Dizionario Italiano





dovére 
do|vé|re
pronuncia: /doˈvere/
sostantivo maschile

1 ciò che l'uomo deve fare per ubbidire alla morale, alla ragione, alle leggi

2 il giusto, il conveniente

3 avere l'obbligo, la necessità, la convenienza; essere necessario

4 aver bisogno di fare qualcosa

5 stare per, essere in procinto di

6 indica a volte probabilità

7 dover dare, pagare, restituire anche in senso figurato

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREdovere
PLURALE
PLURALE
SINGOLAREdoveri
PLURALE

permalink
<<  doventare doverese  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


non dover render conto a nessuno = essere indipendente, agire liberamente e autonomamente || una cosa che non si deve dire da non dirsi = una cosa segreta || i doveri gli oneri il governo della famiglia = arcaico il complesso delle cure familiari, sia economiche sia morali || bisogna dovete sapere che ... = di dice per dare rilevanza a un discorso appena iniziato o per richiamare l'attenzione su ciò che si sta per raccontare bisogna sapere che nel paese dei Barbagianni c'è un campo benedetto [Collodi] || dovete sapere che... = si dice per richiamare l’attenzione dell’ascoltatore o introdurre la narrazione di un fatto dovete dunque sapere che, in quel convento, c’era un nostro padre, il quale era un santo [Manzoni] || aver da sapere dover sapere = arcaico si dice quando si fa una dichiarazione con una certa solennità avete da sapere che a casa mia comando io || già lo sapevo già si sapeva già lo dovevo sapere = espressioni di ironia o stizza, quando si verifica qualcosa di spiacevole ma io già lo sapevo che sarebbe finito male || dovere la vita a qualcuno = essere sfuggito alla morte per merito di qualcuno || gli deve vita = è sfuggito alla morte per merito suo || obblighi, impegni, doveri del proprio stato = obblighi derivanti dalla condizione sociale o giuridica in cui si è nell\'ambito di una collettività, dalla professione che si esercita ecc. || a chi di dovere = alla persona che svolge quella determinata funzione, a cui cui compete una determinata questione mi rivolgerò a chi di dovere || a dovere = bene, come si deve, nel modo giusto, secondo le regole fare le cose a dovere | fare un lavoro a dovere | eseguire qualcosa a dovere | ha fatto tutto proprio a dovere || chi di dovere = persona responsabile di un dato ufficio o simili si rivolga a chi di dovere || come si deve = di persona: per bene, onesto una persona come si deve | di cosa: ben fatto, fatto secondo le regole una poltrona come si deve | con valore avverbiale: bene, educatamente, in modo corretto comportarsi come si deve | con valore avverbiale: secondo le buone regole del mestiere un lavoro fatto come si deve || comportarsi come si deve = comportarsi in modo corretto, educato || devi sapere, dovete sapere … = modo frequente d'iniziare un racconto, di fare una premessa, o di introdurre una svolta del racconto dovete sapere che in quel temo regnava un re buono || dovere avere qualcosa da qualcuno = essere creditore di qualcuno quanto devo ancora avere da te? || dovere! = formula di cortesia con cui si afferma di aver fatto solo ciò che si doveva e perciò si rifiutano i ringraziamenti || dovessi … = a costo di lo farò, dovessi pentirmene per tutta la vita | dovessi morire che lo farò || fare le cose a dovere = fare le cose bene, con cura || farsi un dovere di qualcosa = sentirsi obbligati ad agire in un determinato modo || gli sta a dovere = arcaico gli sta bene || ha avuto il suo dovere = arcaico ha avuto il fatto suo || tenere, ridurre, mettere qualcuno a dovere = arcaico costringere qualcuno a eseguire il proprio dovere; farlo rigare diritto || morire vittima del proprio dovere = morire nello svolgimento della propria missione o dei propri compiti || più del dovere = più del giusto, più del bisogno studia più del dovere | lavora più del dovere | s'affatica più del dovere | l'hai pagato più del dovere || sentirsi in dovere di fare qualcosa = ritenerlo qualcosa giusto, necessario, opportuno; sentire l'obbligo morale di fare una data cosa mi sento in dovere di dirgli la verità || sentirsi in dovere verso qualcuno = essere debitore di qualcosa verso qualcuno; avere la consapevolezza di avere un debito morale || stare a dovere = stare a segno, a posto, eseguire il proprio dovere, rigare diritto || voglio sapere di che morte devo morire = figurato voglio sapere che cosa mi aspetta, che cosa è stato deciso nei miei riguardi || obblighi, impegni, doveri del proprio stato = obblighi quelli derivanti dalla particolare condizione sociale o giuridica in cui si è nell'ambito di una collettività, dalla professione che si esercita || essere molto attaccato al dovere = si dice di persona scrupolosa, diligente



