Dizionario Italiano





ùno 1 
ù|no 1
pronuncia: /ˈuno/
aggettivo numerale cardinale

* la forma maschile uno si usa davanti a parola che inizia con gn, pn, ps, s impura, sc, x e z ; la forma tronca un si usa davanti a parola che comincia con vocale o con consonante o gruppo consonantico diverso da gn, pn, ps, s impura, sc, x e z; la forma femminile una si elide davanti a vocale tonica, mentre l'elisione è facoltativa dinnanzi ad altre vocali; solo con numeri risultanti dalla composizione di uno con decine o centinaia, si può avere la forma maschile anche come attributo di parola femminile, con o senza troncamento

1 primo numero naturale successivo allo zero pari a una unità, e che precede il due, nella numerazione araba rappresentato da 1, in quella romana da I un uomo | il paese dista un chilometro | comprare un chilo di pane | una donna | manca ancora una sedia | dividere per uno | moltiplicare per uno | costa un euro | avere un anno | percorrere un chilometro | una volta | il pericolo numero uno | camminare per un'ora | amor condusse noi ad una morte [Dante] | due rettori, un per università [Carducci]

2 può essere posposto a un sostantivo plurale concordando con esso solo per il genere di farina chilogrammi uno | di caffè etti uno | quintali uno di mais | tonnellate una di cemento | sosta autorizzata ore una

3 si usa anche per rafforzare una negazione non avere un quattrino | non credere una parola

4 si rafforza con solo, unico, soltanto e in questo caso indica l'unicità della persona o della cosa cui ci si riferisce cadde senza un solo grido | sarebbe bastato un unico gesto | una volta soltanto | rimase soltanto un giorno | non ho che un unico vestito buono | espresse un desiderio soltanto | la verità è una sola | vive in un'unica stanza | amor condusse noi ad una morte [Dante]

5 letterario nell'uso letterario: assume anche il significato di unico, compatto, indiviso specialmente perché stretto da legami morali, politici o religiosi o da una storia comune uni nella fede | uni nell'animo si accinsero alla lotta | nazione una, libera e indipendente | col Risorgimento l'Italia divenne una e libera | la Repubblica, una e indivisibile | venimmo ove quell’anime ad una / gridaro a noi [Dante] | amore e cor gentil sono una cosa [Dante] | suono uno e diverso / di tre favelle [Foscolo] | liberi non sarem se non siam uni [Manzoni] | una gente che libera tutta, / o fia serva tra l'Alpe ed il mare; una d'arme, di lingua, d'altare, / di memorie, di sangue e di cor [Manzoni]

6 in composizione con altri numeri semplici o composti forma i numeri superiori ventuno | centouno | milleuno | duemila e uno

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREuno
PLURALEuna
PLURALE
SINGOLAREuni
PLURALEune
continua sotto




sostantivo maschile

* la forma maschile uno si usa davanti a parola che inizia con gn, pn, ps, s impura, sc, x e z ; la forma tronca un si usa davanti a parola che comincia con vocale o con consonante o gruppo consonantico diverso da gn, pn, ps, s impura, sc, x e z; la forma femminile una si elide davanti a vocale tonica, mentre l'elisione è facoltativa dinnanzi ad altre vocali; solo con numeri risultanti dalla composizione di uno con decine o centinaia, si può avere la forma maschile anche come attributo di parola femminile, con o senza troncamento

1 primo numero naturale successivo allo zero e che precede il due, pari a una unità tre meno due fa uno | ho puntato sull'uno ma non è uscito | uno a uno

2 il segno che rappresenta tale numero scrivere un uno

3 scuola voto scolastico appena superiore allo zero che esprime un'insufficienza gravissima prendere uno nel tema di italiano

4 posposto al sostantivo con valore di numerale ordinale, primo (anche con il sostantivo sottinteso) aprite il libro a pagina uno | l'articolo uno del codice | abita all'uno di via Gramsci | il volume uno | siamo nella fila uno

5 il primo giorno del mese l'uno gennaio | l'uno di ottobre

6 il primo anno di un secolo nell'uno eravamo in piena Belle Époque, nel 1901 | un bambino nato nell'uno, nel 2001

7 compare in varie locuzioni distributive o singolative marciare per uno | uno per uno | uno al giorno | uno alla settimana | uno per volta | uno a uno | ne avrete cinque per uno | mettersi in fila per uno | uno alla volta | a uno a uno | noverar le stelle ad una ad una [Leopardi]

8 religione (con iniziale maiuscola) in teologia: Dio

9 filosofia (con iniziale maiuscola) il principio unico che governa la realtà, l'unica realtà assoluta

10 informatica elettronica uno dei due possibili stati, insieme allo zero, di un circuito, di un dispositivo, di una cella di memoria, ecc., che abbia natura binaria

11 matematica informatica è uno dei due simboli nel sistema di numerazione binaria e nella rappresentazione binaria dell'informazione i numeri binari sono formati da zero e uno

12 matematica in logica matematica: rappresenta il valore di verità vero, in contrapposizione a zero che rappresenta il valore falso

13 giochi nel totocalcio: pronostico che indica la vittoria della squadra che gioca in casa

14 giochi nel totip: indica che un cavallo appartenente al gruppo uno è arrivato primo o secondo

15 giochi nei dadi: la faccia segnata con un solo punto

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREuno
PLURALEuna
PLURALE
SINGOLAREuni
PLURALEune
continua sotto




sostantivo femminile

* la forma maschile uno si usa davanti a parola che inizia con gn, pn, ps, s impura, sc, x e z ; la forma tronca un si usa davanti a parola che comincia con vocale o con consonante o gruppo consonantico diverso da gn, pn, ps, s impura, sc, x e z; la forma femminile una si elide davanti a vocale tonica, mentre l'elisione è facoltativa dinnanzi ad altre vocali; solo con numeri risultanti dalla composizione di uno con decine o centinaia, si può avere la forma maschile anche come attributo di parola femminile, con o senza troncamento

1 la prima ora dopo mezzanotte e nell'uso popolare la prima ora dopo mezzogiorno (anche in funzione aggettivale) parto all'una | è l'una

2 sottintende vicenda, notizia, storia e simili me ne è toccata una bella! | me ne è capitata una! | raccontarne una | ve ne racconto una | ne ho passata una bella! | dirne una | ne ho sentita una!

3 sottintende possibilità, scelta, alternativa e simili delle due l’una

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREuno
PLURALEuna
PLURALE
SINGOLAREuni
PLURALEune



articolo*

* articolo indeterminativo maschile singolare; si tronca nella forma un negli stessi casi dell'aggettivo numerale uno; il femminile una si elide negli stessi casi dell'aggettivo numerale uno

1 davanti a sostantivi serve a indicare persona o cosa che non occorre specificare tra varie possibili di una stessa classe, in modo indeterminato comprami una cravatta | un uomo cammina per la strada | si udì uno sparo | si udì un rumore | gli ha dato un dispiacere | un padre ha il diritto di essere rispettato dai figli | gli scriverò una lettera | un galantuomo non si comporta così | urtò contro un albero | un muro cinge il giardino | un certo signore | in un primo tempo | tutti abbiamo una famiglia | un giorno venne da me | è scoppiato un temporale | un altro uomo | un uomo passava per la strada | mi manca solo un buon libro | un uomo mi ha fermato per la strada | una donna entrò nella stanza | a una prima indagine | vide un uomo che correva | si sente uno stormire di fronde | in un primo istante | un primo passo è stato fatto | chiama un cameriere | ci sedemmo in un prato | un bambino piangeva | a un primo tentativo | è proprio un galantuomo | prese un caffè | una seconda volta | un giovane deve avere coraggio | bevve un bicchiere di vino | sento un gatto che miagola | prestami un libro | vuoi una tazza di tè? | cercare un lavoro | telefonai a un'amica | è tornato una seconda volta | ci vorrebbe uno specchio | in un primo tempo pareva consenziente | prendi una sedia | ci sedemmo sotto un albero | una qualche idea | una prima volta | avrà anche lui un cuore | una sincerità più unica che rara | fare un primo tentativo | ho incontrato una ragazza molto simpatica | da un secondo esame risultò che l'ipotesi era corretta | l'auto andò a sbattere contro un albero

