Dizionario Italiano





gràno 
grà|no
pronuncia: /ˈgrano/
sostantivo maschile

1 frumento

2 l'insieme dei chicchi del frumento

3 piccola parte di qualcosa, granello

4 granulo medicinale

5 unità di misura di peso, usata per i preziosi e in farmacia

6 nome di antiche monete napoletane e siciliane

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREgrano
PLURALE
PLURALE
SINGOLAREgrani
PLURALE

permalink
<<  granmercé granoblastico  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


grano ammassato = agricoltura grano portato all'ammasso || battere il grano o altri cereali = (anche assoluto) lo stesso che trebbiare, per farne uscire i chicchi || guscio dei chicchi di grano = lo stesso che pula del grano || cum grano salis = locuzione latina propriamente «con un po' di sale», con un po' di buon senso, non proprio alla lettera || grano duro = frumento con albume di consistenza cornea, non farinosa, adatto alla confezione di paste alimentari che devono tenere la cottura; si contrappone a grano tenero || grani cristallini equiassiali = mineralogia in metallografia, grani cristallini nei quali nessuna dimensione prevale sulle altre || grano forte = lo stesso, ma meno comune, che grano duro || sventolare il grano = agricoltura rivoltare, rimescolare il grano perché non ammuffisca o tirarlo sull'aia con una pala per liberarlo dalla loppa || grano turco = botanica lo stesso che mais || grano ingolpato = agricoltura grano malato di golpe || cecidomia del grano = entomologia nome comune dell\'insetto Mayeticola destructor, simile a una zanzara le cui larve danneggiano le coltivazioni || cefo del grano = entomologia nome comune insetto del genere Cefo (Cephus pygmaeus) le cui larve sono molto dannose per alcuni tipi di graminacee e arrecano gravi danni alle colture di grano || frumento o grano polonico = agricoltura specie di frumento (Triticum polonicum) coltivato nelle regioni caldo–aride, caratterizzato da glume molto più lunghe delle glumette, spiga aristata con tendenza alla sezione quadrata e cariossidi piuttosto lunghe e sottili || grano segalato = agricoltura grano che viene coltivato in consociazione con la segale || sifonofora del grano = entomologia insetto emittero della famiglia afididi (Macrosiphum avenae), parassita di piante, soprattutto graminacee spontanee, dalle quali passa sul grano || colare il grano = agricoltura setacciare, vagliare il grano || colare il grano = agricoltura setacciare, vagliare il grano



Proverbi


chi semina buon grano, ha poi buon pane || chi semina buon grano, ha poi buon pane; chi semina il lupino, non ha né pan né vino || chi semina fave, pispola grano || chi spende e spande, né misura serba, mangia il fieno sul prato e il grano in erba || dove passi il campano, nasce il grano || fino a san Martino, sta meglio il grano al campo, che al mulino || fino a Santa Margherita (luglio), il gran cresce nella bica || grano e corna vanno insieme || grano freddo di gennaio, il mal tempo di febbraio, il vento di marzo, le dolci acque di aprile, le guazze di maggio, il buon mieter di giugno, il buon batter di luglio, le tre acque d'agosto con la buona stagione, vagliono più che il tron di Salomone || grano già nato, non è mai perso || grano va, a chi non ha sacca || il gran rado non fa vergogna all'aja || il grano freddo di gennaio, il mal tempo di febbraio, il vento di marzo, le dolci acque di aprile, le guazze di maggio, il buon mieter di giugno, il buon batter di luglio, le tre acque d'agosto con la buona stagione, vagliono più che il tron di Salomone || il grano va a chi non ha sacca || il mulino della fame, quando ha acqua non ha grano || il tempo matura il grano, ma non ara il campo || in anno pieno il grano è fieno, in anno malo la paglia vale quanto il grano || in campo stracco, di grano nasce loglio || la segale nella polverina e il grano nella pantanina || maggio asciutto ma non tutto, gran per tutto; maggio molle, lin per le donne || maggio ortolano (cioè acquoso), molta paglia e poco grano || marzo molle, grano per le zolle || mulino della fame, quando ha acqua non ha grano || non fu mai sacco si pieno, che non v'entrasse ancora un grano || non ogni uccello conosce il buon grano || non si sazia meno una formica per un granel di grano, che si faccia un leofante per dieci staia || ogni grano ha la sua semola || ogni uccello conosce il grano || ognuno tira l'acqua al suo mulino quando c'è di mezzo il grano || per santa Maddalena, se la nocciola è piena, il fico ben maturo, il grano copioso e duro e il grappolo serrato, il vino è assicurato || per sant'Urbano (maggio) il frumento è fatto grano (o ha granito) || poca uva, molto vino; poco grano, manco pane || quando canta la cicala in settembre, non comprare gran da vendere || quando il grano abbonda, il pesce affonda; e quando il grano affonda, il pesce abbonda || quando il grano è nei campi, è di Dio e dei santi; (o è di tutti quanti) || quando il grano ricasca, il contadino si rizza || quando la cicala canta in settembre, non comprare grano da vendere || quando la neve è alta un mattone, il grano torna a un testone || quando la neve s'inverna al piano, val più il sacco che non vale il grano || quando marzo va secco, il gran fa cesto e il lin capecchio || sta meglio il grano al campo, che al mulino || tempo matura il grano, ma non ara il campo || terra negra, buon grano mena



Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

granitrice (s. femm.)
granitura (s. femm.)
granivoro (agg.)
granmaestro (s. masch.)
granmercé (int.)
grano (s. masch.)
granoblastico (agg.)
granocchia (s. femm.)
granocchiaia (s. femm.)
granocchio (s. masch.)
granodiorite (s. femm.)
granodioritico (agg.)
granodolerite (s. femm.)
granofirico (agg.)
granofiro (s. masch.)
granogabbro (s. masch.)
granolito (s. masch.)
granomasanite (s. femm.)
granone (s. masch.)
granorzo (s. masch.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE---