Dizionario Italiano





aspettàre 
a|spet|tà|re
pronuncia: /aspetˈtare/
verbo intransitivo

1 (ESSERE) arcaico spettare, competere, toccare

2 (AVERE)
prendere tempo, indugiare prima di fare qualcosa è meglio aspettare prima di giudicare


Indicativo presente:  io aspetto, tu aspetti
Passato remoto:       io aspettai, tu aspettasti
Participio passato:        aspettato/a/i/e

Vedi la coniugazione completa



verbo transitivo

1 disporsi all'arrivo di qualcuno o di qualcosa, o al verificarsi di una situazione o di un fatto, attendere aspetto che si faccia vivo | aspettare il treno | aspettare una notizia | aspettare che i negozi aprano | aspetto mio padre | oggi il treno si fa aspettare | aspettare ospiti | aspettare con timore | qui t'aspettavo | l'aspettava alla finestra | aspettare amici a cena | sono due ore che aspetto | aspettare l'autobus | aspettare il ritorno del babbo | aspettare a braccia aperte | chi ha tempo non aspetti tempo | aspettare il tram | aspetto di conoscere l'esito | aspettare lo stipendio | aspettare con ansia | aspetto che arrivi il treno | aspetto da mezz'ora | farsi aspettare | i guai non si fanno aspettare | ti aspetteremo alla stazione | aspettavo che desse sue notizie | aspettare un amico | non aspetto nessuno | aspettare una telefonata | aspettare una chiamata al telefono | aspettare una lettera | aspettare con desiderio | aspettavo che tu mi parlassi | t'ho aspettato fino a mezzanotte

2 colloquiale essere in stato di gravidanza aspettare un bambino | aspettare un figlio | sua moglie aspetta un bambino

3 attendere ansiosamente o fiduciosamente, sospirare, sperare di ricevere o di ottenere qualcosa aspetta di ottenere la promozione | ho aspettato per anni l'eredità | aspetto di aver finito | digli che aspetti | aspettare l'occasione propizia | quanto abbiamo aspettato questo giorno! | aspettare una parola di riconoscenza | aspettare tranquillamente la morte | aspettavamo di sapere il risultato degli esami | aspettare la Provvidenza | aspettare una ricompensa | aspettava da anni il ritorno del padre | aspettare che arrivi il Natale | è da tanto che aspetto questo momento | aspettare una notizia rassicurante | aspettare di diventare grande | aspettare qualcuno al varco | tu va' pure, io aspetto | ho aspettato invano il suo ritorno | aspettare il Messia | aspettare tempi migliori per agire | Donne, da voi non poco La patria aspetta [Leopardi]

4 differire, rimandare, rinviare un'azione subordinandola al verificarsi di un fatto abbiamo aspettato troppo | aspettare il momento opportuno per intervenire | aspetta a chiamarlo | aspettiamo, prima di giudicare! | non sa ancora cosa l'aspetta | la morte non aspetta | hai aspettato troppo a deciderti | prima di uscire aspettò che il temporale finisse | aspetto il bel tempo per uscire | aspetta a giudicare | aspetta a trarre delle conclusioni | ricordati che il tempo non aspetta | non aspettare troppo a goderti la vita | aspetto che smetta di piovere per uscire | aspetto il postino ed esco | aspetterò il suo arrivo fino a domani, poi deciderò io stesso | aspetta di conoscerlo bene prima di giudicarlo | aspetta a decidere | quivi di riposar l'affanno aspetta [Dante]

5 figurato riferito a cosa: essere destinato, pronto o preparato per qualcuno ti aspetta una bella sorpresa | il pranzo vi aspetta in tavola | ti aspetta una buona cena

6 sperare, prevedere non aspettavo tanta generosità

Indicativo presente:  io aspetto, tu aspetti
Passato remoto:       io aspettai, tu aspettasti
Participio passato:        aspettato/a/i/e

Vedi la coniugazione completa
continua sotto



aspettàrsi 
a|spet|tàr|si
pronuncia: /aspetˈtarsi/
verbo pronominale intransitivo

