Dizionario Italiano





buòno 
buò|no
pronuncia: /ˈbwɔno/
aggettivo

* si tronca in buon davanti a vocale o a consonante eccetto davanti a s impura, z, x, gn, ps e pn; al femminile si elide davanti a parole che iniziano per a, raramente davanti ad altre vocali; al plurale, buoni e buone normalmente non si elidono

1 conforme alla morale; che tende al bene una persona buona | seguire buoni principi | fare una buona azione | buona fede | buona condotta | un'anima buona | buone intenzioni | una donna buona | buona coscienza | buona educazione | buona volontà | essere un uomo buono | opera buona | buoni pensieri | buoni principi | un poco di buono | buoni sentimenti | è buona norma | compiere una buona azione

2 affettuoso, amorevole, affabile, benevolo, cortese, spesso premesso al sostantivo buone parole | trattare con buone maniere | buon umore | rivolgere buone parole | è un buon marito | il buon pastore | avere un buon carattere | un buon padrone | con me è stato sempre buono | buon garbo | buon cuore | buona grazia | il buon Dio | buone maniere

3 docile, quieto, obbediente, calmo, tranquillo, silenzioso ragazzi, state buoni | bambini, state buoni durante la lezione | un buon figlio | buono con le mani! | un buon cane | i bambini stanno buoni | stai buono finché non torno | stai buono con quei piedi | il bambino è stato buono per tutto il viaggio | ragazzo buono | se ne stava buono buono in un angolo | vecchio buono | siate buoni

4 semplice, bonario, mite; troppo comprensivo o indulgente è un buon uomo | non si può essere così buoni | è buona gente | è troppo buona con i figli | un buon diavolo | alla buona | buono come il pane

5 detto di persona, abile, capace; bravo, in gamba un buon impiegato | buon maestro | un buon meccanico | buon violinista | un buon pittore | un buon insegnante | un buon medico | un buon padre | un buon operaio | un buon pianista | un buon padre di famiglia | un buon soldato | chi studia e medita, è buono a creare [De Sanctis]

6 detto di cosa o animale, utile, efficace, efficiente un buon rimedio | un gatto buono per cacciare i topi | una buona macchina | un buon cane da caccia | avere un buon udito | un buon cavallo | avere una buona vista | un buono stomaco | una buona memoria | ogni cosa è buona a suo luogo [Manzoni]

7 efficace, adatto, idoneo, che serve al suo scopo un buon rimedio | una medicina buona per il mal di denti | uno sciroppo buono per la tosse | questi pomodori sono buoni per il sugo | un farmaco buono per il mal di testa | una buona idea | quest'olio è buono per condire | acqua buona da bere

8 vantaggioso, proficuo, utile, conveniente, opportuno un prezzo buono | buona notte | a buon mercato | buona sera | un buon affare | buon giorno | ti farò un buon prezzo | hai avuto una buona idea | un buon annuncio | cogliere la buona occasione | un buon lavoro | buon anno | un buono stipendio | buone feste | è il momento buono | buono a sapersi | buona fortuna | una buona occasione | un buon impiego | buon cliente | buon viaggio | buoni affari | buoni auspici | Mentre ch'e' 'nfuria, è buon che tu ti cale [Dante]

9 favorevole, propizio, felice, lieto, sereno una buona occasione | stare di buon animo | un buon segno | far buon viso a cattiva sorte | buon anno! | stai di buon animo | buona fortuna! | nascere sotto una buona stella | è l'ora buona per farlo | dire una parola buona per qualcuno

10 sicuro, valido, fondato, accettabile ho le mie buone ragioni | questo non è un buon motivo | battersi per una buona causa | una buona scusa | buoni testimoni | buone prove

11 valido, autentico, non falsificato, non scaduto la firma è buona | denaro non buono | questa banconota non è buona | queste perle sono buone | il biglietto non è buono se non è timbrato | questo biglietto non è più buono | il biglietto è ancora buono | questo biglietto da cento euro non è buono | diamanti buoni | oro buono

12 gradevole ai sensi o piacevole allo spirito un buon vino | gli piacciono i buoni cibi | la buona tavola | un buon sapore | un buon profumo | un buon odore | la buona cucina | buona questa minestra | dei buoni dolci | stare in buona compagnia | un buon risotto | or le sorbe e le nespole… per noi non son buone a mangiare [Leopardi] | una sostanza buona da fiutare, da palpare, da mangiare [D'Annunzio]

13 di qualità; eccellente, pregevole una buona musica | avere un buon posto nella classifica | un buon libro | fate un buon lavoro! | il buon teatro | una buona stoffa | amare la buona letteratura | zona che produce buoni vini | una buona carta | mobili in buone condizioni | una buona recitazione | il libro è in buono stato | buon film | ha una buona preparazione | buona annata | una buona camicia | buona esecuzione | un buon dentifricio

14 che per il particolare pregio è usato solo in occasioni speciali tiro fuori il servizio buono solo a Natale | mettersi il vestito buono | ricevere nel salotto buono

15 nobile, rispettato, ragguardevole, reputato tenere alto il buon nome | buon partito | buona fama | avere una buona reputazione | la buona società | buon nome | buona reputazione | una buona famiglia | un giovane di buona famiglia

16 numericamente o quantitativamente grande, abbondante, ragguardevole un buon numero di persone | ho mangiato di buon appetito | per arrivare ci vorrà un'ora buona | buon peso | una buona dose di legnate | un buon numero | un buon numero di partecipanti | un'ora buona | ci vogliono tre ore buone | da casa a qui ci sono due chilometri buoni | è in ritardo di una buona mezz'ora | buona dose | un buon piatto di pasta | una buona quantità | un buon raccolto | una buona mezz'ora

17 con riferimento a condizioni psichiche o fisiche, florido, forte, sano buona salute | avere un buon aspetto | respirare aria buona | ha un buon fisico | godere di buona salute | hai una buona cera | respirare aria buona

18 riferito al clima, al mare, agli elementi naturali, mite, sereno la giornata è buona | tempo buono | vento buono | mare buono | aria buona

19 scuola nel linguaggio scolastico, giudizio positivo, più che soddisfacente; equivale suppergiù all'8 giudizio buono | compito buono; anche sostantivato ho preso buono di francese | ho preso un bel buono

20 letterario bello, grazioso non avea troppo bone mani [Castiglione]

21 popolare procace detti specialmente di donna formosa e attraente Luisa è bona $ quant'è bona; anche sostantivato guarda che bella bona che sta passando

22 con valore enfatico e rafforzativo, spesso in unione con bello una buona volta | questa è una truffa bella e buona

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREbuono
PLURALEbuona
PLURALE
SINGOLAREbuoni
PLURALEbuone
continua sotto



buòno 1 
buò|no 1
pronuncia: /ˈbwɔno/
sostantivo maschile

* si tronca in buon davanti a vocale o a consonante eccetto davanti a s impura, z, x, gn, ps e pn; al femminile si elide davanti a parole che iniziano per a, raramente davanti ad altre vocali; al plurale, buoni e buone normalmente non si elidono

1 (solo singolare) il bene, ciò che è buono; bontà in lui c'è del buono | c'è del buono in lei

