Dizionario Italiano





arrivàre 
ar|ri|và|re
pronuncia: /arriˈvare/
verbo intransitivo

1 (ESSERE) giungere nel luogo cui si è diretti, alla fine di un itinerario, di un percorso arrivare a teatro | arrivare a casa | arrivare in chiesa | arrivare sul posto | il babbo arriverà domani | chi tardi arriva male alloggia | arriverà domani con l'aereo | non vedevo l'ora di arrivare | arrivare stanco | arrivare in porto | sei arrivato presto! | arrivare a piedi | arrivare in ufficio | arrivare alla meta | arrivare in ritardo | arriva il treno | il treno arriverà alle 16,25 | l'aereo arriva alle 9:20 | arrivai a Torino alle sette | la zia arriverà stasera | non vedo l'ora di arrivare | arrivare alla stazione | arrivare in orario | arrivo adesso da Alessandria | arrivare in città | l'autobus è arrivato in ritardo | il treno non è ancora arrivato | arrivare in anticipo

2 (ESSERE) raro familiare recarsi in un luogo a sbrigare una commissione (ma per tornar subito) devo arrivare un momento dal giornalaio | arrivare alla posta | arrivare dal tabaccaio | arrivo dal lattaio

3 (ESSERE) venire, sopraggiungere; capitare, succedere; toccare in sorte è arrivata la brutta stagione | sei arrivato a proposito | gli è arrivata una brutta disgrazia | se non la smetti, ti arriverà uno schiaffo | gli è arrivata una bella batosta | arriverà per tutti il momento della verità | guarda che cosa mi doveva arrivare! | è arrivato il momento di parlare | gli arrivò una grande fortuna | è arrivato il freddo | arriverà questo: che tutti sarete puniti | i tuoi consigli mi sono arrivati tardi | ora ti arriva un ceffone | è arrivata la neve | gli è arrivata una bella opportunità | come al solito arrivi tu a creare problemi | ora t'arriva uno schiaffo | è arrivato il caldo | eravamo tutti d'accordo ed ecco, arriva lui a sollevare questioni | ecco che Natale è già arrivato | sentì arrivarsi un calcio su la punta del naso [Collodi]

4 (ESSERE) in una gara sportiva: giungere al traguardo; classificarsi arrivare al traguardo | arrivare primo | arrivare in un fazzoletto | arrivare secondo | arrivare ultimo | arrivare in gruppo | speravo di arrivare primo

5 (ESSERE) di pacchi o lettere, essere recapitato mi è arrivato un telegramma | è arrivata una lettera per te | è arrivata una raccomandata | a casa tua è arrivato un pacco | a tutti arriverà l'invito

6 (ESSERE) figurato giungere a un determinato punto o livello quantità, età ecc., anche riferito a posizioni temporali fra tutti non saranno arrivati a settanta | arrivare a una certa età | non vedevo l'ora di arrivare a Pasqua | come passa il tempo! siamo già arrivati alla fine dell'anno scolastico | non è arrivato ai sessant'anni | l'acqua gli arrivava al petto | mio nonno è arrivato a novant'anni | è arrivato felicemente a 80 anni | arrivare a una cifra | l'albero arriva fino al secondo piano | con i soldi non s'arriva mai alla fine del mese | le trecce le arrivavano fino alla cintura | l'acqua gli arrivava già alla cintola | arriva l'autunno tutti i presenti non arrivavano al centinaio | le vette dei monti pare arrivino fino al cielo | arrivare a una somma considerevole | tuo fratello mi arriva alle spalle | arrivare alla fine dei propri giorni | chi ci arriva, ne vedrà delle belle! | questa cassa arriverà a cinquanta chili | mio figlio mi arriva già al mento | il suo stipendio arriverà forse a 1.200 euro | questa pelliccia arriverà a tremila euro

7 (ESSERE) figurato raggiungere una meta ideale, anche non positiva, specialmente una posizione o condizione fortemente ambite nessun altro uomo è mai arrivato a tale abisso di crudeltà | l'importante è arrivare | le trattative sono arrivate a buon punto | arrivare al cuore di qualcuno | arrivare in fondo a qualcosa | arrivò al grado di colonnello | arrivare a una conclusione | arrivare al diploma | nessuno arriva alla sua generosità | arrivare a leggere il cinese | si doveva arrivare a questo! | finalmente è arrivato alla cattedra | chi può arrivare alla tua bontà? | arrivare allo scopo | dove siamo arrivati! | arrivare alla laurea | arrivare alla conoscenza di qualcosa | arrivare a una decisione | arrivare a una soluzione

8 (ESSERE) raggiungere un determinato valore in estensione la pineta arriva fino al mare | la tenda arriva fino a terra | la sua proprietà arrivava fino al piede della collina

