Dizionario Italiano



Donazione


ànche 
àn|che
pronuncia: /ˈanke/
congiunzione

1 con funzione aggiuntiva, spesso preceduto da e, o, ma: inoltre, per giunta, oltre a ciò, oltre tutto, per di più; aggiunge qualcosa a ciò che è stato detto in precedenza e che può anche essere sottinteso ho già studiato matematica e anche diritto | dovremo provvedere anche a questo | importa a te, ma importa molto anche a me | bisogna anche avvisarlo | parla latino ma anche greco | è bravo, ma è anche furbo | anche oggi sei in ritardo | puoi parlarne con me o anche con il mio collaboratore | anche da te dovevo sentirmelo dire! | hai sbagliato anche questa volta | ci sarò anch'io alla festa | c'ero anch'io | anche oggi non potrò venire | metti nel pacco anche i biscotti | mi sono ingannato anche stavolta | dobbiamo anche considerare i lati negativi | ho incontrato Piero e anche Laura | ho ricevuto la lettera e anche la cartolina | vengo anch'io! | Carlo si è arrabbiato e anche noi | c'è da considerare anche questo fatto | piace a te ma anche a me | anche oggi fa caldo | (ieri pioveva e) anche oggi piove | potevate anche avvisare! | anch'io verrò | è offerto il vitto e anche l'alloggio | non intendo rispondere e sono anche offeso | c'è da tener conto anche di questo; si potrebbe anche obiettare che …; “Maestro mio”, diss'io, “or mi dì anche …” [Dante] | “Ma smettila”, disse brutalmente, “ora, anche, mi vuoi far male” [Moravia]

2 come risposta affermativa attenuata, al posto di sì, in costruzioni ellittiche; spesso ha valore iterativo di una risposta precedente tu giochi? sì; e il tuo amico? — anche | tu ci vai? — sì; e tuo cugino? — anche | hai letto la cartolina? — sì; e la lettera? — anche | tu vieni? — sì; e tuo fratello? — anche | Invece che uscire, potremmo guardare un film — anche | ti piace questo? — sì; e quest'altro? — anche

3 persino, addirittura, per rafforzare un'affermazione, o per accennare un'eventualità, una possibilità sarebbe anche possibile il contrario | potrei anche non rispondere | potrebbe anche non farsi più vivo | avresti anche potuto avvisarmi | ho aspettato anche troppo | potrebbe anche andar male | cerco un computer, anche in cattive condizioni | ho atteso anche troppo | sono anche stufo di tutte queste storie | hai parlato anche troppo | avresti potuto anche star zitto | potreste anche suonare, prima di entrare | potremmo anche andarcene | potrei anche smettere | hai parlato anche troppo chiaro | poteva anche avvertirmi | potrebbe anche succedere | anche a guardarlo si capisce | potevi anche dirmelo | alla fine dovrà anche cedere

4 introdurre una proposizione concessiva implicita con il verbo al gerundio o all'infinito o esplicita con il verbo all'indicativo o al congiuntivo: sebbene, seppure, ammesso che, quantunque anche vedendolo non ci crederei | si mostra scontroso, anche se lo tratto con ogni riguardo | anche (essendo) in condizioni sfavorevoli, ha superato la prova | anche scrivendomi, non accetterei | anche a volerlo aiutare, non si può far molto per lui | anche amandoti, non accetterei che tu mi tradissi | anche dicendoglielo tu, non ci crederà | anche a incontrarlo non lo riconoscerei | non accetterei, fosse anche lei a chiedermelo | anche sapendo che l'aspettavo, non è venuto | anche volendo, non potrei aiutarlo | anche se mi scrivesse non accetterei | anche se volesse non potrebbe farcela | anche sforzandosi, non ce la farebbe | mi serve un aiuto, anche minimo

5 specialmente in principio di frase, in un'esclamazione o in una domanda, esprime sorpresa positiva o negativa, stupore, rammarico, rimprovero anche tu, figlio mio? | anche la sfortuna doveva esserci contro | anche questo ci voleva! | anche tu ti sei messo contro di me! | anche il tempo ci è avverso! | anche voi qui? | ci mancava anche questa! | anche lui è della partita?