Proverbi


chi parla, deve fare anche volentieri || chi promette nel bosco, deve mantenere in villa || chi va a cena con il diavolo, deve usare posate lunghe || chi vuol acquistare gloria deve fuggire il vino, il ventre, il letto || chi vuol ben parlare, ci deve ben pensare || chi vuol essere ubbidiente non deve strafare in niente || chi vuol essere un capo, deve saper far da ponte || chi vuol farsi amare, amabile deve diventare || chi vuol godere la quiete della villeggiatura, deve portare con sé quella dell'animo || chi vuol mantener l'ordine, deve osservarlo egli per primo || chi vuol punire gli altri, dev'essere senza colpa || chi vuol regnare, deve se stesso dominare || chi vuol riposo a questo mondo, deve ascoltare, vedere e tacere || chi vuol sapere, deve sedere, studiare e sudare || chi vuol studiare con diligenza, non deve coniugare il verbo amare || ciascuno deve rispettare se stesso || ciascuno deve sapere a chi, come e quando obbedire || comandi chi può e serva chi deve || comandi chi può, obbedisca chi deve || coraggio non deve mai essere scompagnato dalla ragione || da chi ci Ioda si deve scappare, chi ci biasima si deve sopportare || dal campo, deve uscir la fossa || dal campo deve uscir la fossa || dall'ubbidire deve cominciare, chi vuol esser adatto a comandare || devi tu adattarti al paese e non il paese a te || di due cose I'uomo non dovrebbe mai adirarsi: di quel che non può fare e di quel che non può impedire || è meglio pagare e poco avere, che molto avere e sempre dovere || è meglio vivere e patire, che allontanarsi per dover morire || è meglio pagare e poco avere che molto avere e sempre dovere || fa' che devi, e sia che può || fa' il dovere, e non temere || fa' oggi quello che devi fare domani || frate predicava che non si dovea rubare, e lui avea l'oca nello scapolare || gli uccelli dalle stesse piume devono stare nello stesso nido || i libri, come gli amici, devono essere pochi ma buoni || i prìncipi devono far sì che non manchi il pane al popolo, né gli onori ai nobili || i ragazzi e i pazzi, credono che vent'anni e venti lire non debban mai finire || i vecchi devono, i giovani possono || il bugiardo deve avere buona memoria || il castigo dell'uno deve servire da esempio agli altri || il cielo è alto, ma chi vi vuole entrare deve chinarsi || il coraggio non deve mai essere scompagnato dalla ragione || il cuore deve raffreddarsi, prima di parlare con la testa || il dovere si riconosce facilmente: è ciò che desideriamo meno fare || il frate predicava che non si dovea rubare, e lui avea l'oca nello scapolare || il marito deve essere paziente, ma anche la moglie deve essere ubbidiente || il marito deve guadagnare e la moglie deve conservare, se non vogliono ambedue mendicare || il padre deve fare la tavola tonda || il parentato dev'esser pari || il popolo, quando falla, dev'essere gastigato; ma il principe, se erra, dev'esser avvisato || il principe deve punire il vizio e ricompensare la virtù || il prudente deve avere l'occhio al passato, fare nel presente e pensare all'avvenire || l’avaro accumula con sudore ciò che dovrà lasciare con dolore || l’intelletto deve essere principe, la volontà suddita e la coscienza giudice || l’intelletto deve governar la testa, il cuore e la volontà || la conoscenza dei nostri doveri è più utile della filosofia || la croce non si deve cercare, ma quando c'è, si deve portare || la fede deve venir da Dio || la legge deve cedere alle usanze e alle circostanze || la moglie di un uomo dotto dovrebbe essere un libro || la pena è una dura noce che deve schiacciare chi è reo || la pioggia non è spada, chi deve andare vada || la preghiera dovrebbe essere la chiave del giorno e la serratura della notte || la saggezza dovrebbe avere per compagna la fortuna, ma la fortuna è nemica della saggezza || la vera nobiltà deve essere accompagnata dall'onestà || l'amicizia si deve sdrucire, non istracciare || l'amico deve