Dizionario Italiano





cèra 1 
cè|ra 1
pronuncia: /ˈʧera/, /ˈʧɛra/
sostantivo femminile

1 sostanza molle, pastosa, giallastra prodotta dalle api o da altre specie di Apidi per costruire le celle esagonali dei favi, plasmabile al calore, usata per fare candele, cosmetici, ecc., o come impermeabilizzante cera d'api | candele di cera | statua di cera | cera fusa | cera vergine | cera per, da pavimenti | cera per modellare | cera animale

2 ogni sostanza simile alla cera d'api per consistenza, qualità, proprietà fisiche o chimiche, composta generalmente di esteri di acidi grassi superiori, alcoli a lunga catena e idrocarburi saturi, di origine sia vegetale, animale o sintetica cera vegetale | cera naturale | cera sintetica | cera del Giappone | cera d'insetti | cera cinese | cera sintetica | cera della Cina | cera montana | cere di petrolio

3 prodotto a base di cere naturali o artificiali usato per lucidare varie superfici, quali pavimenti, mobili in legno cera da, per pavimenti | cera per mobili | cera liquida | cera in pasta | dare la cera | passare la cera | tirare la cera | passare la cera sul pavimento | cera da scarpe | lucidatura a cera | scivolare sulla cera | lucidare a cera

4 per estensione ogni manufatto di cera, quali candele, statue, statuette, calchi, modelli le cere del museo Madame Tussaud | le cere di Medardo Rosso | venditore ambulante di cere | museo delle cere

5 arcaico candela, torcia, cero illuminazione a cera | fabbrica di cera | né vi potrei dire quanta sia la cera che vi s'arde a queste cene [Boccaccio]

6 arcaico tavoletta cosparsa di cera usata nell'antichità classica come materiale scrittorio

7 letterario il corpo umano o le cose terrene, in quanto subiscono l'influenza plasmatrice del cielo; la materia di cui sono formate le cose del mondo la lucerna del mondo … la mondana cera / più a suo modo tempera e suggella [Dante] | esce congiunta, e la mondana cera [Dante] | a la cera mortal, fa ben sua arte [Dante]

8 ornitologia membrana di consistenza cerea e di colore diverso da quello del becco, che riveste la base della mandibola superiore di molti uccelli; è detta anche ceroma

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLARE
PLURALEcera
PLURALE
SINGOLARE
PLURALEcere