6 arcaico ancora egli sentì anche una volta che la sua trista passione era immedicabile [D'Annunzio]

continua sotto




avverbio

1 letterario ancora, di nuovo, un'altra volta sì che'n inferno i' credea tornar anche [Dante] | e avanti che sien di là discese, / anche di qua nuova schiera s'auna [Dante] | mettetel sotto, ch'il' torno per anche / a quella terra [Dante] | ed anco, / primavera odorata, inspiri e tenti / questo gelido cor … ? Leopardi

2 letterario ormai, finalmente deh, per Dio, sian gli sdegni anco forniti Tasso

3 letterario finora, sino a questo momento non è anche arrivato | non è anche giunto | non s'è per anco visto | non hanno anche provveduto alle difese



–ànche 
–àn|che
pronuncia: /ˈanke/
suffisso

secondo elemento di composti, specialmente della terminologia scientifica, derivati dal greco o formati modernamente, col significato di che strangola, che soffoca orobanche | cinanche | prosopanche


permalink
<<  ancestralmente ancheggiamento  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


ben anche = vedi benanche || capita anche nelle migliori famiglie = si dice di fatto o evento riprovevole o di situazione spiacevole ma non inconsueto che può succedere a tutti || abbi la ragione per guida anche nelle piccole cose = || essere scritto anche sui muri = si dice di fatto o notizia conosciuti da tutti || anche l'occhio vuole la sua parte = bisogna considerare anche all'aspetto estetico delle cose; l'aspetto esteriore conta nella valutazione di qualcosa o qualcuno || anche l'occhio vuole la sua parte = anche l'aspetto, l'apparenza delle cose ha la sua importanza; anche le esigenze estetiche devono essere soddisfatte || anche il cuore vuole la sua parte = nelle decisioni, nei giudizi ecc., non si può prescindere dai sentimenti || cosa che la vedrebbe anche un cieco = si dice di cosa molto evidente || lo vedrebbe anche un cieco! = è evidentissimo!, è ovvio!; si dice di cosa evidentissima || anche questo è ito = regionale nell'uso toscano: si dice dopo che qualcosa è stato finito, specialmente dopo che s'è vuotato un altro fiasco di vino || quand'anche = introduce una proposizione condizionale con il verbo al congiuntivo: ammesso pure che, se pure quand'anche lo sapessi, non te lo direi mai | quand'anche lo conoscessi, non glie lo direi || per anche, per anco = del resto, per altro, ancora, finora; anche nella grafia unita peranco e più raramente peranche né io sono per anche un manzoniano / che tiri quattro paghe per il lesso [Carducci] || non anche = arcaico nemmeno; modernamente solo in grafia unita: neanche || e anche anche = aggiunge valore dubitativo: forse di più; forse di meno ci vorrà una settimana e anche anche | ci vorrà almeno un mese, e anche anche | potremo ricavarci un migliaio di euro, e anche anche || anche a = introduce una proposizione concessiva-ipotetica con il verbo all'infinito anche a pagarlo in oro, non ci starebbe | anche a pregarlo, non si smoverebbe | anche a guardarlo, si capisce che non sta bene || anche se, se anche = introduce una proposizione condizionale con il verbo al congiuntivo o all'indicativo con valore concessivo: dato pure che, ammesso pure che anche se lo paghi, rifiuterà | anche a pagarlo rifiuterà | anche se ho detto la verità, nessuno mi crede | anche se partissi ora, non ce la farei ad arrivare in tempo | non ho passato l'esame, anche se avevo studiato | anche se volesse, non ci riuscirebbe || ch'anco = letterario con il verbo al congiuntivo ha lo stesso significato di anche se ma la tua festa / ch'anco tardi a venir non ti sia grave Leopardi || se anche, se pure = ammesso che; anche se se pure si pentisse, ormai è troppo tardi || digerire anche il ferro = figurato essere di stomaco forte || giocarsi (anche) la camicia = figurato essere un accanito giocatore, scommettere tutto ciò che si possiede sarebbe capace di giocare anche la camicia | alla fine si è giocato anche la camicia || se mi gira posso anche farlo = se mi va, se ne ho voglia, se mi vien l'estro posso anche farlo || mangia tu che mangio anch'io = frase con cui si allude a disonesti arricchimenti nell'esercizio di funzioni amministrative || né anche = raro vedi —> neanche || che vuoi, sono anch'io di carne e ossa! = frase che si dice a giustificazione di un errore, di una debolezza || giocarsi anche la camicia = figurato rischiare e perdere al gioco fino all'ultimo quattrino || si leverebbe, darebbe via anche la camicia = per iperbole si dice di persona estremamente generosa || perdere, rimetterci (anche) la camicia = per iperbole perdere tutte o quasi le proprie sostanze in quell'affare ha perso anche la camicia