essere come il denaro || l'asino, per tristo che sia, se tu lo batti più del dovere tira calci || l'avaro accumula col sudore ciò che dovrà lasciare con dolore || le amicizie devono essere immortali, e le inimicizie mortali || le mosche non devono far guerra all'aquila || l'educazione la deve usare chi ce l'ha || l'infelice non si deve schernire || l'intelletto deve essere principe, la volontà suddita e la coscienza giudice || l'intelletto deve governar la testa, il cuore e la volontà || l'intelletto deve governare, e la volontà ubbidire || l'ira del padre deve essere sempre paterna || l'oggi non deve prendere nulla in prestito dal domani || l'ozio deve ringraziar se stesso se va a piedi scalzi || l'ubbidienza è il primo dovere del soldato || nessuno deve vergognarsi di domandare quel che non sa || non c'è maestro così perfetto che non debba ancora imparare qualcosa || non si dee dar tanto a Pietro, che Paolo resti indietro || non si deve aver vergogna, a domandar quel che bisogna || non si deve far torto al gioco || non si deve promettere più di quel che si può mantenere || padre deve fare la tavola tonda || parentato dev'esser pari || perché a Dio piaccia la tua preghiera, deve essere breve, pura e sincera || più alta è la condizione, più si deve essere umili || popolo, quando falla, dev'essere gastigato; ma il principe, se erra, dev'esser avvisato || prima di giudicare una persona ci devi mangiare assieme || prima il dovere poi il piacere || quando del ben servir mal si raduna, non si deve incolpar se non fortuna || quando i sudditi abbaiano, i prìncipi devono aguzzare le orecchie || quando il lupo mangia il compagno, creder si dee sterile la compagna || quando il paese è in ginocchio il principe deve stare in piedi || quando la patria arde, tutti i partiti devono spegnersi || quando si è in ballo, bisogna (o si deve) ballare || quando si giungono le mani, si devono raccogliere anche i pensieri || quando uno è in ballo, deve ballare || quel che non si può, non si deve || quello che l'aria non deve ridire, all'aria non si deve confidare || quello che si porta in tavola deve essere mangiato || risparmia come se non avessi mai da morire e godi come se dovessi morire ogni giorno || se devi dare, meglio non tardare || se devi morire, cerca un boia pratico || se entri in mischia, due sacchi devi portare, per ricever l'un, l'altro per dare || se facessimo quel che dobbiamo, dio farebbe quel che vogliamo || se il padrone dice che il corvo è bianco, il servo non deve dire che è nero || se tu ami la saviezza, provalo con l'adempiere ai tuoi doveri || senza la preghiera nulla si deve fare e con la preghiera nulla paventare || si deve alzare di buon'ora chi deve contentare i suoi vicini || si deve imparare, non per la scuola ma per la vita || si muore giovani per disgrazia e vecchi per dovere || tanti ha fastidi chi dee avere, che chi deve dare || tre cose deve l'uomo ricordare ogni giorno: il bene che non ha fatto, il male che ha fatto e il tempo che ha perduto || triste quel padre che deve trarre esempio dai figli || tutti dell'uomo vantano i diritti, sui doveri dell'uomo tutti stanno zitti || un buon governo deve avere cinque p per fondamento: prevedere, provvedere, pagare, premiare, punire || un principe deve accoppiare alla grandezza la moderazione || un soldato non deve temere nulla, fuorché un cattivo nome || un'offesa sofferta non deve roder il cuore


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

dove (avv., cong. e s. masch.)
dovecchessia (avv.)
dovechessia (avv.)
dovenire (v. intr.)
doventare (v. intr.)
dovere (s. masch.)
doverese (agg.)
doverese (s. masch. e femm.)
doverismo (s. masch.)
doverista (s. masch. e femm.)
dovero (avv.)
doverosamente (avv.)
doveroso (agg.)
dovese (agg.)
dovese (s. masch. e femm.)
dovidere (v. trans.)
dovisa (s. femm.)
dovizia (s. femm.)
doviziosamente (avv.)
dovizioso (agg.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 3