1 (reciproco) attendersi a vicenda ci aspettiamo al solito posto

2 arcaico spettare, competere

3 prevedere, con speranza o timore, che qualcosa succeda questo, da lui, non me lo sarei mai aspettato! | tutti si aspettavano un aumento di stipendio | non si aspetta che lo invitino | non devi aspettarti niente da lui | mi aspetto di vederlo presto | tutti s'aspettavano una gratifica per Ferragosto | non ti aspettavi che arrivassi così presto | sono cose che càpitano quando nessuno se l'aspetta | non mi aspetto nessun ringraziamento | questa me l'aspettavo | c'era da aspettarselo! | non mi aspettavo un'accoglienza così affettuosa | questo non ce lo aspettavamo! | al mondo bisogna aspettarsi di tutto | aspettiamoci presto la stangata del governo | da un tipo come lui c'è da aspettarsi di tutto | mi aspetto di vedervi alla cena | non m'aspetto nulla di buono | un dono così bello non me l'aspettavo | si aspettava una lode ed ebbe invece un rimprovero | mi aspetto che tu vinca | mi aspetto di incontrarlo a teatro | mi aspettavo … che le avrebbe parlato per me [Pirandello]

Indicativo presente:  io mi aspetto, tu ti aspetti
Passato remoto:       io mi aspettai, tu ti aspettasti
Participio passato:        aspettatosi/asi/isi/esi

Vedi la coniugazione completa



verbo pronominale transitivo

con valore intensivo: prevedere, con speranza o timore, un dato evento o comportamento aspettiamoci presto la stangata del governo | mi aspetto di incontrarlo a teatro | mi aspetto che tu vinca | questo non ce lo aspettavamo! | mi aspettavo una gratifica | non devi aspettarti niente da lui | aspettati qualunque tipo di reazione da lui | non si aspetta che lo mandino a chiamare | un dono così bello non me l’aspettavo | al mondo bisogna aspettarsi di tutto | tutti si aspettavano un aumento di stipendio | non mi aspetto nessun ringraziamento | mi aspetto di vederlo presto | non m'aspetto nulla di buono | questo non me lo aspettavo! | mi aspetto di vedervi alla cena | mi aspettavo … che le avrebbe parlato per me [Pirandello]

Indicativo presente:  io mi aspetto, tu ti aspetti
Passato remoto:       io mi aspettai, tu ti aspettasti
Participio passato:        aspettatosi/asi/isi/esi

Vedi la coniugazione completa

permalink
<<  aspettanza aspettativa  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


quando meno ci si pensa quando meno te l'aspetti quando uno meno lo vorrebbe = inaspettatamente quando meni ce lo aspettavamo, ritornò la corrente || chi parla per udita, aspetti la mentita = || è un\'ora che aspetto! = detto da chi è da troppo tempo in attesa || questa parte da lui non me l’aspettavo = non mi aspettavo un comportamento così sleale, scorretto || aspettare a piè fermo = aspettare senza muoversi e senza mostrare timore || c'era da aspettarselo! = si dice di situazione o evento facilmente prevedibile || non aspettarsi nulla da qualcuno, da qualcosa = non riporre alcuna speranza in qualcuno o qualcosa || aspettare a piè fermo il nemico = impavidamente, senza fuggire | figurato senza titubanza || aspettare a gloria = arcaico aspettare con impazienza ansiosa e vivo desiderio || aspettare che venga maggio = attendere la buona stagione | figurato non fare ciò che si dovrebbe, perdere tempo, rimandare a tempo indeterminato, aspettare moltissimo || aspettare al varco = propriamente: appostarsi, stare in agguato per cogliere una persona o un animale di sorpresa aspettare al varco la selvaggina | figurato attendere che qualcuno si trovi in una situazione delicata, particolarmente difficile da superare per metterlo alla prova è riuscito a farmela, ma ora lo aspetto al varco || aspettare il Messia = attendere persona o cosa che non verrà mai; attendere qualcosa di improbabile || aspettare la manna (dal cielo), aspettare la Provvidenza = non far nulla per togliersi da un impiccio, sperando che tutto si sistemi da solo || aspettare un bambino, la cicogna = di donna: essere in stato interessante; di uomo: stare per avere un figlio Marco e Barbara aspettano un bambino | Andrea e Eliana aspettano un figlio | Alberto e Angela aspettano la cicogna || farsi aspettare = essere in ritardo, tardare a un appuntamento || aspettare a braccia aperte = aspettare con impazienza, con vivo desiderio || c'era da aspettarselo! = si dice di cosa facilmente prevedibile || aspettare la palla al balzo = figurato aspettare l'occasione propizia || qui t'aspettavo! = ecco il momento difficile, in cui ti si può cogliere in fallo || cosa aspetti? = espressione usata per invitare qualcuno a muoversi, a spicciarsi || non s'immagina quello che l'aspetta = non si immagina ciò che gli sta per succedere || aspetta! = invito a fermarsi || non aspettarsi nulla da qualcuno, da qualcosa = non riporre alcuna speranza in qualcuno, in qualcosa || attendere, aspettare al varco = stare in agguato, cogliere di sorpresa al passaggio | figurato attendere, aspettare il momento opportuno, l'occasione propizia per rivalersi su qualcuno lo aspettava al varco per chiedergli la restituzione dei soldi che gli doveva || attendere, aspettare il Messia = attendere, aspettare qualcosa di improbabile