9 (ESSERE) familiare di vestiti: essere della misura giusta, potersi abbottonare questa camicia non mi arriva più | i pantaloni dell'anno scorso non mi arrivano più | ti arriva la cintura? | questo cappottino gli è corto, non arriva a coprirgli i ginocchi | la giacca dell'anno scorso gli arriva appena appena | la gonna le arrivava alle caviglie

10 (ESSERE) seguito dalla preposizione a e un infinito: riuscire, avere la possibilità o la capacità di non arrivo a leggere così lontano | arrivare a dormire | arrivare a sorridere | se arriva a scappare, nessuno più lo riprende | arrivare a partire | senza occhiali, non arrivo a leggere fin lassù | arrivare a lavorare | arrivare a studiare

11 (ESSERE) spingersi oltre un limite accettato; raggiungere un eccesso impensato; osare, ardire arrivare a non salutare nemmeno | è arrivato a dire che non c'era altra soluzione | arriveremo a non sopportarci | se continua così arriveremo a odiarci | è arrivato al punto di minacciarmi | chi pensava che si sarebbe arrivati a questo? | il critico arrivò a scrivere che lo spettacolo era un disastro | è arrivato ad affermare che l'offeso era lui | è arrivato a dirmi che l'ho offeso | è arrivato a dire che lui non ne sapeva nulla | è arrivato a dire che io sono pelandrona! | è arrivato a dire che siamo tutti in mala fede | arriverebbe fino a cacciarlo di casa

12 (ESSERE) riuscire a entrare in comunicazione con qualcuno, specialmente importante se è necessario, potrei arrivare al presidente | arrivare al ministro | arrivare a un ambiente | se arrivo a parlargli, mi sentirà! | arrivare al presidente | se sarà necessario, arriveremo fino al direttore

13 (ESSERE) figurato riuscire a capire; cogliere, afferrare è un concetto troppo alto per me, non ci arrivo | non arrivo al problema | sono concetti troppo astrusi, non ci arrivo | se si tratta di matematica non ci arrivo facilmente | certe cose non arrivo neanche a concepirle | non arrivo a capire come hai fatto

14 (ESSERE) (assoluto) conquistare fama, successo, affermarsi socialmente tu desideri solo arrivare | ha l'ansia di arrivare | farebbero qualsiasi cosa pur di arrivare | uno scrittore smanioso di arrivare

15 (ESSERE) di cibo: mantenersi, conservarsi la torta non arriva a questa sera | se non metti il latte in frigo non arriverà a domani | questa braciola a domani non ci arriva | questa carne non arriverà fino a domani

16 (ESSERE) di malato grave: sopravvivere, resistere il malato è così grave che non arriverà a domani | non sanno se arriverà a domani | difficilmente il malato arriverà a mezzanotte | si teme che l'infermo non arrivi a stanotte

17 (ESSERE) riuscire a raggiungere, a toccare o a prendere un oggetto non riesco ad arrivare a quella mensola | non arrivo a prendere il libro in alto sullo scaffale | non arrivo al soffitto | colse … tutte le albicocche che poté arrivare da terra [Tozzi]

18 (ESSERE) bastare, esser sufficiente temo che il vino non arrivi per tutti | questa stoffa non arriva per fare un abito

19 (ESSERE) raro familiare aver raggiunto il limite massimo, non poterne più, specialmente del mangiare o del bere non bevo più! io sono già arrivato | all'ora di colazione ero già arrivato | mi sa che questa macchina è arrivata

20 (ESSERE) popolare raggiungere l'orgasmo

21 (ESSERE) arcaico approdare, toccare la riva

Indicativo presente:  io arrivo, tu arrivi
Passato remoto:       io arrivai, tu arrivasti
Participio passato:        arrivato/a/i/e

Vedi la coniugazione completa
continua sotto




verbo transitivo

1 letterario raggiungere il gatto cercava di arrivare le salsicce | lo arrivò con uno schiaffo | se t'arrivo, stai fresco! | arrivami quel libro là in alto | gli arrivò due schiaffi | l'hanno arrivato con un sasso | mi misi a correre e lo arrivai in pochi minuti | lo arrivò con due buoni ceffoni | corsi / per arrivarla e ritenerla, e 'nvano, / ch'io la smarrii [Tasso] | il Filicaia va dietro al sublime e anche l'arriva [Leopardi]

2 figurato letterario conseguire arrivare un fine | arrivare uno scopo

3 letterario trarre a riva e quella sozza imagine di froda / s'en venne, e arrivò la testa e 'l busto [Dante]

4 letterario riuscire a toccare, a prendere, ad afferrare: arrivare un frutto | arrivare un oggetto

Indicativo presente:  io arrivo, tu arrivi
Passato remoto:       io arrivai, tu arrivasti
Participio passato:        arrivato/a/i/e

Vedi la coniugazione completa


arrivàrsi 
ar|ri|vàr|si
pronuncia: /arriˈvarsi/
verbo pronominale intransitivo

veterinaria nel cavallo: battere la punta dei piedi posteriori contro gli arti anteriori per un difetto di andatura; si dice anche raggiungersi

