Dizionario Italiano





amàro 
a|mà|ro
pronuncia: /aˈmaro/
aggettivo

1 di sapore opposto al dolce, generalmente sgradevole bibita amara | la cicoria è amara | estratto di arancio amaro | mandorla amara | sale amaro | bere il caffè amaro | quel colloquio mi ha lasciato la bocca amara | il rabarbaro è amaro | una medicina amara | amaro come il fiele | il vino mi ha lasciato la bocca amara | lasciare la bocca amara | delle pillole amare | amaro come il veleno | mi sveglio spesso con la bocca amara | avere la bocca amara | amaro come l'assenzio | Calandrino, se la prima gli era paruta amara questa gli parve amarissima [Boccaccio]

2 di odore, tipico dei cibi amari; acre, pungente, penetrante e talora fastidioso ai sensi l'amara fragranza degli oleandri | l'odore amaro degli ulivi | m'andava io per l'aere amaro e sozzo [Dante] | m'andava io per l'aere amaro e sozzo [Dante] | le olive avevano un odore amaro che le piaceva [Dessì]

3 letterario di acqua: salata, salsa

4 figurato triste, doloroso, spiacevole un'amara soddisfazione | la vicenda ha avuto una conclusione amara | un amaro sorriso | è stata un'amara sorpresa | masticare amaro | un pianto amaro sconsolato | restar con la bocca amara | parole amare | mandar giù un boccone amaro | una delusione molto amara | riso amaro che denota dolore o risentimento | versare lacrime amare | inghiottire amaro e sputar dolce | un amaro risveglio | un'amara constatazione | un'amara esperienza | inghiottire un boccone amaro | un riso amaro | il ritorno è stato più amaro della partenza | non ti fu per lei amara In Utica la morte [Dante] | la dolcezza amara De' canti uditi da fanciullo [Giusti]

5 figurato letterario aspro, crudele un amaro rimprovero | gli rivolse parole amare | a l'amaro comandamento è impossibile dolcemente obedire [Dante]

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREamaro
PLURALEamara
PLURALE
SINGOLAREamari
PLURALEamare
continua sotto




sostantivo maschile

1 (solo singolare) sapore opposto al dolce caratteristico della china, del caffè, del rabarbaro e di molte altre piante o essenze medicinali; la sensazione del sapore amaro; è uno dei quattro sapori fondamentali insieme al dolce, al salato e all'acido questa aranciata sa d'amaro | sentire l'amaro dell'assenzio | il gradevole amaro di un liquore digestivo | sa un po' di amaro | ho mangiato delle olive e mi è rimasto l'amaro in bocca | l'amaro del caffè | un po' di zucchero per togliere o temperare l'amaro | l'amaro del fiele | l'amaro del rabarbaro | l'insalata sa d'amaro | subito al primo boccone sentì l'amaro

2 enologia bevanda, liquore aromatico a base di estratti vegetali, bevuto generalmente come aperitivo o digestivo un amaro analcolico | bere un amaro dopo il pranzo | offrire amaro | prendere un amaro

3 farmacologia infuso medicinale di tale sapore, per lo più a base di erbe officinali, che stimola la secrezione gastrica

4 (solo singolare) sostanza amara l'amaro del luppolo | l'amaro dello zafferano | l'amaro della genziana

5 enologia (solo singolare) alterazione del vino, specialmente rosso e da tempo imbottigliato, provocata da un batterio (Bacillus amaracrylus) che lo decolora e che ne corrompe il sapore

6 figurato (solo singolare) pena, dispiacere, amarezza, afflizione inghiottire amaro | dopo il dolce vien l'amaro | aver dell'amaro in bocca | sapere d'amaro | aver l'amaro in corpo | masticare amaro | c'era dell'amaro nelle sue parole | l'amaro della vita | c'è dell'amaro fra loro | mescolare l'amaro col dolce | aver dell'amaro in corpo | lasciare l'amaro in bocca | non so se il molto amaro / che provato ha costui …, / raddolcito esser puote pienamente / d'alcun dolce presente [Tasso] | amaro e noia La vita, altro mai nulla; e fango è il mondo [Leopardi]

