Dizionario Italiano





cùlo 
cù|lo
pronuncia: /ˈkulo/
sostantivo maschile

1 volgare sedere, deretano avere il culo grosso | prendersi un calcio in culo | cadendo ho battuto il culo

2 per estensione volgare ano avere il culo rotto | avere qualcosa in culo

3 figurato la base, il fondo e la parte su cui poggiano molti recipienti, specialmente di vetro il culo di una bottiglia | il culo della pentola

4 figurato parte terminale di un salume, di un filone di pane e simili, culaccino del salame non è rimasto che il culo anche la parte posteriore di altri oggetti allungati il culo della macchina

5 figurato volgare fortuna sfacciata che culo che hai avuto

6 volgare spregiativo omosessuale maschio, specialmente passivo

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREculo
PLURALE
PLURALE
SINGOLAREculi
PLURALE

permalink
<<  culmo culone  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


avere ancora il guscio attaccato al culo = essere ancora molto giovani, specialmente inesperti || andare in culo a qualcuno = essere antipatico a qualcuno, dargli fastidio, manifestargli sdegnosa indifferenza || andare a fare in culo = volgare espressione ingiuriosa, specialmente detta all'imperativo vai a fare in culo! | vedi di andare a fare in culo; anche nella forma contratta vaffanculo! || in culo alla balena! = in bocca al lupo! || battere il culo in per terra = cadere, specialmente all'indietro | figurato fallire, rimanere sul lastrico || culo di bicchiere = scherzoso diamante falso || dare un calcio nel culo a qualcuno = licenziare o estromettere qualcuno in modo brusco o truffaldino || dare un calcio una pedata nel culo a qualcuno = liberarsi qualcuno quando non serve più | raccomandare qualcuno, dargli una spintarella || essere culo e camicia con qualcuno = andare perfettamente d'accordo, essere molto affiatato con qualcuno, avere rapporti intensi e cordiali || avere un colpo di culo = avere una fortuna sfacciata || colpo di culo = volgare lo stesso che colpo di fortuna || a culo = fatto male, in maniera approssimativa o insoddisfacente || avere culo avere un gran culo = avere una fortuna sfacciata || che culo! = che fortuna! || mandare uno a dare via il culo a fare in culo a prenderlo nel culo = mandare qualcuno al diavolo || dare via il culo per ottenere qualcosa = non esitare a scendere a qualsiasi compromesso, anche indegno per ottenere qualcosa || essere avere una faccia da culo o come il culo = essere eccessivamente sfrontato, senza scrupoli, avere una gran faccia tosta || farsi il culo un culo così = faticare duramente, darsi molto da fare || fare il culo a qualcuno = imbrogliare qualcuno in un affare, in una gara con mezzi illeciti, danneggiarlo pesantemente | nel gergo scolastico, bocciare, dare un voto bassissimo | trattare qualcuno con estrema durezza, sgridarlo aspramente | sottoporre qualcuno a dura prova | punire qualcuno, fargliela pagare | picchiare qualcuno || prendere per i fondelli per il sellino = eufemismo per prendere per il culo || a culo di gallina = detto di bocca piccola circondata da rughe || a culo indietro = indietreggiando camminare a culo indietro || leccare il culo = comportarsi in modo servile, arruffianarsi || levarsi di culo = andare via || levarsi qualcosa di culo = riuscire a sottrarsi da un compito ingrato rifilandolo ad altri | liberarsi di una persona molesta || metterlo nel culo a qualcuno = sodomizzare qualcuno | figurato imbrogliare qualcuno, danneggiarlo || muovi il culo! = sbrigati, datti da fare, renditi utile || culo di pietra = persona che può lavorare in ufficio seduto a una scrivania per ore senza stancarsi || avere il culo di piombo = essere pigri, senza voglia di muoversi || prendere per il culo = prendere in giro || prenderlo nel culo = essere sodomizzato | figurato rimanere gabbato, imbrogliato, deluso scornato, subire un imbroglio, un danno || fare il culo rosso (a qualcuno) = battere qualcuno fortemente | detto di bambino, sculacciarlo || culo rotto = spregiativo omosessuale || a cul di sacco = a fondo chiuso, senza uscita, a fondo cieco || il culo del salame = ognuna delle sue estremità || stare sul culo a qualcuno = essere antipatico a qualcuno, dargli fastidio || col culo a terra o per terra = in miseria, sul lastrico || prendere per il culo per il sedere = figurato volgare prendersi gioco di qualcuno, prenderlo in giro, ingannarlo, imbrogliarlo



Proverbi


chi volta il culo a Milan, lo volta al pan || di mezz'anno, il cul fa da scanno || è facile fare il finocchio con il culo degli altri || è meglio avere i pantaloni rotti nel culo, che il culo rotto nei pantaloni || fintanto che la bocca mangia e il culo rende, accidenti alle medicine e a chi le vende || i nostri vecchi istavan cent'anni col culo a la piova prima di fare un proverbio || la pecora sarebbe buona se la bocca l'avesse in montagna ed il culo in campagna || la pecora sul culo è benedetta e nella bocca maledetta || madre che fila poco, i suoi figliuoli mostrano il culo || quando il filo è in istanga, non tenere il culo in panca || quando la luna ha il culo in molle, piove, voglia o non voglia || quando l'acqua tocca il culo s'impara a nuotare || se mangi, bevi e il culo rende, a quel paese le medicine e chi le vende || tromba di culo, sanità di corpo


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

culminare (v. intr.)
culminato (part. pass.)
culminazione (s. femm.)
culmine (s. masch.)
culmo (s. masch.)
culo (s. masch.)
culone (s. masch.)
culorosso (s. masch.)
culotte (sost femm. pl.)
culottes (sost femm. pl.)
culrosso (s. masch.)
cult (agg.)
cult (s. masch.)
cultamente (avv.)
cultellata (s. femm.)
cultelliera (s. femm.)
cultello (s. masch.)
culteranesimo (s. masch.)
culteranismo (s. masch.)
culterano (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 4