Dizionario Italiano





bèllo 
bèl|lo
pronuncia: /ˈbɛllo/
aggettivo

* singolare maschile bèl e plurale maschile bèi, davanti a consonante che non sia s impura, x, z e i gruppi consonantici ps, pn, gn; le forme bèllo, bègli, negli altri casi; il plurale bèlli, oggi solo quando è posposto al sostantivo o non lo precede immediatamente; il femminile è regolare

1 riferito a cose, che ha un aspetto gradevole; che colpisce favorevolmente il senso estetico per armonia e perfezione formale; degno di essere ammirato e contemplato una bella casa | un bel paesaggio | un bel vestito | un bel panorama | una casa molto bella | una bella valigia | una bella piazza | un bel tavolo | bei palazzi | un bello scialle | sopr'un gran letto assai bello a vedere [Boccaccio]

2 riferito a persona, al corpo umano o a una sua parte, che corrisponde ai canoni comuni della bellezza fisica un bel sorriso | un bel volto | un bell'uomo | bel bambino | bimbi belli | un bel ragazzo | bella donna | un bel corpo | un bel viso | bello come il sole | belle membra | bello come una rosa | bei capelli | bello come un angelo | una bella bocca | bello come un dio | bellissimi occhi | ha una bella voce | gli fece un bel sorriso | un bel piede | un bel busto | quella cosa dice l'uomo esser bello, le cui parti debitamente rispondono, perché dalla loro armonia risulta piacimento [Dante]

3 riferito ad animale, più che alla bellezza fisica ci si riferisce alle qualità dell'animale un bel cavallo | che bella bestia! | un dell'animale | un bel cane | un bel gatto | un bel vitello | una bella mucca | un bel toro | un bel pavone

4 riferito a cose astratte, ben riuscito, piacevole nel suo insieme, che corrisponde a canoni estetici artistici o formali bel libro | bella musica | bello stile | una bella poesia | una bella statua | bello spettacolo | una bell'architettura | belle musiche | un bello scrivere | un bel lavoro | un bel quadro | dei bei versi | un film bello da vedere | una bella gita | una bella festa | un bel viaggio | una bella passeggiata | un bel tramonto | una bella città | qui c'è una bella vista su tutta la valle | una bella commedia | un bel discorso | il bel paese Ch'Appennin parte, e 'l mar circonda e l'Alpe [Petrarca]

5 moralmente buono, nobile, virtuoso, ammirevole nutrire bei sentimenti | non è bello dire certe cose | un bel gesto | una bell'azione | non è bello ciò che fai | ha un bel carattere | una bell'anima | un bell'atto di generosità | un bel pensiero | ha compiuto un bell'atto | tutti que' bei proponimenti di prudenza e di pazienza andarono in fumo [Manzoni]

6 dignitoso, decoroso, conveniente un bel morir tutta la vita onora [Petrarca]

7 che suscita ammirazione; che è abile, bravo, esperto nel fare qualcosa una bella mente | un bel talento | una bella intelligenza | un bell'artista | un bel corridore | un bel giocatore | una bella giocata | bel colpo! | un bell'ingegno | un bel discorso | un bell'oratore | un bel pugile | bello spirito; anche in senso ironico dopo tutti quei bei discorsi si comporta male ugualmente; anche detto dello strumento per sottolineare l'abilità di chi lo usa una bella penna | un bel pennello

8 gentile, garbato avere belle maniere | avere bei modi | nutrire bei sentimenti | ha una bell'anima | è stato un bel pensiero | non è bello interrompere chi parla | è un uomo di belle maniere

9 come predicato nominale invariabile, specialmente in slogan donna è bello | piccolo è bello

10 positivo, buono, vantaggioso, propizio, proficuo prendere un bel voto | avere una bella cera | avere una bella idea | un bel posto in classifica | fare una bella riuscita | avere una bella fama | una bella occasione | farsi un bel nome | un bell'acquisto | un bell'impiego | un bel guadagno | un giovane di belle speranze | ho trovato un bel posto a sedere; anche con uso ironico o antifrastico hai fatto una bella figura! | bell'amico che sei!

