Dizionario Italiano





custòdia 
cu|stò|dia
pronuncia: /kusˈtɔdja/
sostantivo femminile

1 il custodire, mantenere, conservare, vigilare, curare luoghi, cose, persone o animali avere la custodia dei bambini | avere la custodia dei malati | la custodia di un gregge | la custodia di un edificio | affidare in custodia | tenere in custodia | essere sotto la custodia di qualcuno | la custodia di un archivio

2 fodero, astuccio per contenere e proteggere vari oggetti, specialmente fragili o preziosi una custodia di pelle | la custodia degli occhiali | la custodia del violino | la custodia della macchina fotografica | la custodia del binocolo

3 ecclesiastico nella liturgia, sorta di torretta o nicchia nella quale si pone, per l'esposizione, l'ostensorio con l'ostia consacrata; ciborio

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLARE
PLURALEcustodia
PLURALE
SINGOLARE
PLURALEcustodie

permalink
<<  custode custodialismo  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


agente di custodia = diritto chi è incaricato della vigilanza dei detenuti, secondino, agente di polizia penitenziaria || avere in custodia un avversario = sport nel calcio e negli sport simili, avere in consegna un giocatore avversario con l'incarico di marcarlo strettamente || custodia cautelare = diritto stato di limitazione della libertà personale di una persona non ancora condannata, che viene preso dal giudice penale, per esigenze di particolare rilevanza, in caso di pericolo di fuga, possibilità di inquinamento delle prove, probabilità di reiterazione del reato, ecc. || deposito a custodia = banca servizio bancario consistente nella custodia di titoli e oggetti di valore contro pagamento di un compenso || diritti di custodia = banca corrispettivo richiesta dalla banca per il servizio di custodia di titoli e oggetti di valore || custodia preventiva = diritto denominazione non più in uso e sostituita da custodia cautelare || misure alternative alla detenzione alla custodia in carcere = diritto disposizioni che, in casi determinati, possono sostituire la carcerazione, della quale sono un pieno equivalente giuridico; consistono nell'arresto domiciliare o in un luogo pubblico di cura o di assistenza, nella possibilità di uscire di giorno dal carcere per andare a lavorare (semilibertà), con l'obbligo di rientro la sera, nella libertà anticipata, nell'affidamento in prova ai servizi sociali || custodia cautelare = diritto carcerazione preventiva || omessa custodia o malgoverno di animali = diritto contravvenzione prevista dall'art. 672 del codice penale in quanto costituisce pericolo per l'incolumità pubblica || custodia cautelare = diritto carcerazione preventiva || agente di custodia o penitenziario o di polizia penitenziaria = personale militarizzato che ha l'incarico di custodire e vigilare i detenuti negli stabilimenti carcerari; guardia carceraria, secondino



Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

cussino (s. masch.)
cusso (s. masch.)
cussorgia (s. femm.)
custode (agg.)
custode (s. masch. e femm.)
custodia (s. femm.)
custodialismo (s. masch.)
custodialistico (agg.)
custodimento (s. masch.)
custodire (v. trans.)
custodirsi (v. pron. intr.)
custoditamente (avv.)
custodito (part. pass.)
custoditore (s. masch.)
custom (agg.)
custom (s. femm.)
cusu (s. masch.)
cut (s. masch.)
cutaneo (agg.)
cute (s. femm.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 4