2 il bello e il buono | essere un poco di buono

3 il buono di questo lavoro è che è ben pagato | pregate che sfiorisca il fiore, / che il bello passi ma che lasci il buono [Pascoli] | il buono sta nel vero [Foscolo]


4 (solo singolare) il bel tempo la stagione si mette al buono | il tempo si mette al buono | la stagione promette buono | questo mese si volge al buono

5 (solo singolare) buona sorte portare buono | toccare quell'amuleto, dicono che porti buono

6 (solo singolare) odore o sapore gradevole questo piatto sa di buono | quel profumo sa di buono

7 (solo singolare) con valore neutro, specialmente rafforzativo ci volle del bello e del buono, molta fatica

8 (solo singolare) con valore neutro, ciò che ha doti positive c'è del buono in quel che fa | ha di buono che è onesto | c'è del buono in quel libro | c'è del buono in questo scritto | ha di buono che lavora molto

9 arcaico (solo singolare) il bene darsi al buono

10 scuola nel linguaggio scolastico, valutazione che esprime giudizio mediamente positivo; equivale suppergiù all'8 è stato promosso con buono | ho portato a casa un buono

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREbuono
PLURALE
PLURALE
SINGOLARE
PLURALE
continua sotto



buòno 2 
buò|no 2
pronuncia: /ˈbwɔno/
sostantivo maschile

* si tronca in buon davanti a vocale o a consonante eccetto davanti a s impura, z, x, gn, ps e pn; al femminile si elide davanti a parole che iniziano per a, raramente davanti ad altre vocali; al plurale, buoni e buone normalmente non si elidono

1 persona dotata di bontà i buoni saranno premiati | fare il buono | i buoni e i cattivi | sii buono! | calcando i buoni e sollevando i pravi [Dante] | i buoni lodava, e de' cattivi aveva compassione [Machiavelli]

2 documento che dà diritto al possessore di pretendere una prestazione, ricevere un servizio, ritirare una merce, riscuotere denaro; più genericamente documento contabile, ricevuta, ordine buono nominativo | rilasciare un buono | titolo d'obbligazione | buono di cassa | buono al portatore | utilizzare un buono | buono sconto | buono di consegna | buono di carico | esibire un buono | buono omaggio | buono pasto | buono di scarico | buono benzina

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREbuono
PLURALEbuona
PLURALE
SINGOLAREbuoni
PLURALEbuone


buòno 
buò|no
pronuncia: /ˈbwɔno/
avverbio

* si tronca in buon davanti a vocale o a consonante eccetto davanti a s impura, z, x, gn, ps e pn; al femminile si elide davanti a parole che iniziano per a, raramente davanti ad altre vocali; al plurale, buoni e buone normalmente non si elidono

1 regionale nell'uso meridionale, bene come va? —Va buono!

2 arcaico buonamente, in buon modo


permalink
<<  buonista buonomini  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