11 efficace, valido trovare una bella soluzione | avere avuto una bella idea | dare una bella risposta

12 riferito a momento, periodo lieto, felice specialmente nel ricordo e spesso con una punta di nostalgia una bella giornata | un bel viaggio | begli anni quelli! | ai suoi bei tempi | bei momenti | passare bei giorni | ai bei tempi | i bei tempi della gioventù

13 piacevole, divertente, che riempie di soddisfazione fare un bel bagno | ci mangiamo una bella pizza | adesso mi guardo un bel film | una bella mangiata

14 riferito a clima, tempo, sereno chiaro, luminoso, buono, calmo oggi è bel tempo | è una bella giornata | bel cielo | bel sole | bella luna | bella stagione | oggi c'è un bel mare | bell'aria | c'è una bella luce

15 grande, abbondante, quantitativamente notevole una bella somma | sei un bell'egoista | un bel bicchiere di vino | una bella sommetta | una bella nevicata | ha fatto un bel progresso | un bello stipendio | una bella rendita | una bella dormita | gli diede un bel bacio | una bella spesa | una bella eredità | un bel peso | ho mangiato una bella porzione di dolce | un bel patrimonio | bel caldo | c'è ancora un bel pezzo di strada da fare | si prese un bello spavento | una bella fortuna | ci vuole un bel coraggio | una bella altezza; anche con significato ironico ci vuole un bel coraggio per prendersela con un bambino; e antifrastico un bel ceffone | una bella batosta | che bella macchia hai sulla camicia! | abbiamo subito una bella perdita | una bella bronchite | un bello spavento | ha ricevuto una bella botta | un bel raffreddore

16 preposto a nomi, aggettivi, avverbi, ha valore enfatico o rafforzativo specialmente in senso ironico un bel pezzo di ragazza | è un bel pezzo d'asino | un bel nulla | un discorso ben filato | un bel niente | un bel guaio | un bel sì | bello pulito | un bel no | è una bella cifra | nel bel mezzo di qualcosa | una strada bella larga | un bel giorno capirai | un bello sfacciato | avere un bel fare | che bel pezzo di figliola! | avere un bel dire | bello tondo | bella roba! | è davvero un bell'impostore | dirne delle belle | un bel mascalzone | sentirne delle belle | il dolce è bell'e finito | vederne delle belle | bello grasso | era bell'e morto

17 con uso pleonastico, specialmente nel linguaggio familiare un bel giorno | ha fatto la sua bella gavetta | un bel momento | ha la sua bella laurea | un bel mattino

18 seguito da e, spesso con elisione della vocale finale, equivale a già, ormai e indica il compimento dell'azione bell'e partito | bell'e morto | bell'e fatto | bell'e andato | bell'e finito

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREbel, bello
PLURALEbella
PLURALE
SINGOLAREbelli, bei, begli
PLURALEbelle
continua sotto




sostantivo maschile

* singolare maschile bèl e plurale maschile bèi, davanti a consonante che non sia s impura, x, z e i gruppi consonantici ps, pn, gn; le forme bèllo, bègli, negli altri casi; il plurale bèlli, oggi solo quando è posposto al sostantivo o non lo precede immediatamente; il femminile è regolare

1 (solo al singolare) la bellezza, ciò che è bello per aspetto esteriore o per qualità intrinseche l'amore del bello | il gusto del bello | il senso del bello

2 (solo al singolare) l'aspetto più interessante e di qualcuno o di qualcosa il bello della vita | il bello è che | che c'è di bello? | la casa ha di bello che è spaziosa | il bello della campagna | c'è di bello in lui che è buono | avere di bello che; anche in senso ironico o antifrastico ora viene il bello nel senso che comincia la parte più difficile

3 filosofia nella filosofia platonica, manifestazione del bene; la bellezza in quanto oggetto estetico o teoretico

4 tempo buono, sereno fa bello | mettersi al bello | sono due giorni che fa bello | rimettersi al bello | domani dovrebbe tornare il bello | la stagione volge al bello | mantenersi al bello

5 con funzione rafforzativa e enfatica cosa fai di bello? | che leggi di bello? | dove vai di bello?

6 uomo avvenente il bello del paese | il bello della scuola

7 per antonomasia la persona amata, il fidanzato, la fidanzata è uscita col suo bello | è andato a prendere la sua bella

8 come appellativo affettuoso o ironico in espressioni familiari bello mio! | bello di mamma! fai la nanna, bello | ehi, bello, stai calmo!

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREbello
PLURALEbella
PLURALE
SINGOLAREbelli
PLURALEbelle

permalink
<<  bellizzese bellocchiano  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


di prima acqua di acqua purissima della più bell'acqua = propriamente, parlando di pietre preziose, della miglior qualità, perfetta, limpida e senza inclusioni | arcaico scherzoso della miglior specie un briccone della più bell'acqua || adesso viene il bello = adesso comincia la parte più bella o cosa più importante | con senso antifrastico, ora comincia la parte più difficile || a bell'agio = con comodo, tranquillamente || farsi bello dei meriti altrui = figurato vantarsi appropriandosi della paternità di un successo altrui || begli anni la bella età = gli anni della gioventù || Belle Arti Arti Belle = arte le arti figurative Accademia di Belle Arti || avere di bello che = il suo lato positivo è che, la sua qualità è || averla detta bella = aver detto qualcosa di grave fuori luogo || avere un bel dire un bel fare = dire parole o compiere atti ormai inutili, che non servono a modificare una situazione || avere una bella età = essere anziano || avere un bel dire = si dice per affermare l'inutilità, o l'infondatezza di certe parole ha un bel dire che bisogna tenere in ordine, quando lui è il primo che crea disordine || bel bello = tranquillamente, piano piano, con calma e tranquillità, lemme lemme, in modo lento e tranquillo per una di queste stradicciole, tornava bel bello dalla passeggiata verso casa... don Abbondio [Manzoni] | se ne veniva bel bello su per la collina e non gli passava nemmeno per la testa ciò che l'aspettava [Manzoni] || bell'e = completamente, definitivamente la pasta è bell'e fatta | un attimo e ho bell'e finito || che bello! = esprime favore, apprezzamento || il bello è che = il fatto è che, il problema è che, la cosa incredibile è, la cosa strana è || oh bella!; questa è bella! = esprime stupore, sorpresa, meraviglia || avere una lingua bella brutta = indica buona o cattiva salute || bell'e buono bello e buono = vero e proprio, autentico è un deficiente bell'e buono | questa è un'offesa bella e buona | questo è oro bell'e buono | le sue sono calunnie bell'e buone | questa è una cattiveria bell'e buona | questo è un sopruso bello e buono! || buone cose! tante (belle) cose! tante (buone) cose! = arcaico espressione generale di commiato e di augurio || volerci del buono volerci del bello e del buono = si dice quando sono necessari molti sforzi, molto impegno, molta fatica || fare una bella vita una santa vita una cattiva vita = condurre, menare una vita bella, santa, cattiva || fare il bello e il cattivo tempo = comandare dispoticamente con prepotenza, con arroganza || bel che = raro cosa bella, qualcosa di bello, per lo più in frasi esclamative e di tono ironico hai fatto un bel che! || fare un bel colpo = concludere un ottimo affare con grande vantaggio || contarne delle belle = raccontare fandonie, grosse bugie || bella copia = la copia definitiva di uno scritto; si contrappone alla minuta o brutta copia; anche sostantivato la bella || bella cosa! = si dice per esprimere gradimento, soddisfazione, piacere || sarebbe una bella cosa = sarebbe un piacere, una soddisfazione, una cosa auspicabile || darsi al bel tempo = spassarsela, dedicarsi all'ozio e ai piaceri || dirla bella dirne delle belle = dire cose gravi, sconvenienti, inattese || hai un bel dire = per quanto tu dica || ha un bel fare (e un bel dire) = nonostante egli faccia, egli dica || che si fa di bello? = si dice per chiedere notizie altrui o per sollecitare una decisione sul da farsi || far bello = abbellire qualcosa | detto del tempo: essere sereno || farla bella farne delle belle = combinare dei guai, farne di tutti i colori || farsi bella = si dice di ragazza che, maturando, acquista bellezza e grazia di forme || farsi bello = adornarsi, agghindarsi, mettersi in ghingheri, abbellirsi, prendersi cura del proprio aspetto | figurato darsi delle arie, pavoneggiarsi || farsi bello di qualcosa = vantarsi di qualcosa facendosene abusivamente merito || me l'ha fatta bella = mi ha fatto proprio un brutto tiro || fare una bella figura = dare un'impressione positiva impressionando favorevolmente || farsi bello del sole di luglio = figurato vantarsi di cose che non dipendono da noi || fare il bello (in piazza) = pavoneggiarsi, mettersi in posa, darsi un sacco di arie | in senso proprio, fare il galante || fare la bella vita = vivere in modo piacevole tra gli agi e i divertimenti || ci vorrà un bel fare per... = bisognerà faticare molto per ottenere qualcosa ci vorrà un bel fare per mettere ordine in questa situazione | ci vorrà un bel fare per domare quel pestifero || bella figura = impressione favorevole suscitata negli altri | con valore antifrastico: brutta figura || bella forza! = ironico si dice per stigmatizzare un'affermazione o un'azione del tutto ovvia | ironico si dice di cosa facile che si è ottenuta con pochissimo sforzo, specialmente nei confronti di chi ne mena vanto || il bello del gioco = la parte più interessante d'una faccenda || bella giornata = giornata serena caratterizzata da tempo buono || un bel giorno = un giorno imprecisato, nel passato o nel futuro || bella intelligenza bell'ingegno = si dice di intelligenza o ingegno, vivaci, acuti; anche persona intelligente || fare un bel lavoro = in senso antifrastico, combinare un gran pasticcio || Belle Lettere = la letteratura, le discipline letterarie, gli studi umanistici || in belle lettere = in bella scrittura || avere una bella linea = avere un bel fisico, non essere sovrappeso || bei modi belle maniere = cortesia, garbo, gentilezza, comportamento educato, rispettoso || avere una bella mano = avere una bella calligrafia || di bella mano = con buona calligrafia || bel mare = mare calmo || alla bell'e meglio = come si può, arrangiandosi in qualche modo, in modo affrettato, approssimativo ci siamo arrangiati alla bell'e meglio || si mette al bello = si dice del tempo, quando si rasserena || il tempo si mette al bello = il tempo migliora, si rasserena, volge al bello || bel mondo = la società ricca ed elegante || fare una bella morte = morire serenamente, senza soffrire || a bell'otta = arcaico proprio al tempo, al momento giusto || belle parole = espressioni dolci, gentili o dotte e argute | con valore antifrastico parole sdolcinate, di maniera dette con l'intenzione di non farle seguire dai fatti || nel sul più bello = nel momento culminante, più importante | con senso antifrastico nel momento meno opportuno sul più bello della festa, iniziò a piovere || a bella posta a bello studio = apposta, deliberatamente, intenzionalmente || scamparla bella = sfuggire, evitare un rischio, un grande pericolo || bello scrivere = letteratura lo stile letterario considerato come modello di eleganza e di correttezza || bel sesso = le donne, il sesso femminile || di belle speranze = promettente || bello spirito = ironico detto di persona superficialmente spiritosa e frivola || bella stagione = la primavera e l'estate || ai bei tempi = in passato, specialmente riferito alla gioventù || bel tempo = tempo sereno || vederne delle belle = assistere a cose strane, singolari o gravi || bella vita = esistenza agiata, spensierata | spregiativo vita spensierata, nel lassismo e senza lavorare || nel bel mezzo di... = nel momento culminante, più importante di qualcosa nel bel mezzo della festa sono arrivati i genitori || avere bei modi = essere gentile, educato || aver buon tempo darsi (al) bel buon tempo = vivere spensieratamente, divertirsi, spassarsela, oziare cominciò di lui a avere il più bel tempo del mondo [Boccaccio] || fare il bello e il brutto o il cattivo tempo; fare la pioggia e il bel tempo = avere, esercitare autorità assoluta e da tutti riconosciuta, specialmente in un gruppo di persone in azienda, è lui che fa il bello e il cattivo tempo || c'è voluto del bello e del buono = è stato