Pillole linguistiche

a cura del dott. Fausto Raso


Indice articoli

Fare (o essere) il Bastian Contrario


Sull'origine del modo di dire esistono diverse teorie.

Nel suo Dizionario moderno Alfredo Panzini ricorda la leggenda di un Bastiano Contrari «malfattore e morto impiccato, il quale solamente in virtù del cognome diede origine al motto». Si tratterebbe dunque di un caso di antonomasia.

A Torino il Bastian Contrario per antonomasia è considerato il conte di San Sebastiano che nella battaglia della Assietta fu il solo a disobbedire all'ordine di ripiegare sulla seconda linea. Il gesto del Conte e dei pochi fedeli granatieri da lui comandati determinò l'esito favorevole di tutta la battaglia contro l'esercito franco-ispanico.

L'episodio ha ispirato anche un altro detto tipico riferito alla popolazione piemontese, quello di bugia nen: se in origine significava proprio non muoversi, col tempo il senso è stato svilito, per diventare un sinonimo di ottusità e chiusura nei confronti delle idee altrui. (da Wikipedia)


06-10-2009 — Autore: Fausto Raso

Articolo più recenteIndice articoliArticolo precedente