il cappotto l'abito il vestito buono = il vestito migliore, quello per i giorni di festa e per le grandi occasioni || accettare le (buone) grazie di qualcuno = accettare, il favore, la gentile offerta o la proposta di qualcuno accetterò le vostre grazie — rispose colui [Manzoni] || fare buona accoglienza = raro accogliere benignamente || acqua di gelsomini è buona per i bambini = || in buone acque = in una situazione favorevole, propizia trovarsi, in buone acque || essere navigare in buone acque = trovarsi in condizioni economiche favorevoli || mio buon amico = nelle lettere e in genere quando si vuol rivolgere la parola a qualcuno con particolare benevolenza e confidenza || di buon andare = di buon passo, con sollecitudine || andare a buon fine = riuscire bene, giungere a felice conclusione, concludersi bene l'affare è andato a buon fine | banca si dice di assegno che è stato regolarmente incassato || buon tempo antico o andato = i tempi di una volta che si rimpiangono || di buona voglia di buon grado di buon animo = volentieri, con piacere; di buzzo buono, senza riluttanza, con disposizione d'animo favorevole concedere di buon grado | accettare di buon grado || stare di buon animo = essere tranquillo, sereno, di buon umore, non preoccupato || buono e approvato = commercio formula che il sottoscrittore aggiunge nei casi di polizza o di scrittura privata con la quale una sola delle parti si obbliga verso l'altra a pagare una somma di denaro o ad altra prestazione || non tira aria buona = si dice quando ci si trova in una situazione negativa || essere avanti indietro a buon punto col lavoro = trovarsi avanti, indietro, a buon punto rispetto alle previsioni, al programma, o all'impegno assunto || avere del buono del matto del galantuomo = avere di tali qualità || buono di banca = economia impropriamente: biglietto di banca o banconota || avere buone basi = essere culturalmente preparato, avere una buona preparazione || la base di una buona educazione = l'insieme delle nozioni fondamentali che costituiscono la preparazione culturale avere delle buone basi || bell'e buono bello e buono = vero e proprio, autentico è un deficiente bell'e buono | questa è un'offesa bella e buona | questo è oro bell'e buono | le sue sono calunnie bell'e buone | questa è una cattiveria bell'e buona | questo è un sopruso bello e buono! || buone cose! tante (belle) cose! tante (buone) cose! = arcaico espressione generale di commiato e di augurio || volerci del buono volerci del bello e del buono = si dice quando sono necessari molti sforzi, molto impegno, molta fatica || buona volontà = volontà di far bene, impegno, costanza in un lavoro è una persona piena di buona volontà || buon bevitore = si dice di persona che regge bene gli alcolici || essere di bocca buona = non avere esigenze particolari nei cibi | figurato avere poche pretese, contentarsi facilmente || di bocca buona = si dice di persona che mangia di tutto | figurato di dice di chi si accontenta facilmente || avere la bocca buona dolce = sentire ancora il sapore buono di ciò che si è mangiato | figurato essere rimasto soddisfatto di qualcosa || lasciare la bocca buona = si dice di cibi o bevande che lasciano in bocca un sapore gradevole | figurato si dice di fatto o situazione che lascia un ricordo gradevole || avere buone braccia = sopportare la fatica con facilità, essere un forte e tenace lavoratore || vento di buon braccio = marineria vento che ha direzione favorevole alla propulsione, cioè che forma con la chiglia un angolo maggiore di 67° || a buono = davvero, sul serio c'è da lavorare a buono | cominciò a lavorare a buono [Collodi] || alla buona = semplice, non ricercato: un pranzo alla buona gente alla buona | pranzo alla buona | mangiare alla buona | in modo semplice, senza affettazione ospitare alla buona | in modo approssimativo, in maniera appena sufficiente lavorare alla buona | aggiustare qualcosa alla buona | una riparazione fatta alla buona || buon per me! per te! ecc. = per mia fortuna, per tua fortuna, ecc. || buono per ... = commercio espressione usata per indicare l'esistenza di un credito buono per dieci euro || c'è del buono = c'è qualche cosa buona || di buono = sul serio, con tutto l'impegno farò di buono, e vi anderò, e ve lo lascerò meglio disposto che mai [Manzoni] || è buono = è bene, conviene, è opportuno || essere in buona = essere di buon umore || essere non essere buono a = essere, non essere adatto a questo prodotto non è buono a pulire | essere, non essere capace di fare qualcosa non sono buono a salire lì sopra || far buono = arcaico detto di spese: abbonare, scontare | convalidare, accettare || fare il buono = comportarsi bene, specialmente detto riferito a bambini mi raccomando, fa' il buono! || in buona = di buon umore, con una disposizione d'animo serena oggi sono in buona | in buoni rapporti d'amicizia tornare in buona con qualcuno || sul buono = nel più bello || alla buonora o buon'ora = per esprimere soddisfazione || buono da buttare (via) = di cosa: inutilizzabile in quanto vecchia, obsoleta, logora | di persona: inetto, improduttivo || di buzzo buono = con impegno, di buona lena, volenterosamente || mettersi di buona voglia lena di buzzo buono = applicarsi a un'attività con impegno e volenterosamente || esser buono e caro ma ... = si dice per attenuare un'opinione, espressa o sottintesa io sono buono e caro, ma non venite a disturbarmi quando mangio || avere buone carte in mano = avere buone possibilità, opportunità di riuscita, disporre di elementi favorevoli al successo || buono di cassa = banca ricevuta provvisoria rilasciata dal cassiere a un cliente in luogo di una somma di denaro, che questi deve depositare ad un altro sportello della stessa banca || far buon viso (o buona cera) a cattiva sorte (o a cattivo gioco) = comportarsi con equilibrio e serenità anche di fronte a qualcosa di negativo o spiacevole; adattarsi a una situazione sgradevole || dare buono cattivo conto di sé = meritare o meno la stima altrui || darsi al buono o al cattivo = raro far vita buona o cattiva || in buono in cattivo essere = di cosa: in buono, in cattivo stato | di persona: in buona, in cattiva salute | figurato in buona, in cattiva situazione finanziaria || essere trovarsi in buona o in cattiva luce in luce falsa = arte essere nella posizione più favorevole o più sfavorevole, rispetto alla sorgente luminosa, per essere apprezzato || fare il buono e il cattivo tempo = spadroneggiare, agendo di testa propria senza rendere conto a nessuno || far buon viso a cattivo gioco o a cattiva sorte = adattarsi, rassegnarsi a una situazione ostile, sfavorevole, contraria, dissimulando il proprio malcontento || mettere in buona o cattiva luce = presentare qualcosa esaltandone gli aspetti positivi o negativi || mettere in buona cattiva pessima luce qualcuno = presentare una persona mettendone in risalto pregi o difetti, i lati positivi o negativi || con le buone o con le cattive (maniere) = che piaccia o no, in ogni modo, con tutti i modi possibili || essere un poco di buono = essere persona di cattivi costumi, poco onesta se vi sono dei giovani poco di buono [Goldoni] || avere una buona cera = avere un aspetto sano, piacevole || buon cliente = si dice di cliente che compra molto o che paga senza discutere || cogliere la buona occasione = cogliere il momento buono, la circostanza opportuna, favorevole || buono come il pane = buonissimo, umile, di ottimo carattere || essere in buona compagnia = ironico trovarsi fra persone della stessa risma || buona condotta = condotta di vita conforme a onesti principi certificato di buona condotta morale e civile | a scuola: comportamento corretto e disciplinato || il buon dì si conosce dal mattino = di cosa: da un buon inizio si può prevedere il seguito di un'opera | di persona: chi da giovane mostra buona disposizione riuscire, nella vita || buono di consegna ordine di consegna = economia ordine scritto al depositario di una cosa affinché la consegni all'avente diritto || essere di buon conto = parlare chiaro || avere tenere in buon in gran conto qualcuno = stimare molto qualcuno, tenerlo in grande considerazione || a (ogni) buon conto = con valore avversativo-limitativo: a ogni modo, in conclusione, in ogni caso, comunque || rendere buon conto = dare soddisfazione, riparare a un'offesa || è buona cosa = è cosa ben fatta | è cosa giusta e opportuna || buon costume = vedi buoncostume || buon cristiano = si dice di chi segue scrupolosamente i precetti della religione, anche nelle pratiche esterne e che dimostra spirito di carità || buon cuore = generosità, altruismo, carità una persona di buon cuore || buono di cuore = pietoso || di buon cuore = con affetto || stare di buon cuore = essere sereno, soddisfatto || persona di cuore di buon cuore tutta cuore = persona di grande bontà, generosa, caritatevole, comprensiva || darsi al buono = arcaico darsi al bene || darsi (al) buon tempo = divertirsi || buon dì buondì = lo stesso