Dizionario Italiano





prèndere 
prèn|de|re
pronuncia: /ˈprɛndere/
verbo intransitivo

1 (AVERE)
seguito da per e un sostantivo indicante un luogo: muoversi andando in una certa direzione; dirigersi, avviarsi, incamminarsi attraverso prendere per i campi | prendere per un sentiero nascosto | prendere a sinistra | prenda la prima via a destra | prendere a destra | fuggendo prese per i campi | Renzo prende in fretta dall’altra parte [Manzoni] | prendemmo in silenzio per il vialetto di robinie [Bassani]


2 (AVERE)
detto di piante: attecchire il pruno che ho piantato ha preso | ho piantato un rosmarino, ma temo che non prenda | le rose hanno preso bene | l’edera trapiantata non ha preso | non so se il geranio prenderà | non credo se la mia talea prenderà


3 (AVERE)
detto i materiali leganti o collanti: fare presa, legare, indurirsi, rapprendersi la colla vuole un po’ di tempo per prendere | ci vuol molto tempo prima che prenda | il cemento non prende | è un mastice che prende lentamente | è una colla che prende benissimo | il cemento non ha ancora preso | il cemento non prende bene | è un mastice che prende anche sott’acqua | la malta non prende


4 (AVERE)
detto di fuoco: appiccarsi, accendersi, svilupparsi; detto di materiale combustibile: bruciare, ardere l'incendio ha preso subito | la stufa ha preso bene | il fuoco ha preso bene | se la legna è umida non prende | i rami secchi prenderanno in poco tempo | la fiamma non prende


5 (AVERE)
marineria detto di ancora che morde il fondale o di scandaglio che lo tocca: fare presa sul fondo


6 (AVERE)
seguito da a e infinito ha valore incoativo: dare inizio, iniziare, incominciare prese a dire | prendere a narrare | prendere a saltare | prendere a dire | prendere a parlare | prese a dare in escandescenze | prendere a scrivere | prendere a raccontare | presero a fuggire | prendere a dipingere | prendere a piangere | prendere a fare | la parte guelfa di Firenze… prese di fare festa in Firenze [M. Villani] | poi le schiere a ferir prese, vibrando / le mortifere punte [Monti] | i fatti che prendiamo a raccontare [Manzoni]


7 (ESSERE o AVERE) figurato succedere, venire, capitare addosso all'improvviso gli è preso un infarto | mi aveva preso una forte tosse | mi è presa paura | che gli prenda un accidente! | gli prese un malore | gli prese un fortissimo mal di denti | mi è preso un nervoso incontenibile | gli è preso un colpo | correte… gli è preso uno sturbo [Pirandello]

Indicativo presente:  io prendo, tu prendi
Passato remoto:       io presi, tu prendesti
Participio passato:        preso

Vedi la coniugazione completa
continua sotto




verbo transitivo

1 di persona: afferrare qualcosa, con le mani prendere il bicchiere con la destra | prendere il pacco con entrambe le mani | prendere una moneta | prendere un libro da terra | prendere fra i denti | prendere una sigaretta tra le dita | prendere una valigia | prendere un bicchiere | prendere con le mani | prendere un cappello | prendere un sacco sulle spalle | prendere un pacco | prendere una bottiglia

2 di animali: afferrare qualcosa con una parte prensile la gallina prende il mangime con il becco | il gatto prende il topo per la coda | prendere con gli artigli | prendere con il becco | gli elefanti prendono il cibo con la proboscide

3 afferrare per mezzo di un utensile o di uno strumento prendere il cibo con la forchetta | prendere una zolletta di zucchero con le mollette | prendere un tizzone con le molle | prendere un ferro rovente con le tenaglie | prendere un chiodo con le tenaglie | prendere un pelo con le pinzette

4 impugnare, afferrare qualcosa per una sua parte prendere la borsa per il manico | prendere qualcuno per la mano | prendere una persona per il bavero | perdere qualcuno per la manica della giacca | prendere un martello | prendere un coniglio per le orecchie | prendere una racchetta | prendere un bambino per mano | prendere il cavallo per le briglie | prendere il bambino per un braccio | prendere un amico a braccetto | prendere qualcuno per i capelli | prendere qualcuno per le falde dell'abito | prendere un pollo per le zampe | prendere una valigia per il manico | venne al cavallo, e lo disciolse e prese / per le redine, e dietro se lo trasse [Ariosto]

5 afferrare, cogliere qualcosa che vola, che sfugge prendere la palla | prendere una mosca | prendere una mosca | prendere il pallone | sempre la giunge, e pur mai non la prende [Poliziano] | l'ho presa, l'ho presa! — Gridava a distesa [Sailer]

