Dizionario Italiano





stàre 
stà|re
pronuncia: /ˈstare/
verbo intransitivo

1 di persona o cosa: rimanere, restare fisicamente in un luogo senza muoversi o allontanarsi se vuoi stare ancora, sta' pure | stare sopra | stare in cima alla montagna | era incerto se andare o stare | stare davanti | vado fuori, ma ci starò poco | stava ai piedi della scala | stare in casa | stare a casa | stare per terra | stava lì senza muoversi | stare a scuola | stare in ufficio | sto qui ancora un po’ | starò qui fino al tuo ritorno | è stata fuori tutta la sera | è stato a casa tutto il giorno | stare addosso a qualcuno | sta' qui ad aspettarmi | stare a cena da qualcuno | stare a sinistra | è stato fuori tutto il pomeriggio | stette un’ora ad aspettare | vado a trovare un amico, ma ci starò poco | volete andare o state ancora un po'? | stare davanti a qualcuno | hai deciso stai o vai | stare a colazione da qualcuno | stare dietro | sono stata a fare quattro chiacchiere | staremo una settimana in campagna | stette quasi sei mesi in Austria | preferisco stare all’aperto piuttosto che al chiuso | stare a fianco di qualcuno | starò da lui solo pochi minuti | stare all'aria aperta | stare a destra staremo un anno in Francia | è stato a oziare tutto il giorno | stare al sole | stare al tavolo di lavoro | stare alla porta | mi piace stare in campagna | stare al coperto | stare all'ombra | stare al buio | stava ad attendermi all'angolo | stare alla finestra | stare all'aperto | stare al fresco | non startene lì da solo | stare intorno al fuoco

2 essere, rimanere in una determinata condizione o situazione, tenere un determinato contegno o comportamento, mantenere una determinata posizione stare in piedi | stare male | stare attento | stare zitto | stare buono | stare scomodo | stare tranquillo | sta' un po' tranquillo | stare immobile | stare a braccia conserte | stare col cuore in gola | stare a testa bassa | sta bene in salute | stare in equilibrio | stare sdraiato | c'è poco da stare allegri | stare largo | stare seduto | stare bene | starsene in piedi | un maglione che fa star caldo | stare scomposto | stare in ginocchio | stare sul chi vive | stare calmo | stare comodo | stare in ginocchio | come stai? sto bene | non lamentarti, c’è chi sta peggio di te! | sto bene anche in piedi | oggi non sto molto bene | sta' buono | stare supino | stare a bocca aperta | stare con l'acqua alla gola | stare fermo | stare a sedere | stare a galla | stare con le mani giunte | stare col busto eretto | stare in poltrona | stare prono | stare a letto | stare a schiena curva | stare in riposo | stare disteso | stare a mensa | stare a naso all'insù | cerca di stare più composto | sono stato in ansia tutto il giorno | stare sveglio | stare stretto | stare sulle spine | stare bocconi | stare a capo chino | stare sicuro | quanto a soldi è uno che sta bene | stava in ansia per il figlio | qui si sta da re | una famiglia che sta bene economicamente | puoi stare sicuro che non ti obbedirà | stare composto | stare ad aspettare | stare in fila | stare con la finestra aperta | stare a tavola | sta tutto il giorno senza far nulla | stare in solitudine | stare per terra | bambini, state buoni! | stare in disparte | una sedia che non riesce a star dritta | stare su uno sgabello | stare all’erta | stare in compagnia | stare in attesa | stare a cavallo | stare in silenzio | preferisco star solo | star su con lo spirito | stare sul trono | stare in guardia | e io anima trista non son sola, / ché tutte queste a simil pena stanno [Dante]

3 avere una relazione sentimentale stabile con qualcuno Laura sta con Antonio da molti anni | Ada sta con Valerio

4 vivere, abitare, dimorare in un determinato luogo; avere sede andremo a stare in campagna | stare a pianterreno | sta a Vercelli | stanno al terzo piano | sono andati a stare in città | sta nell'appartamento attiguo | non posso stare senza di lei | stiamo sei mesi in città e sei mesi in campagna | stare al secondo piano | stiamo sempre in via Pollenzo | è stato per mesi all'estero | da tempo in quella casa non ci sta più nessuno | questa sera sto da Claudio | andremo a stare in campagna | a che piano stai | la succursale della banca sta in via Osasco | dopo l’incidente è andata a stare con la figlia | stare al secondo piano | stiamo al terzo piano | sta nel palazzo di fronte | sta di casa in via Maria Vittoria | sta con i genitori | starò tutta l'estate in città | io e lui stiamo porta a porta | da due anni sto in via Giolitti | sta al piano di sopra | è andato a stare da solo | dove sta la Posta? | stare con i genitori | ora sto a Torino | sto a Torino da sempre | sta quasi sempre ad Atene | stare in via Cavour | sta qui il signor Rossi?

5 trascorrere il tempo con qualcuno o in un determinato modo con te si sta proprio bene | stare in compagnia | non riesco a stare con lui nemmeno un minuto

6 attenersi stare alle regole | stare alle apparenze | stare ai patti | stare alla lettera | stare ai fatti | stare al suo giudizio

7 propendere, parteggiare; aderire, partecipare decidere da che parte stare | voi state con me o con loro? | io sto dalla tua parte | chi non sta con noi sta contro di noi | sto con te | sto dalla parte del proletariato | stiamo facendo una colletta, ci stai anche tu?

8 giochi in alcuni giochi con le carte, dichiararsi servito, non volere altre carte, restare con la combinazione che si ha in mano vuoi ancora una carta o stai? — sto | io sto

9 di cose: essere abitualmente collocato, avere il proprio posto, essere situato, avere sede dove stanno le sigarette? | la casa sta sulle rive del lago | il castello sta in cima alla collina | il museo sta sul lato sinistro della via | la chiesa sta in fondo alla piazza | quel luogo sta ai confini del mondo | le forbici stanno nel secondo cassetto | dove sta il mio cappotto? | i bicchieri stanno nella buffet | dove stanno gli attrezzi? | dove sta il mio cappello? | dove stanno gli occhiali? | il paese sta su una collina | la villa sta in collina | i libri che cerchi stanno sullo scaffale più in alto | il libro sta sul comodino

10 in molti casi ha la stessa funzione di e lo stesso significato di essere; nell’uso meridionale si sostituisce anche in frasi dove ci vorrebbe soltanto essere stare simpatico | c'è proprio da stare allegri! | puoi stare sicuro | dimmi le cose come stanno realmente | stare in meditazione | stare antipatico | ho saputo che sta all'ospedale | sta scritto nella Bibbia che… | può stare tranquillo | l'opera sta altramenti che voi non pensate [Boccaccio]

11 essere esposto i panni stanno al sole | stare alla pioggia | stare alle intemperie | stare al freddo

12 con riferimento a compiti, mansioni, incarichi: attendere a un ufficio sta alla cassa | stare al comando | stare all’entrata | stare di guardia | stare al banco | sta al timone | sta ai sinistri | stare di sentinella | stare di guardia | stare alle presse | stare a servizio | sta all'ufficio paghe | stare all'uscita | sta in cucina

13 letterario fermarsi, cessare un movimento, rimanere immobile, fermo; soffermarsi in un luogo, non allontanarsi non te ne stare, lì impalato! | starò in casa tutta la mattina | io sto qui e non me ne vado | sta' al tuo posto | state lì e non vi movete! | sta al computer dalla mattina alla sera | sta' dove sei | ha dovuto stare lunghi mesi alle casse | qual masso che dal vertice … precipitando a valle, / batte sul fondo e sta Manzoni | le braccia al sen conserte, / stette, e dei dì che furono / l'assalse il sovvenir Manzoni | il motore… sternutì, sobbalzò e stette [Fenoglio] | natura … procede / per sì lungo cammino / che sembra star Leopardi | e io, temendo no 'l più star crucciasse / lui che di poco star m'aveva 'mmonito, / torna'mi in dietro de l'anime lasse [Dante] | l'uomo né per star né per fuggire, / al suo fisso destin può contraddire [Ariosto]

14 letterario essere o rimanere in piedi, ritto chi possendo star cadde tra via / degno è che… a terra giaccia [Petrarca] | sta come torre ferma, che non crolla / già mai la cima per soffiar di venti [Dante]

