Dizionario Italiano





ógni 
ó|gni
pronuncia: /ˈoɲɲi/
aggettivo indicativo

ciascuno, qualsiasi, qualunque, tutti


permalink
<<  ogne Ognibene  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


acqua d'aprile ogni goccia un barile = || chiudere l'animo alla pietà alla compassione a ogni affetto = rendersi refrattario, insensibile a tali sentimenti || sopra ogni (altra) cosa = più di tutto, sopratutto || ben di Dio ogni ben di Dio = con valore iperbolico, grande abbondanza di cose materiali, specialmente di cibi, ricchezza infinita una tavola imbandita con ogni ben di Dio || a (ogni) buon conto = con valore avversativo-limitativo: a ogni modo, in conclusione, in ogni caso, comunque || ogni cosa qualunque cosa qualsiasi cosa = tutto || al di là da ogni immaginazione o (arcaico) da ogni credere = si dice di cosa inimmaginabile, incredibile || pronto a ogni evento = pronto a qualsiasi cosa potrà accadere || a in ogni evento per qualsiasi evento = qualsiasi cosa accada | comunque vada || ogni giorno = sempre, continuamente, quotidianamente || al giorno il giorno ogni giorno tutti i giorni = in ciascun giorno, giornalmente, quotidianamente, con cadenza quotidiana lavoro dieci ore al giorno | guadagna 50 euro al giorno | una compressa al giorno || a ogni istante = a ogni momento, con frequenza quasi continua || ogni lasciata è persa = l'occasione non colta deve considerarsi perduta || essere in ogni luogo = essere dappertutto, ovunque || a ogni modo in ogni modo = in principio di frase: comunque sia, tuttavia, nondimeno a ogni modo, ti avvertirò | a ogni modo, hai torto | decidi come credi: a ogni modo, fammelo sapere | per forza, necessariamente, a qualunque costo dobbiamo riuscire a ogni modo | bisognerà a ogni modo farlo tacere || a santa Reparata ogni oliva olivata (= inoliata) = || ogni otta = arcaico ogni volta || esaminare qualcosa in ogni sua parte = esaminare qualcosa, specialmente un problema, un'opportunità, una questione, sotto ogni aspetto, da ogni punto di vista || da ogni parte = da ogni luogo, in ogni punto, tutt'attorno, dappertutto sono venuti da ogni parte | i nemici sbucavano da ogni parte | da ogni parte si sentiva quel baccano | da ogni parte si fa così || d'ogni tempo = di qualsiasi momento o circostanza; di qualunque periodo || in ogni tempo = sempre, continuamente || ogni lasciata è persa = scherzoso non bisogna mai lasciar perdere l\'occasione propizia perché difficilmente si presenterà un\'altra volta, specialmente con riferimento a donne con cui non si intrattiene una relazione sentimentale || a ogni piè sospinto = a ogni movimento dei piedi in avanti, quindi a ogni passo | figurato continuamente, ripetutamente, detto di ciò che s\'incontra, o di fatto che si verifica, con molta frequenza || al di sopra di ogni sospetto = del tutto insospettabile un cittadino al di sopra di ogni sospetto || essere al di sopra di ogni sospetto = essere insospettabile || a tutte le ore, ad ogni ora = sempre, in qualsiasi momento del giorno, continuamente || ogni ora = sempre, continuamente || ora per ora, ogni ora = si dice per esprimere la continuità o l\'insistenza di un fatto l\'ho controllato ora per ora || in ogni parte = dovunque, dappertutto ho cercato in ogni parte della stanza | ha conti da pagare da tutte le parti | c\'era disordine da tutte le parti || passare ogni limite = eccedere, essere eccessivo || passarne d\'ogni fatta, di tutti i colori, di cotte e di crude = avere esperienze d\'ogni genere, subire svariate vicissitudini || a ogni passo = molto frequentemente, spessissimo a ogni passo voleva fermarsi a riposare | a brevissime distanze, con grande frequenza in quella via a ogni passo c\'è un bar || fare ogni proprio potere = fare tutto ciò che si ha la possibilità di fare, compiere ogni sforzo possibile per riuscire in un\'impresa gli uomini rarissime volte fanno ogni loro potere [Leopardi] || a ogni muovere d'anche = a ogni passo || a ogni piè sospinto = in ogni istante, spesso, continuamente, con eccezionale frequenza ripete le stesse cose a ogni piè sospinto || a tutta possa, con ogni possa = letterario con tutte le forze disponibili, con il massimo impegno e senza risparmio di energie adoperarsi con ogni possa § lavorare a tutta possa || a ogni muovere d'anche = a ogni passo



