Dizionario Italiano





véndere 
vén|de|re
pronuncia: /ˈvendere/
verbo transitivo

1 cedere ad altri la proprietà di qualcosa ricevendone il prezzo

2 cedere per lucro cose non venali

Indicativo presente:  io vendo, tu vendi
Passato remoto:       io vendetti, vendei, tu vendesti
Participio passato:        venduto

Vedi la coniugazione completa


véndersi 
vén|der|si
pronuncia: /ˈvendersi/
verbo pronominale intransitivo

1 farsi, lasciarsi corrompere vendersi per due soldi

2 prostituirsi

3 proporsi per un'attività, un lavoro, specialmente mettendo in risalto le proprie capacità ha saputo vendersi bene

Indicativo presente:  io mi vendo, tu ti vendi
Passato remoto:       io mi vendetti, vendei, tu ti vendesti
Participio passato:        vendutosi/asi/isi/esi

Vedi la coniugazione completa


véndesi 
vén|de|si
pronuncia: /ˈvendezi/
sostantivo maschile

1 forma enclitica di si vende

2 cartello o annuncio pubblicitario col quale si dichiara la disponibilità a vendere un bene immobile o un veicolo o, più raramente un altro bene; se le cose da vendere sono più di una si pluralizza in vendonsi vendesi monolocale | vendesi Renault Clio | vendesi computer portatile | scorrere la lista dei vendesi

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREvendesi
PLURALE
PLURALE
SINGOLAREvendesi, vendonsi
PLURALE

permalink
<<  vendenda vendereccio  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


comprare vendere bene = comprare o vendere vantaggiosamente, a buon prezzo || vendere cara la pelle = lottare strenuamente per difendere la propria vita (anche in senso figurato) || vendere l'osso e il nodo del collo = vendere più che si può della propria roba, per fare soldi || vendere male = vendere qualcosa senza guadagnarci o guadagnandoci poco || vendere il sole d\'agosto = offrire cose molto comuni | figurato dire cose ovvie || vender cara la vita = battersi impavidamente, tenacemente e accanitamente prima di soccombere || comperare, vendere o dare via per un tozzo di pane = figurato comprare, vendere o dare via a un prezzo ridicolmente basso, bassissimo || vendere a prezzo di costo = vendere senza realizzare un guadagno || vendere, comprare, commerciare in grosso = vendere, comprare, commerciare a grosse partite; si contrappone a al minuto || vendere, comprare, pagare a peso d'oro = vendere, comprare, pagare a prezzo altissimo



Proverbi


chi prende, si vende || compra uno e vendi tre; se fai male, apponlo a me || della pazienza, non ne vendono gli speziali || dono molto aspettato, è venduto e non donato || è buon comprare, quando altri vuol vendere || è buon donare la cosa che non si può vendere || è difficile molto contrattare con chi non sa né vendere né comprare || è meglio tenere a terra, che vendere a calcina || fazzoletti che si tengono a mostra, non si vendono || fintanto che la bocca mangia e il culo rende, accidenti alle medicine e a chi le vende || il contadino che vende letame, compra pidocchi || il giudizio non si vende a braccia || il mondo è mezzo da vendere e mezzo da comperare || il temporale vende merce || il vino buono si vende senza frasca || la gatta caro vende, e il cavallo mezzo dona || marzo ha comprata la pelliccia a sua madre, e tre giorni dopo ei l'ha venduta || meglio vendere che viver senza spendere || Natale in venerdì, vale due poderi : se viene in domenica, vendi i bovi e compra la melica || non creder lode a chi suo caval vende, né a chi dar moglie intende || non ogni bestia che va in fiera si vende || non si vende la pelle prima che s'ammazzi l'orso || non vendere la pelle dell'orso finché non l'hai ucciso || pasqua in giove vendi la cappa e gettala ai buoi || pesa giusto, e vendi caro || poco vino vende vino, molto vino guarda vino || poco vino vendi al tino; assai mosto serba a agosto || prima di vender la pelle bisogna aver ferito l'orso || quando canta la cicala in settembre, non comprare gran da vendere || quando la cicala canta in settembre, non comprare grano da vendere || quando natale viene in domenica, vendi la tonica per comprar la melica || quando si va a messa a mezzanotte con la luna, chi ha due vacche ne vende una || se il dì di san Martino il sole va in bisacca, vendi il pane e tienti la vacca; se il sole va giù sereno, vendi la vacca e tienti il fieno || se la collina mette il cappello, vendi la capra e compra il mantello || se mangi, bevi e il culo rende, a quel paese le medicine e chi le vende || si fa dottore chi il suo denaro spende, ma la dottrina non si compra nè si vende || stagione vende merce || tanto è mercante chi compra quanto chi vende || vendi in casa e compra in fiera



Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

vendemmiato (part. pass.)
vendemmiatore (s. masch.)
vendemmiatrice (s. femm.)
vendemmiese (agg. e s. masch. e femm.)
vendenda (s. femm.)
vendere (v. trans.)
vendersi (v. pron. intr.)
vendesi (s. masch.)
vendereccio (agg.)
venderia (s. femm.)
vendetta (s. femm.)
vendeuse (s. femm.)
vendevole (agg.)
vendi– (pref.)
vendibile (agg.)
vendibilità (s. femm.)
vendibubbole (s. masch. e femm.)
vendicabile (agg.)
vendicabilmente (avv.)
vendicamento (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 3