difficile, faticoso, è stata necessaria molta fatica, è occorso molto tempo c'è voluto del bello e del buono per portarlo via! || volerci del bello e del buono = essere necessari molti sforzi: c'è voluto del bello e del buono per convincerlo || il mondo è bello perché è vario = || sentire il bello = essere capace di riconoscere il bello dove c\'è, di gustarlo, di trarne un piacere estetico || andare, stare in vita, in bella vita = raro senza giacca o cappotto pesanti, anche quando fa freddo || bella vita = vita agiata, comoda o, anche, vita mondana || fare la bella vita o la bellavita = vivere spensieratamente, da scioperato; essere dedito alla vita mondana e ai piaceri di società || fare la bella vita = vivere comodamente, senza preoccupazioni e senza fare fatica cominciò a fare la più bella vita e la più magnifica che mai si facesse [Boccaccio] || volere la pappa (bell\'e) scodellata = figurato familiare volere trovare tutto pronto, già fatto da altri; non volere faticare per guadagnarsi le cose || gioco delle belle statuine = giochi gioco infantile consistente nell\'assumere, alla fine di una filastrocca, un atteggiamento immobile: vince chi ha assunto la posa più originale, graziosa, simpatica, buffa || fare la bella statuina = familiare restare immobile, inattivo, non darsi da fare quando invece ci sarebbe da lavorare || fare il bello bellino = arcaico circuire con moine, adulazioni e lusinghe || con le belle belline = arcaico con maniere lusinghevoli, con moine e carezze || bel paese = per antonomasia l\'Italia del bel paese là dove \'l sì suona [Dante] § il bel paese / ch\'Appennin parte e \'l mar circonda e l\'Alpe [Petrarca] || Il bel paese = letteratura titolo che l\'abate A. Stoppani diede a una sua opera di divulgazione scientifica sulle bellezze naturali dell\'Italia, pubblicato nel 1875 || fare (una bella) comparita = regionale nell\'uso toscano: fare bella mostra, bella figura, specialmente riferito a cibi questo piatto non fa comparita! || aprire gli occhi alla verità, al bello = acquistare la conoscenza della verità o il sentimento del bello || occhio mio bello = si dice riferito a una persona amatissima || per i suoi begli occhio = ironicofrase con si intende deridere chi, vantando o attribuendosi speciali meriti, pretende di dover essere favorito o servito tu credi che io abbia da perdere tutto questo tempo per i tuoi begli occhi? || belle parole = si dice di grandi promesse destinate a non essere mantenute o di speranze che non si realizzeranno || non sono che belle parole = si dice di grandi promesse o grandi aspettative destinate a non realizzarsi || tutte queste sono belle parole = di dice alludendo a promesse o progetti che si suppone destinati a restare tali o che s\'invita altri a realizzare || passare in bella copia, in pulito = copiare in bella || passare una gran paura, una bella paura = prendere paura || passare uno scritto in bella copia = redigere lo stesso testo in forma definitiva || passarla bella = correre e superare un grosso pericolo || bel vedere = grafia unita di belvedere || fare bel vedere = arcaico mettersi in mostra maledette le giovani, che fanno bel vedere a piangere e a ridere [Manzoni] || fare un bel, un brutto vedere = apparire bene, male; fare un bello, un brutto effetto || farne vedere di tutti i colori, di cotte e di crude, di belle e di brutte a qualcuno = fare subire o sopportare dolori, delusioni, disagi d\'ogni genere a qualcuno || vederne delle belle, di tutti i colori, di cotte e di crude = assistere a fatti d’ogni genere, avere esperienze di ogni genere, per lo più negative || inventarsene delle belle, di tutti i colori ecc. = combinare guai, scherzi, burle, dispetti o avere trovate originali || sul più bello = nel momento più importante || a bell'agio = con tutto comodo, senza fretta || bel cesto = arcaico persona vanitosa, bellimbusto || fresca e bella come una mela = familiare si dice di ragazza giovane, pienotta, dall'aria sana || a bell'agio = con tutto comodo, senza fretta || bel cesto = arcaico persona vanitosa, bellimbusto || tanti saluti; tante (belle) cose! = comuni formule di congedo || un (bel) pezzo d'uomo = uomo grande e grosso, robusto, aitante, ben proporzionato || bello spirito = persona arguta, dotata di ingegno vivace e di una conversazione brillante e piacevole; anche in grafia unita bellospirito || un bel, un buon, un gran numero = molti, parecchi || bel mondo, gran mondo = l'ambiente frequentato dalle persone delle classi sociali più agiate, che conducono vita mondana e brillante e, per estensione, le persone stesse; l'alta società, il jet-set frequentare il bel mondo | far parte del bel mondo | alla festa si era dato convegno tutto il gran mondo || il più bello, il più bravo, il peggiore ecc. del mondo = il più bello, il più bravo, il peggiore ecc. di tutti || bel canto = musica canto caratterizzato da perfetta educazione della voce, virtuosismo vocale, secondo la tradizione dell'opera lirica italiana || avere una bella, una buona, un'ottima cera = mostrare buona salute; || il bello della diretta = televisione formula usata per giustificare errori, inconvenienti e simili che possono verificarsi in tale tipo di trasmissione || bella copia o copia al pulito = la stesura definitiva di uno scritto; si contrappone alla brutta copia || essere nel fiore dell'età, nella più bella età = essere nella nella giovinezza || avere una bella età, un'età rispettabile, essere in là con gli anni = si dice di persona molto anziana specialmente se ancora sana di mente e di corpo || è una bella età = si dice di quella dei giovanissimi, scevra di preoccupazioni o di quella dei vecchissimi || ha la (bella) sua età = è abbastanza anziano || bell'e fatto = ultimato, compiuto, terminato || fare una buona, una bella fine = morire bene, in modo sereno e indolore || che bell'incontro! = si dice come formula di cortesia, imbattendosi in persona cara e gradita, specialmente se non si vedeva da molto tempo || fresca, bella come una rosa di maggio = si dice di ragazza dotata di una fresca bellezza || bel mobile = figurato ironico cattivo soggetto | persona originale e bizzarra la Nunziata era troppo piccola quando quel bel mobile di suo padre l'aveva piantata per andarsene a cercare fortuna altrove [Verga] || prendere una bella, una brutta piega = di persona: prendere una buona, una cattiva strada, prendere buone o cattive abitudini | di cosa, evento, situazione: prendere un andamento favorevole o sfavorevole, volgere verso un esito favorevole o negativo || avere un gran/bel sedere = figurato essere molto fortunato || essere bell'e andato = essere rovinato, perduto, scaduto assai nella salute | essere morto || ma sai che sei un bel tipo! = si dice a una persona che ha un carattere difficile || fare un bel tiro = popolare realizzare, un bel guadagno || un bel tocco di ragazza = una ragazza prosperosa || (tutto) a (bel) un tratto; d'un tratto; in un tratto = subito, di colpo, improvvisamente, inaspettatamente a un tratto si mise a piovere | raro contemporaneamente, nel contempo || fare un bel tratto a qualcuno = arcaico fare uno scherzo, un tiro a qualcuno || Accademia di Belle Arti = scuola istituto di livello universitario destinato all'insegnamento delle arti figurative || bell'affare! = con valore antifrastico: cosa brutta, fastidiosa, grave; faccenda che non va per il giusto verso || Addio, mia bella, addio = inizio dell'inno Addio del volontario di C. A. Bosi da lui composto nel 1848 e divenuto popolarissimo || è stato un bell'acquisto! = ironico in senso antifrastico: è stato un pessimo affare! || accademia di belle arti = scuola scuola di livello universitario dove si insegnano il disegno, la pittura e la scultura || belle arti, arti belle, = arte le arti figurative: scultura, pittura, architettura || essere un bell'articolo = figurato essere un tipo curioso o poco raccomandabile || anima bella, anima candida = figurato persona buona, ingenua, sognatore



