Dizionario Italiano





aspettàre 
a|spet|tà|re
pronuncia: /aspetˈtare/
verbo transitivo e intransitivo

avere l'animo preparato all'arrivo di qualcuno, o al compiersi di qualche avvenimento

Indicativo presente:  io aspetto, tu aspetti
Passato remoto:       io aspettai, tu aspettasti
Participio passato:        aspettato/a/i/e

Vedi la coniugazione completa


aspettàrsi 
a|spet|tàr|si
pronuncia: /aspetˈtarsi/
v. pronominale transitivo e intransitivo

augurarsi, prevedere, ripromettersi, sperare

Indicativo presente:  io mi aspetto, tu ti aspetti
Passato remoto:       io mi aspettai, tu ti aspettasti
Participio passato:        aspettatosi/asi/isi/esi

Vedi la coniugazione completa

permalink
<<  aspettanza aspettativa  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


quando meno ci si pensa quando meno te l'aspetti quando uno meno lo vorrebbe = inaspettatamente quando meni ce lo aspettavamo, ritornò la corrente || chi parla per udita, aspetti la mentita = || è un\'ora che aspetto! = detto da chi è da troppo tempo in attesa || questa parte da lui non me l’aspettavo = non mi aspettavo un comportamento così sleale, scorretto || aspettare a piè fermo = aspettare senza muoversi e senza mostrare timore



Proverbi


chi parla per udita, aspetti la mentita || chi servo si fa, servi aspetta || chi starnuta il lunedì, regalo aspetti || chi tempo ha e tempo aspetta, tempo perde || ciò che tu stesso puoi dire o fare, che altri lo faccia mai non aspettare || cortesia schietta, domanda e non aspetta || il bene bisogna cercarlo, il male aspettarlo || il giorno che non spazzi la casa, entra quello che non aspetti || il tempo ti saluta, ma non aspetta che tu lo ringrazi || il tempo viene per chi lo sa aspettare || in tutte le cose, bisogna aspettare l'occasione || la morte viene quando meno la si aspetta || la neve Sant'Andrea l'aspetta; se non a Sant'Andrea, a Natale; se non a Natale, più non l'aspettare || la vendetta arriva quando non si aspetta || l'aspettare rincresce || né alla messa né al mulino non aspettare il tuo vicino || né da frati né da monache non t'aspettar mai niente || nè re, nè desinare si fan mai aspettare || ogni coltello aspetta il suo coltello || ogni fallo aspetta il suo laccio || ogni ora par mille a chi aspetta || quando il bosco tiene la neve, aspettate ancora neve || quando il gallo canta a pollaio, aspetta l'acqua sotto il grondaio || quel che tu stesso puoi e dire e fare, che altri il faccia mai non aspettare || quello che vuoi fare oggi non aspettare domani || ragazza vecchia fortuna aspetta || se a febbraio vedi gli uccelli grassi, aspettati un freddo che spacca i sassi || se rannuvola sulla brina, aspetta l'acqua domattina || soffri il male e aspetta il bene || tempo ti saluta, ma non aspetta che tu lo ringrazi || tutto arriva a chi non ha fretta e si dà da fare mentre aspetta || un piacere è ben pagato, quando molto si è aspettato || vivi con ció che hai e non con ciò che aspetti || chi parla per udita, aspetti la mentita


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

asperugine 2 (s. femm.)
Asperugine 2 (s. femm.)
asperula (s. femm.)
aspettabile (agg.)
aspettanza (s. femm.)
aspettare (v. trans e intr.)
aspettarsi (v. pron. trans e intr.)
aspettativa (s. femm.)
aspettativo (agg.)
aspettato (part. pass.)
aspettatore (s. masch.)
aspettazione (s. femm.)
aspetto (s. masch.)
aspettuale (agg.)
aspic (s. masch.)
aspichinina (s. femm.)
aspide (s. masch.)
–aspide (suff.)
aspidina (s. femm.)
aspidinolo (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE---