Dizionario Italiano





pàne 
pà|ne
pronuncia: /ˈpane/
sostantivo maschile

1 alimento costituito da un impasto di acqua e di farina, lievitato, condito con sale o altri ingredienti, e cotto al forno in forme diverse

2 ciascuna delle forme di pasta lievitata che sono cotte al forno

3 mezzo di sostegno, vitto

4 alimento spirituale

5 pezzo di alcune sostanze, massa compatta ridotta in forma regolare, generalmente di parallelepipedo

6 il filetto della vite

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREpane
PLURALE
PLURALE
SINGOLAREpani
PLURALE

permalink
<<  panduro paneconomicismo  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


mettere a pane e acqua = punire qualcuno costringendolo a una dieta limitata a questi alimenti che un tempo erano i soli a essere dati ai carcerati || pane e acqua = unici alimenti che un tempo venivano dati ai carcerati || vivere di a pane e acqua = vivere molto poveramente || pane azzimo = lo stesso che pasta azzima || pane bianco = pane fatto di fibra di farina, senza crusca o tritello || levare togliere il pane di bocca a qualcuno = privare qualcuno anche del necessario per vivere || togliersi il pane di bocca = fare grandi sacrifici, privarsi del necessario per amore altrui || buono come il pane = buonissimo, umile, di ottimo carattere || dire pane al pane e vino al vino = parlare chiaramente, con franchezza e sincerità || pane duro = pane non di giornata, raffermo, secco || il pane della mente = letterario la scienza || l'ordine è pane e il disordine è fame = || pane veccioso = pane fatto con farina di grano mescolata a farina di vecce || pan lavato = regionale nell\'uso toscano: pane inzuppato || pan buffetto = gastronomia tipo di pane molto soffice e spugnoso, fatto con fior di farina || guadagnarsi il pane col sudore della fronte = ottenere di che vivere con molta fatica || guadagnarsi la vita, il pane = industriarsi per campare || inzupparci il pane = regionale nell\'uso meridionale: fare qualche cosa con grande entusiasmo e soddisfazione quando si tratta di fare baccano, lui c\'inzuppa il pane || pane affiorato = regionale nell'uso toscano: pane fatto col fiore di farina || bacio del pane = alimentazione il punto dove un pane viene meno cotto, per essere stato, nel cuocere, a contatto con un altro pane; è detto anche baciatura || campare d'aria, d'amore, a pane e acqua = mangiare poco, non avere mezzi sufficienti per vivere || il pane, la mensa celeste = religione l'eucaristia || pane grattato o pangrattato = gastronomia pane finemente sbriciolato per uso di cucina | gastronomia arcaicominestra a base di pane sbriciolato stasera fammi un pan grattato || pan pepato = gastronomia pane dolce con molti ingredienti, tra cui anche il pepe; anche in grafia unita panpepato || pan di ramerino = gastronomia panino impastato con farina, olio e rosmarino, con aggiunta d'uva secca o zibibbo, cotto in forno; anche in grafia unita pandiramerino || pane affiorato = regionale nell'uso toscano: pane fatto col fiore di farina || bacio del pane = alimentazione il punto dove un pane viene meno cotto, per essere stato, nel cuocere, a contatto con un altro pane; è detto anche baciatura || campare d'aria, d'amore, a pane e acqua = mangiare poco, non avere mezzi sufficienti per vivere || il pane, la mensa celeste = religione l'eucaristia || lavorare per un tozzo di pane, guadagnare un tozzo di pane = figurato lavorare per un misero guadagno o salario, per quanto basta per vivere a malapena lavorare per un tozzo di pane || comperare, vendere o dare via per un tozzo di pane = figurato comprare, vendere o dare via a un prezzo ridicolmente basso, bassissimo || pane vinco = regionale nell'uso toscano: pane poco cotto || pane arabo = gastronomia tipo di panino tondo, basso, con poco sale e lievito || l'uomo del pane, del latte = il fornaio, il lattaio specialmente se consegna la sua merce a domicilio || incignare il prosciutto, il pane = cominciare ad affettare un prosciutto nuovo o una forma di pane nuova || mangiare il pane a tradimento, a ufo = farsi mantenere, vivere a spese altrui, detto specialmente di chi riscuote la paga di un ufficio che non compie come dovrebbe || mangiare il pane dello Stato, del governo = avere un impiego statale || mangiare pan pentito = arcaico pentirsi di qualcosa || mangiare pane e cipolla = mangiare poco e male | per estensione essere ridotto in miseria || mangiare pane e volpe = gergale essere un furbo di tre cotte || il pane quotidiano = figurato il necessario per vivere, ciò che occorre ogni giorno per le necessità del corpo e dello spirito dà oggi a noi la cotidiana manna [Dante] || guadagnarsi il pane quotidiano = guadagnarsi il necessario per vivere || provvedere al pane quotidiano = guadagnare il necessario per il sostentamento || pane di Spagna = gastronomia pasta dolce tenerissima fatta con farina, zucchero e tuorli d'uovo || pane, vino a piacere = nella lista delle vivande, in pensioni o trattorie: a volontà, in quantità non limitata, senza aumento del prezzo || pan balestrone = dolce toscano fatto con miele, fichi secchi e noci || ammollare il pane = mettere il pane a rinvenire nell'acqua o in altro liquido



