Dizionario Italiano





ognùno 
o|gnù|no
pronuncia: /,oɲˈɲuno/
aggettivo indicativo e pronome indicativo

ciascuno, qualsiasi, qualunque, tutti

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREognuno
PLURALEognuna
PLURALE
SINGOLAREognuni
PLURALEognune

permalink
<<  ognora ognunque  >>

Locuzioni, modi di dire, esempi


ognuno ha la sua croce = ognuno ha i propri problemi, le proprie sofferenze, i propri guai || ognuno la vuole a suo modo chi la vuol cruda e chi la vuol cotta = si dice per indicare diversità di opinioni, di esigenze, di gusti



Proverbi


chi ognun riprende, poco intende || chi portasse al mercato i suoi guai, ognuno ripiglierebbe i suoi || colpo di forbici, ognun due || con ognun fai patto, coll'amico fanne quattro || dai moglie al tristo, dai marito alla dolente; fatto il mercato, ognuno se ne pente || del cervello ognuno si pensa d'averne più che parte || del matto, del medico e del cuoco, ognuno n'ha un poco || della pace, ognun ne gode || detto senza fatto, ad ognun par misfatto || di presunzione e sassi, ognuno può caricarsi || d'opinioni (o d'idee) e sassi, ognun può caricarsi || dopo il bere, ognuno vuol dire il suo sapere || dopo il fatto, ognuno è savio || freddo di maggio e caldo di giugno, ce n'è per la casa e per il frate e per ognuno || fuor del pericolo ognuno è bravo || il mondo è bello, perchè ognun si guida il suo cervello || in chiesa e in mercato, ognuno è licenziato || la carne della lodola piace ad ognuno || la sorte è come ognuno se la fa || la vecchiezza è da ognuno desiderata; quando s'acquista viene odiata || lepre e cane corrono ambedue, ma ognuno per motivi diversi || moglie magra e dote grassa fa che ognun se la passa || non passa giubilèo che ognun non sia castigato || ognun c'ha gran coltello non è boia || ognun crede quel che desidera || ognun dà pane, ma non come mamma || ognun patisce del suo mestiere || ognun vede il mantello, nessun vede il budello || ognuno ama la giustizia a casa d'altri || ognuno auzza i suoi ferri || ognuno c'è per la parte sua || ognuno c'è per l'ossa e per la pelle || ognuno dà la colpa al cattivo tempo || ognuno dal canto suo cura si prenda || ognuno è amico di chi ha buon fico || ognuno è artefice della propria fortuna || ognuno è buono a qualcosa || ognuno è fabbro della sua fortuna || ognuno è figlio delle proprie azioni || ognuno è padrone in casa sua || ognuno è re a casa sua || ognuno fa il bravo a casa sua || ognuno fa quel che può || ognuno faccia col suo || ognuno faccia il suo mestiere || ognuno ha ciò che merita || ognuno ha da fare nel grado suo || ognuno ha diritto alle proprie opinioni || ognuno ha il suo diavolo (o il suo impiccato) all'uscio || ognuno ha in casa sua il morto da piangere || ognuno ha la sua croce || ognuno ha la sua vecchiezza (o vecchiaia) che si prepara || ognuno ha le sue magagne occulte; ed anche, ognuno ha gente che campano alle sue spalle || ognuno ha opinione, ma non discrezione || ognuno impara a sue spese || ognuno loda il proprio santo || ognuno parla ben del suo mestiere || ognuno patisce del suo mestiere || ognuno per sè e Dio per tutti || ognuno piglia le proprie oche per cigni || ognuno sa ballare quando la fortuna suona || ognuno sa che palle palle era in Firenze il grido dei partigiani di casa medici || ognuno sa dov'è, ma nessuno sa dov'ha da andare || ognuno sa giocare, quando la gli dice bene || ognuno sa navigare col buon vento || ognuno sa quanto corre il suo cavallo || ognuno sa sé e Dio sa tutti || ognuno si crede senza difetti, perchè non ha quelli degli altri || ognuno si crede senza vizio perché non ha quelli degli altri || ognuno si pari le mosche con la sua coda || ognuno tira l'acqua al suo mulino || ognuno tira l'acqua al suo mulino quando c'è di mezzo il grano || ognuno va al mulino col suo sacco || ognuno vorrebbe il mestolo in mano || ognuno vuol meglio a sé che agli altri || quando è caduta la scala, ognuno sa consigliare || se il buon prospera, ognun prospera || se il grande fosse valente e il piccolo paziente e il rosso leale, ognun sarebbe eguale || se ognuno spazzasse da casa sua, tutta la città sarebbe netta || segreto di due, segreto di dio; segreto di tre, segreto di tutti (o d'ognuno) || sopra l'albero caduto ognuno corre a far legna || un legno non fa fuoco, due ne fanno poco, tre lo fanno tale che ognun si può scaldare || una ghirlanda costa un quattrino, e non istà bene in capo a ognuno || uva o melone, ma ognuno alla sua stagione


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

ognitempo (agg.)
ogniuno (pron. indic.)
–ogno (suff.)
–ognolo (suff.)
ognora (avv.)
ognuno (agg. indic. e pron. indic.)
ognunque (agg. indic.)
oh (int.)
ohe, ohé (int.)
ohi (int.)
ohibò (int.)
ohilà (int.)
ohilì (int.)
ohimè (int.)
ohm (s. masch.)
ohmè (int.)
ohmetro (s. masch.)
ohmico (agg.)
ohmmetro (s. masch.)
oi (int.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 2