Pillole linguistiche

a cura del dott. Fausto Raso


Indice articoli

Fra Peppino o fra' Peppino?


Stupisce il constatare che molte persone, anche quelle così dette acculturate, mettano l'apostrofo a fra, troncamento di frate e scrivono, per esempio, fra' Peppino. Le parole tronche, in linea generale, non si apostrofano mai.
Chi metterebbe l'apostrofo in altri simili troncamenti, come bel, per bello, gran, per grande, signor per signore ecc.? Scriveremo correttamente, quindi, fra Giuseppe, fra Paolo, fra Cristiano.
Davanti a nomi propri che cominciano con vocale non è consigliabile, però, per ragioni di suono, il troncamento: frate Antonio meglio che fra Antonio; frate Evaristo meglio che fra Evaristo; frate Emiliano meglio che fra Emiliano.
E per quanto attiene al plurale? La forma tronca resta invariata: è un monastero pieno di fra Giuseppi. Il troncamento di frate con l'apostrofo (fra') che, ripetiamo, è errato, lo abbiamo visto immortalato, purtroppo, in alcuni testi grammaticali.
Qui segnaliamo la grammatica di Bocchiola e Gerolin. Si clicchi sul collegamento in calce e al punto 12 della voce "elisione" si potrà leggere: «Fra' Tazio».
Google.it - iato


08-02-2019 — Autore: Fausto Raso

Articolo più recenteIndice articoliArticolo precedente