Indicativo presente:  io mi arrivo, tu ti arrivi
Passato remoto:       io mi arrivai, tu ti arrivasti
Participio passato:        arrivatosi/asi/isi/esi

Vedi la coniugazione completa

permalink
<<  arrivabile arrivata  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


arrivarci = capire, afferrare fin lì ci arrivo anch'io || fare a chi più corre resiste arriva prima ecc. = gareggiare || arrivare a cose fatte = arrivare quando tutto è finito, quando una situazione è già stata chiarita, un problema è già stato risolto, un fatto è ormai compiuto || scendere arrivare al cuore di qualcuno = riuscire a conoscerlo intimamente | intenerirlo, commuoverlo || arrivare fuori tempo massimo = sport si dice di atleta, specialmente un ciclista, che giunge al traguardo in un tempo maggiore a quello prefissato come massimo dalla giuria || non andare non arrivare molto in là = familiare difettare di comprendonio, non capire molto || arrivare a buon punto a mal punto o in buon punto in mal punto = giungere in momento opportuno o inopportuno | astrologia arcaico riferito alla posizione di un astro: in momento propizio o non propizio in che mal'ora nacqui, in che mal punto ci venni [Boccaccio] || essere arrivare trovarsi a (o in) un punto morto = trovarsi in un momento, una situazione di stallo da cui non si vede possibilità di uscita le trattative sono a un punto morto || arrivare fuori tempo massimo = giungere troppo tardi per qualificarsi o per qualsiasi altro scopo || essere arrivare fuori tempo massimo = sport arrivare al traguardo dopo il tempo oltre il quale il concorrente viene eliminato o considerato non classificato | figurato scherzoso essere, arrivare terribilmente in ritardo || giungere, arrivare ai precordi, toccare i precordi = arcaico o scherzoso commuovere, impietosire || è arrivata, è giunta l\'ora = è giunto il momento || quando arriverà la sua ora = quando egli morirà || andare, arrivare, salire alle stelle = andare, arrivare, salire molto in alto || chi tardi arriva male alloggia = chi arriva dopo gli altri si deve accontentare di quel che è avanzato || arrivare con l'ultimo treno = figurato capire, arrivarci in ritardo || arrivare la cicogna = colloquiale indica la nascita di un bambino è arrivata la cicogna! || arrivare in gruppo, in un fazzoletto = sport detto dei concorrenti di una gara di corsa che giungono al traguardo a pochissima distanza l'uno dall'altro || arrivare a una cifra = disporre di una determinata quantità di denaro || arrivare a un ambiente = riuscire a introdursi in un ambiente || arrivare a qualcuno = figurato riuscire a contattare una persona importante || arrivarci, non arrivarci = riuscire, non riuscire a capire qualcosa || andare, arrivare all'anima = figurato toccare, commuovere profondamente



Proverbi


chi opera bene, arriva presto || chi prima arriva, meglio alloggia || chi prima arriva, prima macina || chi tardi arriva, male alloggia || chi viaggia con le scarpe d’oro, può arrivare sino alla fine del mondo || dove non batte il sole, arrivano il medico e lo speziale || dove parte il soldato, lascia un'amante; dove arriva, ne trova un'altra || i cattivi scherzi, arrivano al cuore || la pena è zoppa, ma pure (o sempre) arriva || la vendetta arriva quando non si aspetta || la volpe che non arriva al lardo dice che è rancido || la volpe che non poteva arrivare all'uva, diceva che era acerba || le cattive notizia sono le prime ad arrivare || nell'eternità si arriva sempre a tempo || non arriva a godere chi non sa sostenere || non arriva mai troppo tardi, chi brutta nuova porta || non giudicare chi bussa alla tua porta dalla lunghezza della strada che ha percorso per arrivare da te || per la via di ''poi, poi'' si arriva alla casa di ''mai, mai'' || quando arriva la minestra, non c'è più sinistra o destra || raglio d'asino non arrivò (o giunse, o sale ) mai in cielo || se fa bello a san Gallo, il bello arriva fino a natale || se la pazienza arriva in gola, ben presto se ne vola || tutto arriva a chi non ha fretta e si dà da fare mentre aspetta


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

arrisicato (part. pass.)
arriso (part. pass.)
arriva (avv.)
arriva (int.)
arrivabile (agg.)
arrivare (v. intr.)
arrivare (v. trans.)
arrivarsi (v. pron. intr.)
arrivata (s. femm.)
arrivato (part. pass.)
arrivato (s. masch.)
arrivatura (s. femm.)
arrivedella (int.)
arrivedello (int.)
arrivederci (int.)
arrivederci (s. masch.)
arrivederla (int.)
arrivederlo (int.)
arrivismo (s. masch.)
arrivista (s. masch. e femm.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 6