Dizionario Italiano





tornàre 
tor|nà|re
pronuncia: /torˈnare/
verbo transitivo e intransitivo

1 riportarsi nel luogo da cui si è partiti o ci si è allontanati

2 andare, venire di nuovo

3 in senso figurato ridiventare

4 in senso figurato famigliare essere, riuscire; essere esatto, quadrare (detto di conto, di ragionamento)

5 letterario ricondurre, far tornare

6 antico poetico volgere

Indicativo presente:  io torno, tu torni
Passato remoto:       io tornai, tu tornasti
Participio passato:        tornato/a/i/e

Vedi la coniugazione completa

permalink
<<  tornante tornarecciano  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


andare e tornare andare e venire = locuzione verbale muoversi rapidamente avanti e indietro, in una direzione e nell'altra andava e veniva indaffaratissimo | locuzione verbale apparire e scomparire in breve tempo una luce che va e viene | locuzione verbale presentarsi con alternanza di breve durata ho un mal di denti che va e viene | locuzione verbale tornare subito, facendo in fretta vado dal tabaccaio, vado e vengo | locuzione sostantivale andirivieni, movimento continuo e alternato da un luogo all'altro un andare e venire di gente || tornare bene = si dice di un conto che risulta esatto | si dice di altre cose che paiono convenienti || il tempo torna buono si mette al buono = torna il sereno || essere tornare in buona con qualcuno = essere, tornare in buoni rapporti, in accordo, in amicizia con qualcuno || i conti tornano = non ci sono errori, il calcolo è esatto | figurato la situazione è chiara, risponde esattamente a quanto voluto o previsto; le ipotesi sono corrette || tornare conto = essere utile, conveniente || tornare alla luce = riapparire, riferito specialmente a reperti archeologici || richiamare alla memoria far tornare alla mente = ricordare o far ricordare || venire tornare alla mente in mente = si dice di cosa che si era dimenticata e che improvvisamente si ricorda ora non mi viene in mente il suo numero di telefono || stare a misura tornare a misura = riferito a capi di abbigliamento: adattarsi perfettamente al corpo di una persona || tornare ricondurre riportare all'ovile la pecorella smarrita = tornare o ricondurre a una situazione precedentemente condivisa, a un ambiente, in casa, in famiglia, in un'organizzazione a un'ideologia chi se ne è allontanato in precedenza || rifarsi, tornare un passo indietro = figurato nel discorso: riprendere un argomento che si era tralasciato convien però che il lettore sappia qualcosa di più preciso || tornare sopra a qualcosa = riesaminare qualcosa, insistervi, riprendere l\'esame della questione, ripensarci || tornare sopra una decisione = rimettere in discussione una decisione o annullarla || rifarsi, tornare un passo indietro = figurato nel discorso: riprendere un argomento che si era tralasciato convien però che il lettore sappia qualcosa di più preciso ?; e, per informarlo di tutto, dobbiam tornare un passo indietro [Manzoni] || tornare sui propri passi = retrocedere, ripercorrere all\'indietro il cammino già fatto | figurato ricominciare qualcosa dal principio, rivedere e correggere qualcosa già fatta; recedere da una decisione, riesaminare il lavoro già fatto || tornarsene = colloquiale forma intensiva di tornare se n\'è tornato a casa con la coda tra le gambe || tornare ai patrii Lari = figurato scherzoso tornare in patria || tornare ai propri Lari = figurato scherzoso tornare a casa propria || tornare, venire al quia = letterario tornare, venire all'argomento principale, alla sostanza del discorso, a ciò che più importa || torniamo ad rem = locuzione latina torniamo al proposito, al tema del discorso || tornare scomodo = non essere gradito, causare disagio o difficoltà se non ti torna scomodo passa da me || tornare al mondo = rinascere, tornare in vita ah, se i nostri vecchi potessero tornare al mondo! || tornare in senno, ritrovare il senno = rinsavire, riacquistare la ragione || andare, tornare a merito di qualcuno = detto di cosa che costituisce vanto, onore per chi l'ha detto o l'ha fatto, che si è realizzato grazie al positivo intervento di qualcuno || cadere, venire, tornare in acconcio = tornare utile, venire a proposito || non tornare addietro = raro esser fermo e risoluto nella propria determinazione || tornare a/in pro = riuscire utile, far comodo || tornare in/a pro di qualcuno, di qualcosa = riuscire utile, vantaggioso tutto, o più o meno, tornava in pro [Manzoni] || rientrare, tornare o ritornare in sé = rinvenire da svenimento | riacquistare la lucidità perduta; rientrare in possesso delle proprie facoltà mentali, riacquistare il controllo dei propri nervi || essere, tornare, venire in uso = essere, tornare, venire di moda: || venire in uso, tornare in uso = venire, tornare di moda || torniamo a voi = torniamo al vostro problema, a ciò che vi interessa