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREamaro
PLURALE
PLURALE
SINGOLAREamari
PLURALE

permalink
<<  amaritudine amarogno  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


avere la bocca amara cattiva = sentire ancora un cattivo gusto dopo aver mangiato qualcosa di cattivo o per cattiva digestione | figurato essere amareggiato da dispiaceri o delusioni | | figurato essere rimasto insoddisfatto o deluso di qualcosa || cazzi amari = volgare significa guai, grane se non finiamo in tempo sono cazzi amari; se arriviamo in ritardo sono cazzi amari || amaro come un tosco = letterario amarissimo || amaro come un tossico = amarissimo || amaro aromatico = farmacologia amaro contenente oli essenziali aromatici come l'angelica, l'assenzio, l'arancio amaro || amaro del luppolo = chimica altra denominazione, meno comune, della luppolina || amaro puro = farmacologia farmaco digestivo che non ha altri sapori oltre a quello amaro || l'Amarissimo = l'Adriatico, da una frase pronunciata da Gabriele D'Annunzio riferendosi alla dominazione austriaca delle coste orientali || caffè amaro = caffè senza zucchero || amaro come il veleno = molto amaro, amarissimo || avere, lasciare la bocca amara = avere, lasciare un cattivo sapore in bocca | figurato essere, restare deluso, insoddisfatto || sale amaro o sale inglese o sale di Epsom = chimica il solfato di magnesio usato come purgante || inghiottire, mandar giù un boccone amaro = essere costretto a subire un'offesa ingiusta, un torto, un sopruso, un rimprovero immeritato, non sapersi rassegnare || inghiottire amaro e sputar dolce = figurato dissimulare il proprio dispiacere || boccone amaro = figurato cosa, fatto che arreca pena, fastidio, delusione || riso, sorriso amaro = figurato riso, sorriso visibilmente sforzato e che tradisce una profonda tristezza || versare lacrime amare = figurato versare lacrime piene di rimorso o di rimpianto || un pianto amaro = figurato un pianto sconsolato || amaro dello zafferano = chimica altra denominazione, meno comune, della picrocrocina || amaro della genziana = chimica altra denominazione, meno comune, della genziopicrina || c'è dell'amaro fra loro = c'è del rancore tra loro || aver l'amaro in corpo, in bocca = figurato provare astio, rabbia, rancore, pena contro qualcuno || sapere d'amaro = figurato di cosa: esser triste, grave, penoso, doloroso || lasciare l'amaro in bocca = figurato lasciare deluso, insoddisfatto || masticare amaro = figurato provare rabbia, risentimento ma non manifestarlo || inghiottire, masticare amaro = figurato subire un torto, un sopruso || arancio amaro o arancio forte = botanica nome comune di, varietà di arancio (Citrus vulgaris o Citrus amara) con foglie scure e frutto dal sapore amaro, altrimenti noto come cedrangolo



Proverbi


colombo pasciuto, ciliegia amara || dopo il dolce, vien l'amaro || febbraio, corto e amaro || i mulini di Dio macinano adagio, tanto più amare sono le semole || la bellezza ha belle foglie, ma il frutto amaro || le radici della virtù sono amare, ma i frutti sono dolci || l'ingratitudine è un'amara radice da cui crescono amari frutti || lo scherno è più amaro del danno || non c'è amore senza amaro || poco fiele fa amaro molto miele || tutto è amaro per chi ha il fiele in bocca || un buon medico non da soltanto bevande dolci, ma anche pillole amare || un cuore lieto e forte vince l'amara sorte || vino amaro, tienilo caro


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Amarillide 2 (s. femm.)
amarina (s. femm.)
amarire (v. intr.)
amarire (v. trans.)
amaritudine (s. femm.)
amaro (agg.)
amaro (s. masch.)
amarogno (agg.)
amarognolo (agg.)
amaroide (s. masch.)
amarone 1 (s. masch.)
amarone 2 (s. masch.)
amaronese (agg.)
amaronese (s. masch. e femm.)
amarore (s. masch.)
amarra (s. femm.)
amarraggio (s. masch.)
amarramento (s. masch.)
amarrare (v. trans.)
amartia (s. femm.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 6