Dizionario Italiano





derivàre 1 
de|ri|và|re 1
pronuncia: /deriˈvare/
verbo intransitivo

1 (ESSERE) di fiume, di corso d'acqua: avere o trarre origine, scaturire il Tevere deriva dal monte Fumaiolo | le acque di molti fiumi derivano dai ghiacciai alpini | il Po deriva dal Monviso | dal fiume derivano vari canali | la Dora Baltea deriva dal massiccio del Monte Bianco | fiume che deriva da un lago | l'Arno deriva dal Monte Falterona | sovr'una fonte che bolle e riversa / per un fossato che da lei deriva [Dante]

2 (ESSERE) per estensione discendere, trarre origine, provenire derivare da illustre famiglia | deriva da un nobile casato | dal petrolio deriva la benzina | derivare da famiglia nobile | “stanare” deriva da “tana” | ogni verità deriva da Dio | le materie plastiche derivano dal petrolio | la sua scoperta deriva da lunghe ricerche | i suoi guadagni derivano da affari sporchi | derivare da nobile stirpe | da un male può derivare un bene | molte lingue europee derivano dal latino | ogni vizio e peccato grave dalla superbia si deriva e nasce [Passavanti]

3 (ESSERE) essere causato o prodotto; risultare, venire come conseguenza; discendere logicamente da ciò ne deriva che ho ragione io | la mia insicurezza deriva da te | è la conclusione che deriva dal tuo ragionamento | la saggezza deriva dall'esperienza | la sua sicurezza deriva dalla tua presenza | la tua malattia deriva da cattive abitudini | ne deriva che ti stai sbagliando | i suoi difetti derivano dall'educazione ricevuta | ne deriva che il torto è tuo | i tuoi guai sono derivati dai tuoi sbagli

4 (ESSERE) linguistica avere origine da un'altra parola, da un'altra lingua il sanscrito deriva dall'indoeuropeo | “almanacco” deriva dall'arabo | l'italiano deriva dal latino | molte parole italiane derivano dal greco

5 (ESSERE) arcaico muovere, dirigersi

Indicativo presente:  io derivo, tu derivi
Passato remoto:       io derivai, tu derivasti
Participio passato:        derivato/a/i/e

Vedi la coniugazione completa
continua sotto




verbo transitivo

1 deviare un corso d'acqua, sviarne la corrente, specialmente per usi agricoli derivare da un lago le acque per l'irrigazione | derivare le acque di un canale nei fossi | derivare le acque del fiume per irrigare i campi | derivare un canale da un fiume | hanno derivato numerosi canali dal Po | abbiamo derivato le acque del torrente per irrigare i campi | ho derivato l'acqua per l'orto dal ruscello

2 per estensione prendere attraverso derivazioni derivare la corrente elettrica da un circuito

3 figurato ricavare, prendere; trarre come conseguenza; far discendere ne derivò un bel profitto | da cosa derivi le tue convinzioni? | ha derivato quest'abitudine dal padre | da pochi indizi discutibili non puoi derivare alcuna certezza | non capisco da che cosa egli derivi tanta sicurezza | derivo le mie convinzioni dall'analisi di fatti reali | ha derivato dal nonno la passione per la pittura | da ciò derivo che hai torto | pien del nativo / aer sacro, su l'itala / grave cetra derivo / per te le corde eolie [Foscolo] | io derivava in gloria d'Isaotta / i larghi modi del Poliziano [D'Annunzio]

4 figurato di un vocabolo: trarlo da un altro vocabolo o da un'altra lingua da che cosa deriveresti quest'aggettivo? | derivare i termini informatici dall'inglese | il linguaggio scientifico deriva molti termini dal greco | da che cosa derivi tu questa parola? | da quale verbo deriveresti questo sostantivo? | molti termini tecnici vengono derivati dalle lingue classiche

5 matematica eseguire una derivazione, calcolare una derivata derivare una frazione

Indicativo presente:  io derivo, tu derivi
Passato remoto:       io derivai, tu derivasti
Participio passato:        derivato/a/i/e

Vedi la coniugazione completa
continua sotto



derivàrsi 1 
de|ri|vàr|si 1
pronuncia: /deriˈvarsi/
verbo pronominale intransitivo

1 letterario scaturire l'acqua che di Parnaso si deriva [Petrarca]

2 per estensione arcaico discendere, provenire, originarsi

Indicativo presente:  io mi derivo, tu ti derivi
Passato remoto:       io mi derivai, tu ti derivasti
Participio passato:        derivatosi/asi/isi/esi

Vedi la coniugazione completa


derivàre 2 
de|ri|và|re 2
pronuncia: /deriˈvare/
verbo intransitivo

1 (AVERE)
marineria di imbarcazione o galleggiante: andare alla deriva, o navigare subendo l'effetto della deriva


2 (AVERE)
aviazione di aeromobile: spostarsi lateralmente, allontanarsi dalla rotta prestabilita per effetto di vento laterale


3 (AVERE)
tecnologia di dispositivo, di strumento: essere soggetto a deriva


4 (AVERE)
pesca di reti da pesca: essere trascinate dalle correnti


Indicativo presente:  io derivo, tu derivi
Passato remoto:       io derivai, tu derivasti
Participio passato:        derivato/a/i/e

Vedi la coniugazione completa

permalink
<<  derivanza derivata  >>


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

derivabile (agg.)
derivabilità (s. femm.)
derivamento (s. masch.)
derivante (part. pres.)
derivanza (s. femm.)
derivare 1 (v. intr.)
derivare 1 (v. trans.)
derivarsi 1 (v. pron. intr.)
derivare 2 (v. intr.)
derivata (s. femm.)
derivatamente (avv.)
derivativamente (avv.)
derivativo (agg. e s. masc.)
derivato (agg. e s. masc.)
derivatore (agg. e s. masc.)
derivazionale (agg.)
derivazione (s. femm.)
derivometro (s. masch.)
derizzaggio (s. masch.)
derma (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


7