Dizionario Italiano





càrne 1 
càr|ne 1
pronuncia: /ˈkarne/
sostantivo femminile

1 la parte muscolare e dei tessuti molli dell'uomo e degli animali essere bene in carne | avere poca carne addosso | avere molta carne addosso | in carne e ossa | rimettersi in carne | carne viva | la freccia gli penetrò nella carne | un taglio nella carne | mettere su carne | il coltello gli penetrò nella carne | tornare in carne

2 (specialmente al plurale) aspetto esteriore del corpo umano carni flaccide | carni rosee | belle carni | carni fresche | carni sode | carni bianchissime | carni flosce

3 arte (al plurale) in pittura: le parti nude dei personaggi raffigurati

4 alimento fornito dagli animali uccisi o macellati, di solito compresi pesci, crostacei e molluschi, ma talvolta in contrapposizione con essi, costituito soprattutto dal tessuto muscolare e adiposo carne bovina | carne di manzo | brodo di carne | carne in scatola | carne d'agnello | carne suina | carni nere | carne lessa | carne di pollo | carne di vitello | carne secca | carne arrosto | carni rosse | carne equina | bisogna astenersi dalla carne nei giorni di magro | carne alla brace | sugo di carne | carne cruda | un piatto di carne | carne affumicata | carne fresca | carne ovina | carne in conserva | carne bollita | carni bianche | carne cotta | carne congelata | carne salata | carne surgelata | il dentice ha carni bianche e saporite

5 per estensione l'aspetto corporeo dell'uomo, la corporeità, la natura fisica, specialmente in contrapposizione a quella spirituale lo spirito è forte ma la carne è debole | e il Verbo si fece carne ed abitò fra noi | essere (fatto) di carne e d'ossa | la corruzione della carne | la mortificazione della carne | resurrezione della carne | farsi carne | portare una veste a carne o sulla carne | in carne

6 per estensione (specialmente al plurale) l'aspetto esteriore del corpo umano; la costituzione fisica e la carnagione carni che paiono d'avorio | essere di carni sode | essere di carni fresche | essere di carni bianche | essere di carni sane | carni rosee | carni olivastre | carni abbronzate

7 per estensione con valore generico o collettivo: uomo, essere umano trafficante di carne umana | carne della propria carne | essere della carne di Adamo | carne da cannone | carne da macello | in carne e ossa | quei figli sono la mia carne | la carne battezzata

8 figurato letterario istinto, impulso naturale, specialmente l'istinto sessuale; erotismo, sensualità, concupiscenza i piaceri della carne | le tentazioni della carne | peccati della carne | gli stimoli della carne | le debolezze della carne | peccati di carne | chi nel diletto de la carne involto / s'affaticava [Dante] | è troppa l'avversione della carne e del sangue alla legge [Manzoni]

9 per estensione raro la polpa di un frutto o la parte consistente, ma non dura, di un organo vegetale o il corpo fruttifero dei funghi mangerecci la carne dei funghi | la carne dei tuberi | la carne della frutta | pesche ricche di carne

10 conciaria strato profondo, più resistente, del cuoio e delle pelli conciate, formato da fasci di fibre connettive ed elastiche che hanno affinità per il tannino e per altre sostanze concianti, formando con esse composti imputrescibili

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLARE
PLURALEcarne
PLURALE
SINGOLARE
PLURALEcarni
continua sotto




aggettivo

di colore roseo, simile a quello della carnagione, della pelle calze color carne | vestito rosa carne | biancheria intima color carne | abito rosa carne | una tuta color carne | una camicetta rosa carne

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLARE
PLURALEcarne
PLURALE
SINGOLARE
PLURALEcarni

permalink
<<  carnaubilico carnè 2  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