15 riferito a cosa, seguito da bene o male: esprime giudizi estetici, di gusto, o morali è un colore che ti sta davvero bene | come starà questa lampada in salotto? | qui non starebbe male un segno di interpunzione | ti sembra che stia bene comportarsi così? | in casa tua queste tende starebbero male | con questa giacca come sto? | il prezzemolo sta bene su tutto | non sta bene indicare la gente con un dito

16 riferito a indumento, seguito da un aggettivo: calzare il vestito mi sta bene | quel tailleur mi sta a pennello | le scarpe mi stanno perfettamente | questo maglione mi sta un po' largo

17 riferito a persona, seguito da bene o male: sentirsi in una data condizione fisica come stai? così così | oggi non sto bene

18 riferito a cosa: essere, presentarsi in un dato modo le cose non stanno proprio così | ricopia tutto così come sta sul manuale | le cose stanno così | racconta i fatti come stanno | le cose stanno in questi termini

19 essere, consistere qui sta il difficile | la difficoltà sta tutta qui | in questo sta la sua colpa | il difficile sta nel non sbagliare | tutto sta nel metterci d’accordo | qui sta il suo punto debole | qui sta il problema | lì sta il busillis | qui sta il brutto | in questo sta il suo merito | qui sta l'errore | in questo sta la dignità | non capisco dove sta il problema | qui sta il bello | un gran proverbio caro al potere dice che l'essere sta nell'avere [Giusti]

20 seguito dalla preposizione a, più raramente da in: spettare, toccare, dipendere da, essere in facoltà di qualcuno sta a voi decidere | sta a te far le carte | sta in voi decidere | non sta a me decidere il da farsi | sta a te decidere | a chi sta lavare i piatti? | non sta a me pensarci | se stesse in me, direi di no | sta a lui decidere | sta in noi cambiare le cose | sta a voi provvedere | sta in lui decidere | non sta a noi pensarci | sta a te scegliere | ora sta a te giocare | non sta a te comandare | non sta a me parlare | sta a voi accettare o rifiutare | sta al governo far rispettare le leggi | oggi sta a me preparare il pranzo | sta in voi se accettare o no | a te sta omai o il volere qui appresso di me dimorare o volerti con ogni cosa che donata t'ho in Acaia tornare [Boccaccio] | se fusse stato a lui, Annibale sarebbe ancora in Italia Machiavelli

21 essere contenuto, entrare, trovare posto stiamo tutti in una sola macchina | nel cinema ci stanno duemila spettatori | nel nuovo stadio ci stanno 90.000 spettatori | in quel recipiente ci staranno circa 10 litri | quanti litri stanno nel serbatoio? | il 2 nell'8 ci sta 4 volte | non sto più nei pantaloni | dammene un litro, se ci sta nella bottiglia | il 3 nel 12 ci sta 4 volte | metti tanto olio quanto ne sta in un cucchiaio | il due sta nel sei tre volte | tanta farina quanta ce ne sta in un sacco | il 6 sta tre volte nel 18 | in quella bottiglia ci sta a malapena un litro | né può star cosa vil drento al tuo seno [Poliziano]

22 seguito dalla preposizione per e da un infinito esprime l'imminenza dell’azione espressa dal verbo sta per piovere | stavo per dirla grossa | stiamo per lasciarci | stavo quasi per picchiarlo | stare per partire | stavo per cadere | stava per cominciare | sto per arrivare | fa' attenzione a quello che sto per dirti | temo che stia per piovere | stavo per telefonarti | sto per uscire

23 seguito dalla preposizione a e da un infinito esprime la continuità e sottolinea la durata dell'azione espressa dal verbo è inutile stare a parlarne | è inutile stare a discutere | stare a vedere | stette un pezzo a pensarci su | stare a chiacchierare | non starci tanto a pensare | stare a dormire | stavano ancora lì a chiacchierare | stare a leggere | stare a guardare | rimontò sul destriero, e ste' gran pezzo / a riguardar che 'l Saracin tornasse [Ariosto]; talvolta è pleonastico e riempitivo non mi stare a dire che te ne vai | non starci troppo a pensare | perché stai lì a guardare? | non stette a farmi complimenti | non stia a prendersi disturbo per me | non vi sto a dire se gli piacque | non ti stare a confondere!

24 seguito da gerundio esprime lo svolgimento di un'azione continuativa ci sto pensando | stavo uscendo | stavo camminando quando mi hai telefonato | stava fumando | stavo appunto parlando di questo | che stai facendo? | stavano cenando | stanno ancora dormendo | stavo tornando a casa | stava mangiando | stavamo parlando di te | sto leggendo | stai ancora lavorando al computer? | stavo dormendo, quando mi hai chiamato | sto cercando di convincerlo

25 colloquiale avere un determinato prezzo a quanto sta la farina? | a quanto sta ora il grano? | a quanto sta il pesce? | a quanto sta la benzina? | a quanto stanno le azioni Enel? | a quanto sta la verdura | a quanto stanno oggi le patate? | la frutta sta a tre euro il kilo

26 matematica essere in un dato rapporto di proporzione 6 sta a 3 come 12 sta a 6 | 4 sta a 2 come 6 sta a 3 | 10 sta a 2 come 15 sta a 3 | 10 sta a 2 come 5 sta a 1 | 20 sta a 100 come 5 sta a 25 | 8 sta a 4 come 10 sta a 5 | 3 sta a 9 come 5 sta a 15

27 riferito a cose: durare, mantenersi nel tempo il segno della ferita stette due mesi | questo tempo dovrebbe stare | questa statua starà nei secoli | il livido è stato due settimane | usanze che stettero a lungo | né stette guari che la giovane … subitamente si levò in piè [Boccaccio]

28 trattenersi, indugiare, attendere, rimanere sospeso stette un po' prima di riprendere il racconto | stette un po' incerto | stette alquanto prima di decidere | non starà molto a tornare | stette un po', poi rispose | stette un po' prima di rispondere | ond'io lasciai la cima / cadere, e stetti come l'uom che teme [Dante] | la donna, udito questo, alquanto stette [Boccaccio] | che stai? già il secol l'orma ultima lascia [Foscolo]

Indicativo presente:  io sto, tu stai
Passato remoto:       io stetti, tu stesti
Participio passato:        stato/a/i/e

Vedi la coniugazione completa
continua sotto



stàrsi 
stàr|si
pronuncia: /ˈstarsi/
verbo pronominale intransitivo

* modernamente è usato solo nella forma procomplementare starsene

1 arcaico fermarsi, rimanere fermo se i piè si stanno, non stea tuo sermone [Dante] | io mi starò qui timida e dogliosa Tasso

2 arcaico restare rimanere se ci volete venire, ci venite, e se no, sì vi state [Sacchetti]

3 arcaico desistere, trattenersi dal fare qualcosa il maestro … non sapeva che farsi, se sù vi salisse o se si stesse [Boccaccio] | non se ne stavano di provocarli, con visacci e con grida di scherno Manzoni

Indicativo presente:  io sto, tu stai
Passato remoto:       io stetti, tu stesti
Participio passato:        stato/a/i/e

Vedi la coniugazione completa

permalink
<<  stardese starec  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


