, quando non si ha dio per compagno || la vendetta di Dio non piomba in fretta || la vendetta è il nettare degli dei || la vita e la morte sono in mano di Dio || lascia fare a Dio, ch'è Santo vecchio || le società cominciano in nome di Dio e finiscono in nome del diavolo || l'uomo politico accende una candela a Dio e l'altra al diavolo || l'uomo propone e Dio dispone || l'usura è vietata da Dio || maremmani, Dio ne scampi i cani || marito e figli come Dio te gli dà così te gli piglia || nel regno di Dio poveri e ricchi son tutti uguali || nessun vecchio spaventa dio || non cade foglia che Dio non voglia || non si muove foglia che Dio non voglia || ognuno per sè e Dio per tutti || ognuno sa sé e Dio sa tutti || perché a Dio piaccia la tua preghiera, deve essere breve, pura e sincera || poca roba Dio la loda || prima che il figlio si svegli, Dio ha già provveduto al latte || prima della virtù, Dio ha messo il sudore || quando Dio chiude una finestra, apre una porta || quando Dio ci dà la farina, il diavolo ci toglie il sacco || quando Dio ci vuole punire, ci toglie la ragione || quando Dio non vuole, i santi non possono || quando Dio vuol punire un uomo, spesso si serve dell'altr'uomo || quando Dio vuole ad ogni tempo piove || quando Dio vuole punire un popolo, gli manda una rivoluzione || quando il grano è nei campi, è di Dio e dei santi; (o è di tutti quanti) || quelli che sperano in Dio non hanno mai a pentirsene || se dividi il tuo cuore col tuo nemico, dio divide con te il paradiso || se facessimo quel che dobbiamo, dio farebbe quel che vogliamo || se il piede destro è zoppo, Dio rafforza il sinistro || se non ci fosse il vai con Dio, bel mestier sarebbe il mio || se sei onesto dio farà il resto || segreto di due, segreto di dio; segreto di tre, segreto di tutti (o d'ognuno) || senza difetti non c'è che Dio || solo Dio è senza difetto || solo dir posso ch'è mio, quanto godo e do per dio || tre cose sono necessarie ai prìncipi: timor di Dio, giustizia e arte della guerra || tutti siam di creta e Dio è il vasaio || vera felicità senza Dio non si dà || vicino alla chiesa, lontan da Dio || viene da Dio che i frati s'annegano || voce di popolo, voce di Dio


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

dinunciatore (agg. e s. masc.)
dinunziamento (s. masch.)
dinunziare (v. trans.)
dinunziatore (agg. e s. masc.)
dinunziazione (s. femm.)
Dio (s. masch.)
dei (s. masch. pl.)
diobelia (s. femm.)
diobolare (agg.)
diobolaria (s. femm.)
diobolo (s. masch.)
diocaina (s. femm.)
diocesano (agg. e s. masc.)
diocesi (s. femm.)
dioclezianeo (agg.)
dioctofimide (s. masch.)
Dioctofimidi (s. masch. pl.)
dioctofimo (s. masch.)
Dioctofimo (s. masch.)
dioctofimosi (s. femm.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE---