Dizionario Italiano





luògo 
luò|go
pronuncia: /ˈlwɔgo/
sostantivo maschile

1 parte di spazio delimitata idealmente o materialmente, considerata in senso generale o in astratto i luoghi in cui la mente vaga | Dio è in ogni luogo | luogo di salvazione | i luoghi infiniti dell’universo | luogo di purificazione | luogo reale | luogo immaginario | luogo di pena | luogo della memoria

2 parte determinata e limitata della superficie terrestre riconducibile a entità geografica o topografica; località, regione, zona, centro abitato un luogo ameno | è anche lui del luogo | luoghi incolti | viaggio per conoscere luoghi nuovi | in molti luoghi dell'Europa | luogo pianeggiante | i prodotti del luogo | si incontrarono nel luogo stabilito | luoghi frequentati dai turisti | questo è il luogo dove sorgerà la nuova casa | la gente del luogo | luogo di divertimento | cercava un luogo appartato | non ricordo il luogo esatto | luogo arioso | vivere in un luogo | spostarsi da un luogo all’altro | luogo di lavoro | luogo solitario | un luogo tranquillo | luogo aprico | s'incontrarono nel luogo stabilito | luogo spazioso | un luogo ombroso | un luogo ridente | luogo di perdizione | luoghi alti | ha visitato tutti i luoghi della terra | luoghi marittimi | luoghi aridi | luogo remoto | conoscere nuovi luoghi | luogo montano | luogo di destinazione | è un luogo delizioso | trovarsi nel luogo stabilito | luogo di residenza | gli sembrò di riconoscere il luogo | luogo di pubblicazione d'un libro | un luogo assolato | la festa del luogo | luogo di culto | sgombrare un luogo | il patrono del luogo | non seppe giustificare la sua presenza in quel luogo | occupare un luogo | luogo nativo | luogo di nascita | luogo alpestre | luogo coltivato | le autorità del luogo | luogo di morte | luoghi sterili | luoghi malsani | luoghi che non rendono nulla | un luogo umido | luogo di provenienza | luogo di nascita | luoghi paludosi | i costumi del luogo | luogo abbandonato | luoghi bassi | un luogo orrido | abitare nello stesso luogo | luogo deserto | un luogo caldo | un luogo impervio | luogo di villeggiatura | le usanze del luogo | in molti luoghi della Francia | la gioventù del luogo

3 punto preciso dello spazio dove accade, è accaduto o deve accadere qualcosa il luogo dell'incidente | il luogo della sciagura | il luogo di partenza | il luogo d'arrivo | incontrarsi nel luogo stabilito | il luogo di destinazione | il luogo della battaglia | accorrere sul luogo del disastro | tornare sul luogo del delitto | il luogo di provenienza

4 edificio o parte di esso destinato a scopi, usi o attività particolari luogo di culto | luogo di malaffare | luogo di perdizione | luogo di pena | luogo di decenza | luogo di divertimento | un luogo di studio | un luogo di preghiera | un luogo benedetto | luogo sacro

5 punto, parte circoscritta e delimitata di un oggetto, di un corpo, di una superficie il quadro era ritoccato in vari luoghi | il vestito era macchiato in più luogo | la parete ha ceduto in più luoghi | ferite in vari luoghi del corpo | piaghe in più luoghi del corpo | un mobile rovinato in vari luoghi | disinfettare il luogo della ferita | l'abito era scucito in più luoghi | l'intonaco era scrostato in più luoghi | un dipinto scrostato in vari luoghi

6 passo di un libro, di uno scritto o di una argomentazione l'autore ricorda il fatto in più luoghi | uno dei luoghi più belli dell’opera | un luogo controverso | un luogo discusso | antologia dei luoghi più belli | i luoghi controversi | i luoghi salienti dell'Eneide | un luogo oscuro | ho sottolineato i luoghi più interessanti | luoghi scelti dell'Odissea | i luoghi più belli della «Divina Commedia»

7 posto, parte di spazio assegnata a una persona o cosa mettere ogni cosa a suo luogo | cercare un luogo all'ombra | non spingete, c'è luogo per tutti | è bene che ognuno resti al suo luogo | bisogna dar luogo anche agli altri | ognuno stia a suo luogo | mi misero nel luogo d'onore | non si trovava più luogo in albergo | fammi un po' di luogo | fate luogo voi,… La diritta è mia [Manzoni]

8 geometria ellissi di «luogo geometrico»

9 astronomia posizione di un astro sulla sfera celeste, rappresentata dalle sue coordinate

10 figurato situazione adatta, momento opportuno; occasione, opportunità; posto adatto, conveniente ogni cosa va fatta a suo luogo | non c'è luogo a sperare | non è questo il luogo per discutere | queste cose vanno fatte a tempo e luogo | fuori luogo | avere luogo | esserci luogo

11 filosofia figurato argomento o tema generale applicabile a casi particolari di un'argomentazione luogo comune

12 figurato con numerali ordinali, di solito precede i termini di una enumerazione che si susseguono in ordine decrescente di importanza con cui si fa o si considera qualcosa in primo luogo | in secondo luogo | in terzo luogo

13 figurato arcaico grado, posizione, rango, stato, condizione sociale, spesso usato nella variante arcaica loco nato in basso luogo | nato di alto luogo | in alto loco | era innamorato di una donzella della regina, nata di basso luogo [Guicciardini]

14 figurato carica, ufficio, funzione, vece in luogo di capo | è venuto lui in luogo del padre | sono qui in luogo di mio cugino | coloro che tengono il luogo che voi tenete [Boccaccio] | quelli ch'usurpa in terra il luogo mio [Dante]

15 arcaico possedimento fondiario, terreno, podere, fondo specialmente campestre fece tanto che lo menò a un suo bellissimo luogo [Masuccio] | aveva messer Amerigo, fuori di Trapani forse un miglio, un suo molto bel luogo [Boccaccio] | attraversando i campi o, come dicono colà, i luoghi, se n'andò per viottole [Manzoni]

16 storia nel Medioevo: ellissi di «luogo di monte»

17 arcaico convento, monastero, ospizio il luogo de' frati minori in Ravenna [Boccaccio]

18 grammatica nozione di rapporto spaziale, in senso proprio o figurato, che si esprime con avverbi di luogo dove, qui, là, ecc o con i complementi di luogo che si suddividono in complementi di stato in luogo sono a casa mia, di moto da luogo vengo da Torino, di moto a luogo vado a Cuneo, di moto per o attraverso luogo passeggio per la città

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREluogo
PLURALE
PLURALE
SINGOLAREluoghi
PLURALE

permalink
<<  luoghicciolo luogo–comodo  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


luogo afetico = astrologia l'estremità iniziale dell'arco di cerchio celeste alla cui lunghezza era commisurata la lunghezza della vita || d'alto luogo o loco = di alto lignaggio || essere in alto luogo o in lato loco = essere altolocato, in grado o condizione elevata; essere fra le autorità avere conoscenze in alto loco | non dubito punto ... che tornando in Cicilia io non v'avessi ancora grandissimo luogo [Boccaccio] || andare diritto in un luogo = recarsi in un luogo difilato, senza indugio, senza fermarsi || luogo aneretico = astrologia il grado finale (tra i 29° e i 30°), di qualsiasi segno, chiamato anche il grado di destino || luogo aperto = luogo esposto all'aria e alla luce, non limitato da ripari naturali o artificiali | per estensione la campagna in genere contrapposta alla città o al paese | per estensione qualsiasi spazio, anche recinto, che non abbia copertura || luogo aperto al pubblico = luogo in cui chiunque può entrare rispettando determinate condizioni di orario o di pagamento || luogo apparente = astronomia di dice di luogo geocentrico, eliocentrico, topocentrico, quando la determinazione delle coordinate è fatta correggendo soltanto l'effetto della rifrazione atmosferica e non l'aberrazione || complemento di moto per luogo o attraverso luogo = grammatica complemento che indica il luogo attraverso il quale avviene un movimento passare per il centro | entrare dalla porta | il corteo passa per questa via | siamo passati per il cortile | passeggio per la stanza || aver luogo = avvenire, svolgersi, farsi l'incontro avrà luogo domani | la manifestazione ha avuto luogo ieri | la rappresentazione non avrà più luogo || avverbio di luogo = grammatica ogni avverbio che indica il luogo dove un oggetto o una persona si trova, dove un fatto avviene, o il luogo al quale è diretto un movimento qui | qua | lì | là | su | giù | vicino | lontano | sopra | sotto | davanti | dinanzi | dietro | dentro | fuori | dove | ove | donde | dovunque | quassù | quaggiù | lassù | laggiù | accanto | altrove | dirimpetto | indietro | dappertutto || il luogo dell'azione = il posto dove si svolge un'azione drammatica || cadere in basso luogo = arcaico decadere, perdere autorità, prestigio, lustro e potenza || battere un luogo o in un luogo = capitare, andare spesso in un luogo, bazzicarvi || stare bene in un luogo una posizione = stare comodo, a proprio agio qui si sta proprio bene || i luoghi bui = arcaico l'inferno || stare di casa in un luogo = abitarvi, viverci || nel luogo citato = letteratura nel passo citato, formula con cui si fa riferimento a passi di un'opera già citati in precedenza; spesso è scritto nella forma latina «loco citato» o abbreviato in luogo cit., loc. cit., luogo c. || luogo comodo o di decenza = cesso, latrina, gabinetto || complemento di luogo figurato = grammatica complemento di luogo in cui il luogo è astratto, ideale essere immerso nella lettura | passare per la mente | essere sprofondato nel sonno | usciva da una brutta malattia | è caduto in una forte depressione || complemento di luogo = ogni complemento che esprime una relazione di luogo, una collocazione, una direzione o una relazione spaziale complemento di stato in luogo | complemento di moto a luogo | complemento di moto da luogo | complemento di moto per luogo | complemento di moto attraverso luogo | complemento di moto figurato || complemento di moto a luogo = grammatica complemento che indica il luogo che costituisce il termine d'un movimento, il luogo verso il quale si muove o a cui tende qualcuno o qualcosa tornare a scuola | andare al lavoro | il treno per Aosta | si è trasferito in Veneto | il gatto si è infilato in cantina | vado in ufficio | sono andato a Milano || complemento di moto da luogo = grammatica complemento che indica il luogo dal quale ha inizio un movimento, dal quale proviene qualcuno o qualcosa scendere dal tetto | tornare dalle vacanze | vengono dalla Liguria | è appena uscito di casa | vengo da casa || complemento di stato in luogo = grammatica complemento che indica il luogo in cui si trova qualcuno o qualcosa o in cui accade un fatto Gianni lavora a Torino | Piero è da noi | il cane è in cortile | vivo a Napoli | la penna è sul tavolo | resto in casa || luogo comune = affermazione trita, scontata e banale; frase fatta, clisché, stereotipo reso banale dall'abuso generale un discorso pieno di luoghi comuni | filosofia nella retorica e nella logica: l'argomentazione o il sillogismo che tutti accettano o che è indiscutibile per via dell'autorità di chi lo ha enunciato || luogo di culto = ecclesiastico luogo che, essendo stato consacrato è destinato esclusivamente al culto divino o alla sepoltura dei fedeli || dare luogo a qualcosa = essere la cagione di qualcosa, causare | offrire spunto || luoghi deputati = ecclesiastico nelle rappresentazioni liturgiche medievali, elementi scenici che simboleggiavano i luoghi dove si svolgeva il dramma | letteratura ciascuno degli scenari, schemi fissi entro cui si svolge l'azione i luoghi deputati del romanzo d’azione | figurato il luogo più adatto a qualcosa || lasciare un luogo a destra a sinistra o sulla destra sulla sinistra = tagliare fuori un luogo dal proprio itinerario o costeggiarlo || luogo eliocentrico = astronomia la posizione di un astro sulla sfera celeste le cui coordinate sono riferite al centro del Sole || luogo esposto al pubblico = luogo la cui esposizione è tale per cui dall'esterno si può vedere quanto avviene all'interno || il luogo eterno = arcaico l'aldilà || luogo forte fortificato = militare posizione munita di opere di fortificazione; rocca, fortezza || fuori (di) luogo = inopportuno; non adatto alle circostanze; anche con funzione avverbiale le tue parole sono fuori luogo | una battuta fuori luogo | comportamento fuori luogo | parole fuori luogo || luogo geocentrico = astronomia la posizione di un astro sulla sfera celeste le cui coordinate sono riferite al centro della Terra || luogo geometrico = geometria l'insieme di tutti i punti di un piano o dello spazio che hanno una stessa proprietà o soddisfano una condizione data; si dice anche assoluto: luogo || fare un giro d'ispezione in un luogo = effettuare un sopralluogo al fine di verificare che tutto vi si svolga regolarmente || luoghi teologici impropri = ecclesiastico quel luoghi teologici costituiti dalla ragione umana, dalla filosofia, dalla storia || ispezione di luoghi o locale = diritto lo stesso che ispezione giudiziale, ma riferita solo a luoghi || lasciare libero un luogo = sgombrare un luogo, non occuparlo più || luogo di lavoro = luogo dove si svolge la propria attività lavorativa || linea luogo = geometria la linea costituita dai punti che soddisfano una proprietà geometrica; luogo geometrico || aver luogo = avvenire, accadere, verificarsi, tenersi, realizzarsi | raro specialmente in frasi negative: essere opportuno, venire a proposito, giovare le tue critiche non hanno luogo | arcaico essere utile, servire li dugento fiorin d'oro, che l'altrier mi prestasti, non m'ebber luogo [Boccaccio] || dare luogo = arcaico lasciare il posto a qualcuno; andarsene, dileguarsi poi che tenuti ebbe gli occhi alquanto bassi e ebbe il rossor dato luogo [Boccaccio] | figurato causare, provocare le tue dichiarazioni hanno dato luogo a dei malintesi | far seguire, mettere in atto ora è tempo di dar luogo alla ragione || del luogo = locale gente del luogo | costumi del luogo | parlata del luogo | cucina del luogo || esserci luogo = esserci posto, motivo, ragione, possibilità c'è luogo di sperare in una pronta guarigione || essere luogo = arcaico convenire, servire, abbisognare il castaldo a far fare certe bisogne che gli eran luogo, più giorni vel tenne [Boccaccio] || fare luogo = arcaico fare posto, lasciare spazio, fare largo, liberare il passaggio | diritto autorizzare || fare luogo da = burocrazia a cominciare da, a partire da || farsi luogo = arcaico farsi strada, aprirsi la strada, anche a forza, farsi largo || fate luogo! = arcaico fate largo! || in luogo di = al posto di, invece di, in sostituzione, in qualità di, invece di in luogo dell'interessato venne la moglie | questo scontrino tiene luogo di ricevuta | in luogo di lamentarsi dovrebbe essermi grato | in luogo di rispondermi se ne andò | amo quel ragazzo in luogo di figlio || luogo medio = astronomia di dice di luogo geocentrico, eliocentrico, topocentrico, quando si tiene conto anche dell'effetto della nutazione terrestre || mettere in primo luogo = dare la preferenza, considerare di maggiore importanza o priorità || luoghi militari = militare zone d'interesse militare || luogo di monte = storia dal medioevo in poi: le varie quote o azioni in cui era diviso il capitale dei monti; per estensione, significò poi anche deposito bancario; anche assoluto: luogo || non luogo = secondo l’antropologo francese Marc Augé, ciascuno di quegli spazi anonimi che hanno caratteristiche simili indipendentemente dai luoghi in cui si trovano || non trovar luogo = arcaico non aver riposo | letterario non esserci dove è amor, ragion non trova loco [Boiardo] || essere in ogni luogo = essere dappertutto, ovunque || luogo di pena = carcere, penitenziario || luogo pio = istituto religioso di beneficenza, di carità || luogo di preghiera = chiesa, cappella, oratorio in cui i fedeli sono soliti recarsi a pregare || essere in primo luogo = essere la cosa più importante || in primo luogo = innanzitutto || in primo secondo terzo ecc... luogo = si dice nell'enumerare una serie di fatti, ragioni e argomenti, specialmente per indicarne il diverso grado di priorità o importanza || luogo a procedere = diritto motivo, fondamento, condizione necessaria per aprire un procedimento legale || non luogo a procedere = diritto formula con la quale si chiede il proscioglimento di un indagato e l'archiviazione del caso non sussistendo le condizioni per un rinvio a giudizio || i propri luoghi = i luoghi nei quali si è nati e cresciuti || luoghi teologici propri = ecclesiastico quei luoghi teologici costituiti dalle Scritture e dalla tradizione; la Chiesa, i concili, il papa, i Padri della Chiesa e i teologi || luogo pubblico = luogo in cui chiunque può accedere senza alcuna limitazione || recarsi sopra luogo = arcaico fare un sopralluogo || luoghi retorici luoghi topici = filosofia le fonti da cui i retori traggono gli argomenti per le loro trattazioni || luogo sacro santo = ogni spazio cui l'uomo, o la tradizione, abbia conferito carattere di sacralità, delimitandolo dallo spazio circostante e sottraendolo all'uso profano || i luoghi santi = per antonomasia la Palestina, per gli ebrei e i cristiani; per altre religioni, località o monumenti legati alla venerazione di divinità o di profeti || in secondo luogo = in un secondo momento || senza luogo = nella descrizione bibliografica di un'opera, quando manca l'indicazione del luogo di edizione; spesso è scritto nella forma latina «sine loco» o abbreviato in s. luogo || a tempo e luogo o arcaico a luogo e tempo = al momento opportuno, all'occasione propizia ogni cosa va fatta a tempo e luogo | te lo farò sapere quando mi parrà tempo e luogo || tenere luogo = arcaico avere uguale valore; valere in luogo di, al posto di, in qualità di gli tenne luogo di padre | questo scontrino tiene luogo di ricevuta || luoghi teologici = ecclesiastico serie di fonti, prove e testimonianze su cui si basa l'argomentazione teologica intorno alla verità rivelata || luogo topocentrico = astronomia la posizione di un astro sulla sfera celeste le cui coordinate sono riferite alla posizione dell'osservatore || trovar luogo = arcaico trovare pace, riposo, requie la piacevolezza sua aveva sì la sua donna presa, che ella non trovava luogo né dì né notte [Boccaccio] || unità di luogo = letteratura una delle tre unità della tragedia classica || luogo vero = astronomia di dice di luogo geocentrico, eliocentrico, topocentrico, quando si tiene conto anche dell'aberrazione || a tempo e luogo = nel momento e nelle circostanze più o opportune e nella sede appropriata parleremo di questo a tempo e luogo | ogni cosa va fatta a tempo e luogo || luoghi che parlano di qualcosa = luoghi che ricordano qualcosa, che ne portano i segni | || essere di passo in un luogo = essere di passaggio in un luogo, fermarvisi per breve tempo || luogo di passo = luogo di grande passaggio dove abitualmente passa molta gente questo è luogo di passo e forse in tanto / alcun verrà che nuova di lui rechi [Tasso] || complemento di stato in luogo = grammatica indica il luogo, reale o figurato, in cui si trova un soggetto o si svolge un\'azione || non potersi vedere, in un luogo, in un posto, ecc. = stare controvoglia in un luogo, in un posto ecc. || vedersi, non vedersi in un luogo, in una situazione ecc. = sentirsi, non sentirsi a proprio agio in un luogo, in una situazione ecc. || avere adito in, a, presso un luogo = avere il permesso di accedervi || passo, luogo corrotto = filologia detto di luogo o passo di manoscritto: che presenta guasti tali da essere difficilmente sanabili per congettura || avere adito in, a, presso un luogo = avere il permesso di accedervi || passo, luogo corrotto = filologia detto di luogo o passo di manoscritto: che presenta guasti tali da essere difficilmente sanabili per congettura