stare tenersi tra le due acque = non compromettersi troppo || stare alto = raro stare contegnoso, tenere il broncio || va' là che vai bene!; va' là che stai fresco! = ironico continua pure così e vedrai che cosa ti succede || andare stare a capo chino = stare con la testa inclinata in avanti, specialmente in segno di umiltà, rassegnazione, colpa || stare di buon animo = essere tranquillo, sereno, di buon umore, non preoccupato || stare a pancia all'aria = stare supino, con un senso di rilassatezza o di ozio soddisfatto || stare bene in gamba = essere in salute, forte, robusto || stare bene in un luogo una posizione = stare comodo, a proprio agio qui si sta proprio bene || stare al bene e al male = commercio in una società, un'impresa: partecipare agli utili come ai danni || stare sentirsi poco bene = essere indisposto, ammalato || gli sta bene! ben gli sta! = se lo merita || non sta bene = non è conforme alle regole | di vestito: non fa bella figura || sta bene = interiezione per esprimere consenso, assenso, approvazione ci vediamo stasera? — Sta bene! | conviene, si addice, specialmente di capo d'abbigliamento quell'abito ti sta bene || star bene a qualcosa = esserne provvisto più che a sufficienza || stare bene con qualcuno = stare a proprio agio in compagnia di qualcuno, andarci d'accordo || ti sta bene! ben ti sta! = te lo meriti || stare a bocca chiusa = tacere, rimanere in silenzio || stare con le braccia in croce o incrociate = oziare, non fare niente, stare con le mani in mano; scioperare || buoni! state buoni! buoni buoni! = esortazione alla calma, al silenzio o all'ordine verso persone che protestano o si mostrano impazienti, oppure litigano || stare buono buono = stare molto quieto | essere mogio, avvilito || stare a casa del diavolo = abitare in un luogo fuori mano, molto lontano || non sapere dove stia di casa qualcosa = figurato non conoscere minimamente qualcosa tu non sai dove sta di casa l'educazione || stare di casa in un luogo = abitarvi, viverci || stare in a casa di qualcuno = abitare presso qualcuno || stare in chiave = restare in tema, attenersi all'argomento || star sul collo a qualcuno o di qualcuno = assoggettare qualcuno a una dominazione tirannica, opprimerlo || star saldo come una colonna = si dice per indicare fermezza e costanza || dire le cose come stanno = dire qualcosa chiaro e tondo, senza mezzi termini o eufemismi, chiaramente, con franchezza, schiettamente || lasciare le cose come stanno = non cambiare nulla || stare così cosà = stare né bene né male || stare sul culo a qualcuno = essere antipatico a qualcuno, dargli fastidio || non star nelle cuoia = non stare in sé, non star nella pelle per la gioia, per l'allegria || stare col cuore in pena = stare in grande ansia || stare a cuore = premere, interessare molto, importare in modo particolare || stare per dire = essere sul punto di parlare || stando al suo dire = secondo quanto lui riferisce, stando alle sue parole || stare diritto = stare con la schiena ben eretta | stare in piedi || stare in famiglia = stare a proprio agio, alla buona, senza cerimonie || stare al gioco = accettare una determinata situazione, una finzione, specialmente per scherzo ha finto di essere ubriaco e io sono stato al gioco || lasciarsi portare al guinzaglio stare al guinzaglio = figurato sottomettersi passivamente a qualcuno o qualcosa || stare in guinzaglio = figurato arcaico avere pazienza, portare pazienza || lasciamo perdere; lasciamo là; lasciamo stare = non parliamone più || lasciar perdere lasciar stare = desistere, smettere, disinteressarsi di una cosa lascia stare! non fa per te || lasciar stare qualcosa = non toccare qualcosa lascia stare quella sedia! | non considerare qualcosa, non occuparsene lascia stare questi discorsi! || lasciar stare qualcuno = cessare di importunare, di molestare qualcuno quando è arrabbiato, bisogna lasciarlo stare | figurato si dice per riconoscere l'indiscutibile bravura di qualcuno come pittore non vale nulla, ma come scultore bisogna lasciarlo stare || stare lustro = arcaico lo stesso che stare fresco || stare male a quattrini = avere poco denaro || stare male = di cosa: è disdicevole, sconveniente, non corretto | di persona: essere malato || stare alle merie = regionale nell'uso toscano: stare al fresco, all'ombra, nelle ore calde del meriggio, meriggiare || mettersi in puntiglio o † stare sui puntigli = ostinarsi caparbiamente || stare a misura tornare a misura = riferito a capi di abbigliamento: adattarsi perfettamente al corpo di una persona || non stare nella pelle = essere in uno stato di grande allegrezza o impazienza || stare alle pancacce = regionale nell'uso toscano: star seduti all'osteria, oziando e chiacchierando || essere stare mettersi dalla parte di qualcuno = parteggiare per qualcuno, appoggiarlo, condividerne le idee, le richieste, le rivendicazioni || essere stare passare mettersi dalla parte del più forte degli oppressi = parteggiare per, schierarsi con il più forte, con gli oppressi || essere stare passare mettersi dalla parte del torto della ragione = avere torto, avere ragione; detto specialmente di chi, pur avendo ragione, assume un atteggiamento tracotante o reagisce in modo sproporzionato o esercita arbitrariamente le proprie ragioni e finisce quindi per avere torto || saper stare al mondo saper vivere = sapersi comportare in modo adeguato nelle situazioni più diverse || non sapere (neanche) dove sta di casa qualcosa = figurato non conoscere affatto, ignorare del tutto è uno che non sa neanche dove stanno di casa le buone maniere || adeguarsi ai tempi essere all'altezza dei tempi andare coi tempi stare al passo con i tempi = conformarsi alla situazione della vita presente, sapersi uniformare lo stile di vita e la mentalità alle esigenze del periodo storico che si sta vivendo || a me non sta bene che = io non l’approvo che || ci sta che = è possibile, è accettabile, è verosimile che || è una cosa che mi sta a cuore = è una cosa che m'importa molto || (il) fatto sta che = si dice quando si cita un fatto reale, e s'insiste sul suo sostanziale valore, in appoggio o in contrasto a un'opinione, a un'affermazione di' pure quel che vuoi, ma resta il fatto che ho ragione || lasciamo stare che = lo stesso che a parte il fatto che lasciamo stare che la perfezione è sempre relativa Leopardi || non stare dal = arcaico non astenersi, o non trattenersi dal fare una cosa non poté stare che non gli rispondesse per le rime | Giannotto non stette per questo che egli || non starsene di = arcaico non smettere di fare qualcosa quelli che'erano un po' più lontani, non se ne stavano di provocarli Manzoni || stando a quanto si dice = in base a quanto si dice || stando ciò, stando così le cose, stando la cosa in questi termini = poiché la situazione è tale, dal momento che i fatti sono questi stando così le cose, me ne vado | stando così le cose, non posso continuare | stando così le cose, non accetto la vostra offerta || stare bene o male a = averne abbastanza, in abbondanza o essere, non averne a sufficienza stare bene a quattrini | come stiamo a benzina? | stare male a denari || stare a = attenersi a stare ai fatti | stare al regolamento | stare alle regole | stare al testo | stare ai dati | stare ai patti | rimettersi a stare alla decisione del capo | stare al giudizio dei professori || stare sulle sue = mostrarsi molto riservato, stare sostenuto || tutto sta nel = la cosa più importante, la cosa essenziale è tutto sta nel cominciare | tutto sta se lui accetta || tutto sta a = tutto dipende da tutto sta a credergli || stare sull'àncora = marineria essere ancorato || stare sulle sue = assumere un'aria di sussiego, tenere altri a distanza senza dare confidenza || chi sta bene non si rimuta = || stare sul nego = arcaico mettersi, stare sulla negativa || stare sulle petacchine = arcaico vivere tra gli agi || mi stai a sentire? = si dice per richiamare l'attenzione dell'interlocutore che pare distratto || stare, tenersi in uno scatolino = figurato trattarsi con eccessivi riguardi, dimostrarsi persona assai delicata || stammi a sentire = si dice cercando di farsi ascoltare da qualcuno