che buongiorno || rimettere nel buon dì = arcaico condonare una prescrizione || un buon diavolo un buon uomo = una persona semplice, mite, inoffensiva || buon Dio! = espressione tipica delle preghiere | esclamazione che esprime impazienza, sconforto || Dio ce la mandi buona! = si dice di fronte a una situazione difficile o pericolosa come augurio di buon esito || dire una buona parola = consolare || a (buon) diritto = giustamente, con piena ragione, per giusti motivi è stato castigato a buon diritto || buona donna = in senso antifrastico: prostituta sei un figlio di buona donna || buona dose = dose considerevole, abbondante || entrare essere nelle (buone) grazie di qualcuno = godere della benevolenza, simpatia e favori di qualcuno; riuscirgli gradito || sii buono sia buono = esortazione per indurre qualcuno a un atto pietoso, a una concessione || essere di buona famiglia = essere di elevata condizione sociale || buon padre di famiglia = diritto espressione che nel linguaggio giuridico indica il tipo astratto dell'uomo medio, e cioè del cittadino consapevole dei propri impegni e delle relative responsabilità || buon pro vi faccia = augurio che si rivolge a chi mangia o beve || buona fine e buon principio = augurio che ci si scambia per il capodanno || finiscila una buona volta! = finiscila finalmente! || avere buon fiuto naso = intuire con prontezza, essere furbo e perspicace || buona forchetta = buongustaio oppure gran mangiatore || forme buone o a tasselli = metallurgia forme smontabili e ricomponibili, che possono essere utilizzate per più calchi; si contrappongono alle forme perse || buono (postale) fruttifero = titolo di credito emesso da bancoposta, che prevede la possibilità di capitalizzare gli interessi a un tasso crescente negli anni || avere buone gambe = essere resistente nel camminare || buona gamba o gamba buona = sveltezza o resistenza nel camminare || di gana di buona gana = arcaico con voglia, di buona voglia || avere buon gioco = giochi nelle carte, tenere in mano una combinazione favorevole accusare buon gioco | figurato trovarsi nella condizione migliore per agire | su qualcuno: poterlo battere, superare facilmente; essergli superiore in forze, mezzi o capacità | su qualcosa: riuscirvi con facilità || buona giornata = augurio che ci si scambia durante il giorno, specialmente al mattino || buon giorno = vedi buongiorno || essere buon giudice in qualche materia = intendersi di qualche materia, averne sicura competenza || buon grado = come avverbio: si usa in modo analogo a malgrado e con significato contrario || di buon grado = volentieri , con piacere fare qualcosa di buon grado || di mio tuo suo buon grado = di mia, tua o sua volontà, con la mia, tua o sua approvazione || a grado a buon grado a grande grado = con gradimento, con soddisfazione, con piacimento || sapere il buon grado = arcaico conservare la gratitudine || buona grazia = garbo, cortesia, buona educazione | arcaico mancia || con vostra buona grazia = con il vostro permesso; l'espressione è oggi in disuso o è utilizzata per lo più in tono scherzoso || guardare vedere di buon occhio = guardare qualcuno o qualcosa benevolmente, favorevolmente il tuo amico non mi vede di buon occhio || buono d'imbarco ordinativo d'imbarco = commercio documento rilasciato dal vettore marittimo al caricatore per permettergli di consegnare la merce da spedire al magazzino dell'armatore stesso o direttamente al comandante della nave sulla quale la merce deve essere trasportata || buona intenzione = intenzione retta, onesta || buona spada buona lama = si dice di uno spadaccino valente || lavorare studiare ecc. a buono = con alacrità || buon lavoratore = lavoratore tenace, instancabile || lavoro fatto alla buona = lavoro fatto alla bell'e meglio, non a regola d'arte || buone leggi = buon governo || di buona lena = con impegno, con energia e decisione || buon libro = si dice di libro che ha lo scopo di migliorare ed educare l'animo di chi legge, o di libro ben fatto, di valore intrinseco notevole || buona lingua = l'insieme degli usi della lingua ritenuti migliori rispetto ad altri || buone maniere = modo di fare, comportamento cortese, gentile ed educato || con le buone (maniere) = con dolcezza, senza usare la forza, senza asprezza, con cortesia tenterò di convincerlo con le buone | prendere uno con le buone | persuadere con le buone || avere una buona mano avere la mano a qualcosa = riuscire bene, avere abilità, destrezza nel fare qualcosa || buono con le mani! = si dice a chi sta per menare le mani o a chi si fa troppo audace in approcci confidenziali || dare la buona mano = dare la mancia || essere in buone mani = affidarsi a persone competenti, delle quali ci si può fidare || essere trovarsi in buone mani in mani sicure = figurato si dice di persona ben protetta e aiutata o di cosa ben custodita || mantenere essere in buoni rapporti = mantenere o essere in rapporti di amicizia || di buon mattino di buon'ora = molto presto, sul far del giorno || fare o menar buono = ammettere per validi un argomento, un pretesto, una ragione, una scusa, delle parole || buono pasto buono mensa = documento che dà diritto al pranzo || a buon mercato = a poco prezzo, conveniente || una buona metà = un po' oltre la metà || metterci una buona parola = raccomandare || il tempo torna buono si mette al buono = torna il sereno || in un buon momento in buon punto = al momento giusto || buona moneta = economia si dice di moneta il cui valore reale di fino corrisponde al suo valore nominale o addirittura lo supera; o di moneta, in genere, più apprezzata di altre: la moneta cattiva scaccia la buona || pagare di buona moneta = rendere offesa per offesa, danno per danno || nascere sotto una buona stella = nascere sotto auspici favorevoli, con il favore della fortuna; essere fortunati nella vita || buono a nulla a niente = si dice di persona inetta, incapace, fannullona ragazzi buoni a nulla | sei proprio un buono a nulla || è buona norma = è bene, conviene, è opportuno || buon numero = una notevole quantità || di buon occhio = con benevolenza, con favore || opera buona = azione caritatevole || buono di opzione = economia titolo rilasciato dalle società per azioni agli azionisti in occasione di aumenti di capitale sociale a documentazione del diritto di opzione spettante a ciascuno di essi di sottoscrivere le nuove azioni a un prezzo generalmente inferiore al valore reale || un'ora buona = più di un'ora; un'ora abbondante || buono d'ordine = commercio nelle vendite per corrispondenza la cartolina che l'acquirente invia alla ditta per ricevere la merce acquistata || in buon ordine = rimanendo al proprio posto || a buon'otta = arcaico alla buon'ora || ovolo buono = botanica fungo commestibile delle Agaricacee, molto pregiato, del genere Amanita (Amanita caesarea) dal caratteristico cappello arancione sulla parte superiore, lamelle, gambo e anello di colore giallo e volva bianca; è detto anche cocco || palla buona = sport negli sport di palla, la palla che non cade fuori dell'area stabilita e quindi rimane in gioco || in buona parte = in gran parte || buon partito = persona libera da vincoli e facoltosa che per questo costituisce un'occasione appetibile di matrimonio || di buon passo = speditamente, rapidamente, velocemente || essere una buona penna = si dice di uno scrittore, specialmente un giornalista, abile, efficace || prendere una buona piega = volgere al meglio || poco di buono = si dice di persona disonesta, poco raccomandabile quello lì è un poco di buono || prendere per buona una cosa = accettare come valida, credere vera, attendibile una cosa; prestare fiducia prendo per buono quello che mi racconti || essere a buon punto = essere avanti in un'attività, negli studi, in un lavoro || punto buono = giochi sport punto valido e valevole nel gioco || questa è buona! = si dice di una battuta, una trovata divertente | ironico si dice di cosa incredibile, palesemente falsa, non credibile || essere in buoni rapporti = essere in amicizia || salotto buono = il salotto riservato per ricevere gli ospiti di riguardo e per le grandi occasioni || sapere di buono = emanare un odore gradevole | avere un buon sapore || buono di sbarco = commercio documento rilasciato dal vettore marittimo al ricevitore, perché ottenga, dietro esibizione del medesimo, la riconsegna della merce trasportata direttamente dal comandante della nave vettrice o dal magazziniere dell'armatore || buono sconto = commercio tagliando che dà il diritto al pagamento di un prezzo ridotto per l'acquisto di un certo prodotto || buon secolo = letteratura secondo i puristi, il Trecento, periodo aureo della lingua italiana || buona serata = augurio che ci si scambia specialmente nel tardo pomeriggio o di sera || buona società = l'ambiente aristocratico, la gente ricca e raffinata || buona stagione = la primavera e l'estate || buoni! state buoni! buoni buoni! = esortazione alla calma, al silenzio o all'ordine verso persone