Proverbi


chi paga la musica, ha anche diritto di ballare || chi parla, deve fare anche volentieri || chi ride facilmente, piange anche facilmente || chi ruba il poco, ruba anche l'assai || chi si è scottato con l'acqua calda, ha paura anche della fredda || con la pazienza si fa tutto: cammina il cieco e anche lo storpio || con la ragione della propria parte, anche un figlio può correggere un padre || con tre dita si scrivono libri, ma ci lavorano anche corpo e anima || dicono che è mercante anche chi perde, ma questo presto si ridurrà al verde || donna savia e bella è preziosa anche in gonnella || dopo il fatto, anche i pazzi san dar consigli || dopo sei giorni, si riposò anche il Signore || dove c'è pietà, vi è anche aiuto || e cade anche un cavallo che ha quattro gambe || fa' carnevale in maniera che tu possa fare anche una buona Pasqua || gatto brontola sempre, anche quando è contento || guardati dai fanciulli che ascoltano : anche i piccoli vasi hanno le orecchie || i vizi s'imparano anche senza maestri || il bianco e il rosso va e vien, ma il giallo si mantien; anzi il giallo è un color forte che dura anche dopo morte || il gatto brontola sempre, anche quando è contento || il gentiluomo chiede solo il miele, la gentildonna vuol anche la cera || il giorno dell'infelice è lungo, ma anch'esso ha fine || il marito deve essere paziente, ma anche la moglie deve essere ubbidiente || il sole dà lume anche dietro alle nuvole || il Signore quando creò la zappa, creò anche il manico || in lunghi viaggi, anche la paglia pesa || in mancanza di cavalli, trottano anche gli asini || la carità è ben fatta anche al diavolo || la concordia anche i poveri arricchisce; la discordia anche i ricchi impoverisce || la discrezione sta bene anche a casa del diavolo || la fame gran maestra, anche le bestie addestra || la gente onesta parla bene anche delle cose cattive || la limosina è fatta bene anco al diavolo || la necessità fa ardito anche il codardo || la pace bisogna comprarla anche a caro prezzo || la pietà consola anche quando non dà sollievo || la preghiera è una moneta che ha corso anche in cielo || la preghiera piega anche il ferro || la speranza infonde coraggio anche al codardo || la terra è madre di tutti gli uomini e anche sepoltura || l'agnello è buono anche dopo pasqua || le belle parole danno anche peso al fumo || le leggi parlano, quand'anche si spezzino le tavole || l'elemosina è fatta bene anche al diavolo || l'errore, anche se cieco, genera spesso figli con la vista || l'innocenza rimane candida anche in mezzo a due diavoli || l'onestà sta bene anche in casa del diavolo || l'ordine regge non solo lo stato, ma anche la famiglia || l'orgoglio è anche villano || lunghi e noiosi sono i dì agli oziosi, son brevi anche i più lunghi agli operosi || l'unione fa forti anche i deboli || l'uomo leale è giusto anche verso il suo nemico || nel paese dei ciechi anche un guercio è re || nel regno dei ciechi anche un orbo è re || nessuno ama le catene, anche se d'oro || non basta aver pure le mani, bisogna che sia puro anche il cuore || non basta cominciare, bisogna anche finire || non perdere la pazienza, anche se può sembrare impossibile, è già pazienza || non si possono raddrizzare le gambe anche ai cani || non solo le azioni ma anche le intenzioni distinguono il buono dal triste || ognuno ha le sue magagne occulte; ed anche, ognuno ha gente che campano alle sue spalle || onestà sta bene anche in chiasso || per amore anche la donna onesta perde la testa || per amore anche una donna onesta può perdere la testa || per le parole, e anche per i fatti, si conoscono i savi e i matti || per una volta la si può fare anche a suo padre || quand'anche si trapiantassero in paradiso, i cardi non porterebbero mai rose || quand'anche vada a corte, il cane non è però un gentiluomo || quando Bacco ti piglia la testa, anche i piedi non sono più tuoi || quando il cielo è a falde di lana, anche l'acqua è poco lontana || quando il pane è poco, vanno bene anche le croste || quando si bagnano le palme si bagnano anche l'ova || quando si giungono le mani, si devono raccogliere anche i pensieri || quando si tratta della morte (o di morire), anche il diavolo impara a pregare || quand'uno per bugiardo è conosciuto, anche se dice il ver non è creduto || quello che si appare, si deve anche essere || se ha nobiltà di tratto e di maniere, è nobile anche il figlio di un cocchiere || se il prestar fosse buono, si presterebbe anche la moglie || signore quando creò la zappa, creò anche il manico || tutto maggio si fa la vite; se maggio non è assai lungo se ne lega anche di giugno || un buon medico non da soltanto bevande dolci, ma anche pillole amare || un buon padre ha occhi anche alle spalle || un cuor magnanimo vuol sempre il bene anche se il premio mai non ottiene


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

ancella (s. femm.)
ancellotta (s. femm.)
anceps (agg.)
ancestrale (agg.)
ancestralmente (avv.)
anche (cong.)
anche (avv.)
–anche (suff.)
ancheggiamento (s. masch.)
ancheggiante (agg.)
ancheggiare (v. intr.)
ancheggiato (part. pass.)
ancheggio (s. masch.)
anchi– (pref.)
anchianino (agg.)
anchianino (s. masch.)
anchietina (s. femm.)
anchilo– (pref.)
anchiloblefaro (s. masch.)
anchilocheilia (s. femm.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 5