Dizionario Italiano





tèrra 
tèr|ra
pronuncia: /ˈtɛrra/
sostantivo femminile

1 astronomia il pianeta del sistema solare sul quale vive il genere umano

2 il globo terrestre, spesso in relazione al cielo o al mondo soprannaturale; anche, i suoi abitanti

3 lo strato esterno del globo; il suolo su cui si cammina; per estensione, pavimento o altra superficie piana su cui poggia un corpo

4 la superficie terrestre emersa in contrapposizione al mare

5 estensione di terreno; paese; regione

6 materiale incoerente e friabile formato di detriti di rocce o altro che ricopre parte della superficie terrestre e contiene gli elementi necessari alla nutrizione delle piante

7 terreno coltivabile; possedimento rurale

8 sostanza naturale pulverulenta e incoerente

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLARE
PLURALEterra
PLURALE
SINGOLARE
PLURALEterre

permalink
<<  terpolimero terra–aria  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


andare per terra ruzzoloni = cadere, ruzzolare || andare a per in terra = cadere ruzzoloni || andare terra terra = comportarsi in modo moderato, prudente, tenendo un basso profilo | pensare, parlare in modo prosaico || forze di terra di mare dell’aria = militare rispettivamente l’esercito, la marina, l’aviazione (o aeronautica militare) || battere il culo in per terra = cadere, specialmente all'indietro | figurato fallire, rimanere sul lastrico || terre bianche = le biancane || braccio di terra = geografia istmo || centro della Terra = geografia il centro fisico del pianeta || terre comuni = i beni pubblici costituiti da foreste e pascoli che nel medioevo erano assegnati ai municipi o a centri rurali minori o a gruppi di proprietari rurali; sono dette anche communia o comunalia, vicinalia o viganalia || col culo a terra o per terra = in miseria, sul lastrico || fuoco fatuo fuoco naturale o fuoco della terra = fiammella che appare nottetempo nei cimiteri o in terreni paludosi per accensione spontanea, a contatto con l'aria, della fosfina contenuta nei gas esalanti dal terreno prodotti dalla decomposizione di spoglie organiche; si dice anche fontana ardente | passione destinata a esaurirsi rapidamente, cosa che non dura, che non ha sostanza; parvenza effimera il suo interesse per me è stato un fuoco fatuo || terra forte = agricoltura terra ad alto tenore di argilla, che assorbe molta acqua || fuori terra = si dice di qualsiasi parte di un edificio al di sopra del livello del suolo a due piani fuori terra, al primo piano || terra giapponica o del Giappone = botanica altro nome del catecù, la sostanza estratta dal legno dell'Acacia catechu || hostess di terra = donna che lavora come assistente per i viaggiatori negli aeroporti || lavori in terra = militare denominazione dei lavori di fortificazione campale || linea di terra = geometria la linea retta di intersezione dei due piani di proiezione || lingua di terra = striscia di terra emersa, lunga e stretta, attaccata o no alla terraferma, che si protende nelle acque del mare o di un lago || mettere a terra = persona: atterrare, gettare a terra | cosa: posarla per terra | elettricità collegare a massa la struttura metallica di un apparecchio elettrico || Terra di mezzo = letteratura il continente di Arda nelle opere di John Ronald Reuel Tolkien | mitologia nella mitologia germanica: il mondo degli uomini || finire restare in piana terra = arcaico finire o restare nella miseria || pian terreno piano terra = architettura il piano di un edificio posto a livello stradale giaceva sopra un pagliericcio a piano terra [Cattaneo] || prendere terra = atterrare, approdare || terra di purgo = nel passato, varietà di argilla usata per sgrassare le lane || terra orellana o oriana = materia colorante ottenuta dai frutti di bixa (Bixa orellana) || sentirsi mancare la terra sotto i piedi = vedersi improvvisamente perduto || porcellino di terra o di sant\'Antonio = zoologia nome comune di alcuni crostacei isopodi terrestri || capelano di Terra Nuova = ittiologia nome comune di un salmonide (Mallotus villosus) che vive lungo le coste della Finlandia, dell\'Islanda e della Groenlandia e viene pescato, all\'epoca della riproduzione, sui banchi di Terranova || far lavorare le terre a dominicato = storia arcaico dare a colonia le proprie terre, dividendo il raccolto col lavoratore || terre figuline = arte argille buone per farne vasi e simili || stare con gli occhi bassi, a terra = con lo sguardo abbassato per vergogna, modestia, timidezza, umiltà, pudore, e simili || passo da terra = metrologia a Napoli: misura di lunghezza pari a 1,93 m || andare, finire sotto terra = morire, essere sepolto || cose che non stanno né in cielo né in terra = cose assurde, incredibili, insensate, prive di senso, inverosimili || la casa, la terra ecc. che lo ha visto nascere = la casa, la terra ecc. dove qualcuno è nato || terra avara = terra sterile che, malgrado il lavoro intenso, rende poco || i confini della terra = i luoghi più remoti || terre emerse = geografia le superfici terrestri, contrapposte agli oceani || l'onfalo della Terra o di Delfi = mitologia il centro della terra, situato secondo la leggenda a Delfi, dove una grossa pietra indicava la tomba del serpente Pitone || pera di terra = botanica altro nome comune dell'erba altrimenti nota come apio || terra avara = terra sterile che, malgrado il lavoro intenso, rende poco || i confini della terra = i luoghi più remoti