che protestano o si mostrano impazienti, oppure litigano || stare buono buono = stare molto quieto | essere mogio, avvilito || essere in buono stato = si dice di cosa ben conservata || buona stella = fortuna, destino propizio || avere lo stomaco buono = digerire bene, con facilità || un buono stomaco = uno stomaco che digerisce bene || buoni studi = gli studi umanistici || tenere qualcuno in buona = tenere qualcuno quieto, tranquillo, o bendisposto con l'amico avrebbe desiderato ora più che mai d'entrare in discorso, tanto per tastarlo sempre più, come per tenerlo in buona [Manzoni] || tenersi buono qualcuno = trattare bene qualcuno per conservarne il favore, la benevolenza, la simpatia e per propiziarsene i favori || buono del Tesoro = finanza obbligazione speciale fruttifera dello stato, al portatore a breve, scadenza e che rappresenta il debito dello stato || essere tornare in buona con qualcuno = essere, tornare in buoni rapporti, in accordo, in amicizia con qualcuno || essere tre volte buono = essere molto ingenuo, addirittura sciocco, un po' minchione || troppo buono! = espressione di cortesia in risposta a chi ha usato una gentilezza o ha espresso un complimento || avere buon udito = sentire bene || buoni uffici = mediazione, intervento benevolo, raccomandazione mise a disposizione i suoi buoni uffici per risolvere quel problema || buon ultimo = proprio l'ultimo || buon umore = vedi buonumore || buon uomo = arcaico formula di approccio cortese a persona sconosciuta di umile estrazione buon uomo, sapete dirmi se sto andando bene per la farmacia || buona uscita = vedi buonuscita || vento buono = vento che soffia nella direzione favorevole o con notevole velocità || buon viso = espressione del volto affabile e serena || avere buona vista = vedere bene || fare una buona vita = vivere agiatamente || buona voglia = favorevole disposizione fare qualcosa di buona voglia | andare di buona voglia | la sua buona voglia fu premiata || un buon voto = un voto alto || un buon mezzo = seguita da un sostantivo: indica qualcosa di più della metà, una metà abbondante || un buon mezzo litro = mezzo litro abbondante || in buona misura = largamente || buona misura misura abbondante = con aggiunta di un sovrappiù sulla misura esatta sono due metri di stoffa, buona misura || avanzare in buon ordine = militare avanzare in formazione prestabilita || buono d'ordine = commercio la bolla che accompagna una merce, un bene || in buon ordine = senza insistere, senza drammatizzare ha accettato in buon ordine la notizia del trasferimento | militare in modo ordinato, senza sbandamenti le truppe si sono ritirate in buon ordine || ritirarsi in buon ordine = militare arretrare di fronte alla pressione nemica in modo ordinato, senza sbandamento dei reparti | figurato desistere volontariamente da un'impresa riconoscendo impossibile raggiungere lo scopo voluto || buona parte = una parte considerevole di un insieme buona parte dei presenti se ne andò || prendere per buono = accettare informazioni, affermazioni, notizie senza indagare troppo prendo per buone le tue affermazioni || prendere con le buone = trattare qualcuno con modi gentili || prendere per moneta buona = di persone: considerare degno di stima, di fiducia | di cose: considerarla valida senza ulteriori indagini supponendola vera || prendere in senso buono = riferito a atti, discorsi ecc.: interpretare bene, in senso positivo || arrivare a buon punto a mal punto o in buon punto in mal punto = giungere in momento opportuno o inopportuno | astrologia arcaico riferito alla posizione di un astro: in momento propizio o non propizio in che mal'ora nacqui, in che mal punto ci venni [Boccaccio] || a buon punto = si dice in riferimento a qualcosa che è ben avviato, che progredisce secondo quanto prestabilito un lavoro a buon punto | si dice in riferimento a chi è in una fase avanzata di un’impresa, in un lavoro sei a buon punto? | il compito è ormai a buon punto | le trattative sono a buon punto || in buon punto in mal punto = arcaico in momento opportuno, inopportuno || il lavoro è già a buon punto = il lavoro è già ben avviato, o ha progredito in modo soddisfacente || sapere (di) buono = avere buon sapore o buon odore la vera astinenzia è temperarsi dalle cose che sanno buone alla bocca [Francesco] || buon tempo andato buon tempo antico = il tempo che si rimpiange come migliore rispetto al presente || aver buon tempo darsi (al) bel buon tempo = vivere spensieratamente, divertirsi, spassarsela, oziare cominciò di lui a avere il più bel tempo del mondo [Boccaccio] || tenere un buon tempo = sport compiere una gara a una velocità piuttosto elevata, secondo ritmi costantemente elevati || c'è voluto del bello e del buono = è stato difficile, faticoso, è stata necessaria molta fatica, è occorso molto tempo c'è voluto del bello e del buono per portarlo via! || volerci del bello e del buono = essere necessari molti sforzi: c'è voluto del bello e del buono per convincerlo || buon volere = buona volontà, buona disposizione || di buon volere = di buona voglia, con buona volontà, con impegno, volentieri ci si mise di buon volere, e ci riuscì || con tutto il buon volere = con tutta la buona volontà possibile || aver poca, molta, buona rattenitiva = regionale nell\'uso toscano: aver memoria, capacità di tenere a mente || tu sei la mia buona stella = detto con allusione a una funzione insostituibile di guida, protezione e sostegno || venire buono = detto di cosa che al momento sembra non avere utilità alcuna, ma che potrebbe averla in futuro non lo gettare: prima o poi potrebbe venir buono || venire con le buone, con le cattive = presentarsi, rivolgersi a qualcuno, accingersi a trattare o discutere con buone o cattive maniere e intenzioni || essere in buon predicamento = arcaico godere di buona fama || aver poca, molta, buona ratteniva = regionale nell\'uso toscano: aver memoria, capacità di tenere a mente || buon sorgitore = marineria rada aperta adatta all\'ancoraggio delle navi se è ben ridossata e il fondo offre buona tenuta || aver buon occhio = saper scegliere, avere buona capacità di giudizio || vedere di buon occhio o di mal occhio o di cattivo occhio = giudicare favorevolmente o sfavorevolmente, con amore o con disamore, con simpatia o antipatia || a, di buon\'ora = presto, di buon mattino || alla buon’ora = finalmente, era ora! || di buon ora = al mattino presto svegliarsi di buon\'ora | per tempo mi incammino di buon\'ora per non arrivare tardi | presto cenare di buon\'ora || parlare alla buona = parlare informalmente || buone parole = parole gentili, affettuose, di conforto || buona parola = parole di conforto gli ho detto una buona parola per confortarlo | raccomandazione dire, mettere una buona parola per qualcuno || calmare con buone parole = calmare con frasi improntate d\'affetto || dare buone parole = tranquillizzare con promesse o speranze più o meno illusorie || dire una parola buona a qualcuno = confortare qualcuno con promesse più o meno illusorie || esser buono, capace, abile solo a parole = vantarsi molto ma non fare nulla || lui è buono solo a parole = si dice di chi parla molto ma conclude poco, o usa vantarsi || mettere, metterci una buona parola = intervenire a favore di qualcuno o qualcosa; intercedere || in buona parte = arcaico con animo benevolo prendere in buona parte || intendere, interpretare, prendere in buona o in mala parte = intendere, interpretare, prendere in buono o cattivo senso, o verso le parole o i gesti di qualcuno || camminare di buon passo = tenere un buon passo svelto, deciso, un\'andatura veloce e sostenuta || vedere di buon occhio = avere in simpatia (cosa o persona) || vedere qualcuno o qualcosa di buon occhio = figurato considerare qualcosa con favore, qualcuno con simpatia || essere la buona stella di qualcuno = essere la fortuna o il sostegno di qualcuno || nascere sotto una buona, cattiva stella = essere fortunato o sfortunato per natura, avere un destino favorevole, sfavorevole || essere la buona stella di qualcuno = essere la fortuna di qualcuno || avere buon'anca = arcaico essere un buon camminatore || di buongrado = volentieri acconsentì di buongrado § accettare qualcosa di buongrado || di (buona) lena = con forza, impegno e a ritmo veloce; con tenacia ed entusiasmo lavorare di buona lena || buona mancia = ciò che si fa a favore di qualcuno || essere un buon mestierante = saper fare bene il proprio mestiere, pur senza eccellere, detto specialmente con riferimento ad artisti || avere buon palato, avere un palato fine = si dice a proposito di buongustai || buon ponitore = marineria rada, scalo adatto alla fonda || buon proseguimento = formula d'augurio con cui si auspica la buona continuazione di qualcosa già cominciata, specialmente al principio dell'anno buon principio e buon proseguimento! || avere buon'anca = arcaico essere un buon camminatore || di buongrado = volentieri acconsentì di buongrado § accettare qualcosa di buongrado



