Dizionario Italiano





risuonàre 
ri|suo|nà|re
pronuncia: /riswoˈnare/
verbo intransitivo

* in tutta la coniugazione la o dittonga preferibilmente in –uo se tonica

1 (AVERE o ESSERE) suonare di nuovo le campane non facevano che suonare e risuonare | il telefono sonava e risonava | il telefono risonò poco dopo | suona e risuona, finiron per aprirci | il telefono suona e risuona tutto il giorno | la sveglia ha risuonato

2 (AVERE o ESSERE) detto di corpi percossi: restituire un suono ampliato, più profondo e prolungato; echeggiare, rimbombare il muro è vuoto, e se lo batti risuona | il recipiente vuoto risuona | la campana percossa risuonò a lungo | risuonano i tamburi | il rumore dei passi risuonava nel corridoio | il pavimento di legno risuonava ai nostri passi | la parete, battuta con un bastone, risuonò a lungo | impietrata lava / che sotto ai passi al peregrin risona [Leopardi]

3 (AVERE o ESSERE) di strumento musicale e simili: emettere un suono che riecheggia le campane risuonano a festa | la tromba risuonò all'improvviso | la cassa di questa chitarra non risuona bene | una tromba risonò nel cortile della caserma

4 (AVERE o ESSERE) di un ambiente, di uno spazio chiuso, far riecheggiare i suoni ampliandoli; rimbombare quest'aula risuona in modo fastidioso | la chiesa risuona ai canti dei fedeli | è un teatro che risuona troppo | è una sala che risuona | il teatro risonava d'applausi | la tua voce risuona nella sala | i canti dei fedeli risonavano nella chiesa | odo intorno festevoli gridi; s'orna il tempio, e risona del canto [Manzoni]

5 (AVERE o ESSERE) per estensione di un luogo, essere pieno di suoni, riecheggiare di suoni il campo d'aviazione risonava del rombo degli aerei | lo stadio risuona delle urla dei tifosi | tutta la sala risuonava di applausi | le valli risuonano di canti | il cortile risuonava delle voci dei bambini | la piazza risonava dei canti e degli slogan dei manifestanti | risonava la selva intorno intorno / soavemente all'ora mattutina [Poliziano]

6 (AVERE o ESSERE) di suono, diffondersi echeggiando, ripetendosi per un certo tempo da ogni parte risonavano inni guerreschi | le grida risuonano da lontano | uno squillo di tromba risuonò nella piazza | un grido risonò nella stanza | uno squillo di tromba risuonò improvviso | un grido risuonò nella notte | quivi sospiri, pianti e alti guai / risonavan per l'aere sanza stelle [Dante] | tal risonò molteplice / la voce dello Spiro [Manzoni] | il gridar d'un damigello / risonò fuor de la chiostra [Carducci] | né mai quel canto risonò più forte / e più soave [Pascoli]

7 (AVERE o ESSERE) figurato di ricordi, pensieri, sensazioni, impressioni e simili: riecheggiare, ritornare alla mente con grande evidenza mi risuonano nel cuore le sue ultime parole | risuonare nella mente | mi risuonano nella mente le sue ultime parole | le sue parole mi sono risuonate in mente per molto tempo | mi risuonano alla mente le sue raccomandazioni | un ‘no’ imperioso che risonò nella sua mente, fece svanire quel disegno [Manzoni]

8 (AVERE o ESSERE) figurato letterario di fama, notorietà e simili: diffondersi ampiamente, rimanere viva e presente nella mente degli uomini; essere celebrato, noto, famoso la fama dei Romani risuonò in tutto il mondo | il nome di Dante risuona per tutto il mondo | la fama di Roma risuona attraverso i secoli

9 (AVERE o ESSERE) fisica musica entrare in risonanza un diapason che risona a 1000 Hz

10 (AVERE o ESSERE) chimica essere in risonanza

Indicativo presente:  io ris(u)ono, tu ris(u)oni
Passato remoto:       io ris(u)onai, tu ris(u)onasti
Participio passato:        ris(u)onato/a/i/e

Vedi la coniugazione completa
continua sotto




verbo transitivo

* in tutta la coniugazione la o dittonga preferibilmente in –uo se tonica

1 suonare di nuovo ho risuonato il campanello più volte | nel bis l'artista ha risuonato lo stesso brano | suonare e risuonare il campanello | non fa che sonare e risuonare la stessa canzone | stasera risoneranno la stessa musica di ieri

2 raro ripetere echeggiando; fare echeggiare la grotta risuona le mie parole | l'eco risona l'ultima sillaba | risuonare una parola | risuonare un sospiro | un'eco che risuona ogni parola | l'eco risuona l'ultima sillaba

3 letterario celebrare, rappresentare con la poesia o con il canto risonar seppi gli amorosi guai [Petrarca] | insegnò … le selve di risonare il nome de la formosa Amarillida [Sannazzaro] | i cigni ebri festosi … nei loro canti armoniosi il mio nome ognor risuonino [Redi] | udrai repente allora / la reggia intorno risuonar sue laudi [Alfieri]

Indicativo presente:  io ris(u)ono, tu ris(u)oni
Passato remoto:       io ris(u)onai, tu ris(u)onasti
Participio passato:        ris(u)onato/a/i/e

Vedi la coniugazione completa

permalink
<<  risuonante risuonato  >>

Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

risuolare (v. trans.)
risuolato (part. pass.)
risuolatura (s. femm.)
risuolificio (s. masch.)
risuonante (part. pres.)
risuonare (v. intr.)
risuonare (v. trans.)
risuonato (part. pass.)
risuonatore (agg. e s. masc.)
risuono (s. masch.)
risupino (agg.)
risupplicare (v. trans.)
risupplicato (part. pass.)
risurgere (v. intr.)
risurresso (agg.)
risurrezione (s. femm.)
risurrezionista (s. masch. e femm.)
risurriscaldamento (s. masch.)
risurriscaldare (v. trans.)
risurriscaldato (part. pass.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 5