2 davanti ad aggettivo o sostantivo in funzione predicativa precisa la qualità, la proprietà, la caratteristica, evidenziandole in vario modo; talvolta è seguito da proposizione consecutiva sotto un cielo tempestoso e livido | è un galantuomo | sei un imbecille! | lo credevo un amico | un uomo come te dire queste sciocchezze! | è un vero signore | promettere è una cosa, mantenere è un'altra | sei uno sciocco | qui siamo in un paradiso | sei una piccola bugiarda | non sei mica un bambino | è un’ottima cuoca | è un vero Van Gogh! | credo sia un poco di buono | fa un freddo glaciale | è un eccellente ingegnere | è stata una giornata splendida | quel ragazzo è un Ercole | è tornato dopo un certo tempo | è un’infamia! | un uomo non deve arrivare a tanto! | mi sembra che questa sia un'infamia | ha un fare che non mi piace | è un gran signore | sorse una luna pallida e velata | ma questo è un porcile! | è un bravo ragazzo | ormai sei un giovanotto | un ministro compromettersi in questo modo! | ne ho un gran bisogno | una parola tira l'altra | è una vergogna! | una casa che non è certo una reggia | tentate una seconda volta | ci deve essere uno sbaglio | è un valente medico | avrete anche voi una famiglia | mi sembri un buon giovane | ho una sensazione che non so spiegarti | mi sembra un poveraccio | soffia un vento gelido | una casa che è una stalla | dobbiamo trovare una qualche soluzione | mi sembri uno sciocco | una persona onesta simili azioni non ne fa | questo ricamo è eseguito con una grande abilità | hai un bel dire, non ci credo | sei un bugiardo! | c'era un sole bellissimo | in un primo tempo ero incredulo | ma è un bambino! | ci sembra un poco di buono | non si risponde così a un amico | sei una brava ragazza | ha avuto un comportamento da lasciare increduli

3 in espressioni esclamative, preposto a un sostantivo ha valore semplicemente rafforzativo oppure valore enfatico di grande; in quest'ultimo caso l'aggettivo può anche essere taciuto e sostituito da una intonazione relativa hanno dato una festa: una noia! | ho avuto una paura incredibile | ho avuto una paura! | è un bugiardo! | ho una paura! | ho una sete! | lavorano con un'arte! | ho un sonno che non ti dico | hai un bel coraggio! | oggi c'è un cielo splendido | mi si presentò davanti con una grinta! | ha una casa! | ha una villa! | tutti hanno una patria | mi ha dato uno sguardo! | mi ha lanciato uno sguardo terribile | avete una faccia tosta! | eseguì l'esercizio con una prontezza unica | quel cantante ha una voce! | ho preso uno spavento! | ha avuto uno scatto che li ha bruciati tutti | avrà anche lui una coscienza | gli dirò io una parola!

4 introduce locuzioni temporali indeterminate, spesso come introduzione di un racconto un giorno gli ho telefonato | un tempo | c'era una volta | un giorno accadde che | un giorno | c'era una volta un re | verrà un giorno | una notte | una volta | una volta i vecchi erano rispettati | un tempo si diceva | una volta queste cose non accadevano | vissero i fiori e l'erbe, / vissero i boschi un dì [Leopardi]

5 seguito da un'indicazione quantitativa, senza concordanza di genere, indica una quantità approssimata un po', un poco, un tantino, circa un qualche rimedio ci dovrà pur essere | ci vorranno un tre ore | è accaduto un trent'anni fa | l’avrà pagato un venti euro | costerà un mille euro | peserà un cinque chili | ci vorrà una mezz'ora | starò fuori un dieci minuti | saranno un due tonnellate | disterà un venti chilometri | ne avrà preso un due etti | disterà un trenta kilometri | ci vorranno ancora un tre ore | mancherà una mezz’ora | ci sarà un cinquanta chilometri | costerà un cinquanta euro | sarà profondo un tre metri | versami un po' di vino

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREuno
PLURALEuna
PLURALE
SINGOLAREuni
PLURALEune
continua sotto




pronome indefinito

* articolo indeterminativo maschile singolare; si tronca nella forma un negli stessi casi dell'aggettivo numerale uno; il femminile una si elide negli stessi casi dell'aggettivo numerale uno

1 una certa persona, un tale, un tizio, qualcuno; una cosa generica, qualunque parlare di uno | ho parlato con uno che ti conosce | è venuto uno a cercarti | è uno che dice di essere l’architetto | c'era una al telefono che ti cercava | mettere i pacchi uno sopra l'altro | stava parlando con uno | stanno parlando di uno che non conosci | uno di provincia | è venuto uno dell'assicurazione | uno dei presenti ha fatto una buona proposta | parlavano di uno che era fuggito di prigione | è una che viene dalla campagna | se uno vuole andarsene, nessuno glielo impedisce | ho incontrato uno che ti conosce | è uno che non è mai contento | il babbo sta parlando con uno | se uno vuole, può farlo | non ha trovato ancora uno che la capisca | c'è uno della polizia | c'è uno che ti aspetta | è una del mio paese | mi ha presentato uno che era con lui | passeggiare con uno | là incontrerai uno che ti aiuterà | è uno che la sa lunga | c'è una di là che ti vuole | lì incontrerai uno che ti darà ulteriori spiegazioni | una del contado | è uno dei miei figli; anche in costruzioni partitive una delle più belle città d'Italia | uno di quei tipi che non si dimenticano | ho parlato con uno dei suoi assistenti | venga uno di voi alla lavagna | ho incontrato una delle sue amiche | uno di voi ha una sigaretta? | uno di voi ha mentito | ho visto una delle tue sorelle | passami uno di quei libri | verrà scelto uno di voi | ho incontrato uno dei suoi fratelli | uno di noi dev'essere il colpevole | si alzò uno dei presenti | ci vediamo una di queste sere? | è uno dei più bravi della classe | ha telefonato uno dei tuoi amici | è uno dei migliori | uno dei tanti | verrà uno di noi a salutarvi | delle quali tavole quella che con lui cadde era l'una [Boccaccio] | se dell'eterne idee / l'una sei tu [Leopardi]

2 uno qualunque, qualsivoglia cosa, specialmente preceduto dalla particella ne o seguito da un partitivo uno di questi giorni verrò a trovarti | questi cioccolatini sono squisiti, prendine uno | ne ha combinata una delle sue | volete sentirne una | ci sono dei giornali sul tavolo, passamene uno | leggi questo fumetto, è uno dei più divertenti | questo prodotto è uno dei più recenti | me ne è capitata una | non gliene va mai bene una | per una di queste stradicciole, tornava bel bello … don Abbondio, curato d'una delle terre accennate di sopra [Manzoni]

3 con valore impersonale: qualcuno, alcuno se uno ha i soldi può viaggiare quanto vuole | quando uno vuole, il tempo lo trova | se uno vuole, può farlo | non c'è uno che vada d'accordo con lui | se uno vuole può benissimo entrare | uno non sa come reagire in queste situazioni | se uno ha i mezzi, può permettersi ciò che vuole

4 con valore correlativo si oppone ad altro sparlano le une delle altre | uno piangeva e l'altro rideva | le une dicevano di sì, gli altri di no | non obbediscono mai, né l'uno né l'altra | si succedevano uno dopo l'altro | caddero l'uno sull'altra | ha fatto tacere gli uni e gli altri | avanzavano uno dopo l’altro | ho ricevuto sia gli uni sia gli altri | all'una e all'altra farò un regalino | l'uno o l'altro non fa differenza | l’uno o l’altro, non ha importanza | l'uno o l'altro è lo stesso | l'uno o l'altro per me pari sono | non confondere gli uni con gli altri | uno sì, gli altri no | gli uni dicevano di sì, le altre di no | tutte uguali, le une e le altre | camminare uno dopo l'altro | vengano tanto gli uni che le altre | caddero uno sopra l'altro | non voglio vedere né l'uno né l'altro | le une e le altre erano d'accordo nel negare | attenzione a non scambiarli l’uno con l’altro | l'uno o l'altro, non importa | gli uni vogliono uscire, gli altri restare | gli uni gli davano contro, gli altri lo difendevano | uno o l'altro per me è lo stesso | gli uni discutevano, gli altri stavano a sentire; anche con valore reciproco si aiutavano l'un l'altro | si spalleggiano l'un l'altro | si amano l'un l'altro