Proverbi


chi si contenta gode e qualche volta stenta; ma è un bello stentar, chi si contenta || chi vuol bella famiglia, cominci dalla figlia || chi vuol far la bella famiglia incominci dalla figlia || chi vuol giudicare un bel visino, lo guardi nel verde e nel turchino || chi vuol scusare i propri errori, erra di bel nuovo || chi vuol un bel agliaio, lo pianti di febbraio || chi vuol vedere il bel figliuolo, sia rinvolto nel cenciuolo || da novello, tutto è bello; da stagione tutto è buono || dal detto al fatto, c'è un gran tratto (o c'è un bel tratto) || desiderio fa parer bello quel che è brutto || di notte, la villana è bella quanto la dama || di trenta l'uomo è bello, di quaranta fa il cervello, di cinquanta fa la roba, di sessanta fa la gobba || di' una volta alla donna che è bella e il diavolo glielo ripeterà dieci volte || di' una volta a una donna che è bella, e il diavolo glielo ripeterà dieci volte || donna savia e bella è preziosa anche in gonnella || dov'è gente onesta è un bell'abitare || è la gaia pioggerella a far crescer l'erba bella || è meglio un libro corretto, che bello || è una bella scienza quella dei santi di cristo || fatti in là fratello se tu vuoi che facciamo un bel castello || figliole e frittelle, più se ne fan, più vengono belle || fila bella tela, chi allatta il suo figliuolo || fumo va dietro ai belli || gioia in cuore, fa bel dolore in volto || giovane e bello è bene; brutto e casto è meglio || i bei partiti, fanno andare gli uomini in galera || i belli spiriti, si conoscono l'un l'altro || i giardini belli, vuotano i borselli || il mondo è bello, perché è vario || il bel del giuoco, è far dei fatti e parlar poco || il bel rendere, fa il bel prestare || il bel tempo, non dura sempre || il bel tempo, non vien mai a noia || il bel vestire sono tre enne: nero, nuovo e netto || il bello è star nel piano, e confortare i cani all'erta || il bello piace a tutti || il bruno il bel non toglie, anzi accresce le voglie || il desiderio fa sembrare (o parere) bello ciò che è brutto || il duol fa bello || il fumo va dietro ai belli || il gioco è bello quando dura poco || il mantello copre il brutto e il bello || il matrimonio non è per tutti, chi fa belli e chi fa brutti || il mondo è bello perché è vario || il mondo è bello, perchè ognun si guida il suo cervello || il perdono è la più bella vendetta || il piacere del bel fare è il solo che non cessa || il più bell'amore è quello con la vicina, che si vede sera e mattina || il sole bacia i belli || il silenzio è la più bella qualità dell'ignorante, ma possederla non significa essere ignorante || la bella donna è un bel cipresso || la bella e buona maniera fa cambiar l'inverno in primavera || la bella gabbia non nutrisce l'uccello || la bella moglie non l'ottiene l'infingardo || la bellezza ha belle foglie, ma il frutto amaro || la castagna di fuori è bella e dentro ha la magagna || la donna è come la castagna; bella di fuori, e dentro è la magagna || la donna raramente è bella ed onesta || la fiera par bella a chi vi guadagna || la gentilezza è una bella veste || la modestia è la più bella veste || la moglie bella ti fa far la sentinella || la musica, per quanto bella, non guarisce il dolore ai denti || la ragazza è come la perla, men che si vede e più è bella || la semplicità è bella, ma spesso rimane ingannata || la virtù è sempre bella || la virtù non è mai tanto bella come quando combatte il vizio || la vita è bella perché è varia || la vita è come l'ombra, quando è più bella svanisce || la vita è un banchetto: sul più bello bisogna alzarsi da tavola || l'acqua di maggio sbianca la tela e fa belle le donne || l'amore non è bello se non è litigarello || le belle cose piacciono a tutti perfino ai minchioni || le belle e le modeste abitano in villaggi diversi || le belle labbra ridono volentieri || le belle parole danno anche peso al fumo || le belle parole giovano molto e costano poco || le belle penne fanno il bell'uccello || le belle senza dote trovano più amanti che mariti || le cose belle non sono buone tutte, le migliori, talor son le più brutte || le donne hanno quattro malattie all'anno, e tre bei mesi dura ogni malanno || le donne per parer belle si fanno brutte || le donne quasi tutte per parer belle le si fanno brutte || l'intelletto e la virtù sono il più bell'ornamento della gioventù || lo scherzo è bello quando (o se) dura poco || loda lo scarpello, attienti al pennello; costa manco, e par più bello || l'onore è l'ornamento più bello dell'uomo || marzo tinge, april dipinge, maggio fa le belle donne, e giugno fa le brutte carogne || matrimonio non è per tutti, chi fa belli e chi fa brutti || mazza e panella fanno i figli belli || meglio buon desinare che una bella giubba || meglio perder l'amico che un bel detto || bel lucciolaio, bel granaio = perché le lucciole