battere la carne = si dice dell'operazione di battitura della carne, eseguita col batticarne prima della cottura, per ammorbidirla e renderla meno tigliosa || bene in carne = si dice di persona florida e grassoccia essere bene in carne | una ragazza bene in carne || carne bianca = qualsiasi carne di pollo, tacchino, coniglio, agnello, ecc., così dette per il colore chiaro assunto dopo la cottura || carne dura = carne tigliosa, filamentosa, stopposa, che si mastica male || avere mettere troppa carne al fuoco = figurato iniziare troppe attività o trattare troppe cose contemporaneamente || a vecchia che mangia pollastrelli gli vien voglia di carne salata = || massa di carne = spregiativo persona priva di sensibilità morale e intellettuale || carne all'albese = gastronomia cane affettata finemente e servita cruda, con olio, limone e uno strato di funghi || carne all\'albese = gastronomia cane affettata finemente e servita cruda, con olio, limone e uno strato di funghi || carni avicunicole = macelleria carni di volatili, specialmente da cortile e conigli || (bene) in carne = non magro, florido, prosperoso, in buone condizione; si usa anche come eufemismo di cortesia per non dire grasso || avere molta carne addosso = essere grasso || avere poca carne addosso = essere magro || avere, mettere, aggiungere troppa carne al fuoco = avere, procurarsi troppe attività allo stesso tempo; cominciare più cose contemporaneamente rischiando di compromettere tutto || carne affumicata = gastronomia carne esposta al fumo di legna verde || carne all'albese = gastronomia carne tagliata a fettine molto sottili e servita cruda, con olio e limone || carne battezzata = arcaico i cristiani | arcaico essere umano gente da trattare umanamente || carni bianche = alimentazione carni di vitello, agnello, maiale, pollo, tacchino, oca o coniglio || carne congelata = alimentazione carne conservata a temperature inferiori a -5 °C || carne da cannone, da macello = soldati inviati in azioni belliche senza speranza, tenuti in poco conto, considerati come bestie da macello, destinati alla morte Napoleone fu amatissimo dalla Francia, ed oggetto … di culto ai soldati, che egli chiamò carne da cannone, e trattò come tali [Leopardi] | per estensione chi viene deliberatamente mandato allo sbaraglio, incontro a un pericolo, una sofferenza, una difficoltà || carne da lavoro = chi per necessità o per la condizione sociale è costretto a lavorare duramente e con scarso profitto io ne conosco uno di questi splendidi esemplari di carne da lavoro [Fucini] || carne della propria carne = i propri figli è carne della mia carne || carne equina = alimentazione carne di cavallo || carne refrigerata = alimentazione carne conservata a temperature da 1 a 4 °C || carni rosse = alimentazione carni di manzo, di cavallo o di montone || carne surgelata = alimentazione carne conservata a temperatura inferiore a -20 °C || carne venduta = figurato chi si fa docile servitore ed esecutore degli ordini iniqui d'un altro || carne viva = carne che rimane esposta, senza la protezione della pelle, in seguito a una ferita o a una bruciatura il ferro gli penetrò nella carne viva | carne di corpo vivente quindi sensibile || carni nere = alimentazione selvaggina da piume o da pelo || color carne = colore roseo, come il colore della carnagione negli uomini bianchi || color carne viva = colore rosso intenso || essere di carne e ossa = partecipare della natura umana, con le esigenze, i limiti e le debolezze proprie dell'umanità | esser soggetti a errare, a cadere in colpa || essere carne e unghia = essere in rapporti molto stretti con qualcuno || essere della carne di Adamo = essere uomo e quindi peccatore, soggetto a errare, a cadere in colpa || essere di carne debole = essere soggetto a peccare, a cadere in colpa || estratto di carne = gastronomia preparato a base di carne, pastoso e consistente, di colore bruno rossastro, con odore caratteristico, completamente solubile, usato per brodi || farsi carne, prender carne = ecclesiastico incarnarsi || trovare carne per i propri denti = trovare un avversario che gli sa tener testa, che sa tenerlo a freno || in carne e ossa = in persona, di persona sono proprio io, in carne e ossa! || la carne dei poveri = popolare i fagioli || la carne è debole = è difficile resistere alle tentazioni || la propria carne = i parenti, i consanguinei amore della propria carne || la resurrezione della carne = ecclesiastico la resurrezione dei corpi il giorno del giudizio universale, uno dei dogmi della fede cristiana || mettere su carne = ingrassare || mortificare la carne = fare vita ascetica || non è carne per i tuoi denti = è compito superiore alle tue forze, non è roba che fa per te o che tu possa sperare di ottenere o riuscire || non esser né carne né pesce = essere privo di caratteristiche definite, difficilmente catalogabile, mancare di personalità, di carattere, oppure di un ruolo o posto definito || pezzo di carne con gli occhi = arcaico persona sciocca || rimettersi in carne = riacquistare un buon aspetto, la buona salute || trafficante di carne umana = trafficante di schiavi o chi favorisce la prostituzione


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

carnatura (s. femm.)
carnauba (s. femm.)
carnaubanolo (s. masch.)
carnaubico (agg.)
carnaubilico (agg.)
carne 1 (s. femm.)
carne 1 (agg.)
carnè 2 (s. masch.)
carneade (s. masch.)
Carnee (sost femm. pl.)
carnefice (agg. e s. masch. e femm.)
carneficina (s. femm.)
carnegiea (s. femm.)
Carnegiea (s. femm.)
carnegieite (s. femm.)
carnegiella (s. femm.)
Carnegiella (s. femm.)
carnegina (s. femm.)
carneo (agg.)
carnera (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 5