5 letterario questo, quello sono le voci della camerata / mia: le conosco tutte all'improvviso, / una dolce, una acuta, una velata [Pascoli]

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREuno
PLURALEuna
PLURALE
SINGOLAREuni
PLURALEune

permalink
<<  unno UNO 2  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


trenta dì conta novembre con april giugno e settembre di ventotto ce n'è uno tutti gli altri ne han trentuno = filastrocca mnemonica per ricordare la durata dei mesi || l'uno dice bianco e l'altro nero = si dice a proposito di opinioni o testimonianze divergenti || uno più uno meno una cosa più una cosa meno = indica un’approssimazione che non incide sostanzialmente sull’insieme il film dura due ore, minuto più, minuto meno | per quella pratica ci vogliono 30 giorni uno più uno meno || fuori uno! fuori due! = militare sui sommergibili, comando di lanciare i siluri nell'ordine indicato | per estensione indica la progressiva eliminazione di oggetti, argomenti, all'interno di una serie || in uno di questi giorni = prossimamente || uno di questi giorni = un giorno futuro indeterminato, ma abbastanza vicino || uno di meno = esprime sollievo o soddisfazione per la diminuzione di un'unità nel numero complessivo di determinate persone o cose non è venuto? bene, uno di meno! || vuoi sentirne una?, senti questa! = si dice per sottolineare la sorpresa, lo sdegno e simili suscitato dal fatto che si sta per raccontare || generale a una stella = militare generale di brigata || coma uno, due, tre, quattro = medicina valutazione della gravità dello stato di coma || RAI uno, RAI due, RAI tre = denominazioni correnti delle tre reti e dei relativi canali gestiti dalla televisione pubblica italiana || coma uno, due, tre, quattro = medicina valutazione della gravità dello stato di coma || un medico numero uno = medico che si distingue su tutti per la perizia e la competenza || uno, due di numero = solo uno o due, soltanto quelli, non uno di più vorrei due pagnotte, due di numero || essere il numero uno = essere il primo di una serie | figurato familiare essere eccellente, capace, il o il migliore in assoluto o il primo nel suo genere (anche in giudizî negativi) è il numero uno degli scrittori | questa è musica numero uno | è un galantuomo numero uno | nemico pubblico numero uno | come scienziato è il numero uno al mondo | un pranzo numero uno | nel suo campo è il numero uno | è un imbecille numero uno || nemico pubblico numero uno = il delinquente ritenuto il più pericolo | figurato chi è malvisto da qualcuno || un atleta numero uno = sport un campione || uno sì, uno no = in modo alterno || da un polo all'altro; dall'uno all'altro polo = letterario si dice per indicare luoghi o punti assai distanti tra loro, o per significare in ogni parte del mondo bacio questi sassi e queste zolle, / che fien lodate e chiare eternamente / dall'uno all'altro polo [Leopardi] || un giorno sì e uno no = a giorni alterni | per estensione molto spesso || uno sì e uno no = alternativamente (con valore distributivo)