sfarfallano tra il grano || mentre le belle si guardano, le brutte si sposano || Milano la grande, Venezia la ricca, Genova la superba, Bologna la grassa, Firenze la bella, Padova la dotta, Ravenna l'antica, Roma la santa || moda priva di cervello per il nuovo butta il bello || moglie bella, cattiva massaia || né bello né buono fu mai troppo || non c'è rosa così bella che da ultimo non avvizzisca || non è bella la pasqua se non gocciola la frasca || non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace || non è il più bel mestiere, che non aver pensiere || non è più bell'amor che la vicina; la si vede da sera e da mattina || non farti mai bello con chi non ha cervello || non fu mai sì bella scarpa che non diventasse una ciabatta || non possono d'ugual merito essere tutti, gusta i bei, se ne trovi, e lascia stare i brutti || non v'è armonia più bella dell'armonia del cuore e della bocca || non v'è giovane che non sia bella, né vecchia che non sia brutta || non v'è più bel messo che se stesso || o bella o brutta che la moglie sia, l'importante è che tenga compagnia || o belli o brutti, vien sera per tutti || ogni bel cantare va a noia || ogni bel gioco dura poco || ogni bello alfin svanisce, ma la fama mai perisce || ogni cuffia per la notte è buona, e al buio la villana è bella quanto la dama || ogni moda passa per bella || ottobre è bello, ma tieni pronto l'ombrello || Parma bell'arma, Reggio gentile e Modena un porcile || per ogni uccello il suo nido è bello || per un bel detto si perde un amico || piacciono i bei motti, ma non chi ne dice troppi || più grande è l'eroe, più bella è la vittoria || poca gente, bella festa || quando è larga sul fianchetto nasce un bel maschietto || quando il ciel bello varia, convien dargli dell'aria (cioè alla casa) || quando il gallo canta fuor d'ora o vuol piovere, o piove, allora il bel tempo va in malora || quando la luna è bianca, il tempo è bello; se è rossa, significa vento; se pallida, pioggia || quando nascono (i figliuoli) son tutti belli, quando si maritano, tutti buoni, e quando muoiono son tutti santi || quando si è belli si è sempre quelli || Roma travagliata, ché chi ha bella moglie vive d'entrata || rosso di sera bel tempo si spera; rosso di mattina, brutto tempo si avvicina || rosso di sera, bel tempo si spera || san Geminiano dalle belle torri e dalle belle campane, gli uomini brutti, e le donne befane || scarpa ben fatta, bella ciabatta || scarpa stretta fa un bel piè, ma presto il callo c'è || scarpe e cappello fan l'uomo bello || se fa bello a san Gallo, il bello arriva fino a natale || s'è grande, è oziosa; s'è piccola, è viziosa; s'è bella è vanitosa; s'è brutta, è fastidiosa || se il cavallo è buono e bello, non guardar razza o mantello || se non ci fosse il vai con Dio, bel mestier sarebbe il mio || se non si maritassero altro che le belle, che cosa farebbero le brutte? || se va tutto il dì di san Gal, lo fa bello fino a natal || senno e virtù sono il più bel ornamento della gioventù || sette anni di bel tempo non pagano un soldo di debito || silenzio è la più bella qualità dell'ignorante, ma possederla non significa essere ignorante || sui sepolcri crescono le rose più belle || sul più bello dell'uccellare muore la civetta || tempo chiaro e dolce a capodanno, assicura bel tempo tutto l'anno || tre cose belle in questo mondo: prete parato, cavaliere armato e donna ornata || tre cose sono ingannevoli in ogni tempo: erba in rugiada, cavallo in arnese e donna in bella veste || un bel camino fa una bella stanza || un bel concerto di flauto e viola non satolla chi ha fame e non consola || un bel gioco dura poco || un bel morir tutta la vita onora || un bel naso fa un bell'uomo || un bel silenzio (o tacer) non fu mai scritto || un bel vestito rifà la persona || un piccol nuvolo guasta un bel sereno || una bella porta rifà una brutta facciata || una bella scarpa resta una bella ciabatta || uno si fa il proprio destino, l'altro lo trova bell'e fatto || vedere e non toccare, è un bello spasimare || Venezia bella, fabbricata sul mare; chi non la vede non la può stimare || Venezia la bella e Padova sua sorella || veronese, bella mano || vesti un palo che bel t'appare || vincere il nemico è bello, più bello risparmiarlo || il mondo è bello perché è vario


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Bellio (s. masch.)
bellione, Bellione (s. masch.)
bellite (s. femm.)
bellizzese (agg.)
bellizzese (s. masch. e femm.)
bello (agg.)
bello (s. masch.)
bellocchiano (agg.)
bellocchiano (s. masch.)
bellocchio (s. masch.)
belloccio (agg.)
bellone (s. masch.)
bellona (s. femm.)
bellonese (agg.)
bellonese (s. masch. e femm.)
bellore (s. masch.)
bellosguardese (agg.)
bellosguardese (s. masch. e femm.)
bellosguardo (s. masch.)
bellospirito (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 4