6 afferrare qualcuno, specialmente per avvicinare a sé o porre sopra di sé prendere tra le braccia | mi prese tra le sue braccia | gli prese la mano tra le sue | prendere in grembo | prendere un bimbo sulle ginocchia | prendere un bambino in braccio | prendere un bambino sulle spalle | prendere in spalla un bambino | prendere in collo un bambino | con ambo le braccia mi prese [Dante]

7 giochi nei giochi di carte: pescare dal mazzo prendere il jolly | prendere l’asso | prendere il settebello | io ho già preso, tocca a voi | chi ha preso per ultimo? | chi ha preso l'asso | prendere una briscola

8 giochi nella dama e negli scacchi e nei giochi di carte: mangiare, catturare, sottrarre una pedina o una carta all’avversario prendere un pezzo all'avversario | la briscola prende tutto | l'asso prende tutto

9 marineria manovrare prendere le mure | prendere i terzaroli

10 procurarsi, specialmente per conseguire un fine prendere due uova e sbatterle | prese il coltello e lo lanciò | prendi lo straccio e pulisci | prendi un libro e studia | prendere un’asse per farne un mobile | prendere il vino dalla botte | prendi la penna e scrivi | prendere l'acqua dal pozzo | prendere tre etti di farina e mescolare con acqua | prendere le armi in pugno | prese il fucile e sparò | prese un sasso e glielo tirò

11 comprare, acquistare dovremmo prendere una nuova lavatrice | devo passare dal fornaio a prendere il pane | prendi il pane e il latte | dove hai preso queste scarpe | ho preso un'auto nuova | uscire a prendere le sigarette | bisogna prendere qualche metro di stoffa

12 portare con sé prendi l'ombrello, che piove | prendere l'impermeabile | prendi un po' di soldi per il viaggio | prendi il maglione, che fa fresco | ho deciso di prendere solo una valigia

13 utilizzare come mezzo di locomozione prendere il treno | prendere l'aereo | prendere la bicicletta | prendere la macchina | prendere il piroscafo | devo prendere l'ultimo tram | prendere l'autobus

14 ricevere, fruire, riscuotere, percepire, accettare ciò che viene offerto, assegnato, corrisposto prendere un premio | prendere una pensione | prendere la mancia | prendere lo stipendio | prendere un dono | prendere un premio di produzione | prendere un'offerta | prendere le ferie

15 conseguire, ottenere un titolo di studio, un’abilitazione o meritare una certa valutazione prendere un diploma | prendere il brevetto di volo | prendere la patente di guida | prendere sette in condotta | prendere una laurea | prendere un'insufficienza

16 ottenere o ricevere a determinate condizioni mediante pattuizione prendere un libro in prestito | prendere un oggetto in prestito | prendere a nolo un'automobile | prendere una casa in affitto | prendere lezioni private | prendere in affitto un appartamento | prendere in prestito dei soldi

17 esigere, richiedere come compenso per una prestazione di lavoro quanto prende all'ora l’idraulico? | quanto ti prende il sarto per un tailleur? | quanto prende la baby sitter? | quanto prende il traduttore?

18 ritirare, prelevare qualcosa per portarla o averla con sé prendere un pacco in portineria | prendere un certificato all'anagrafe | passa dal sarto a prendere l'abito riparato | vado a prendere gli occhiali nuovi | prendere i bagagli alla stazione | prendere dei soldi in banca | vado a prendere la macchina | passerò domani a prendere l'assegno | la merce è pronta, dobbiamo andare a prenderla

19 prelevare qualcuno dal luogo dove si trova per condurlo con sé prendere i bimbi da scuola | passarono a prendermi a casa | vado a prendere la mamma alla stazione | passo a prenderti stasera | vado a prendere mia sorella

20 sottrarre, rubare, portare via, specialmente con la forza i creditori gli hanno preso tutto | mi hanno preso la valigia | sul tram mi hanno preso il portafogli | i ladri hanno preso l'argenteria | mi hanno preso tutto

21 mangiare, bere, respirare, assumere attraverso la bocca o il naso; a tavola: servirsi prendere un dolce | prendere le medicine | uscire a prendere una boccata d’aria | prendere un caffè | prendere lo sciroppo | a pranzo prenderò la pasta | prendere il dessert | prendere un veleno | ha bisogno di prendere aria | prendere le vitamine | prendi un po' di salsa | prendere un po' di frutta | prendere un bicchiere di vino | non prendo mai nulla fuori pasto | prenderò un gelato | prendere un po' di cibo | prenderò solo un po' di insalata | prendere un dito di vino | ho preso soltanto la pietanza | prendo solo un po' d'acqua

22 accogliere, ospitare, ricevere o tenere presso di sé prenderemo in casa la nonna | ho preso un cane da guardia | lo hanno preso in casa come un figlio

