Dizionario Italiano





àsino 
à|si|no
pronuncia: /ˈasino/
sostantivo maschile

1 zoologia quadrupede domestico da basto, da soma e da tiro, della famiglia degli Equidi (Equus asinus), simile al cavallo ma più piccolo, con testa grande, orecchie lunghe e diritte, mantello grigio più o meno scuro e un fiocco di peli all'estremità della coda; negli usi figurati è il simbolo dell'ignoranza, della zotichezza e della caparbietà latte di asina | il raglio dell'asino | avere la bellezza dell'asino | asino domestico | legare l'asino dove vuole il padrone | essere testardo come un asino | asino selvatico | a schiena d'asino | calcio dell'asino | lavorare come un asino | fare l'asino di casa | credere che un asino voli | lavare la testa all'asino

2 persona ignorante, sciocca, rozza, grossolana, testarda con riferimento alla cocciutaggine o alla poca intelligenza attribuita all'asino; si usa anche come insulto e compare in numerosi usi figurati e frasi proverbiali pezzo d'asino! | ponte dell'asino | fare come l'asino del pentolaio | comportarsi da asino | fare l'asino con una ragazza | comportarsi da asino | orecchie d'asino | il calcio dell'asino | fare come l'asino di Buridano | la maestra diede dell'asino all'allievo | asino bardato | quell'asino di Luigi | raglio d'asino non giunse mai in cielo | un asino calzato e vestito | l'asina di Balaam | lavare la testa all'asino | fare come l'asino che porta il vino e beve l'acqua | essere un asino | parere un asino | duro come un asino | dare dell'asino a qualcuno | qui casca l'asino | meglio un asino vivo che un dottore morto | fare credere che un asino voli | legare l'asino dove vuole il padrone | non capisci niente, asino! | cocciuto come un asino | testardo come un asino | asino risalito

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREasino
PLURALEasina
PLURALE
SINGOLAREasini
PLURALEasine
continua sotto




aggettivo

raro grossolano, ignorante, villano era il più asino di tutta la classe | gente asina

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREasino
PLURALEasina
PLURALE
SINGOLAREasini
PLURALEasine

permalink
<<  asinità asinone  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


mal d'asino = veterinaria malattia dello zoccolo degli equini || com\'asino sape, così minuzza rape = ognuno opera o pensa secondo la propria capacità || spino d'asino = botanica altro nome comune della pianta altrimenti nota come eringio (Eryngium campestre) || un villano, un asino calzato e vestito = persona rozza, grossolana e ignorante malgrado l'apparenza civile || orecchie d'asino = berretto o fascia con lunghe orecchie diritte, un tempo fatto portare nelle scuole come punizione agli scolari portare le orecchie d'asino | mettere le orecchie d'asino || orecchie di lepre o di asino = marineria speciale disposizione simmetrica delle vele auriche di un veliero a due alberi, che si usa soltanto con il vento in poppa, detta oggi più comunemente a dosso e bisdosso e anche a farfalla || legare l'asino dove vuole il padrone = uniformarsi per necessità, senza convinzione, agli ordini di chi comanda || chi non sa leggere la sua scrittura è un asino di (o per) natura = || il mese degli asini = il mese di maggio, perché è l'epoca in cui gli asini vanno in amore || un tocco d'asino = una persona molto ignorante tocco d'asino che non sei altro! || credere che gli asini volino = essere molto ingenuo e credulone, tanto da credere alle cose più inverosimili; farsi ingannare facilmente || asino di Buridano = argomentazione sofistica, attribuita al filosofo Giovanni Buridano (secolo XIV), per cui la bestia affamata, posta a uguale distanza tra due mucchi di fieno uguali, morirebbe di fame non riuscendo a scegliere tra le due cose ugualmente appetibili | per estensione persona che si riduce all'inazione per irresolutezza, come l'asino del noto apologo attribuito al filosofo Giovanni Buridano || ponte dell'asino = filosofia espressione della scolastica con la quale di definisce ogni figura che, in aiuto dei meno esperti (onde il nome), tende a dare evidenza intuitiva a relazioni logiche astratte, e a facilitare in tal modo la ricerca del termine medio di un sillogismo || legare l'asino dove vuole il padrone = figurato obbedire docilmente, per quieto vivere, a chi comanda || lavare la testa all'asino = figurato fare cosa inutile, darsi da fare senza frutto, detto specialmente nel cercare di correggere una persona cocciuta | per estensione sprecare cure e fatiche per chi non ne merita || a schiena d'asino = figurato detto di superficie convessa, specialmente di terreno leggermente convesso per drenare la pioggia || credere, far credere che un asino voli = credere, far credere cose impossibili; || bellezza dell'asino = bellezza esclusivamente fisica quella caratteristica della prima giovinezza || calcio dell'asino = atto vile di chi insulta, dopo averlo adulato quand'era in auge, chi si trova nell'impossibilità di replicare o vendicarsi, con allusione alla nota favola di Esopo in cui l'asino sferra un calcio al leone morente || latte di asina = latte della femmina dell'asino, usato specialmente nell'allattamento dei neonati per la sua composizione, molto simile a quella del latte umano || qui casca l'asino = qui è l'ostacolo, la difficoltà ma se poi discendo… / dalla sfera dell'astratto, / qui mi casca l'asino [Giusti] || fare come l'asino del pentolaio = fermarsi a tutti gli usci, dappertutto || far come l'asino che porta il vino e beve l'acqua = lavorare e lasciarsi sfruttare || raglio d'asino non giunse mai in cielo = la maldicenza o le imprecazioni di un ignorante sono prive di efficacia || fare l'asino = ostinarsi a sproposito | comportarsi in modo rozzo, grossolano | fare il cascamorto con le ragazze, dimostrare con svenevolezza il proprio amore a una donna senza destrezza e senza stile || lavorare come un asino = lavorare duramente e con scarsa soddisfazione || fare l'asino di casa = figurato sobbarcarsi il lavoro proprio e l'altrui || asino calzato e vestito = ignorante al massimo grado detto di persona rozza e ignorante || asino risalito, asino bardato = persona da povera diventata ricca senza reali meriti, e rimasta sempre ignorante e rozza || dare dell'asino a qualcuno = dare dell'ignorante a qualcuno || pezzo d'asino! = stupido!, testardo! || orecchie d'asino = come simbolo d'ignoranza venivano poste un tempo in testa agli scolari più ignoranti come punizione || l'asina di Balaam = religione nel racconto biblico: l'asina che durante il viaggio dell'indovino arameo Balaam per andare a maledire gli Ebrei, si fermò per l'apparizione di un angelo e, picchiata, parlò lamentandosi