Proverbi


in terra di ciechi beato chi ha un occhio || in terra di ciechi chi ha un occhio è signore || chi piglia la lancia per la punta, la spezza o non la leva di terra || chi sta seduto su due sedie cade per terra || chi va alla guerra, mangia male e dorme in terra || chi vuole andare troppo in suso, casca per terra e si rompe il muso || come il terremoto la terra, così lo sdegno scuote l'animo || come il vento spinge le nuvole in cielo, così le passioni spingono gli uomini in terra || dove puoi andare per terra, non puoi andare per mare || è meglio tenere a terra, che vendere a calcina || gli errori de' medici son ricoperti dalla terra, quelli dei ricchi dai danari || gli errori dei dottori, li ricopre la terra || guardati dalla peste, dalla guerra e dai musi che guardano per terra || i medici e la guerra, spopolano la terra || i tiranni spopolano la terra || il bue non domo, in terra aliena si fa mansueto e domo || il diritto trionfa, il torto cade a terra || in febbraio la terra è in calore || in terra di ciechi, beato chi ha un occhio (o chi ha un occhio è signore) || in terra di ladri, la valigia dinanzi || la grazia del re è per l'uomo quel che per la terra è la luce del sole || la terra è madre di tutti gli uomini e anche sepoltura || la terra non avvilisce l'oro || la vita dell'uomo su questa terra, altro non é che una continua guerra || l'occhio del savio illumina la terra || loda il mare e tienti alla terra (o alla riva) || l'oro schiude le porte della terra e la virtù quelle del cielo || meglio una vecchia capanna in terra che una nave nuova in mare || molta terra, terra poca; poca terra, terra molta || molti volano così in alto coi loro pensieri, che non toccano né il cielo né la terra || nel luglio è ricca la terra, ma povero il mare || nella terra del tiranno, tristi quelli che ci stanno || non c'è cosa più triste sulla terra dell'uomo ingrato || non giudicar la nave stando a terra || non ruinan le case fatte in carta, ma murate in terra sì || non si fa cosa sotto terra, che non si sappia sopra terra || quando crediamo d'essere a cavallo siamo per terra || quando il marito fa terra, la moglie fa carne || quando la terra vede la vena per sett'anni la terra trema || rovo, in buona terra covo || se il coltivatore non è più forte della sua terra, questa finisce col divorarlo || se vuoi comprar terra a buon mercato comprala da uno spiantato, o da figliuol ch'abbia ereditato || su questa terra nulla c'è di meglio che pace e buon nome || terra assai, terra poca || terra bianca, tosto stanca || terra coltivata, raccolta sperata || terra e casa stanno bene insieme || terra magra fa buon frutto || terra negra, buon grano mena || terra propria e opera propria sono il miglior stato || terra sei, dalla terra mangi e terra diverrai || triste quella terra che ha soldati o per pace o per guerra || vale di più un asino che porti, che un cavallo che butti in terra || vanga piatta poco attacca; vanga ritta, terra ricca; vanga sotto, ricca al doppio


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

terpineolo (s. masch.)
terpinile (s. masch.)
terpinolene (s. masch.)
terpinolo (s. masch.)
terpolimero (s. masch.)
terra (s. femm.)
terra–aria (agg.)
terracinese (agg.)
terracinese (s. masch. e femm.)
terracotta (s. femm.)
terracqueo (agg.)
terracrepolo (s. masch.)
terraferma (s. femm.)
terrafermiero (s. masch.)
terrafinare (v. trans.)
terrafine (s. masch.)
terrafino (s. masch.)
terraggere (s. masch.)
terraggeria (s. femm.)
terraggerista (s. masch. e femm.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


3