Proverbi


chi perdona ai tristi, nuoce ai buoni || chi ruba a un buon ladron, ha cent'anni di perdon || chi sa ben trovar meloni, trova buona moglie || chi sa ben trovar meloni, trova buona moglie || chi segue un buon consiglio, si risparmia il pentimento || chi semina a buon'ora, qualche volta falla, e chi semina tardi, falla quasi sempre || chi semina buon grano, ha poi buon pane || chi semina buon grano, ha poi buon pane; chi semina il lupino, non ha né pan né vino || chi sempre si risente, non è figlio di buona gente || chi serve Dio, serve un buon padrone || chi si separa da un cattivo compagno, fa una buona giornata || chi sta fermo in casi avversi, buon amico può tenersi || chi sta fuori di notte, perde la buona strada || chi teme la morte, non sarà mai buon patriota || chi va a Roma, e porta un buon borsotto, diventa abate o vescovo di botto || chi va e torna, fa buon viaggio || chi vuol conoscere un buon scrittore, gli dia la penna in mano || chi vuole il buon bacato, per San Marco o posto o nato || chi vuole tutta l'uva, non ha buon vino || chi vuole un buon agliaio, lo ponga di gennaio || chi vuole un buon erbaio, lo semini in febbraio || chi vuole un buon messo, mandi se stesso || chi vuole un buon potato, più un occhio e meno un capo || chi vuole un buon rapuglio, lo semini in luglio || chiede buon pascolo, erba fresca. || ci vogliono dieci occhi per trovare una buona moglie || ciascuno i suoi gusti, la merda è buona || con le buone maniere, si ottiene tutto || con un po' di buon senso, si govema il mondo || con un solo bue, non si può far buon solco || consiglio di due, non fu mai buono || consiglio di vino, non ha mai buon fine || contro sorte avversa, ogni buon carrettier versa || coraggio e forza fanno buon cavaliere || da novello, tutto è bello; da stagione tutto è buono || dal mattino, si conosce il buon giorno || dalla pulizia della casa, si conosce la buona massaia || dalle buone scuole e dalle buone strade, si conoscono i buoni governi || denaro è un buon servo e un cattivo padrone || d'estate ogni buco fa latte, d'inverno nemmen le buone vacche || di buona volontà, è pieno l'inferno || di buone armi è armato, chi da buona donna è amato || di buone intenzioni è lastricato l'inferno || di buoni propositi è pieno l'inferno || di' che han buon padrone quelle contrade che hanno buoni ponti e belle strade || donna buona, vale una corona || donna che dona, di rado è buona || donne e sardine, son buone piccoline || dopo il cattivo, viene il buono || dopo la neve, buon tempo ne viene || due soldi di giudizio, fan sempre buon servizio || duro con duro, non fa buon muro || è buon comprare, quando altri vuol vendere || è buon donare la cosa che non si può vendere || è buona cosa la messa udire, ma è meglio la casa custodire || è buona quando si può contare || è la miglior scienza, quella che fa gli uomini buoni || è meglio smarrir la strada con la buona fortuna, che star sempre al bivio || è meglio un soldo di buon acquisto, che mille d'imbrogli || è meglio una buona e secca scalfittura, che una buona e molle aratura || è meglio una cattiva parola del marito, che una buona del fratello || è più facile tirare fuori una lingua da un sasso, che una buona parola da un malvagio || a buon intenditor poche parole || è una buona filosofia sopportare e perdonare || è vizio essere tristo, ed è peggio non conoscere che un altro sia buono || fa' carnevale in maniera che tu possa fare anche una buona Pasqua || fatti buon nome e mettiti in piazza || fatti buon nome e piscia a letto, e diranno che hai sudato || fattore nuovo, tre dì buono || fidarsi alla buona stagione d'aprile, è come fare i conti innanzi l'oste || Fidati era un buon uomo, Nontifidare era meglio || frate sfratato e cavol riscaldato, non fu mai buone || funghi e poeti: per un buono, dieci cattivi || gallina vecchia fa buon brodo || gallo magro e gallina grassa, fanno buon matrimonio || giovane moglie e carne di maiale a chi non ha buon stomaco fa male || gli amici sono buoni in ogni piazza || gli uomini sfiduciati, non furono mai buoni || gran pesto, fa buon cesto || grano freddo di gennaio, il mal tempo di febbraio, il vento di marzo, le dolci acque di aprile, le guazze di maggio, il buon mieter di giugno, il buon batter di luglio, le tre acque d'agosto con la buona stagione, vagliono più che il tron di Salomone || grossa testa, non fa buon cervello || guerra spagnola, grande assalto e buona ritirata || i buoni amici, non si separano volentieri || i buoni libri, sono i migliori compagni || i buoni maestri e i buoni governanti, non si trovano a buon mercato || i buoni pensieri e le buone opere, sono gemelli || i buoni pensieri, partoriscono i buoni fatti || i buoni temporali, si riprendono || i cattivi esempi, si imitano facilmente, quelli buoni difficilmente || i cattivi scrittori, sciupano molta buona carta || i cavoli riscaldati, furono buoni, ma non lodati || i Fiorentini son cattive doghe da botte, ed i Veneziani buone || i galli buoni, non sono mai grassi || i genitori negligenti, non allevano buoni figlioli || i guai non son buoni col pane || i libri, come gli amici, devono essere pochi ma buoni || i più buoni son messi in croce || i pochi fanno buona prova, ma i più vincono || i tempi buoni, fanno gli uomini cattivi || il denaro è un buon servo ed un cattivo padrone || il bugiardo deve avere buona memoria || il buon dì (o giorno) si conosce da mattina (o dal mattino) || il buon esempio dei genitori è la Sacra Bibbia per i figli || il buon esempio dei signori è una calamita che attira il popolo || il buon esempio e' una fiaccola che rischiara || il buon giudice, spesso udienza, raro credenza || il buon lavoratore rompe il cattivo annuale (o la cattiva annata) || il buon maestro fa buoni scolari || il buon marinaro si conosce al cattivo tempo || il buon nocchiero muta vela, ma non tramontana || il buon nome è meglio di tutte le ricchezze del mondo || il buon pastore tosa, ma non scortica || il buon soldato, esce dal prato || il buon tempo, fa scavezzare il collo || il buon vino fa gromma e il cattivo muffa || il buon vino non ha bisogno di frasca (o di frasche) || il buono a nulla è assistito dalla legge di tutti || il buono a qualcosa è l'asino del pubblico || il buono fa camera col buono || il buono ufficiale vuol aver due cose, mano larga e brachetta stretta || il corpo e l'anima ridono a chi si alza di buon mattino || il denaro è un buon servo e un cattivo padrone || il grano freddo di gennaio, il mal tempo di febbraio, il vento di marzo, le dolci acque di aprile, le guazze di maggio, il buon mieter di giugno, il buon batter di luglio, le tre acque d'agosto con la buona stagione, vagliono più che il tron di Salomone || il letto è buona cosa, chi non può dormire riposa || il lupo non è buono da vivo e neppure da morto || il miglior podere è un buon mestiere || il mondo sarebbe buono, se gli uomini valessero qualche cosa || il pensiero ha buone gambe e la penna ha una buona lingua || il principe saggio e di buona coscienza, mantien