Proverbi


chi va a caccia senza cani, torna a casa senza lepri || chi va alla piazza dei dolori torna a casa con i suoi || chi va alle nozze e non è invitato, ben gli sta se n'è cacciato (o torna a casa sconsolato) || chi va e torna, fa buon viaggio || chi vuole che il suo conto gli torni, faccia prima quello del compagno || d'aprile non ti scuoprire, di maggio vai adagio, di giugno cavati il codigugno, e se non pare tòrnatelo a infilare; di luglio vattene ignudo || donna adorna, tardi esce e tardi torna || è meglio tornare in sé, che esserci stati sempre || fare come gli zufoli (o con i pifferi) di montagna (che andarono per suonare e tornarono suonati) || gli ospiti della povera gente se ne tornano presto a casa || guardisi d'invecchiare, chi non vuol tornar fanciullo || i morti non tornano || i travagli fan tornare il cervello a bottega || il bene preso in fretta torna a disdetta || il momento sfuggito, più non torna || il più corto torna (o rimane) da piede || il servizio torna sempre a casa col guadagno || in cento anni e cento mesi, l'acqua torna ai suoi paesi || la necessità torna in volontà || la pazienza se a piedi partirà in carrozza tornerà || la rana avvezza nel pantano, se ell'è al monte torna al piano || la roba del villano dura trent'anni e un mese e poi la torna al suo paese || la saetta gira gira, torna addosso a chi la tira || la superbia andò a cavallo e tornò a piedi || la superbia va a cavallo e torna a piedi || la verità è come l'olio, torna sempre a galla || le ore non tornano indietro || l'offesa torna a danno dell'offensore || momento sfuggito più non torna || ogni buon cotto a mezzo torna || parola e sasso quando sono lanciati non tornano indietro || piacere preso in fretta, torna a disdetta || più corto torna (o rimane) da piede || quando la neve è alta un mattone, il grano torna a un testone || servizio torna sempre a casa col guadagno || tempo, vento, signor, donna, fortuna, voltano e tornan come fa la luna || torna a casa digiuno e svergognato chi a nozze va non invitato || un sacco di disegni verdi non tornano una libbra secchi || va' in piazza, vedi e odi; torna a casa, bevi e godi || venite pìando, e tornerete cantando || vidi assai volte il mal tessuto inganno, dell'artefice suo tornare a danno


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

tornagusto (s. masch.)
tornaio (s. masch.)
tornaletto (s. masch.)
tornamento (s. masch.)
tornante (s. masch.)
tornare (v. trans e intr.)
tornarecciano (agg.)
tornarecciano (s. masch.)
tornaria (s. femm.)
tornasco (agg.)
tornasco (s. masch.)
tornasole (s. masch.)
tornata (s. femm.)
tornatino (agg.)
tornatino (s. masch.)
tornato (part. pass.)
tornatura (s. femm.)
tornaventese (agg.)
tornaventese (s. masch. e femm.)
torneamento (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 3