che non vuol sentire ragioni, al fine di calmarlo, di farlo ragionare || state a sentire = formula usata per sollecitare l'attenzione degli astanti || stare sopra a qualcuno = essere superiore di qualcuno | stare addosso a qualcuno, insistere presso di lui per ottenere qualcosa || stare sopra pensiero = esser distratto, immerso nei propri pensieri || stare sopra sé = stare raccolto in sé stesso, pensoso, oppure rimanere indeciso la donna, udendo questo, alquanto sopra sé stette [Boccaccio] || stare in cesso, di cesso, da cesso = arcaico stare in disparte, discosto stieno i Malebranche un poco in cesso [Dante] || stare a capo chino = tenere lo sguardo verso il basso in segno di umiltà, vergogna, pentimento || andare, stare in vita, in bella vita = raro senza giacca o cappotto pesanti, anche quando fa freddo || stare sulla vita = forma arcaica di «su con la vita» anche don Abbondio prese una faccia più naturale, sprigionò alquanto la testa di tra le spalle ?, si mise a stare un po' più sulla vita Manzoni || star saldo o sodo al macchione, stare sotto al macchione = figurato stare fermo in un posto, non muoversi da un determinato posto | figurato non cedere a inviti o a lusinghe, resistere qualsiasi sollecitazione, rimanere saldo in un proposito || porsi, mettersi, stare al niego = letterario disporsi al rifiuto, disporsi a negare, persistere nel rifiuto || qui giace nocco o Nocco, qui sta il nocco = regionale nell'uso toscano: qui sta la difficoltà || stare al pigio = figurato arcaico negli impicci, nei guai || stare a ricasco di qualcuno = regionale nell'uso romanesco: essere a carico di qualcuno, vivere alle sue spalle | regionale nell'uso romanesco: seguire passivamente le direttive di qualcuno || andare, stare al telonio = arcaico lavorare, specialmente con impegno; rimanere intento alla propria occupazione || stare alla conia, reggere la conia = regionale nell'uso toscano: stare allo scherzo || stare a dondola = arcaico trastullarsi, svagarsi || stare con gli occhi bassi, a terra = con lo sguardo abbassato per vergogna, modestia, timidezza, umiltà, pudore, e simili || stare continuamente con gli occhi addosso, non levare un momento gli occhi di dosso, tenere gli occhi addosso a qualcuno = vigilare attentamente, fissare una persona con insistenza o in modo continuo, anche con diffidenza o per controllarne i movimenti || sta a te parlare = giochi in alcuni giochi di carte sei tu che devi pronunciarti sulle tue intenzioni riguardo alla prosecuzione del gioco, sulla posta da mettere, ecc. || starsene da parte = restare appartato || andare, stare al passo = camminare o correre contemporaneamente ad altri, muovendo i piedi in sincronia con gli altri | figurato essere in armonia, essere aggiornati, all'altezza stare al passo con i tempi || mettersi, stare al passo con i tempi = aggiornarsi, tenersi aggiornato; essere adeguato || stare sotto a qualcuno = essere sottoposto a qualcuno || stare sotto il sole = esporsi ai raggi solari || a me non sta bene che? = io non l’approvo che? || chiedere come sta qualcuno, chiedere a qualcuno come sta = chiedere notizie della sua salute || ci sta che? = è possibile, è accettabile, è verosimile che? || è una cosa che mi sta a cuore = è una cosa che m'importa molto || (il) fatto sta che?, sta di fatto che?., resta il fatto che? = si dice quando si cita un fatto reale, e s'insiste sul suo sostanziale valore, in appoggio o in contrasto a un'opinione, a un'affermazione di' pure quel che vuoi, ma resta il fatto che ho ragione || Il fatto sta così (e così) = questa è la verità dei fatti, detto insistendo sulla puntuale verità di un fatto o di un'informazione || lasciami stare = non mi disturbare || lascialo stare = di persona: non disturbarlo | di cosa: non toccarlo || lasciamo stare che? = lo stesso che a parte il fatto che lasciamo stare che la perfezione è sempre relativa Leopardi || lasciar stare = non toccare una cosa, o non prenderne lascia stare le mie carte! | lasciate stare i dolci! | figurato non occuparsi di qualche cosa per quella faccenda, lascia stare, ci penserò io | quest'affare scotta, lascialo stare | lasciate stare, pago io | di persona o animale: non disturbare, non infastidire, non occuparsene lasciami stare, che ora ho da fare | lascia stare il gatto! | quando è nervoso bisogna lasciarlo stare | morte fura / prima i migliori, e lascia star i rei [Petrarca] | non mettere in discussione certe qualità di una persona è lento, ma quanto a precisione bisogna lasciarlo stare | è molto ignorante, ma come pittore bisogna lasciarlo stare | desistere la sua proposta incontrò tali difficoltà, che egli lasciò stare | il discorso sarebbe lungo, ma lasciamo stare! | è il caso di lasciar stare | si stancò di quella storia e lasciò stare | non nominare, tenere fuori da una faccenda lascia stare mio padre, ché qui non c'entra | lascia stare certi personaggi | lascia stare mio fratello, che qui non c'entra || non poter stare senza qualcosa o qualcuno = non potere fare a meno di qualcosa o di qualcuno non può stare senza quella donna | non posso stare senza di lui | non può stare senza leggere | non si può più stare senza il telefonino || non sa stare a tavola = non sa comportarsi come si deve quando si è a tavola || non stare dal?, non stare di?, non stare che? = arcaico non astenersi, o non trattenersi dal fare una cosa non poté stare che non gli rispondesse per le rime | Giannotto non stette per questo che egli ? non gli rimovesse simiglianti parole [Boccaccio] | ma che d'andar per questo ella non stesse [Ariosto] || non stare in sé dalla gioia = essere estremamente felice, contento, non trattenendo la gioia e dimostrandola a tutti || cose che non stanno né in cielo né in terra = cose assurde, incredibili, insensate, prive di senso, inverosimili || non stare in sé = non riuscire a contenersi, essere fuori di sé non sta in sé dalla gioia || non stare nella pelle = non vedere l'ora, fremere nell'attesa di qualcosa || non starsene di? = arcaico non smettere di fare qualcosa quelli che'erano un po' più lontani, non se ne stavano di provocarli Manzoni || poco stando = arcaico dopo poco tempo || saper, poter, riuscire a stare = essere in grado di vivere, di resistere senza amore non può stare | lontano dalla famiglia non riesce a stare || sta a vedere che = introduce un'ipotesi o un'affermazione, di cui non si è sicuri, che appare in qualche misura sorprendente sta a vedere che se n'è dimenticato | sta a vedere che anche oggi non verrà | sta a vedere che se la piglia anche con me Manzoni | sta a vedere che in casa mia non sono padrona di fare quello che mi pare [Verga] || sta bene = formula per esprimere approvazione, consenso, accordo è stato deciso così? sta bene || sta in me, in lui, ecc. = dipende da me, lui ecc. || sta scritto = è scritto, è fissato, è stabilito || stammi a sentire = si dice per chiedere attenzione || stando a quanto si dice? = in base a quanto si dice? || stando ciò, stando così le cose, stando la cosa in questi termini? = poiché la situazione è tale, dal momento che i fatti sono questi stando così le cose, me ne vado | stando così le cose, non posso continuare | stando così le cose, non accetto la vostra offerta || star bene con qualcuno = trovarsi a proprio agio in compagni di qualcuno, esserci affiatato || star bene o male = di persona: avere buona o cattiva salute (anche in senso figurato) oggi sto bene | sono stato male per una settimana | di persona: essere in buone o cattive condizioni economiche è gente che sta molto bene | di cosa: attagliarsi, essere adatto, armonizzarsi o no questo vestito ti sta bene | quelle scarpe ti stanno male | il vino bianco sta bene col pesce | questa gonna ti sta bene | stai bene vestita così | quel quadro non sta bene su quel muro| nel sugo ci sta bene un po' di cipolla | di atteggiamento: convenire, essere opportuno, addirsi, confarsi non sta bene leggere a tavola | non sta bene ascoltare i discorsi altrui | sta male sparlare degli assenti | non sta bene sbadigliare in pubblico | sta male mettersi le dita nel naso || si stava meglio quando si stava peggio = si dice per indicare che il troppo benessere è