23 assumere, scegliere una persona per un determinato fine, per un ruolo ben preciso prendere in moglie | prendere qualcuno come esempio | penso di prendere dei nuovi operai | in questo viaggio prenderò con me mio figlio | prendere un nuovo collaboratore | prendere per guida | prendere come cameriere | prendere come confidente | prendere una domestica | prendere per compagno | prendere per marito | prendere come consulente | l'hanno preso dopo il primo colloquio | prese cento armati e si recò sul luogo della battaglia | prendere una nuova segretaria | prendere come amico | prendere una donna a servizio | prendere per maestro

24 letterario in usi assoluti: sposare una mia amica, che voleva prender uno contro la volontà dei suoi parenti, facendo in quella maniera, ottenne il suo intento [Manzoni] | prendi dell'usurier, prendi la figlia [Giusti]

25 occupare, sottrarre spazio o tempo il tavolo prende troppo spazio | l'armadio prende molto spazio | il divano prende tutta la parete | gran ciel prendea con negre ombre un'incolta / selva di lauri [Foscolo]

26 adottare, decidere, stabilire, fare proprio prendere una decisione | ha preso il partito di tacere | prendere un provvedimento | prendere il partito di… | ho preso la mia decisione | prendere consiglio di… | bisogna prendere seri provvedimenti | prendere le necessarie precauzioni | prendere delle misure | la giovane… seco aveva preso di compiacergli in ogni suo desiderio [Boccaccio]

27 detto di cosa: ricevere, trarre, acquisire, assumere la stanza che prende luce dall’abbaino | l’impianto prende energia dalla rete | la pianta prende nutrimento dal terreno

28 detto di elementi: esservi esposti prendere aria | copriti, o prenderai freddo | prendere sole | prendere acqua | prendere il fresco | prendere vento | prendere un bagno

29 detto di sentimento o sensazione: accogliere nel proprio animo prendere coraggio | prendere speranza | prendere paura | prendere baldanza | prendere fiducia | prendere confidenza | prendere piacere | prendere animo | prendere odio | prendere interesse | prendere gusto | prendere ardire | prendere amore per qualcuno | prendere sicurezza | meraviglia di mie bellezze tenere / non prender già [Poliziano] | tu prenderai cuore di favellarle molto più franco [Leopardi] | quest'altro canto ad ascoltare aspetto / chi de l'istoria mia prende diletto [Ariosto]

30 assumere un orientamento, specialmente nella carriera scolastica o lavorativa prendere l'insegnamento | la carriera universitaria | mio figlio ha preso medicina | prendere la libera professione

31 di sensazioni fisiche o morali: assalire, pervadere mi prese l'ansia | un freddo improvviso mi prese | lo prese una grande irritazione | mi prese la paura | si lasciò prendere dal rancore | farsi prendere dallo sconforto | lo prese la smania | un freddo mortale lo prese | essere preso dall'ebbrezza | farsi prendere dalla paura | lo prese un forte sdegno | mi prese il sonno | lo prese il freddo un’improvvisa sensazione di gelo

32 ricevere passivamente qualcosa di spiacevole o negativo prendere un pugno | prendere una storta | prendere una batosta | prendere un ceffone | prendere un calcio | prendere una pallonata | prendere uno schiaffo | prendere una nasata | prendere una sconfitta | prendere un cazzotto

33 rilevare, calcolare, procurarsi, acquisire una misura specialmente con appositi strumenti prendere le misure di un mobile | prendere le coordinate | prendere la temperatura | prendere i tempi di una gara | prendere la lunghezza si un divano | prendere le misure di una parete | prendere le misure di un abito | prendere la latitudine | prendere la pressione | prendere la distanza di qualcosa | prendere le dimensioni di una stanza | prendere l'altezza di un astro | prendere la larghezza di un tavolo | prendere l'altezza di uno scaffale

34 arcaico intraprendere, dare inizio a qualcosa prendere la danza | comandò la reina che una danza fosse presa [Boccaccio]

35 figurato trarre, derivare, ereditare, acquisire qualcosa da qualcuno prendere un'abitudine dalla madre | i Romani presero questo costume dagli Etruschi | prendere il carattere di un genitore | Roma prese il nome da Romolo | prese l'abitudine di parlare da solo | prendere gli occhi della madre | abbiamo preso molte abitudini da voi | ha preso l’eleganza dalla madre | la nostra scuola prende il nome da un eroe della Resistenza | prendere il naso del padre | ha preso tutto dal padre

36 centrare, colpire un bersaglio o una persona fu preso al cuore da un proiettile | un cecchino lo prese alla testa | la pallottola lo prese in pieno petto | una sassata lo ha preso in un occhio | il colpo di pistola ha preso la vittima alla testa | gli tirò un colpo, ma non lo prese