Proverbi


chi si mette tra la semola, gli asini se lo mangiano || donne, asini e noci, vogliono le mani atroci || e va più d'un asino al mercato || fare come l'asino del pentolaio || fatti asino e tutti ti mettono la soma || gli asini si conoscono al basto || i Padovani impiccano l'asino || il buono a qualcosa è l'asino del pubblico || il cane non può portar la soma, e l'asino non può cacciar la lepre || il trotto dell'asino dura poco || in mancanza di cavalli, trottano anche gli asini || in pellicceria ci vanno più pelli di volpe che d'asino || la carne dell'asino è avvezza al bastone || la gioventù è il pregio dell'asino || la pazienza è la virtù degli asini o dei Santi || la sferza al cavallo, la cavezza all'asino || l'asina col puledrino, non va dritta al mulino || l'asino che ha fame mangia ogni strame || l'asino di sella ornato sempre asino è restato || l'asino dov'è cascato una volta non ci casca più || l'asino non conosce la coda se non quando non l'ha più || l'asino porta il basto e non lo sente; se non lo sente, egli è assai valente || l'asino quando ha mangiato la biada, tira calci al corbello || l'asino, per tristo che sia, se tu lo batti più del dovere tira calci || l'avaro è come l'asino che porta il vino e beve l'acqua || l'orzo non è fatto per gli asini || meglio un asino (o un cane) vivo che un dottore morto || non dia lezioni l'asino di galoppo, né ginnastica insegni lo zoppo || non fare l'asino che l'erba costa || non introdur l'asino in sala, che poi ti manderà fuori e della sala e della camera || per bisogno di buoi s'ara con gli asini || per bisogno di buoi s'ara con gli asini || qual asino dà in parete tal riceve || qualsiasi asino è capace di distruggere la stalla, ma soltanto il bravo carpentiere è capace di ricostruirla || quando tutti ti diranno che sei asino, e tu raglia || raglio d'asino non arrivò (o giunse, o sale ) mai in cielo || se le cose si facessero due volte, l'asino sarebbe nostro || se sei un uccello sarai spennato, se sei un asino sarai scorticato || se si potesse vincere gridando in campo, l'asino sarebbe un eroe || sette cose pensa l'asino e otto l'asinaio || tra asino e asino non corron se non calci || tra tanti muli ci può stare un asino || tre asini e un ignorante fanno quattro bestie || trotto d'asino dura poco || un asin di vent'anni è più vecchio d'un uomo di sessanta || un asino trova sempre un altro asino che lo ammira || un re non letterato è un asino incoronato || val più un asino vivo che un dottore morto || vale di più un asino che porti, che un cavallo che butti in terra || viene asin di monte, caccia caval di corte || com'asino sape, così minuzza rape = ognuno opera o pensa secondo la propria capacità || chi lava il capo all'asino, perde il ranno e il sapone


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

asinfono (agg.)
asininamente (avv.)
asinino (agg.)
Asinio (nome pr. masch.)
asinità (s. femm.)
asino (s. masch.)
asino (agg.)
asinone (s. masch.)
asintatticamente (avv.)
asintatticità (s. femm.)
asintattico (agg.)
asintomatico (agg.)
asintote (s. femm.)
asintoticamente (avv.)
asintotico (agg.)
asintoto (s. masch.)
asio 1 (agg.)
asio 2 (s. masch.)
Asio 2 (s. masch.)
asismicamente (avv.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 6