arrivato a noia || stare bene o male a? = averne abbastanza, in abbondanza o essere, non averne a sufficienza stare bene a quattrini | come stiamo a benzina? | stare male a denari || stare dietro a qualcuno = sorvegliare qualcuno è un po' che la polizia gli sta dietro | occuparsi, prendersi cura di qualcuno, badarvi stare dietro ai bambini | corteggiare qualcuno mi sta dietro da mesi | insistere con una persona per ottenere qualcosa || star fresco = ironico avere delusione, danno se aspetto che mi ascolti, sto fresco! | se lo beccano a rubare, sta fresco! || starci dentro = commercio riguardo a vendite, affari, impiego di capitali: rientrare, rientrarci, non perderci, ricoprire i costi c'è la crisi, quest'anno ci staremo dentro appena || starci = familiare aderire, acconsentire, accettare, prendere parte, contribuire se volete giocare a calcetto, io ci sto | se volete uscire, io ci sto | gli hanno offerto un buon lavoro e lui ci è stato | ci state a fare una gita? | se si decide di fare una gita, io ci sto | se facciamo una colletta, io ci sto | voi mi adulate, ma non ci sto [Goldoni] | familiare accettare o essere disponibile ad avere relazioni, rapporti, specialmente occasionali è una che ci sta | vorrei incontrarla, ma lei non ci sta | lasciar fare, non reagire, non ribellarsi, essere docile alla volontà altrui il marito gliene fa di tutti i colori, eppure lei ci sta | sa che lui la sfrutta, però ci sta | lei gliene fa di tutti i colori, ma lui ci sta | detto di cosa: entrarci quel libro non ci sta nella borsetta || stare a cuore = importare molto quella persona mi sta a cuore || stare a dieta = seguire una dieta || stare a guardare, a vedere = non agire, restare inattivo aspettando l'evoluzione dei fatti; non dare aiuto aiutami, non stare lì a guardare || stare a muro a muro = stare in appartamenti adiacenti || stare a occhi aperti o con tanto d'occhi = vigilare attentamente || stare allo scherzo, agli scherzi = accettare di buon grado gli scherzi, accettarli con spirito, senza risentirsene || stare a uscio a uscio con qualcuno = abitare in una casa contigua a quella di qualcuno || stare a? (+ complemento) = attenersi a stare ai fatti | stare al regolamento | stare alle regole | stare al testo | stare ai dati | stare ai patti | rimettersi a stare alla decisione del capo | stare al giudizio dei professori || stare a (+ infinito) = continuare a fare siamo stati a parlare tutta la sera || stare addosso a qualcuno = incalzare, sollecitare, fare pressione su qualcuno, assillarlo, opprimerlo || stare al proprio posto = comportarsi in modo corretto, saper mantenere le distanze, non immischiarsi nei fatti altrui || stare al segno = non oltrepassare il limite || stare alla finestra = figurato restare, inattivo, mentre gli altri agiscono; non agire quando la situazione lo richiederebbe || stare alle apparenze = giudicare dalla prima impressione, in modo superficiale, basandosi solo su elementi esterni || stare alle parole, alle promesse di qualcuno = affidarsi, fare affidamento, basarsi sulle parole o sulle promesse di qualcuno || stare come un cane = stare malissimo || stare come un papa, come un re, come un principe, come un pascià = stare benissimo, con ogni comodità || stare con, o insieme, a qualcuno = tenersi accanto a qualcuno, fargli compagnia io vado a comprare, tu stai con la nonna | è una persona simpatica, mi piace stare con lui | è così antipatico che non ci si può stare insieme | abitare nella stessa casa ha trent'anni, ma sta sempre con la madre | è andata a stare con una sua zia | sta ancora con i genitori | andò a stare col fratello | convivere con qualcuno, con o senza una relazione sentimentale sta con quell'uomo da molti anni | sta con un'amica | è stata con lui parecchi anni | hanno deciso di stare insieme | avere una relazione amorosa sta con una donna molto più giovane di lui | sta con lei da qualche mese | stanno insieme da due anni | avere rapporti sessuali sono fidanzati, ma non sono stati ancora insieme | uniformarsi al giudizio, alla decisione, al comportamento di qualcuno, essere d'accordo con lui io? sto con voi | sto con voi | tu con chi stai? || stare con qualcuno, per qualcuno, dalla parte di qualcuno = essere d’accordo con qualcuno, parteggiare per lui, farci causa comune voi dalla parte di chi state? || stare da re, da Dio = stare molto bene || stare di casa = abitare || stare dietro a qualcosa = dare peso, importanza a qualcosa non stare dietro ai pettegolezzi | occuparsi di qualcosa non riesco più a stare dietro a tutto questo lavoro || stare in piedi = restare sveglio, senza andare a dormire sono stato in piedi tutta la notte per finire questo lavoro || stare in punta di piedi = reggersi sulle punte dei piedi specialmente per vedere meglio superando un ostacolo davanti || stare per = tenere per, essere dalla parte di || stare per + infinito = essere sul punto di sto per uscire | sto per scrivere | la partita sta per iniziare | si usa con valor attenuativo stavo per dire || stare poco, molto, tanto a fare qualcosa = impiegare poco, molto, tanto tempo || stare senza qualcuno, qualcosa = fare a meno di qualcuno, qualcosa non posso stare senza di lei | starò senza bere | non puoi stare senza parlare? || stare sopra di sé = essere in dubbio, pensieroso, sospeso, distratto, indeciso specialmente prima di dare una risposta || stare sopra o stare addosso a qualcuno = premere, incalzare qualcuno, sollecitarlo, fare forti pressioni su di lui || stare su = di persona: tenersi ritto, reggersi sulla vita | di cosa: reggersi in posizione verticale | figurato | non abbattersi, farsi coraggio, tenere alto il morale, tenersi su di morale || stare sul chi vive = stare in allarme || stare sulla difensiva = assumere, mantenere un atteggiamento di difesa || stare sulle spese = vivere fuori della propria casa con dispendio, sostenendo spese maggiori || stare sulle spine = essere in ansia, in agitazione, in imbarazzo, a disagio || stare sulle sue, = mostrarsi molto riservato, stare sostenuto || stare sullo stomaco, sull'anima volgare sulle scatole, volgare sulle palle, volgare sui coglioni, a qualcuno = essergli sgradito, antipatico a qualcuno || staremo a vedere = vedremo || stare a vedere = specialmente all'imperativo: esprime sarcastica meraviglia sta' a vedere che ora la colpa è mia! | state a vedere che tornerà a chiedere aiuto | tenersi inoperoso guardando agire gli altri, in attesa di conoscere la piega che gli avvenimenti prenderanno io per ora sto a vedere, poi deciderò || starsene = con valore intensivo: rimanere, mantenersi in una certa posizione, situazione, condizione o luogo starsene al sole | se ne stava tutto solo | starsene tutto il giorno a oziare | oggi me ne sto in casa | se ne sta in spiaggia ad abbronzarsi || statti, e statevi, bene! = formule di saluto e d'augurio nel congedarsi || sto, starei per dire = modo di attenuare la forza un'espressione troppo viva, di un giudizio negativo: questa è, sto per dire, un'infamia questo, starei per dire, è disonesto || (io) sto = giochi in qualche gioco di carte: espressione con cui il giocatore annuncia di fermarsi, di non volere altre carte || Ti sta bene, ben ti sta, = detto di avvenimenti: accade giustamente, te lo sei meritato || tutto sta nel? = la cosa più importante, la cosa essenziale è tutto sta nel cominciare | tutto sta se lui accetta || tutto sta a? = tutto dipende da tutto sta a credergli || una ragazza che ci sta = una ragazza disponibile al rapporto amoroso || uno che sta sulle sue = uno che non dà confidenza a nessuno, che è molto riservato || stare a vedere = assistere a qualcosa senza prendervi parte, senza intervenire; non immischiarsi, essere spettatore stiamo, Amor, a veder la gloria nostra [Petrarca] || staremo a vedere! vedremo! = aspettiamo lo svolgersi degli eventi per vedere quel che accadrà || sta a vedere che … = si dice di un fatto che non sembra ammissibile state a vedere che la giustizia di Dio avrà riguardo a quattro pietre Manzoni || vedere una cosa come sta = esaminare attentamente qualcosa, riflettervi sopra || stare sulle sue = comportarsi in modo guardingo; tenere gli altri a distanza