sempre la pace e l'opulenza || il riso fa buon sangue || il tiranno teme più i buoni che i cattivi || il vento non è buono che a mandar navi a mulini || il vino buono si vende senza frasca || il vino è buono per chi lo sa bere || in fatto di politica, è più utile un po' di buon senso, che molta astuzia || in letto di buon'ora, alzato di buon'ora e manda il medico in malora || in un vaso mal lavato, il buon vin presto è guastato || l’avaro è come il porco che è buono dopo morto || la bella e buona maniera fa cambiar l'inverno in primavera || la buona cantina fa il buon vino || la buona compagnia è mezzo pane || la buona cura scaccia la mala ventura || la buona derrata cava l'occhio al villano || la buona educazione e il denaro fanno signori i nostri figli || la buona fama è come il cipresso che, una volta tronco, non rinverdisce mai più || la buona fama è come il cipresso || la buona fama il ladrocinio nasconde || la buona greppia fa la buona bestia || la buona madre fa la buona figliuola || la buona mamma fa la buona figlia || la buona mercanzia si loda da sola || la buona mercanzia trova presto recapito || la buona moglie fa il buon marito || la buona obbedienza viene dall'amore, non dal timore || la buona opinione è il miglior giudice || la buona osteria non ha bisogno d'insegne || la buona roba non fu mai cara || la buona scuola fa i buoni scolari || la buona sorte ogni vil cuor fa forte || la buona vita fa la faccia pulita || la buona volontà fa l'uomo onesto || la carestia fa buona masseria || la cattiva sorte porta spesso buona sorte || la discordia della gente cattiva è la sicurezza della buona || la gente buona, si lascia governare facilmente || la gratitudine e il frumento crescono solo in un buon terreno || la mano pietosa è l'ancella del buon cuore || la mercanzia rara è meglio che buona || la merce buona non resta in bottega || la morte è il sonno dei buoni, il terror dei ricchi, il ricovero dei poveri e la consolazione dei tribolati || la pace è buona per i vinti e per i vincitori || la pazienza è una buon'erba (o un'erba salutare) ma non cresce (o nasce) in tutti gli orti || la pecora sarebbe buona se la bocca l'avesse in montagna ed il culo in campagna || la pena spaventa i tristi e rassicura i buoni || la pietà verso i malvagi è un'ingiustizia verso i buoni || la roba a buon mercato vuota la borsa || la roba buona si loda da se stessa || la salsa di San Bernardo (cioè la fame) fa buona ogni vivanda || la scienza è un buon bastone nel pellegrinaggio della vita || la solitudine fa nascere dei buoni e dei cattivi pensieri || la speranza è una buona colazione, ma una cattiva cena || la vergogna in un giovane è buon segno || la via dell'inferno è lastricata di buone intenzioni || l'acqua e il fuoco sono buoni servitori, ma cattivi padroni || l'agnello è buono anche dopo pasqua || l'arcobaleno la mattina bagna il becco della gallina; l'arcobaleno la sera buon tempo mena || l'avaro buono è l'avaro del tempo || l'avaro è come il porco che è buono dopo morto || lavoratore buono, d'un podere ne fa due || le buone derrate vuotano la borsa || le buone donne non hanno né occhi né orecchi || le buone parole acconciano i mali fatti || le buone parole adornano gli inganni || le buone parole non rompono i denti || le buone parole ungono, e le cattive pungono || le buone torte e le cattive usanze si vogliono tagliare || le buone usanze van tutte a perdersi || le buone usanze vanno rispettate || le cattive compagnie guastano i buoni costumi || le cattive parole trovano buone orecchie || le cose belle non sono buone tutte, le migliori, talor son le più brutte || l'eclissi sia del sole o della luna, freddo la porta e mai buona fortuna || l'educazione perfeziona le nature buone e corregge le cattive || l'esempo dei buoni è filosofia visibile || l'inferno (o la via dell'inferno) è lastricato di buone intenzioni || il buon pilota si conosce dalle burrasche || l'inferno è pieno di buone intenzioni e desideri, ma il paradiso è pieno di buone opere || l'innocenza è un buon passaporto || lo spirito è buono, ma l'intelletto è migliore || l'oro non è né buono né cattivo, ma tale lo rende chi ne fa uso || luglio e agosto, polli e piccioni arrosto; settembre e ottobre, buone lepri col savore; novembre e dicembre, vitello buono sempre || maggio asciutto, buone per tutto || mal consigliare e buona intenzione fan piangere molto || marzo o buono o rio, il bue all'erba e il cane all'ombra || meglio buon desinare che una bella giubba || quando mignola d'aprile, ammannisci un buon barile; quando mignola di maggio, n'avrai tanto per assaggio; quando mignola di giugno, t'ungerai appena il grugno || meglio un buon re che una buona legge || miglior podere è un buon mestiere || né bello né buono fu mai troppo || né malattia né prigionia non fece mai buon uomo || nebbia bassa, buon tempo lascia || nella botte piccola c'è il vino buono || nella casa dov'è un buon dottore o un ricco prete, non si sente né fame né sete || nelle botti piccole ci sta il vino buono || nessun buono avvocato piatisce mai || nessuna nuova, buona nuova || non c'è libro così cattivo che non abbia qualcosa di buono || non cercar con la forza ció che puoi ottenere con le buone || non domandare all'oste se ha buon vino || non è buon anno quando il pollo becca il gallo || non è buon bifolco che faccia sempre diritto il solco || non è buon re, chi non regge sé || non è buono mangiar ciliegie coi signori || non è facile acquistar buona fama || non è mai buono quello che fa tutto per sé || non è mai tardi per un buon pentimento || non è ricco chi il denaro tiene chiuso, ma chi lo spende per farne buon uso || non nuoce al buon del volto la bruttezza, né al malvagio giova la bellezza || non ogni uccello conosce il buon grano || non può aver cosa buona chi non liscia la padrona || non può essere buon re degli altri chi non lo è di se stesso || non si fa un buon carnevale, se non c'è luna di febbraio || non solo le azioni ma anche le intenzioni distinguono il buono dal triste || non sorridiamo perché qualcosa di buono è successo, ma qualcosa di buono succederà perché sorridiamo || non tutte l'età son buone per un esercizio || non vale levarsi a buon'ora, bisogna aver ventura || nulla è così buono che a lungo andare non venga a noia || ogni aiuto è buono || ogni buon cotto a mezzo torna || ogni buon detto è fatto retto || ogni cosa buona vuol tempo e riflessione || ogni cosa si sa comperare, eccetto che il buon tempo || ogni cuffia è buona per la notte || ogni cuffia per la notte è buona, e al buio la villana è bella quanto la dama || ogni scusa è buona, purché valida || ogni uccello è buon pel becco suo || ogni uomo ha buona moglie e cattiva arte || ognuno è amico di chi ha buon fico || ognuno è buono a qualcosa || ognuno sa navigare col buon vento || onora il buono perché t'onori, onora il tristo perché non ti disonori || pane caldo e acqua fredda non furono mai buon pasto || pane e formaggio è una buona colazione, formaggio e pane fanno far indigestione || pecore e donne a casa a buon'ora || pensiero ha buone gambe e la penna ha una buona lingua || per essere un buon comandante, bisogna aver fatto una grande guerra || per fare un buon campo ci vuole quattro m: manzi, moneta, merda e mano || per fare una cosa bene, bisogna esser tagliati a buona luna || per i buon bocconi si fanno le questioni || per i buon bocconi si fanno le questioni || per la malinconia è buona medicina lo sciroppo che vien dalla cantina || per un uomo di spirito ci vuole una moglie di buon senso || pesci e notizie, se non son freschi non sono buoni || piede alla culla e mano al fuso, mostrano la buona massaja || poche parole e buon governo || povera la donna che si pente d'essere stata buona ! || prima di dare buoni consigli bisogna dare buoni esempi || punire il male è far bene ai buoni || putto in vino e donna in latino, non fece mai buon fine || quando bisogna mangiare con le lacrime, nulla ha un buon sapore || quando canta il fringuello, buono o cattivo, tienti a quello || quando i dotti governano e i governati studiano, buono è il governo || quando il verno è nella state, e la state nell'invernata, non avrai buona derrata || quando nascono (i figliuoli) son tutti belli, quando si maritano, tutti buoni, e quando muoiono son tutti santi || quando piove alla buon'ora, prendi i bovi, va e lavora || quando tira vento, non si può dir buon tempo || quando un padre è troppo buono, i figli non lo sono || quando Venezia comandava, si desinava e si cenava, coi Francesi, buona gente, si desinava solamente || quantunque tarda, la penitenza è sempre buona || quel che non si crede buono, è sempre cattivo || quella è una buona parola, che un buon tacer migliora || ragazzi savi e vecchi matti, non furon mai buoni a nulla || riso fa buon sangue || roba rubata non fa buon pro || romaneschi, non son buoni né caldi né freschi || rosso di sera e chiaro al mattino, è buona giornata per il pellegrino || rovo, in buona terra covo || se di novembre tuona, l'annata sarà buona || se il buon prospera, ognun prospera || se il cavallo è buono e bello, non guardar razza o mantello || se il parente non è buono, fuggilo come il tuono || se il prestar fosse buono, si presterebbe anche la moglie || se la pillola avesse buon sapore, dorata non sarebbe per di fuore || se lodi il buono, diverrà migliore; biasima il tristo, diverrà peggiore || se pazienza ti manca e discrezione, nè buon servo sarai, nè buon padrone || se v'è in paese una buona moglie, ciascuno crede che sia la sua || se vuoi comprar terra a buon mercato comprala da uno spiantato, o da figliuol ch'abbia ereditato || se vuoi la buona rapa, per santa Maria (settembre) sia nata || se vuoi vedere il buon temporale, la mane tramontana e il giorno maestrale || secondo le persone si dà il buon dì || sentire e non ridire è buon servire || senza lima non si fa buon verso || serva ripresa (o prete spretato) e cavolo riscaldato non fu mai buona (buono) || serva tornata non fu mai buona || si deve alzare di buon'ora chi deve contentare i suoi vicini || simili con simili fanno buoni amici || soldati buoni si vuole avere intorno all'insegna o bandiera, che perduta fa sbandare l'esercito || soldato che fugge, buono per un'altra volta || sotto il buon prezzo ci cova la frode || strada buona non fu mai lunga || su questa terra nulla c'è di meglio che pace e buon nome || terra magra fa buon frutto || terra negra, buon grano mena || tra maggio e giugno fa il buon fungo || tra vespro e nona, non è fuor persona buona || tre cose fanno il buon governo: giustizia, forza e poche parole || tre cose fanno un buon maestro: sapere, potere, volere || tre cose sono rare: un buon melone, un buon amico e una buona moglie || tre cose superano tutto: pazienza, innocenza e buona coscienza || tre cose vuole il campo: buon lavoratore, buon seme, buon tempo || troppo buono, troppo minchione || troppo lungo non fu mai buono || tutti i fiori non sanno di buono || tutti morendo danno buoni consigli || un buon esempio non va mai perduto || un buon giorno vale un cattivo mese || un buon giudice è disposto ad ascoltare, acuto nel provare, tardo nel giudicare, pietoso nel condannare || un buon governo deve avere cinque p per fondamento: prevedere, provvedere, pagare, premiare, punire || un buon libro è un buon amico || un buon medico ha un buon balsamo per ogni ferita || un buon medico non da soltanto bevande dolci, ma anche pillole amare || un buon medico non ha paura di scorticare || un buon mestiere vale due patrimoni || un buon naturale val più di quante lettere sono al mondo || un buon nome conserva il suo splendore al buio || un buon nome supplisce alla camicia che manca || un buon padre ha occhi anche alle spalle || un buon padrone ha servitori zelanti || un buon paio d'orecchi stancano cento male lingue || un buon pentirsi non fu mai tardi || un buon re è una benedizione per il paese ed una fortuna per il suo popolo || un buon riposo val meglio di un buon pranzo || un buon scrittore è degno d'ogni onore || un buon scrittore non ha bisogno di falsa riga || un buon servitore val più d'un buon padrone || un cattivo cane rode una buona corda || un consiglio buono val più di un regno || un saluto con buona grazia vi fa un amico || una buona donna in casa è la miglior cassa di risparmio || una buona famiglia è l'ornamento della città || una buona memoria ed un intelletto acuto, si trovano di rado in una testa || una buona moglie governa il marito con l'amore || una buona risata si trasforma tutta in buon sangue || una buona ubriacatura, nove giorni dura || una scuola senza un buon maestro è come una casa senza tetto || un'ora di buon sole rasciuga molti bucati || usa col buono e sta bene coi cattivi || va bene quel paese dove regna la legge e il buon costume || vai a letto presto, svegliati di buon mattino e desterai l'invidia del vicino || val più un buon giorno con un uovo, che un mal'anno con un bue || val più un cattivo accordo che una buona sentenza || val più un pugno di buona vita, che un sacco di sapienza || val più una buona faccia che un carro di complimenti || vangami nella polvere, incalzami nel fango, io ti darò buon vino || vento non è buono che a mandar navi a mulini || vino di fiasco la sera buono, la mattina guasto || vino è buono per chi lo sa bere || vino non è buono che non rallegra l'uomo || bisogno fa buon fante || al contadino non far sapere quanto è buono il cacio con le pere = è bene non rivelare a chi è sottoposto i vantaggi del proprio mestiere



Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

buoningresso (s. masch.)
buonino (agg.)
buonismo (s. masch.)
buonista (agg.)
buonista (agg. e s. masch. e femm.)
buono (agg.)
buono (s. masch.)
buono (s. masch.)
buono (avv.)
buonomini (s. masch. pl.)
buonora (s. femm.)
buon'otta (s. femm.)
buonpresso (s. masch.)
buonsenso (s. masch.)
buonservito (s. masch.)
buontempo (s. masch.)
buontempone (s. masch.)
buontono (s. masch.)
buonumore (s. masch.)
buonuomo (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 4