Proverbi


chi si vuol bene, poco luogo tiene || furfante in ogni luogo trova tre cose, osteria, prigione e spedale || il diavolo non sta sempre in un luogo || il furfante in ogni luogo trova tre cose: osteria, prigione e ospedale || la saetta non cade in luoghi bassi || la virtù poco luogo ingombra || l'uomo fa il luogo e il luogo fa l'uomo || malanno e donna senza ragione, si trovano in ogni luogo e in ogni stagione || né muli, né mulini, né compari cittadini, né luoghi intorno ai fiumi, né beni di comuni, non te ne impacciar mai, ché te ne pentirai || nessuno è savio in ogni luogo || non manchi la volontà, che luogo e tempo non mancherà || per essere felici bisogna occupare poco spazio e cambiare poco luogo || stare in un luogo come la serpe all'incanto


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Lunularia (s. femm.)
lunulato (agg.)
luò (agg. e s. masch. e femm.)
luogatario (s. masch.)
luoghicciolo (s. masch.)
luogo (s. masch.)
luogo–comodo (s. masch.)
luogocomunismo (s. masch.)
luogonatività (s. femm.)
luogosanese (agg.)
luogosanese (s. masch. e femm.)
luogosantese (agg.)
luogosantese (s. masch. e femm.)
luogotenente (s. masch.)
luogotenenza (s. femm.)
luogotenenziale (agg.)
luota (s. femm.)
lupa (s. femm.)
lupacchiotto (s. masch.)
lupaglia (s. femm.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 4