Proverbi


Roma non fu fatta in un giorno = si dice a chi si lamenta accusandoci di non essere solleciti a finire un lavoro, a sbrigare un'operazione importante || chi ruba una volta, è sempre ladro || chi ruba, pecca uno; e chi è rubato pecca cento || chi uno ne punisce, cento ne ammonisce || chi vuol un pero ne ponga cento, e chi cento susini ne ponga uno solo || compagnia di uno, compagnia di nessuno; compagnia di due, compagnia da Dio; compagnia di tre, compagnia da re; compagnia di quattro, compagnia da matto || compra uno e vendi tre; se fai male, apponlo a me || corte e morte, e morte e corte, fu tutt'uno || è meglio mieter due giorni prima, che uno tardi || è meglio ricordare due volte, che dimenticare una || frasche, fumo e vanità è tutt'uno || fumo, fiore e corte, è tutt'uno || funghi e poeti: per un buono, dieci cattivi || gli uomini son come i tegoli, si danno da bere l'un con l'altro || i belli spiriti, si conoscono l'un l'altro || i preti hanno sette mani per prendere e una per dare || i Vicentini quando piscia uno, piscian tutti || il castigo dell'uno deve servire da esempio agli altri || in mille uno, in cento nessuno || la tosse a non curarla dura cento giorni e a curarla dura cento e uno || le disgrazie sono come le ciliegie: una tira l'altra || le donne ne sanno una più del diavolo || meglio saperne uno bene che trenta male || meno uno sa, più leva in alto il naso || misura sette volte e taglia una volta || neanche orlando ne voleva più d'uno || nell'oscuro si vede meglio con uno che con due occhi || non lasciare il poco per l'assai, che forse l'uno e l'altro perderai || non pianse mai uno che ridesse l'altro || ogni dì ne passa uno || ogni dì ne va un dì || per sant'Ansano (dicembre), uno sotto e uno in mano || preso per uno, preso per mille || quando si va a messa a mezzanotte con la luna, chi ha due vacche ne vende una || quando uno è in ballo, deve ballare || quando uno ha disgrazia, gli va sul cotto l'acqua bollita || quand'uno per bugiardo è conosciuto, anche se dice il ver non è creduto || sant'Antonio (gennaio), gran freddura, san Lorenzo (agosto) gran caldura, l'uno e l'altro poco dura || se entri in mischia, due sacchi devi portare, per ricever l'un, l'altro per dare || sii mille volte disgraziato piuttosto che una sola ingiusto || solo allora conosciamo il male e il bene, quando l'uno parte da noi e l'altro viene || trenta dì ha novembre, april, giugno e settembre; di ventotto ce n'è uno tutti gli altri n'han trentuno || tutti per uno, uno per tutti || un occhio alla pentola, e uno alla gatta || un po' per uno non fa male a nessuno || un uomo ne val cento (o mille), e cento non ne vagliono uno || un uomo nuoce a cento, e cento non giovano a uno || una ne paga cento (o una le paga tutte) || una ne pensa il cuoco, una il goloso || una ne pensa il ghiotto, un'altra il tavernaio (o l'oste) || una tira l'altra || una volta per uno non fa male a nessuno || una volta per uno tocca a tutti || uno da sé non può far nulla || uno e nessuno è tutt'uno || uno fa i miracoli, e un altro raccoglie i moccoli || uno fa il letto e l'altro vi si sdraia || uno fa il ponte e l'altro vi passa su || uno fa le veci, e l'altro ha le noci || uno leva la lepre, e un altro la piglia || uno ordisce la tela, e l'altro la tesse || uno semina l'altro raccoglie || uno si fa il proprio destino, l'altro lo trova bell'e fatto || uno, nessuno : due come uno; tre così così; quattro il diavolo a quattro || val più uno a fare che cento a comandare || vedendo uno, il conosci mezzo; e sentendolo parlare, il conosci tutto


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

unnilpenzio (s. masch.)
unnilquadio (s. masch.)
unno (agg.)
unno (agg. e s. masc.)
unno (agg. e s. masc.)
uno 1 (agg. num. card.)
uno 1 (s. masch.)
uno 1 (s. femm.)
uno 1 (art.)
uno 1 (pron. indef.)
UNO 2 (sigla)
unoculo (agg.)
uno–due (s. masch.)
unoppi (int.)
unoqque (int.)
Unp (simb.)
UNPA (sigla)
UNPF (sigla)
unplugged (agg. e s. masc.)
Unq (simb.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 5