Dizionario Italiano





gènte 1 
gèn|te 1
pronuncia: /ˈʤɛnte/
sostantivo femminile

1 le persone in generale, gli altri, considerati collettivamente, specialmente in contrapposizione a noi stessi; il genere umano gli umori della gente sono mutevoli | le chiacchiere della gente | la gente mormora | i pettegolezzi della gente | non va mai tra la gente | la gente sparla | la gente dice | tener conto dell'opinione della gente | sfuggire la gente | mi piace stare in mezzo alla gente | lasciar dire la gente | la gente maligna | la gente parla | mescolarsi tra la gente | state contenti, umana gente al quia [Dante] | altro schermo non trovo che mi scampi Dal manifesto accorger de le genti [Petrarca]

2 numero indeterminato di persone; qualcuno c'era poca gente al convegno | la sala era piena di gente | questa sera abbiamo gente a cena | aspetta a entrare: c'è gente! | c'era molta gente in piazza | stasera avremo gente a cena | c'era molta gente nell'atrio | c'era poca gente a teatro | quanta gente! | gente che passeggia | chiamare gente | c'è gente dal dottore | ho visto gente estranea nel cortile | la piazza era piena di gente | c'è gente alla porta | c'è molta gente in sala d'aspetto | ehi, buona gente! | chiesa piena di gente | ehi, brava gente!

3 insieme di persone contraddistinte da una caratteristica comune i cui caratteri comuni sono indicati con un aggettivo o con un complemento di specificazione; categoria, o tipo, specie, genere di persone gente fine | gente allegra | gente povera | gente di cinema | gente di malaffare | gente onesta | gente di lettere | gente spregevole | gente di campagna | gente comune | gente d'affari | bassa gente | gente di cultura | gente di chiesa | gente dell'aria | gente sincera | esser figlio di povera gente | gente da forca | gente volgare | povera gente | gente ricca | gente di teatro | gente per bene | gente disonesta | gente di paese | gente di fuori | gente da galera | gente d'armi | gente equivoca | gente di città | gente di toga | gente di mare | gente del posto | gente di casa | gente di nessun conto

4 popolo, nazione, stirpe, razza, ceppo; insieme degli abitanti di un territorio determinato la gente francese | la gente futura | la nostra gente è laboriosa | una gente fiera | le genti celtiche | la gente etrusca | la gente sabina | le genti umane | le genti orientali | le genti umane | gente latina | è un paese di buona gente | la gente italiana | tutte le genti | gente germanica | una gente nobile | la gente araba | le genti italiche | il poeta di nostra gente | diritto delle genti | ahi Pisa, vituperio de le genti / del bel paese là dove 'l sì suona [Dante] | poi Fiorenza rinova gente e modi [Dante] | Enea venne in Italia e fondò la gente romana in Alba [Vico] | fuor dell'Egitto uscir l'ebraiche genti [Parini] | itala gente da le molte vite [Carducci]

5 raro nel mondo classico romano: gruppo di famiglie discendenti da un vero o presunto ceppo comune e da un comune capostipite reale o anche fittizio, dal quale il gruppo prendeva il nome; in questa accezione è più comune il termine latino gens la gente Giulia | la gente Manlia | la gente Appia | la gente Fabia | la gente Cornelia | la gente Claudia | la gente Flavia | la gente Fulvia | la gente Ottavia | la gente Sempronia | la gente Tullia | la gente Valeria | la gente Vitellia | la gente Cornelia | il regno della Giulia gente [Foscolo]

6 per estensione i componenti di una famiglia e, con l'aggettivo possessivo, i parenti la mia gente | sono qui con la mia gente | ti voglio far conoscere la mia gente | è figlio di brava gente | nascere da gente patrizia | la tua gente | nascere da gente illustre | viene da povera gente | proviene da gente umile

7 marineria l'equipaggio di una nave, specialmente nelle locuzioni di comando a bordo gente ai posti di manovra! | gente di guardia | gente di remo | gente in coperta! | prendici per tua gente di capo! … pendici per tua gente di remo! [D'Annunzio]

8 storia (al plurale) nella terminologia cristiana antica e negli usi letterari: pagano, gentile, non credente in Cristo; oggi sopravvive solo nell'attributo di san Paolo l'apostolo delle genti

9 arcaico truppa, milizia, esercito, specialmente a cavallo il generale parti con la sua gente | far gente | gente a piedi | gente a cavallo | fatta grandissima moltitudine di gente sopra il re di Tunisi se ne venne [Boccaccio] | colla gente di Francia e di Lamagna / re Carlo era attendato alla campagna [Ariosto] | di metter gente in campo non ne voleva saper nulla [Manzoni]

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLARE
PLURALEgente
PLURALE
SINGOLARE
PLURALEgenti

permalink
<<  gentamicina gente 2  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


acqua fumo e mala femmina cacciano la gente di casa = || secondo il dire della gente degli antichi ecc. = secondo quanto dice la gente, quanto dicevano gli antichi || avere gente in a per casa = avere degli ospiti || a tavola e a tavolino si conosce la gente = || diritto delle genti = le norme che tutto il mondo civile riconosce come fondamentali nei rapporti tra i popoli || fare gente = attirare, radunare gente || prendere della gente in casa = accoglierla stabilmente, ospitarla specialmente mantenendola || gente di scarriera = arcaico gente di malaffare, vagabonda || gente che va, gente che viene = si dice per descrivere un grande andirivieni di persone || la gente parla, mormora = la gente fa pettegolezzi || popolo battezzato, gente battezzata = letterario i cristiani || gente gaia a promesse = raro gente che promette allegramente e non mantiene || la gente poverella = letterario i frati mendicanti di san Francesco d'Assisi || popolo battezzato, gente battezzata = letterario i cristiani || l'apostolo delle genti = per antonomasia attributo di san Paolo || ehi, buona gente; ehi, brava gente = arcaico appellativo cortese analogo a buon uomo, brav'uomo, chiamando un gruppo di persone, specialmente alla buona, come contadini e simili || c'è gente = c'è qualcuno c'è gente in bagno, devi aspettare | stasera c'è gente a cena || diritto delle genti = storia diritto in senso lato: il complesso delle norme egualmente osservate presso tutti i popoli civili, perché suggerite dalla ragione naturale | storia diritto in senso più stretto: il complesso delle norme che regolarono i rapporti fra Romani e stranieri || far gente = arcaico arruolare milizie, soldati | detto di evento, spettacolo ecc.: richiamare, raccogliere pubblico || gente comune = persone senza particolari caratteristiche (talora anche spregiativo) || gente d'affari = gli imprenditori, i commercianti || gente d'arme, o d'armi o gente armata = i soldati, i militari || gente di, del mare = marineria gli addetti ai servizi della navigazione civile che prestano la loro opera a bordo | per estensione i pescatori e quanti vivono traendo profitto dal mare || gente del posto = i nativi di quel luogo || gente dell'aria = aviazione gli addetti alla navigazione aerea civile, sia a bordo che a terra || gente di bordo = marineria i marinai imbarcati || gente di casa = i propri familiari || gente di chiesa = gli ecclesiastici, il clero | i fedeli, le persone molto devote || gente di cinema, gente di teatro = attori, registi, scenografi, cantanti e i lavoratori dello spettacolo in genere || gente di fuori = i forestieri || gente di guardia = marineria la parte dell'equipaggio impegnata nei servizi a bordo || gente franca = marineria la parte dell'equipaggio libera dal servizio || gente di lettere = i letterati || gente di remo = marineria arcaico la ciurma addetta ai remi || gente di capo = marineria arcaico i capi della ciurma || gente di toga = gli avvocati, i giudici, i magistrati || gente mia! = esclamazione di meraviglia || la gente futura = letterario i posteri || la morta gente, la perduta gente = letterario i dannati || le genti umane = letterario il genere umano, l'intera umanità || tutte le genti = letterario tutti gli uomini



Proverbi


chi non vuol ascoltar la povera gente, non è fatto per governare || chi sempre si risente, non è figlio di buona gente || chi tratta schiettamente, è caro ad ogni gente || ciò che dice il sogno non dar mente, che spesso i sogni ingannano la gente || Dio aiuta tre sorte di gente: i pazzi, i bimbi e gli ubriachi || dov'è gente onesta è un bell'abitare || dove la fortuna giuoca più che il senno, la gente vi corre || fuggi, fuggi inorridito dalla gente di partito || gente allegra, dio (o il ciel) l'aiuta || gente assai, fanno assai, ma mangian troppo, (o grande schiamazzo e lavoro mai) || gente di confini, o ladri o assassini || gente grande sprezza, piccola ingiuria || gente iraconda, mal si tratta || gente minacciata, vive a lungo || gente trista, nominata e vista || gente ubriaca, vede doppio || gli ospiti della povera gente se ne tornano presto a casa || i nobili fatti, fanno nobile la gente || il vivere parcamente arricchisce la gente || la discordia della gente cattiva è la sicurezza della buona || la gente buona, si lascia governare facilmente || la gente è governata più dagli esempi che dalle leggi || la gente malinconica è sepolta viva || la gente onesta parla bene anche delle cose cattive || la gente savia non si cura di quel che non può avere || la gente superba si specchia nella propria ombra || la gente troppo astuta non governa bene || la tigna e il maldicente è peggio di tutta la gente || le ore di sonno: quattro o cinque al viandante, cinque o sei al mercante, sei o sette allo studente, sette o otto all'altra gente || le scienze sono l'argento della gente comune, l'oro della nobiltà e la gemma dei prìncipi || montanini e gente acquatica, amicizia e poca pratica || ognuno ha le sue magagne occulte; ed anche, ognuno ha gente che campano alle sue spalle || poca gente, bella festa || prendere consiglio da gente inesperta, é come spremere vino dall'agrestino || quando il cuore è puro, lascia cianciare la gente || quando Venezia comandava, si desinava e si cenava, coi Francesi, buona gente, si desinava solamente || se piovesse oro, la gente si stancherebbe a raccoglierlo || tra gente sospettosa, conversare è mala cosa || viver parcamente arricchisce la gente


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

gens (s. femm.)
gentaccia (s. femm.)
gentaglia (s. femm.)
gentame (s. masch.)
gentamicina (s. femm.)
gente 1 (s. femm.)
gente 2 (agg.)
genterella (s. femm.)
gentetta (s. femm.)
gentildonna (s. femm.)
gentildonnaio (s. masch.)
gentile 1 (agg.)
gentile 1 (s. masch.)
gentile 2 (s. masch.)
gentile 3 (agg.)
gentile 3 (s. masch.)
gentilescamente (avv.)
gentilesco (agg.)
gentilesimo (s. masch.)
gentilezza (s. femm.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 5