Proverbi


chi porta la moglie a ogni festa e il cavallo a bere a ogni fontana, alla fine dell'anno avrà il cavallo bolso e la moglie puttana || chi sa le lingue va in ogni dove || chi si arma di virtù, vince ogni affetto || chi si contenta al poco, trova pasto in ogni loco || chi teme ogni pericolo, se ne stia a casa || chi tratta schiettamente, è caro ad ogni gente || chi va in mercato e non è burlato, è sicuro in ogni lato || c'è d'ogni cosa in questo mondo || colle chiavi d'oro, s'apre ogni porta || con un pò di coraggio, si finisce ogni viaggio || contro sorte avversa, ogni buon carrettier versa || coraggio, condotta e perseveranza conquistano ogni cosa || da due cose guardi Iddio ogni paese: da mano di traditore e da ribellione di popolo || da San Martino a Natale, ogni povero sta male || dappoiché i decreti hanno avuto ale, e i soldati valigie, e che i monaci vanno a cavallo, ogni cosa è andata male || d'aprile, ogni goccia un barile || denaro è di cattiva natura, perchè acceca ogni creatura || d'estate ogni buco fa latte, d'inverno nemmen le buone vacche || di carnovale, ogni scherzo vale || di marzo, ogni villan va scalzo || dice ogni linguaggio: chi troppo parla, non è saggio || diversi i climi son, ma press'a poco son gli uomini uguali in ogni loco || diviso in due ogni fardello è più leggero || dove dio pone la mano, ogni pensiero è vano || dove regna l'ordine, ogni strada è la via maestra || fare di ogni erba un fascio || furfante in ogni luogo trova tre cose, osteria, prigione e spedale || gioca una carta assai cattiva chi per tutto aver, d'ogni aver si priva || gli amici sono buoni in ogni piazza || guardati da Toscan rosso, da Lombardo nero, da Romagnuol d'ogni pelo || i fanciulli mettono ogni giorno un’oncia di carne e una libbra di malizia || i prìncipi sono come i contadini, ogni anno ingrassano un porco e poi se lo mangiano || i quattrini non sono ogni cosa || il denaro è di cattiva natura perchè acceca ogni creatura || il furfante in ogni luogo trova tre cose: osteria, prigione e ospedale || il lupo mangia ogni carne, e lecca la sua || il meglio di ogni cura cercalo in natura || il sospetto in ogni filo di fumo vede un incendio || il tempo consuma ogni cosa || il tempo passa e porta via ogni cosa || il tempo sana (o risana) ogni piaga || il tempo sana ogni cosa || il sepolcro si apre ogni momento, ma si chiude per sempre una volta sola || in ogni casa si trova qualche mattone rotto || in ogni paese si leva il sole la mattina e tramonta la sera || l’allegria è di ogni male il rimedio universale || l’avarizia è la scuola di ogni vizio || la buona sorte ogni vil cuor fa forte || la casa e la moglie si godono più d'ogni altra cosa || la cattiva occasione di ogni male è cagione || la dieta ogni cosa quieta || la domenica dell'ulivo, ogni uccello fa il suo nido || la gola, il ballo, e il gioco in carnevale, ogni anno a qualcuno è fatale || la lontananza ogni gran piaga salda (o sana) || la modestia è madre di ogni creanza || la paura crede ogni cibo avvelenato || la paura distilla ogni bene in veleno || la pazienza digerisce ogni male e per ultimo ingoia la morte || la perfetta ubbidienza d'ogni bene è semenza || la salsa di San Bernardo (cioè la fame) fa buona ogni vivanda || la scienza è un tesoro che accompagna chi la possiede in ogni dove || la sera di ogni dì non è ancor giunta || la sofferenza, se diventa amore, può curare ogni dolore || la valeriana ogni mal risana || l'allegria è di ogni male il rimedio universale || l'allegria, ogni mal la caccia via || l'amore del marinaio dura un'ora,perché ogni porto che tocca s'innamora || l'asino che ha fame mangia ogni strame || l'avarizia è la scuola di ogni vizio || l'avvocato d'ogni stagione miete e d'ogni tempo vendemmia || le donne hanno quattro malattie all'anno, e tre bei mesi dura ogni malanno || l'innocente crede a ogni parola || l'uomo senza esperienza crede a ogni parola; ma l'uomo cauto bada a dove mette i piedi || lupo mangia ogni carne, e lecca la sua || malanno e donna senza ragione, si trovano in ogni luogo e in ogni stagione || nel volerti giovar, Io stolto amico ti nuoce più d'ogni crudel nemico || nella valle dei ciechi ogni orbo è un re || nessuno è savio in ogni luogo || nessuno è tanto povero che non possa arricchirsi di ogni virtù || non dà gli stessi frutti ogni terreno; altri pesci ha il danubio e il reno || non dar del pane al cane ogni volta che dimena la coda || non ogni bestia che va in fiera si vende || non ogni lettera va alla posta, non ogni domanda vuole risposta || non ogni parola vuole risposta || non ogni uccello conosce il buon grano || non ogni verde fa fiore, non ogni fiore fa frutto || non ti lagnar di medico e speziale, quando maggior di ogni rimedio è il male || ogni acqua spegne il fuoco || ogni acqua va al mare || ogni acqua va alla china || ogni aiuto è buono || ogni amore ha la sua spesa || ogni animale per non morir s'aiuta || ogni bel cantare va a noia || ogni bel gioco dura poco || ogni bello alfin svanisce, ma la fama mai perisce || ogni bocca ha il suo morso || ogni botte dà il vino che ha || ogni bottega la sua malizia || ogni buon cotto a mezzo torna || ogni buon detto è fatto retto || ogni campo è strada || ogni cane lecca la mola, mal per quel che vi trova || ogni casa ha la sua croce || ogni casa ha solaio, cesso, fogna e acquaio || ogni casa vede il sole || ogni cattivo cane ha la coda lunga || ogni cattivo conto si può rifare || ogni cervello ha il suo cappello || ogni coltello aspetta il suo coltello || ogni cosa buona vuol tempo e riflessione || ogni cosa che senti non è suono || ogni cosa con giudizio || ogni cosa è meglio che la morte || ogni cosa ha una fine e la salsiccia ne ha due || ogni cosa al suo posto, un posto per ogni cosa || ogni cosa nuova trova contraddizione || ogni cosa si sa comperare, eccetto che il buon tempo || ogni cosa va presa per il suo verso || ogni creatura ha la sua natura || ogni cuffia è buona per la notte || ogni cuffia per la notte è buona, e al buio la villana è bella quanto la dama || ogni cuore ha il suo dolore || ogni cuore ha il suo segreto || ogni dì è nostro || ogni dì ne passa uno || ogni dì ne va un dì || ogni dì non è festa || ogni dì vien sera || ogni dieci anni un uomo ha bisogno dell'altro || ogni difforme trova il suo conforme || ogni disuguaglianza amor agguaglia || ogni domane porta il suo pane || ogni eccesso è vizioso || ogni erba divien paglia || ogni fallo aspetta il suo laccio || ogni fatica merita ricompensa || ogni formica ama il suo buco || ogni gallina raspa per se stessa || ogni gatta ha il suo gennaio || ogni gatta vuole il sonaglio || ogni giorno d'inverno che passa, è un nemico di meno || ogni giorno ha nuova alba: non rassegnarti a vita scialba || ogni giorno nella tua vita è una pagina di storia || ogni goccia d'aprile vale mille lire || ogni granchio ha la sua luna || ogni grano ha la sua semola || ogni gravidanza ha la sua usanza || ogni grillo grilla a sé || ogni gusto è gusto || ogni lasciata è persa || ogni legno ha il suo tarlo || ogni lingua vale un uomo || ogni lucciola non è fuoco || ogni magione ha la sua passione || ogni male fresco si sana presto || ogni male ha la sua ricetta || ogni male vien dalla testa || ogni male vuol cagione || ogni male vuol giunta || ogni mare ha le sue sponde || ogni medaglia (o ogni diritto) ha il suo rovescio || ogni mestiere vuole la sua destrezza || ogni moda passa per bella || ogni molino vuol la sua acqua || ogni momento è grazia || ogni monte ha la sua valle || ogni mortaio trova il suo pestello || ogni mosca ha la sua ombra || ogni muta, una caduta || ogni nave fa acqua; quale a mezzo, quale a proda, e quale in sentina || ogni onest'uomo è gentiluomo || ogni operaio è degno di mercede e il negargliela in ciel vendetta chiede || ogni ora par mille a chi aspetta || ogni osteria ha la sua malizia || ogni paese al galantuomo (o valentuomo) è patria || ogni parola non vuol risposta || ogni passione lasciate, o voi che giudicate || ogni pazzo vuol dar consiglio || ogni pelo ha la sua ombra || ogni pentola ha il suo coperchio || ogni peso è leggero se portato con pazienza || ogni pittor dipinge se stesso || ogni polledro vuol rompere la sua cavezza || ogni popolo ha la sua canzone || ogni porta ha il suo batacchio || ogni prete loda le sue reliquie || ogni prete può menare il cherico || ogni principe è imperatore nel suo stato || ogni promessa (o promesso) è debito || ogni prun fa siepe || ogni rana si sente gran dama || ogni ricchezza corre al suo fine || ogni riccio un capriccio || ogni rosa ha le sue spine || ogni santo vuol la sua candela || ogni sarto crede di tagliare il mantello meglio dell'altro || ogni scusa è buona, purché valida || ogni secchia non attinge acqua || ogni servo gallonato è un ozioso affaccendato || ogni simile ama (o appetisce) il suo simile || ogni stadera ha il suo contrappeso || ogni timidezza (o timidita) è servitù || ogni trista acqua cava la sete || ogni triste uccello ha la lingua per coltello || ogni tristo cane abbaia da casa sua || ogni tua guisa non sappia la tua camicia || ogni uccel fà il suo canto || ogni uccello canta meglio nel suo nido che in quello degli altri || ogni uccello conosce il grano || ogni uccello è buon pel becco suo || ogni uccello fa festa al suo nido || ogni uccello, d'agosto è beccafico || ogni uomo è uomo, e ha cinque dita nelle mani || ogni uomo ha buona moglie e cattiva arte || ogni uomo onesto è nobile || ogni vento non scuote il noce || ogni vero non è ben detto || ogni villano nella piuma sta a disagio || ogni vin fa tartaro || ogni vite vuole il suo palo || ogni vizio ha la sua scusa || ogni vizio può diventar virtù e ogni virtù può diventar vizio || ogni volpe ama la sua buca (o la sua tana) || ogni volta che uno ride, leva un chiodo alla bara || olio di lucerna, ogni mal governa || onestà e gentilezza sopravanza (o superano) ogni bellezza || ordine, mezzo e ragione, governano ogni magione || pazienza, tempo e denari acconciano ogni cosa pazienza vince scienza || pazienza, tempo e denari, aggiustano ogni cosa || pecora mal guardata, da ogni angello è poppata || per carnevale ogni scherzo vale || per il cattivo lavoratore ogni ascia è senza filo || per isdegno ogni cosa è lecita || per ogni civetta che si senta cantare sul tetto, non sogna metter bruno || per ogni furbo si trova uno più furbo di lui || per ogni uccello il suo nido è bello || per san Cosimo e Damiano (settembre), ogni male fia lontano || per san Silvestro (31 dicembre), ogni oliva nel canestro || prete, medico e avvocato trovansi in ogni lato || quando Dio vuole ad ogni tempo piove || quando le fave sono in fiore, ogni pazzo è in vigore || quel che alla donna ogni segreto fida, ne vien col tempo a far pubbliche grida || risparmia come se non avessi mai da morire e godi come se dovessi morire ogni giorno || Roma Roma ogni pazzo doma, e ai cuori non perdona || scarpa grossa, paga ogni cossa || se piove per l'Ascensione, va ogni cosa in perdizione || soffri e taci, ogni cosa ha fine || tedeschi alla stalla, francesi alla cucina, spagnoli alla camera, italiani a ogni cosa || tempo (ri)sana ogni piaga || tempo consuma ogni cosa || tempo passa e porta via ogni cosa || tra la culla e la bara ogni cosa è incerta || tre cose deve l'uomo ricordare ogni giorno: il bene che non ha fatto, il male che ha fatto e il tempo che ha perduto || tre cose sono ingannevoli in ogni tempo: erba in rugiada, cavallo in arnese e donna in bella veste || uccelin che mette coda vuol mangiare in ogni ora || un basto solo (o una sella sola) non s'adatta ad ogni dosso || un buon medico ha un buon balsamo per ogni ferita || un buon scrittore è degno d'ogni onore || un settembre caldo e asciutto maturare fa ogni frutto || una mano pura è ben accetta in ogni dove || uomo indebitato, ogni anno lapidato || vino e sdegno fan palese ogni disegno || ogni lasciata è persa = scherzoso non bisogna mai lasciar perdere l'occasione propizia perché difficilmente si presenterà un'altra volta, specialmente con riferimento a donne con cui non si intrattiene una relazione sentimentale || a san Martino, ogni mosto è vino = verso l'11 novembre il mosto è pronto il vino nuovo


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

ogm (sigla)
ogmodonte (s. masch.)
Ogmodonte (s. masch.)
ogna (s. femm.)
ogne (agg. indic.)
ogni (agg. indic.)
Ognibene (s. masch.)
ognidirezionalità (s. femm.)
ognidove (s. masch.)
ognidove (avv.)
ogniduno (pron. indic.)
ognilinguiloquo (agg.)
ognindì (avv.)
ognintorno (avv.)
ogniora (avv.)
ogniotta (avv.)
ogniqualvolta (cong.)
ognisanti (s. masch.)
ognisempre (avv.)
ognissanti (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 2