non confidandosi || stare sull'àncora = marineria essere ancorato || stare sull'avviso = procedere con prudenza tenendosi pronto a ogni evenienza; stare all'erta, agire con cautela || stare sulle spese = mantenersi con il proprio denaro fuori casa || stare sulle spine = stare in ansia || stare sulle sue = assumere un'aria di sussiego, tenere altri a distanza senza dare confidenza || star come un padre abate = raro stare a proprio agio con tutti i comodi || stare stretti, pigiati come le acciughe = figurato stare molto stretti, pigiati, addossati l'uno all'altro in un luogo stretto, come le acciughe nel barile || stare addosso a qualcuno = dominare qualcuno, vigilarlo, asillarlo, opprimerlo | esortare continuamente qualcuno, sollecitarlo || stare bene addosso = si dice di un abito che vada a pennello || stare in ascolta = raro stare ad ascoltare || stare in berta, sulle berte = arcaico scherzare, celiare || star cheto = restare tranquillo, e anche non reagire, non contrastare, non lagnarsi || stare, tenersi contento a una cosa = contentarsi di quella cosa, limitarsi a quella, non chiedere altro state contenti, umana gente, al quia [Dante] || stare in paradiso a dispetto dei santi = voler stare a ogni costo in un luogo ove non si è bene accetti || stare col mento appoggiato a una mano, col mento fra le mani = stare in atteggiamento di chi si raccoglie col pensiero o vuole concentrare l'attenzione || stare col mento in fuori, in su = detto di chi guarda in alto, o anche mostra curiosità || stare alle merie = regionale nell'uso toscano: stare all'aperto o al fresco || stare a meria = regionale familiare nell'uso toscano: stare all'ombra, detto di pecore || stare, mettersi in pantofole = figurato stare in libertà, mettersi a proprio agio | per estensione fare una vita casalinga, poco attiva, abitudinaria e senza ambizioni da quando si è sposato s'è messo in pantofole | figurato stare in ozio, riposare || stare alla pasciona = regionale nell'uso toscano: vivere nell'agio, nella ricchezza || stare al quia, stare ai fatti = letterario accontentarsi della loro constatazione; stare all'argomento || star come un padre abate = raro stare a proprio agio con tutti i comodi || stare stretti, pigiati come le acciughe = figurato stare molto stretti, pigiati, addossati l'uno all'altro in un luogo stretto, come le acciughe nel barile || stare addosso a qualcuno = dominare qualcuno, vigilarlo, asillarlo, opprimerlo | esortare continuamente qualcuno, sollecitarlo || stare bene addosso = si dice di un abito che vada a pennello || stare in ascolta = raro stare ad ascoltare || stare in berta, sulle berte = arcaico scherzare, celiare || star cheto = restare tranquillo, e anche non reagire, non contrastare, non lagnarsi || stare, tenersi contento a una cosa = contentarsi di quella cosa, limitarsi a quella, non chiedere altro state contenti, umana gente, al quia [Dante] || stare con gli occhi, con gli orecchi spalancati = figurato osservare, ascoltare con molta attenzione || starci = con valore intensivo essere o poter essere contenuto, entrare, trovare posto quell'oggetto non sta nella valigia | ci sta tutto | nel cinema ci stanno duecento spettatori | il 2 nel sei ci sta tre volte | essere d'accordo, partecipare, aderire ci state a venire al mare con noi? | colloquiale essere, mostrarsi disponibile a rapporti sessuali è una tipa che ci sta || stare tosto = letterario stare duro, fermo, saldo, immobile, non cedere || stare come l'uccello sulla frasca = figurato essere sempre pronto a cambiare sede, a scappare, ad andarsene da un momento all'altro; essere sempre in ansia, in sospeso || star coi frati e zappar l'orto = rimettersi alla decisione degli altri componenti di una compagnia | fingere di ignorare || saper stare zitto = non rivelare notizie, confidenze, segreti e simili || stare zitto = rinunciare a far valere le proprie ragioni, a lamentarsi, a protestare, per prudenza o per rassegnazione o per indifferenza ti consiglio di star zitto § di fronte a certe ingiustizie non si può e non si deve stare zitti § di fronte a certe ingiustizie non si può stare zitti || far stare zitto qualcuno = persuadere o costringere qualcuno a non parlare, a non rivelare qualcosa che sa o a non denunciare una situazione di ingiustizia; anche, impedirgli di protestare, di ribellarsi nessuno mi farà stare zitto § lo hanno pagato per farlo stare zitto § ci penso io a farlo star zitto § non riusciranno a farmi stare zitto § ci vorranno parecchi soldi per farlo stare zitto | far tacere qualcuno rispondendogli con argomenti incontrovertibili che non ammettono obiezioni gli ha risposto dettagliatamente e lo ha fatto stare zitto || stare, rimanere zitto = non parlare, tacere, rimanere in assoluto silenzio se ne stette zitto in un angolo a osservare | per estensione rinunciare a far valere le proprie ragioni come si fa a stare zitti davanti a tali ingiustizie § rinunciare a riferire, a rivelare cose che si vorrebbero o potrebbero dire || mettersi, stare, raccogliersi sotto le ali di qualcuno = affidarsi alla protezione di qualcuno i pulcini si raccolsero sotto le ali della chioccia § ricovrarsi sotto le grandi ale Del perdono d'Iddio [Foscolo] || stare sulle ali = di uccello: essere in punto di partire || mettere, far stare, tenere uno a segno = frenare qualcuno, richiamarlo al dovere, farlo rigare diritto || stare a segno = fare il proprio dovere, rigare diritto || starsene in santa pace = stare in modo quieto e tranquillo || voler andare, entrare, stare in paradiso a dispetto dei santi = voler andare in un luogo ove non si è graditi || stare con l'arco teso = figurato stare in guardia, all'erta, specialmente per prendere in fallo qualcuno | figurato usare rigore non si può stare sempre con l'arco teso || essere, stare al mondo = essere vivo, esser nato || non saper stare al mondo = non sapersi adattare alle regole del vivere sociale; essere incapaci di sopportare le difficoltà della vita || saper stare al mondo = sapersi abilmente destreggiare fra le difficoltà della vita || stare sui bordi = marineria aspettare bordeggiando || stare alla buca = teatro dirigere lo spettacolo, per via del fatto che il regista, durante le prove, suole sedersi accanto al suggeritore || ci sta a buco = popolare ci sta bene, a pennello questo colore ci sta a buco || vivere, stare nel proprio buco = condurre vita ritirata e modesta || stare, tenersi sulle sue = avere un contegno sostenuto o risentito || stare, tenersi ai patti, ai regolamenti = rispettare i patti, i regolamenti || starsene in un canto = starsene in disparte || essere, stare sul chi vive o sul chi va là = figurato essere, stare in allarme, all'erta || starci = essere d'accordo nel prender parte comune in un'impresa io ci sto, credo che ci stia anche lui | mi spiace, ma non ci sto! | popolare accettare approcci amorosi || andare, stare corto = abbigliamento si dice di indumento che non raggiunge la misura giusta, soprattutto delle gambe e delle braccia || gli sta a dovere = arcaico gli sta bene || stare a dovere = stare a segno, a posto, eseguire il proprio dovere, rigare diritto || (sapere) stare al proprio posto = comportarsi come si conviene, specialmente in rapporto alla condizione sociale, al grado, alla dignità, alle convenienze so stare al mio posto non dubitare || stare al proprio posto = figurato comportarsi come si deve, senza prendersi eccessive libertà || star fitto addosso a qualcuno = arcaico premere qualcuno da troppo vicino || fatto si è che, fatto sta che, sta di fatto che, il fatto è che = anteposte alla frase a cui appartengono: infatti, in realtà, in sostanza; per introdurre o concludere sintetizzando l'esposizione dell'argomento di cui si parla fatto sta che da quel momento non si è più visto | non so cosa sia successo, il fatto è che non mi ha più scritto | fatto sta che alla fine ce ne siamo andati | fatto sta, che quel poveretto è morto lì || sta in fatti che … = burocrazia è provato che … || fermo restando che … o arcaico fermo stante che … = restando stabilito che, restando valido, inteso, stabilito che…, per indicare che una cosa rimane in vigore come in precedenza