Proverbi


chi pota di maggio e zappa d'agosto, non raccoglie né pane né mosto || chi semina buon grano, ha poi buon pane || chi semina buon grano, ha poi buon pane; chi semina il lupino, non ha né pan né vino || chi volta il culo a Milan, lo volta al pan || chi vuol diventar ricco tagli il pan sottile || chi vuol pane, meni letame || chi vuol vedere il bambino fiorito, non lo levi dal pan bollito || chi vuole pane, porti letame || col pane tutti i guai sono dolci || con la fame, il pane duro si ammorbidisce || con la sola farina, non si fa pane || dire pane al pane e vino al vino || dove sta un pane, può stare una parola || è meglio che mentisca io, che il pane || è meglio dir «che pane è questo?», che «non ce n'è» || è meglio il pan nero che dura, che il bianco che si finisce || i guai non son buoni col pane || i prìncipi devono far sì che non manchi il pane al popolo, né gli onori ai nobili || il pan di casa stufa || il pan solo fa diventar muti || il pane degli altri è troppo salato || il pane del povero è sempre duro || il pane è la biada dell'uomo || in questo mondo meschino, quando si ha tanto per il pane, non si ha tanto per il vino || in tempo di carestia, pan vecciato (o vecchio) || la buona compagnia è mezzo pane || la nebbia di marzo non fa male, ma quella d'aprile toglie il pane e il vino || la poesia non dà pane || la speranza è il pane dei miseri (o dei poveri, o dei bisognosi) || la sventura è un pane unto per gli invidiosi || l'acqua per San Giuan, porta via il vino e non dà pan || sotto la neve pane e sotto l'acqua fame || l'ordine è pane e il disordine è fame || l'uomo non vive di solo pane || lupo affamato mangia pan muffato || maledetto il ventre che del pan che mangia non si ricorda più niente || marito minchione, mezzo pane || meglio la morte del soldato che il pane del mendicante || non c'è pane senza pena || non dar del pane al cane ogni volta che dimena la coda || non mordere se non sai se è pietra o pane || non si può avere i pani a piccie || non si vive di solo pane || o sassi o pani, bisogna aver qualcosa in man pei cani || ogni domane porta il suo pane || ognun dà pane, ma non come mamma || pan bollito in un salto è già smaltito || pan di casa stufa || pan di figliuoli, pan di duoli || pan di figliuoli, pene e duoli || pan di miglio non vuol consiglio || pan di sudore ha gran sapore || pan di casa stufa || pan padovano, vin vicentino, carne furlana, trippe trivigiane || pan solo fa diventar muti || pane al pane e vino al vino || pane caldo e acqua fredda non furono mai buon pasto || pane degli altri è troppo salato || pane del povero è sempre duro || pane di fratello, pane di coltello || pane di marito, pane ardito || pane e acqua vita da gatta, acqua e pane vita da cane || pane e bucata (bucato) fan donna scorrucciata || pane e feste tengono il popolo quieto || pane e formaggio è una buona colazione, formaggio e pane fanno far indigestione || pane e noci mangiar da sposi, noci e pane mangiar da cane || pane finché dura, ma il vino a misura || pane in piazza, giustizia in palazzo, e sicurezza per tutto || per dimenar la pasta il pan s'affina || per santa Croce (settembre), pane e noce || più pro fa il pane asciutto a casa sua, che l'arrosto a casa d'altri || più vale un pan con amore, che un cappone con dolore || poca farina fa poco pane || poca uva, molto vino; poco grano, manco pane || poco cacio (o poco pane) poco sant'Antonio || qual pane hai, tal zuppa avrai || quando è poco pane in tavola, tienti il tuo in mano || quando il pane è poco, vanno bene anche le croste || quando si ha fame, il pane sa di carne || rendere pan per focaccia || san Tommaso non sarai guardato, né da pan né da bucato, né da santo affacendato, né da tessitora di sul prato, ma sarai ben digiunato, tu ci vieni troppo a lato || se il dì di san Martino il sole va in bisacca, vendi il pane e tienti la vacca; se il sole va giù sereno, vendi la vacca e tienti il fieno || se il ricco conoscesse la fame del povero, gli darebbe del suo pane || se non è zuppa è pan bagnato || se piove per l'Ascensa, metti un pane di meno in sulla mensa || se tu vedi del formento per natale, ammazza il cane; se non lo vedi dagli del pane || sotto la neve pane e sotto l'acqua fame || tanto pane, tanto sant'Antonio || tre cose rovinano la famiglia: moglie giovane, legna verde e pane caldo || tu del fornaio a torto ti lamenti; non è nel pane il male, è nei tuoi denti || tutti i guai son guai, ma il guaio senza pane è il più grosso (o il più grave) || tutti i mestieri danno il pane || un pane dura cento miglia, e cento pani non durano un miglio || veneziani, gran signori, padovani, gran dottori, vicentini, magna gatti, veronesi tutti matti, udinesi castellani, col cognome di Furlani, trevisani, pane e trippe, rovigotti, Bacco e pippe, cremaschi, fa cogioni, i Brescian, tagliacantoni, ne volete di p || se piove per l'Ascensa, metti un pane di meno sulla mensa = si prevede annata scarsa


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

pandoro (s. masch.)
pandura (s. femm.)
pandurato (agg.)
panduriforme (agg.)
panduro (s. masch.)
pane (s. masch.)
paneconomicismo (s. masch.)
paneconomismo (s. masch.)
panedonistico (agg.)
panegiriarca (s. masch.)
panegiricamente (avv.)
panegirico (agg. e s. masc.)
panegirista (s. masch. e femm.)
panegiristico (agg.)
panel (s. masch.)
panella (s. femm.)
panellenico (agg.)
panellenio (agg.)
Panellenie (sost femm. pl.)
panellenismo (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 3