permalink
<<  CEPU cera 2  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


far buon viso (o buona cera) a cattiva sorte (o a cattivo gioco) = comportarsi con equilibrio e serenità anche di fronte a qualcosa di negativo o spiacevole; adattarsi a una situazione sgradevole || avere una buona cera = avere un aspetto sano, piacevole || cere al cloropropano = chimica masse dure, cristalline, dall'odore di canfora, usate come plastificanti e nell'industria elettrica || fusione a cera persa = tecnologia metodo per la fusione di oggetti metallici, specialmente d'arte, consistente nel modellare l'oggetto di cera, con o senza un nucleo di argilla, per poi ricoprirlo con un impasto refrattario; riscaldata la cera fonde e fuoriesce lasciando un incavo che costituisce lo stampo da cui si ricava l'oggetto stesso con una successiva fusione di metallo || museo delle cere = museo in cui sono raccolte statue di cera che raffigurano personaggi importanti di tutti i tempi con assoluta somiglianza || cera montana = chimica tipo di cera minerale estratta da ligniti || appiccicato, attaccato con la cera = si dice di oggetti congiunti in modo poco saldo || bianco come la cera = di dice di chi ha viso molto pallido || cera anatomica = preparato in cera, o altro materiale malleabile, di parti anatomiche a scopo di studio || cera bianca = tecnologia cera vergine purificata e candeggiata, usata specialmente come ammorbidente di unguenti || cera brasiliana = vedi —> carnauba || cera da pavimenti = prodotto detersivo per lucidare i pavimenti || cera da scarpe = mistura grassa per dare il lustro alle scarpe; lucido da scarpe || cera d'api = cera secreta dalle ghiandole addominali delle api, che costituisce la sostanza con cui sono formate le celle esagonali dei favi, usata per candele, unguenti, ecc. || cera del Giappone = materia cerosa estratta dai frutti di alcune piante della famiglia delle Anacardiacee, usata nella preparazione di candele, saponi, pomate, nella lucidatura del legno, ecc. || cera di Spagna = arcaico lo stesso, ma meno comune, che ceralacca || cera fossile = chimica sostanza biancastra costituita di una mescolanza di idrocarburi || cera gialla = lo stesso, ma meno comune, che cera vergine || cera molle = arte tecnica di incisione simile all'acquaforte, in cui la vernice antiacido, pastosa, viene asportata indirettamente ricalcando il disegno || cera per modellare = arte sostanza plastica composta di cera, biacca, trementina e simili || cera perduta, cera persa = arte tecnologia metodo per produrre oggetti artistici o protesi dentarie, in un unico esemplare, mediante colata di metallo fuso in un calco di materiale refrattario eseguito su un modello di cera; esponendo il calco contenente la cera al calore di un forno, la cera si liquefa e fuoriesce attraverso un piccolo foro praticato nell'involucro; nell'incavo così ottenuto, che costituisce la forma esatta dell'oggetto, viene colato il metallo fuso che, raffreddato e liberato dal rivestimento refrattario, rappresenterà l'oggetto compiuto || cera pura = arcaico lo stesso, ma meno comune, che cera vergine || cera vegetale = sostanza insolubile secreta da molte specie di piante, simile alla cera animale per la presenza di acidi grassi e alcoli superiori, ampiamente utilizzata per scopi industriali || cera vergine = cera ricavata direttamente fondendo e filtrando i favi delle api e privata delle sostanze estranee || mastice, cera da nesti = agricoltura mastice che serve a coprire il taglio degli innesti || cera da scarpe = lo stesso, ma meno comune, che lucido da scarpe o crema da scarpe || cera d'insetti o cinese o della Cina = prodotto di secrezione di un insetto, Coccus ceriferus, costituito di masse dure, biancastre, usato per lucidare, preparare vernici, ecc. || cera montana = sostanza biancastra estratta dalle ligniti, usata come indurente in miscela di cere diverse, per lucidi, vernici, paste adesive, ecc. || cera per pavimenti = sostanza cerosa, di consistenza solida o fluida e di produzione sintetica, di uso domestico per lucidare pavimenti di legno, marmo o terracotta || cere di petrolio = cere presenti in varie frazioni dei grezzi di petrolio, adoperate nel trattamento idrofugo delle carte, per la preparazione di candele, in cosmetica, ecc. || di cera = figurato molto pallido, smorto, cereo viso di cera | essere di cera | sembrare di cera | mani di cera | viso di cera farsi di cera || parere, sembrare, essere di cera = figurato parere, sembrare, essere molto delicato || essere in cera = agricoltura si dice del grano, quando, dopo la fioritura, presenta tante vescichette formate da una membrana piena di liquido trasparente e mucoso || essere molle, malleabile come la cera = di cosa: essere molto malleabile | figurato di persona: essere molto arrendevole, facilmente influenzabile || fabbrica di cera = fabbrica di candele || illuminazione a cera = illuminazione a candele || lucidatura a cera = procedimento di lucidatura del legno con miscele di cere varie, naturali e artificiali, con aggiunta di altre sostanze || museo delle cere = museo in cui sono esposte statue di cera raffigurano personaggi celebri || struggersi come la cera = di cosa: finire, sciogliersi molto velocemente | figurato di persona: deperire rapidamente a causa di una malattia o di una forte passione || trasparente come la cera = magrissimo || viso, volto di cera = volto pallidissimo, per natura, per malattia, per spavento


Proverbi


i ragazzi son come la cera, quel che vi si imprime resta || il gentiluomo chiede solo il miele, la gentildonna vuol anche la cera || l'uomo si giudica male alla cera || quando il corsaro promette messe e cera mandalo in galera || troppa cera guasta la casa


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

ceppo (s. masch.)
ceppone (s. masch.)
cepranese (agg.)
cepranese (s. masch. e femm.)
CEPU (sigla)
cera 1 (s. femm.)
cera 2 (s. femm.)
–cera 3 (suff.)
cerafillite (s. femm.)
ceragata (s. femm.)
ceragia (s. femm.)
ceraio (s. masch.)
ceraio (agg.)
ceraiolo (s. masch.)
ceraiuolo (s. masch.)
ceralacca (s. femm.)
ceralaccato (agg.)
cerambice (s. masch.)
cerambicide (s. masch.)
Cerambicidi (s. masch. pl.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 5