Dizionario Italiano





màre 
mà|re
pronuncia: /ˈmare/
sostantivo maschile

1 il complesso delle acque salate che coprono gran parte della superficie terrestre; quella parte di esse che è circondata da terre (in opposizione a oceano)

2 in senso figurato ampia distesa; gran quantità

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREmare
PLURALE
PLURALE
SINGOLAREmari
PLURALE

permalink
<<  mardocheo marea  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


andar per acqua per via di mare = navigare per ciò che da indi in là si va per acqua [Boccaccio] || alto mare = l'estensione del mare lontano dalla costa | diritto zona di mare situata oltre le acque territoriali || essere in alto mare = detto di questioni, affari, pratiche: essere ancora lontano dallo scopo, dalla risoluzione o conclusione || andare per mare = navigare || mal d'aria mal di treno mal d'auto di mare = medicina varie forme di chinetosi, caratterizzate da nausee, vomito ed emicranie || forze di terra di mare dell’aria = militare rispettivamente l’esercito, la marina, l’aviazione (o aeronautica militare) || aria di mare = aria caratterizzata da un'elevata umidità e contenente tenuissime particelle specialmente saline e iodiche, che le conferiscono un odore particolare | gergale nel linguaggio della malavita, il soggiorno che in genere è assegnato in località marine o nelle isole || battere il mare = figurato navigare a lungo || bel mare = mare calmo || braccio di mare = geografia canale marino o stretto || colpo di mare = maroso, forte ondata che si infrange contro una nave || cuore di mare = zoologia mollusco marino dei Lamellibranchi (Cardium edule), dalla conchiglia spessa e convessa, che vive su fondi fangosi || curia del mare = storia magistratura della corporazione della gente di mare, che nelle città marinare dell'Italia medievale che vigilava sull'attività della gente di mare, ne definiva le controversie, esercitava compiti di polizia portuale e riscuoteva i dazi | storia magistratura speciale lucchese, detta anche corte del fondaco, che dal XIV al XV secolo, aveva l'autorità di vigilare sui prezzi, sui salari, sui pesi e misure e sui lavori pubblici || dal dire al fare c’è di mezzo il mare = corre molta differenza tra l’esprimere un proposito e poi realizzarlo || forza del mare mare forza 1 2 3 ecc. = meteorologia ampiezza del moto ondoso in base all'altezza media delle onde espressa da un numero secondo una scala convenzionale mare forza 0 (calmo) | mare forza 1 (quasi calmo;) | mare forza 2 (leggermente mosso) | mare forza 3 (mosso) | mare forza 4 (molto mosso) | mare forza 5 (agitato) | mare forza 6 (molto agitato) | mare forza 7 (grosso) | mare forza 8 (molto grosso) | mare forza 9 (tempestoso) || guidone del mare = storia nella Francia del XVI secolo, raccolta di leggi, norme e disposizioni, relative alla navigazione marittima || mare libero = diritto l'alto mare oltre le acque territoriali in cui tutti possono navigare liberamente || mettersi in mare = accingersi a navigare in mare || prendere il mare mettersi in mare = cominciare la navigazione, prendere il largo allontanandosi dalla costa || la prim\'acqua d\'agosto rinfresca il mare e il bosco = || stella marina o di mare = zoologia invertebrato degli echinodermi che ha il corpo a forma di stella con cinque o più bracci coperti di piastre calcaree || stelle di mare o stelle marine = zoologia nome comune degli echinodermi appartenenti alla classe degli Asteroidei che vivono sui fondali marini: hanno dimensioni variabili da pochi centimetri a oltre un metro, e forma di stella per lo più a cinque raggi, detti braccia || grandi ventagli di mare = zoologia nome comune dei Celenterati del genere Gorgonia || mare icario = letterario la parte del mare Egeo situata tra le isole di Patmo e Lero e le coste della Caria, dove, secondo la leggenda, annegò Icaro || mare indico = geografia denominazione arcaica dell\'Oceano Indiano || mare ircano, onda ircana = letterario il Mar Caspio dagli iperborei Sciti all\'onda ircana [Ariosto] || mare magnum marucelliano = bibliologia repertorio bibliografico universale per soggetti, in 111 volumi manoscritti || il regnatore dei mari = letterario Nettuno || schiumatore del mare = letteratura nei romanzi d\'avventura: pirata, corsaro || regino di mare = ornitologia altro nome comune dell\'uccello dei Caradriformi altrimenti noto come albastrello || stato del mare = meteorologia indice dell\'altezza media delle onde marine secondo la scala Douglas, che va da 0 a 9 || stella di mare = zoologia nome comune di un invertebrato marino degli Echinodermi con corpo a forma di stella con cinque o più bracci, detto anche asteria || stella del mare o stella maris = ecclesiastico epiteto attribuito a Maria Vergine || consolato del mare = storia nelle repubbliche marinare: carica, ufficio e dignità dei consoli del mare | la legislazione marittima e le norme consuetudinarie che disciplinavano la navigazione, vigenti nelle antiche repubbliche marinare; anche come titolo del libro che le contiene || germano di mare = ornitologia altro nome comune dell'uccello altrimenti noto come orco marino (Melanitta fusca) || (Mar) Ionio o Jonio = geografia mare interno del Mediterraneo, delimitato dalle coste dell'Albania, della Grecia, dell'Italia meridionale e della Sicilia || mare Ligustico = geografia arcaico il Mar Ligure || mare magno = grande quantità confusa di oggetti || onfalo del mare = letterario in Omero: l'isola di Calipso || consolato del mare = storia nelle repubbliche marinare: carica, ufficio e dignità dei consoli del mare | la legislazione marittima e le norme consuetudinarie che disciplinavano la navigazione, vigenti nelle antiche repubbliche marinare; anche come titolo del libro che le contiene