Proverbi


chi parla per udita, aspetti la mentita || chi servo si fa, servi aspetta || chi starnuta il lunedì, regalo aspetti || chi tempo ha e tempo aspetta, tempo perde || ciò che tu stesso puoi dire o fare, che altri lo faccia mai non aspettare || cortesia schietta, domanda e non aspetta || il bene bisogna cercarlo, il male aspettarlo || il giorno che non spazzi la casa, entra quello che non aspetti || il tempo ti saluta, ma non aspetta che tu lo ringrazi || il tempo viene per chi lo sa aspettare || in tutte le cose, bisogna aspettare l'occasione || la morte viene quando meno la si aspetta || la neve Sant'Andrea l'aspetta; se non a Sant'Andrea, a Natale; se non a Natale, più non l'aspettare || la vendetta arriva quando non si aspetta || l'aspettare rincresce || né alla messa né al mulino non aspettare il tuo vicino || né da frati né da monache non t'aspettar mai niente || nè re, nè desinare si fan mai aspettare || ogni coltello aspetta il suo coltello || ogni fallo aspetta il suo laccio || ogni ora par mille a chi aspetta || quando il bosco tiene la neve, aspettate ancora neve || quando il gallo canta a pollaio, aspetta l'acqua sotto il grondaio || quel che tu stesso puoi e dire e fare, che altri il faccia mai non aspettare || quello che vuoi fare oggi non aspettare domani || ragazza vecchia fortuna aspetta || se a febbraio vedi gli uccelli grassi, aspettati un freddo che spacca i sassi || se rannuvola sulla brina, aspetta l'acqua domattina || soffri il male e aspetta il bene || tempo ti saluta, ma non aspetta che tu lo ringrazi || tutto arriva a chi non ha fretta e si dà da fare mentre aspetta || un piacere è ben pagato, quando molto si è aspettato || vivi con ció che hai e non con ciò che aspetti || chi parla per udita, aspetti la mentita


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Asperugine 2 (s. femm.)
asperula (s. femm.)
Asperula (s. femm.)
aspettabile (agg.)
aspettanza (s. femm.)
aspettare (v. intr.)
aspettare (v. trans.)
aspettarsi (v. pron. intr.)
aspettarsi (v. pron. trans.)
aspettativa (s. femm.)
aspettativo (agg.)
aspettato (part. pass.)
aspettatore (s. masch.)
aspettazione (s. femm.)
aspetto 1 (s. masch.)
aspetto 2 (s. masch.)
aspettuale (agg.)
aspic (s. masch.)
aspichinina (s. femm.)
aspide (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 6