Dizionario Italiano





pénna 
pén|na
pronuncia: /ˈpenna/
sostantivo femminile

1 formazione epidermica di natura cornea caratteristica degli uccelli; è costituita da un asse centrale semirigido da cui si dipartono piccoli rami obliqui aderenti l'uno all'altro

2 strumento per scrivere; un tempo era una penna d'oca temperata, oggi è una asticciola munita di pennino

3 per estensione, oggetto appuntito, estremità

4 tipo di pasta alimentare in forme romboidali, corte e bucate

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLARE
PLURALEpenna
PLURALE
SINGOLARE
PLURALEpenne

permalink
<<  penito pennacchiato  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


battere le ali le penne = volare, prendere il volo | figurato avere successo, essere famoso godi Fiorenza, poi che se' sì grande / che per mare e per terra batti l'ali [Dante] || rimetterci lasciarci la buccia la pelle le penne le ossa la vita = familiare morire, perire || essere una buona penna = si dice di uno scrittore, specialmente un giornalista, abile, efficace || prendere carta e penna = mettersi a scrivere || scrivere a penna corrente = scrivere speditamente; è calco del latino currenti calamo || lasciarci le penne = familiare morire | fallire in un'impresa, uscirne male || lasciare nella penna = scherzoso dimenticare di scrivere || prendere la penna in mano = accingersi a scrivere || penne sottocaudali = ornitologia le penne che negli uccelli formano il sottocoda || cavolo strascicato, penne strascicate = gastronomia regionale nell\'uso toscano: ripassati nell\'olio o nel sugo || penna a gaggio = arcaico scrittore prezzolato || penna ottica = informatica dispositivo elettronico, a forma di penna o matita, usato per svolgere operazioni direttamente sul video di un computer indicando sullo schermo le immagini, le lettere o i numeri che interessano || penne strascicate = gastronomia penne condite con panna e pomodoro o ragù e finite di cuocere nel tegame rigirandole ripetutamente nel ragù || penna dosimetrica = tecnologia piccola camera di ionizzazione a forma di penna da taschino usata nei dosimetri a camera di ionizzazione || occhio alla penna! = marineria, avviso del nostromo al timoniere di fare attenzione al punto di penna della randa che è la prima a fileggiare quando la vela non porta bene, per evitare improvvisi colpi di vento | per estensione invito a porgere estrema attenzione per evitare situazioni pericolose o per non farsi sfuggire alcun particolare || penna setoliforme = zoologia lo stesso che filopiuma || penne tettrici = zoologia le penne copritrici degli uccelli || penna venduta = scrittore prezzolato || mettere le ali, metter le penne = essere in grado di volare | figurato acquistare autonomia, indipendenza, sicurezza || asta della penna = la cannuccia alla cui estremità s'innesta il pennino; è detta più comunemente asticciola || adoperare la penna = scrivere || uomo che adopera la mano e la penna = uomo di azione e di studio || penne scapolari = ornitologia lunghe penne che si originano all'altezza dell'omero e coprono in varia misura l'ala quando è chiusa || penna a sfera = penna nella quale l'elemento scrivente è costituito da una sferetta metallica che riceve l'inchiostro, particolarmente denso e pastoso, da un serbatoio cilindrico di plastica || tocco di penna, di matita, di pennello = arte segno che si lascia toccando la carta o la tela con la penna, la matita, il pennello, disegnando o dipingendo || tocco in penna = arte disegno eseguito a penna || tratto di penna = breve linea, frego cancellò con un tratto di penna || amico di penna = persona con cui si crea un legame di amicizia attraverso una corrispondenza epistolare scrivo a un amico di penna di Atene || arruffare il pelo, le penne = di animali infuriati o spaventati, specialmente di gatti, drizzare il pelo in segno di paura o di minaccia | figurato di persona: irritarsi, infuriarsi, assumere un atteggiamento minaccioso || penne auricolari = ornitologia le penne che in alcuni uccelli, come il gufo, si dispongono dietro e sopra gli occhi, formando dei ciuffi erigibili



Proverbi


chi sta sotto alla piccionaia, casca sempre qualche penna || chi vuol conoscere un buon scrittore, gli dia la penna in mano || il pensiero ha buone gambe e la penna ha una buona lingua || la mala femmina è come il vischio, non lo tocca uccello che non ci lasci le penne || le belle penne fanno il bell'uccello || montaione e montaio, né penna né calamaio || pensiero ha buone gambe e la penna ha una buona lingua || quando lo scrittore non sa scrivere, ne dà colpa alla penna || tristo è quell'uccello che ha bisogno dell'altrui penne per volare || un quattrin di carta, una penna e un danaro d'inchiostro fanno apparir d'un uomo un mostro


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

penitenziere (s. masch.)
penitenziere (agg. e s. masc.)
penitenzieria (s. femm.)
penitere (v. intr.)
penito (agg.)
penna (s. femm.)
pennacchiato (agg.)
pennacchiera (s. femm.)
pennacchina (s. femm.)
pennacchino (s. masch.)
pennacchio (s. masch.)
pennacchiuto (agg.)
pennaccino (s. masch.)
pennace (agg.)
pennadoro (s. masch.)
pennaio (agg.)
pennaiolo (s. masch.)
pennaiuolo (s. masch.)
pennale 1 (s. femm.)
Pennali 1 (sost femm. pl.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 3