Proverbi


chi vasto mar intrepido ha affrontato, talvolta in picciol rio muore affogato || col fuoco, con la donna e con il mare, c'è poco da scherzare || com'è grande il mare, è grande la tempesta || il cuore dei bricconi, è un mare in burrasca || dal dire al fare, c'è di mezzo il mare || dal mar salato, nasce il pesce fresco || dal mare sale, e dalla donna male || donare ai ricchi è come portare neve ai monti, erba ai prati, acqua al mare || donna iraconda, mare senza sponda || donna, fuoco e mare, sono pieni di pericoli || dove puoi andare per terra, non puoi andare per mare || Genova, aria senza uccelli, mare senza pesce, monti senza legna, uomini senza rispetti || gettò il pazzo un anello in fondo al mare che cento savi non sapran trovare || giornata di mare, non si può tassare || gran nave, vuol grand'acqua (o grande mare) || i pensieri del giovane sono mutabili come le onde del mare || iI cuore dei bricconi è un mare in burrasca || il cuore dei bricconi, è un mare in burrasca || il cuore del malfattore, è un mare sempre in tempesta || il mare è fatto di gocce e la pagnotta di briciole || il mare fa fortuna, non le fonti || il mare insegna a pregare || il mare tanto inghiottisce i savi, quanto i pazzi || il mondo è come il mare, è vi s'affoga chi non sa nuotare || in mare vietato, volentieri si pesca || la donna, il fuoco e il mare fanno l'uom pericolare || la goccia va sempre verso il mare || la nave che fu risparmiata dal mare può andare a picco sulla rada || la vita dell'uomo è un mare quasi sempre in burrasca || l'acqua corre al mare || l'acqua va al mare || l'acqua vuol pendenza il mare vuol pazienza || l'arte del marinar è morir in mar || loda il mare e tienti alla terra (o alla riva) || mare fa fortuna, non le fonti || meglio una vecchia capanna in terra che una nave nuova in mare || mondo è come il mare, è vi s'affoga chi non sa nuotare || nel luglio è ricca la terra, ma povero il mare || nel mar grosso, si pigliano i pesci grossi || non credere alle lacrime del mare,il suo occhio è sempre pieno d'acqua || non mettere e cavare, si seccherebbe il mare || non promettere mari e monti || non so dar torto a chi ama star sul lido: il vento è troppo incerto e il mar infido || ogni acqua va al mare || ogni mare ha le sue sponde || piè di montagna, porto di mare, fanno l'uomo profittare || poni il tuo segreto in bocca al Bosforo e lo dirà al mar nero || quando il mare è in bonaccia, tutti san navigare || scienza, casa, mare, molto fan l'uomo avanzare || la prim'acqua d'agosto rinfresca il mare e il bosco || tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare || tre cose fan l'uomo guadagnare, scienza, corte e mare || tutti i fiumi vanno al mare || una goccia (o gocciola) di miele concia un mar di fiele || va' al mare, se vuoi ben pescare || Venezia bella, fabbricata sul mare; chi non la vede non la può stimare || vento fresco, mare crespo



Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

marcuccio (s. masch.)
marcusiano (agg.)
marcusiano (agg. e s. masc.)
mardaita (agg. e s. masch. e femm.)
mardocheo (s. masch.)
mare (s. masch.)
marea (s. femm.)
marebbano (agg.)
marebbano (s. masch.)
marecanite (s. femm.)
mareggiamento (s. masch.)
mareggiare (v. intr.)
mareggiata (s. femm.)
mareggiato (part. pass.)
mareggio (s. masch.)
marekanite (s. femm.)
maremagno (s. masch.)
maremma (s. femm.)
maremmanamente (avv.)
maremmano (agg. e s. masc.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 3