Pillole linguistiche

a cura del dott. Fausto Raso


Indice articoli

Sfastidiare e fastidiare


«Gentile dott. Raso,
leggendo un articolo sul web, mi sono imbattuto in "sfastidiare", usato nel senso di "dare fastidio"; non è, invece, proprio il contrario di "fastidiare"? La Crusca riporta, infatti, il senso di "riacquistare il gusto".
Cordialmente,
Melchis
(Località omessa)
»
----------
Gentile Melchis, sarò tacciato di presunzione e fustigato da qualche linguista ma dissento dalla Crusca. Sfastidiare, verbo pressoché inusitato, è lo stesso che fastidiare al quale si preferisce, però, infastidire.
È composto con il prefisso s-, con valore intensivo, e fastidiare. È lo stesso caso, insomma, di battere/sbattere, gocciolare/sgocciolare e simili.
La mia tesi è suffragata dal GDU del De Mauro: «sfastidiare /sfasti'djare/ v.tr. e intr. )( [1348—53; der. di fastidiare con s—] 1 v.tr. ) infastidire, annoiare 2 v.intr. (avere) )( annoiarsi, stancarsi di qcs.: delle cose di che l'uomo abondevole si truova sfastidiano (Boccaccio)».


17-04-2019 — Autore: Fausto Raso — permalink



L'uso di essere e di avere


«Cortese dr Raso,
la ringrazio di cuore per la risposta sulla corretta accentazione di
calcàre. Mi permetto, ora, di rivolgerle un altro quesito, vista la sua non comune disponibilità e cortesia. Esiste una regola da seguire circa l'uso dei verbi ausiliari essere ed avere quando occorre formare i tempi composti? Per esempio: ho corso o sono corso? È prevalso o ha prevalso?
Grazie e molte cordialità
Ottavio L.
Terni
»

Gentile Ottavio, non è possibile dare una regola specifica, solo un buon vocabolario ci può aiutare.
Possiamo dire, però, in linea di massima, che il verbo essere si usa con i verbi impersonali, con i verbi riflessivi e per formare la coniugazione passiva dei verbi transitivi.
Avere si adopera per la formazione dei tempi composti di tutti i verbi transitivi, con i verbi intransitivi che indicano un movimento o moto fine a sé stesso (ho volato, ho corso) e con quelli intransitivi che esprimono un'attività dello spirito e del corpo (ho pensato, ho dormito).
Da notare, infine, che spesso l'uso dell'ausiliare fa cambiare di significato il verbo principale: ho mancato (ho commesso una colpa); sono mancato (non ero presente).


16-04-2019 — Autore: Fausto Raso — permalink



Abbottacciare / abbottacciarsi


Tra le parole che ci piacerebbe fossero riesumate e messe di nuovo a lemma nei vocabolari segnaliamo il verbo abbottacciarsi, che vale fidarsi.

I dizionari, dicevamo, non lo registrano più. Lo troviamo nel Tommaseo-Bellini e in 'Studi di grammatica italiana' — Accademia della Crusca, 1976.

Dizionario.org - abbottacciare
Google -Libri - abbottacciare

12-04-2019 — Autore: Fausto Raso — permalink



Articoli più recentiIndice articoliArticoli precedenti