ferma restando la nostra proposta, lascio decidere a voi | fermo restando che non piova, ci vediamo venerdì | fermi restando i principi già stabiliti || stare fermo al chiodo = essere saldo nella propria opinione o risoluzione o altro || stare giusto = abbigliamento calzare bene, andare perfettamente, detto di abiti o altri oggetti di vestiario || stare, essere incontro a qualcuno = arcaico essere avverso, contrario, sfavorevole a qualcuno || essere o stare tra letto e lettuccio = essere abitualmente malaticcio || stare, essere a scotto da qualcuno = arcaico ricevere il vitto da qualcuno, mangiare presso di lui || stare come uno stollo = arcaico starsene impalato e quasi bloccato || far trebbio, stare a trebbio = far crocchio, fermarsi per strada a chiacchierare in crocchio || essere, stare tra il sì e il no = essere incerto, indeciso, in dubbio || star coi frati e zappar l'orto = non prendere posizione su qualcosa, adattarsi a ciò che fanno o che decidono gli altri, rinunciando ad ogni iniziativa personale, uniformandosi all'ambiente circostante || sto coi frati e zappo l'orto = fingo d'ignorare; so, ma non voglio parlare || stare, vivere come un papa, fare una vita da papi = vivere ottimamente, con ogni agio, condurre una vita comoda, tranquilla e agiata || stare ai pasti = mangiare solo durante i pasti regolari, non mangiare nulla fuori dell'ora dei pasti || stare, abitare al polo nord = figurato stare, abitare in luogo lontanissimo, difficile o scomodo da raggiungere || essere, stare accorto = fare molta attenzione, esser cauto || stare come un re = stare molto comodo || non stare in sé = non riuscire a controllare le proprie emozioni e reazioni non stavo in me dalla gioia || stare a sé, fare vita a sé = si dice di persona che ha casa per conto proprio, o che vive appartata || se stesse in me = se dipendesse da me || non si mette (o non sta) mai a sedere = figurato si dice di chi è sempre in movimento, in attività, e non si riposa mai un minuto || stare a sedere = starsene in ozio, detto specialmente di chi lascia o spera che altri facciano per lui, o ohe attende inattivo l'aiuto di altri o l'intervento della provvidenza c'è stato molto da fare, ma lui è stato a sedere || stare all'erta/allerta = vigilare attentamente, usare cautela, stare attento, tenersi pronti a prevenire o affrontare un pericolo || essere, stare tra il sì e il no = essere indeciso, incerto || starsene in altura = raro starsene in sussiego || stare, restare alzato = non andare a letto, non coricarsi, vegliare sono stato alzato fino a mezzanotte || stare, tenersi in tono = darsi un contegno sussiegoso e sostenuto | non uscire dai termini del discorso || stare per uno, andare per uno = giochi nella tombola: si dice quando manca un solo numero per vincere | giochi in altri giochi == mancare di un solo punto per vincere || stare appresso a qualcuno = seguire qualcuno con perseveranza | corteggiarlo qualcuno o incalzarlo con premure || stare appresso a qualcosa = seguire gli sviluppi di qualcosa | desiderare qualcosa || stare in arcione o in arcioni = stare in sella, a cavallo || stare in alimento = marineria di nave a vapore pronta a muovere e quindi con le caldaie accese || stare allegri = fare festa || c'è poco da stare allegri = di dice quando le cose si mettono al peggio || metterci, stare un anno a fare una cosa = impiegare moltissimo tempo a fare una cosa || stare un anno a fare qualcosa = non decidersi di fare qualcosa o farla molto a rilento || drizzare o rizzare le antenne, essere, stare con le antenne ritte = figurato mettersi attentamente in ascolto, cercare di cogliere prontamente quanto si dice o quanto si sta per fare; mettersi in guardia || stare a occhi aperti, tenere gli occhi aperti = figurato stare ben attenti, stare in guardia, stare sul chi vive || stare appoggiato = reggersi su un appoggio || stare con l'arme al piede = essere pronto a combattere, tenersi pronto alla difesa (anche in senso figurato) || stare in aspetto di qualcuno, di qualcosa = arcaico stare in attesa, aspettare qualcuno o qualcosa | arcaico stare in agguato || stare all'aspetto = caccia stare in attesa della selvaggina || stare con l'animo (in) sospeso = stare in ansia, in dubbio || stare di buon animo = essere sereno, lieto, tranquillo || essere o stare all'ancora, o sull'ancora o sulle ancore = marineria essere fermo, ormeggiato, stare all'ormeggio o alla fonda || stare con le mani sotto le ascelle = stare in ozio || essere, stare, mettersi in ascolto = porsi ad ascoltare, per lo più per sentire voci o rumori che giungono di lontano, o una trasmissione radio, o anche origliando || stare sempre attaccato a qualcuno = stare sempre vicino a qualcuno, non mollarlo mai, stargli sempre dappresso || stare, mettere sull'avviso = stare, mettere in guardia, all'erta, bene attento || essere, stare, girare attorno a qualcuno = stare sempre appresso a qualcuno insistendo assiduamente per ottenere qualcosa || essere, rimanere, stare a bagno = essere immerso in un liquido || essere, stare ai blocchi di partenza = essere in procinto di cominciare qualcosa || starsene da banda = starsene appartato || essere, stare avvertito = arcaico essere, stare vigile, in guardia, all'erta || stare al bacile = teatro in passato si diceva dell'attore che, nella serata in suo onore, si poneva accanto alla porta d'entrata del teatro, dietro una tavola su cui era posto un bacile dove il pubblico, entrando, deponeva doni e anche denaro || andare, stare avvisato = arcaico comportarsi con attenzione || star caldo = provare sensazione di calore; stare in un luogo dove ci si possa scaldare || nella coda sta il veleno = traduzione del proverbio latino in cauda venenum || stare, essere a cavallo = cavalcare, essere in groppa, sulla sella di un animale o essere a cavalcioni di qualcosa stare a cavallo di un muro § stare a cavallo di una panca § stare a cavallo di un ramo | essere sicuri di raggiungere lo scopo prefissato, avendo ormai superato le maggiori difficoltà; essere a buon punto, in condizioni propizie || stare a cavallo d'un fosso = stare con una gamba su una proda e una sull'altra || stare come un cane alla catena = figurato sentirsi costretto, limitato nell'azione || andare, stare alla barra = diritto riferito all'avvocato: perorare una causa | diritto riferito a imputato: essere sottoposti a giudizio || stare, essere in bilancia = essere, stare in equilibrio | figurato essere indeciso sul da farsi, sulle decisioni da prendere | figurato restare nel giusto mezzo || vivere, stare, allevare, tenere nella bambagia = figurato vivere, stare, allevare, tenere con ogni riguardo, nella mollezza, nell'agio assoluto || stare a balzello di qualcosa = regionale nell'uso toscano: stare alla posta, andare a caccia di qualcosa || stare a balzello di qualcuno = regionale nell'uso toscano: aspettare qualcuno stando appostato nel luogo in cui si sa che passerà || cacciare, stare, aspettare, cogliere a balzello = caccia regionale nell'uso toscano: cacciare, stare, aspettare, cogliere appostando la selvaggina là dove è solita passare ho preso una lepre a balzello § cacciare la lepre a balzello || stare di bottega = avere la bottega in un determinato luogo | figurato passare molto tempo in un luogo sta di bottega al bar || saper stare a bottega = saper trattare con gli avventori || starsene nel proprio brodo = figurato vivere appartato, starsene per conto proprio; farsi gli affari propri || così va o sta la bisogna = arcaico così stanno le cose || stare alle calcagna = figurato stare sempre dietro a qualcuno per vigilarlo o molestarlo || stare in cagnesco a/con qualcuno = figurato essere arrabbiato con qualcuno, tenergli il broncio, fargli il viso arcigno, minaccioso || finire, ridursi, stare in camicia = figurato finire in miseria || stare in maniche di camicia = stare senza indossare la giacca | figurato essere in miseria || stare in campana = familiare stare attento, essere guardingo, in attesa di quanto può succedere || stare, vivere sotto il campanello di qualcuno = figurato raro stare agli ordini di qualcuno || stare, restare in un cantone = stare, restare in disparte



Proverbi


io sto coi frati e zappo l'orto = si dice per rimettersi alla decisione della maggioranza || scherza coi fanti e lascia stare i santi = non nominare, non far entrare o coinvolgere in una questione spiacevole || chi se ne sta con una man sopra l'altra, il diavolo balla nel grembiule || chi si veste dell’altrui, ben gli sta se vien spogliato || chi sta a cà, niente sa || chi sta a casa, non si bagna || chi sta a guardare, non soffre || chi sta a sportello, ne vede mezza || chi sta a vedere, ha due terzi del gioco || chi sta alla scolte, sente le sue colpe || chi sta bene con sé, sta bene con tutti || chi sta col becco aperto, ha l'imbeccata di vento || chi sta con i fanciulli, s’imbratta la camicia || chi sta discosto, non vuol giostrare || chi sta fermo accanto al muro, non inciampa di sicuro || chi sta fermo in casi avversi, buon amico può tenersi || chi sta fuori di notte, perde la buona strada || chi sta in ascolterìa, sente cose che non vorrìa || chi sta in casa e manda fuori la moglie, semina la roba e il disonor raccoglie || chi sta in cervello più d'un'ora, è pazzo || chi sta molto in casa d'altri, doventa forestiero in casa propria || chi sta per altri, paga per sé || chi sta seduto su due sedie cade per terra || chi sta sotto alla piccionaia, casca sempre qualche penna || chi sta sotto la cappa del camino, non puzza che di fumo || chi sta sul bollitore, non lo fa bollire || chi teme ogni pericolo, se ne stia a casa || chi va alle nozze e non è invitato, ben gli sta se n'è cacciato (o torna a casa sconsolato) || chi vuol far bene i suoi fatti, stia zitto e non gracchi || chi vuol star bene, non bisogna partirsi da casa sua || chi vuol star sano, dal medico stia lontano. || chi vuol vivere e star bene, prenda il mondo come viene || chi vuol vivere e star sano, dalle donne (o dai parenti) stia lontano || da San Martino a Natale, ogni povero sta male || del piacer sta il dolor in sul confine, né rose cogli che non abbian spine || di settembre e d'agosto, bevi il vin vecchio e lascia stare il mosto || dove non v'è pietà, non può star felicità || dove sta il cane, non cercare il grasso || dove sta un pane, può stare una parola || due cose stanno di rado sotto Io stesso cappello: esperienza e illusione || due piedi non istanno bene in una calza || è meglio avere in borsa, che stare in (o vivere di) speranza || è meglio indarno stare, che indarno lavorare || è meglio smarrir la strada con la buona fortuna, che star sempre al bivio || è meglio star sotto barba, che sotto bava || è meglio stare al bosco e mangiar pignoli, che stare in castello con gli Spagnoli || è meglio stare al bosco strutto, che stare in carcere ben ridutto || è meglio tale e quale, che senza nulla stare || è, meglio che stia un solo bene, che tutti male || erba cruda, fave cotte, si sta mal tutta la notte || finché si è debitori, si è nei dolori (o si sta in mezzo ai dolori) || fino a san Martino, sta meglio il grano al campo, che al mulino || fuoco, lume e oriolo, non ti fanno stare solo || gastiga la cagna, e il cane starà a casa || gli avari e i falliti, facilmente stanno uniti || gli uccelli dalle stesse piume devono stare nello stesso nido || gli uomini si incontrano, e le montagne stanno ferme || gran peccato, non può star celato || i danari stan sempre con la berretta in mano || i frati si uniscono senza conoscersi, stanno uniti senza amarsi e muoiono senza piangersi || i Giudei non stanno bene coi Samaritani || i neutrali sono come chi sta al secondo piano, che ha il fumo del primo e il piscio del terzo || i nostri vecchi istavan cent'anni col culo a la piova prima di fare un proverbio || i pesci grossi, stanno in fondo || i proverbi li facevano i vecchi, e stavan cent'anni e li facevan sulla comoda || i vecchi stanno male senza calore || il bello è star nel piano, e confortare i cani all'erta || il diavolo non sta sempre in un luogo || il difficile sta nel cominciare || il fatto dei cavalli non istà nella groppina || il ladro sta bene col malandrino || il male non istà sempre dove si pone (o si posa), se non sopra i gobbi || il mondo è un gran libro, di cui quelli che stanno a casa non leggono che una pagina || il mondo sta con tre cose: fare, disfare e dare a intendere || il pidocchio non ha faccia, e però sta saldo || il sangue sta bene nelle vene || il torto non sta mai da una parte sola || il tradimento sta sempre in agguato || il villano nelle piume vi sta a disagio || in panno fino sta la tarma || io sto coi frati e zappo l'orto || la camicia che non vuole star teco e tu stracciala || la difficoltà sta nell'iniziare || la discrezione sta bene anche a casa del diavolo || la fede sta nel credere, e non nel vedere || la felicità sta in gran parte nella fantasia || la gallina che sta nel pollaio, è segno che vuol bene al gallo || la giusta ragione non sta mai agli estremi || la lingua sta bene dentro ai denti || la ricchezza del contadino sta nelle braccia e chi ne vuole se ne faccia || la roba fa stare il tignoso alla finestra || la roba sta con chi la sa tenere || la sapienza non sta nella barba || la sobrietà e la castità stanno sempre insieme || la statura del cavallo sta nel cassone della biada || la vecchiaia sta male senza fuoco || la virtù sta di casa dove meno si crede || la virtù sta nel difficile || la virtù sta nel mezzo || la vita dell'adulatore poco tempo sta in fiore || ladro sta bene col malandrino || l'annestare sta nel legare || lascia che stia al remo chi ha imparato a vogare || le discordie in famiglia non possono stare lungamente segrete || le marmeggie stanno sempre nella carne secca || le montagne stanno ferme, gli uomini camminano || le tarme stanno nella semola || lo stare indarno non è il fatto nostro || l'onestà sta bene anche in casa del diavolo || l'onor della casa sta nella moglie e non nel marito || l'umiltà sta bene a tutti || l'umiltà sta bene con la castità || lunga necessità e lunga preghiera stanno bene insieme || maggio fresco e casa calda, la massaia sta lieta e balda || male non istà sempre dove si pone (o si posa), se non sopra i gobbi || massa, saluta e passa; chi troppo ci sta, la pelle ci lassa || meglio star vicini a un crudo che a un nudo || nel diritto, nel trono e nel lavoro sta la forza del popolo || nel facile sta il difficile || nel mese di gennar la vecchia sta in tirar || nella buona compagnia non ci sta malinconia || nella coda sta il veleno || nella memoria sta il sapere umano || nella terra del tiranno, tristi quelli che ci stanno || nelle botti piccole ci sta il vino buono || non è villano chi in villa stia, ma chi usa scortesia (o villania) || non giudicar la nave stando a terra || non istà bene gran berretta a poco cervello || non istanno bene due galli in un pollaio || non istanno bene due ghiotti a un tagliere || non possono d'ugual merito essere tutti, gusta i bei, se ne trovi, e lascia stare i brutti || non sempre sta il giudice a banco || non si sta mai tanto bene che non si possa star meglio, né tanto male che non si possa star peggio || non so dar torto a chi ama star sul lido: il vento è troppo incerto e il mar infido || non tutti i matti stanno al manicomio || non tutti i piedi stanno bene in una scarpa || non tutti si può star in mercato nuovo || ogni villano nella piuma sta a disagio || onestà sta bene anche in chiasso || pari con pari, bene sta e bene dura || chi sta bene non si rimuta || per istar bene si fa delle miglia || per leggere e non capire, tanto vale starsene a dormire || pidocchio non ha faccia, e però sta saldo || presto e bene non marciano (o non stanno) insieme || quando è chiara la marina, mangia, bevi e sta in cucina (piove) || quando i ragazzi stan cheti, han fatto qualche malestro || quando i ragazzi stanno fermi, cattivo segno || quando il bambino sta a sedere la poppa la gli è bere || quando il padrone sta in campagna guarisce il campo e il fattore s'ammala || quando il paese è in ginocchio il principe deve stare in piedi || quando il re parte, la città sta male || quando l'oste sta sulla soglia della porta, fa cattivi affari || quando piove e tira vento, serra l'uscio e stai dentro || reputazione e guadagno non istanno quasi mai nello stesso sacco || sacco vuoto non si regge diritto (o in piedi, o non sta ritto) || sacco vuoto non sta in piedi || scherza coi fanti e lascia stare i santi || se gennaio sta in camicia, marzo ti canzona || se hai i soldi siedi altrimenti stai in piedi || se il lupo sapesse come sta la pecora, guai a lei || se la lepre sta al coperto, cambiamento di tempo e' certo || se speri perdono da chi sta sopra di te, concedi perdono a chi sta sotto di te || se vuoi star bene, mangia poco e dormi bene || servire e non gradire, aspettare e non venire, stare a letto e non dormire, aver cavallo che non vuol ire e servitore che non vuole obbedire, esser in prigione e non poter fuggire, essere ammalato e non poter guarire, smarrir la strada quando un vuol ire, || si sta più amici a stare un po' lontani || si stava meglio quando si stava peggio || soli non si sta bene neppure (o nemmeno) in paradiso || sotto la bianca cenere, sta la brace ardente || sta meglio il grano al campo, che al mulino || sta' sul fuoco quando è sera, a grattar la sonagliera, se aver vuoi la pelle intera || stai certo che il voler troppo sapere è come il mangiar troppo, o il troppo bere || stare in un luogo come la serpe all'incanto || stare zitti non fece mai male || tasto di mano, sta lontano || terra e casa stanno bene insieme || tra tanti muli ci può stare un asino || tutti dell'uomo vantano i diritti, sui doveri dell'uomo tutti stanno zitti || tutti non possono stare a messa vicino al prete || tutto sta nel fare i primi paoli || una ghirlanda costa un quattrino, e non istà bene in capo a ognuno || usa col buono e sta bene coi cattivi || villano nelle piume vi sta a disagio || virtù e fortuna non istanno di casa assieme || scherza coi fanti e lascia stare i santi = non bisogna scherzare con le cose serie



Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

starato (part. pass.)
staratura (s. femm.)
starcut (s. masch.)
stardese (agg.)
stardese (s. masch. e femm.)
stare (v. intr.)
starsi (v. pron. intr.)
starec (s. masch.)
starello (s. masch.)
starlaca (s. femm.)
starleggino (agg.)
starleggino (s. masch.)
starlet (s. femm.)
starletta (s. femm.)
starlite (s. femm.)
starna (s. femm.)
starnacchiare (v. intr.)
starnacchiato (part. pass.)
starnare (v. trans.)
starnato (part. pass.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 4