37 possedere una donna sessualmente la prese contro la sua volontà | la prese con dolcezza e passione | quando mi prese, sul mio letto di ragazzina, non pensavo più di starmi sacrificando [Pratolini] | il figlio del medico l'aveva già presa, in casa sua nello studio del padre [Pavese]

38 raggiungere, cogliere sopraggiungendo, sorprendere riuscirono a prendere i nemici alle spalle | prendere qualcuno nel sonno | prendere qualcuno in castagna | l'ho preso mentre tentava di forzare la serratura | prendere uno in fallo | il monello fu preso a rubare | prendere qualcuno con le mani nel sacco | l'hanno preso mentre rubava

39 arrestare, catturare una persona o un animale prendere una lepre | si teneva nascosto per non esser preso dai tedeschi | prendere un orso | prendere all'amo | a caccia non ha preso niente | prendere un fagiano | è stato preso dai nemici | la polizia ha preso un ladro | molti nostri soldati furono presi prigionieri | hanno preso il bandito | prendere una decina di tordi | prendere con le reti | non sono ancora riusciti a prenderlo |ho preso una cernia | i gatti prendono i topi | quante trote hai preso? | prendere un dentice | prendere dei nemici | prendere uno storione | hanno preso l'assassino | hanno preso il fuggitivo | sia preso questo traditore, e beffatore di Dio e de' santi [Boccaccio]

40 espugnare, conquistare con un'azione bellica o un colpo di forza prendere una città | la trincea fu presa al secondo assalto | prendere una fortezza | prendere una fortezza | prendere con astuzia | prendere un caposaldo | prendere per fame | prendere un baluardo nemico | presa la città, fu saccheggiata | prendere un forte | prendere una posizione militare

41 sedurre, affascinare, intrigare, specialmente sensualmente mi ha preso col suo sguardo | mi ha preso con la sua dolcezza | mi ha preso con la gentilezza dei suoi modi | amor … / prese costui de la bella persona / che mi fu tolta [Dante] | i' fui preso, e non me ne guardai, / ché i be' vostr'occhi, donna, mi legaro [Petrarca]

42 coinvolgere, suscitare interesse o attenzione è totalmente preso dalla politica | essere preso dalla famiglia | la musica lo prende moltissimo | essere preso dal lavoro | questo libro prende | era tutto preso da quel pensiero | una musica che mi prende | è un film che prende

43 scegliere, imboccare e percorrere una strada; anche in senso figurato per dove dobbiamo prendere? | prendere per la foresta | prendere un cammino sconosciuto | ho preso la direzione sbagliata | prendere la salita | prendiamo la scorciatoia | prendere la strada della città | prendere il sentiero del bosco | prendere a destra | prendere il sentiero del villaggio | non so quale strada prendere | prendere la via più breve | prendere a sinistra | prendere l’autostrada per Torino | presero la scorciatoia che attraversava i campi | prendere la direzione della montagna | prendere la discesa | prenda la seconda a sinistra | prendere la direzione giusta | verso la selva con sua gente eletta / prese el cammino [Poliziano] | voltato subito il dosso a quello spettacolo, prese la via dell'Europa [Leopardi] | prese in fretta verso la porta [Manzoni] | e poi, tornata, con le figlie prese / pei greppi [Pascoli]

44 affrontare, trattare qualcuno in un certo modo; mettersi in un determinato rapporto con qualcuno prendere con buone (maniere) | bisogna prenderlo per il suo verso | non lo sai prendere | i bambini bisogna saperli prendere | prendere a sberle | prendere uno in antipatia | prendere in malo modo | non sa prendere le persone | prendere a pugni | prendere a parolacce | prendere con le cattive (maniere) | so ben io come prenderlo | prendere a male parole | prendere qualcuno in simpatia | prendere a schiaffi | prendere a ben volere | prendere a calci | prendere uno in odio

45 accettare o reagire a qualcosa in un certo modo ha preso male la bocciatura | prendere la vita come viene | prenderò come vero quanto dici | prendere uno per quello che è

46 subire, buscarsi, contrarre un malanno, un’abitudine prendere un raffreddore | prendere l'influenza | prendere un colpo di freddo | prendere un colpo d'aria | prendere un colpo di freddo | prendersi un'indigestione | prendere la varicella | prendersi una cotta | prendere il vizio di fumare | ho preso uno spavento | prendere una storta | prendersi una sbornia | prendere una malattia | si è preso una polmonite

47 assumere un aspetto, una qualità, un ruolo la dea prese le sembianze di una giovenca | Giove prese le sembianze di un'aquila | prendere l'aspetto di qualcuno | prendere le sembianze di qualcuno | prendere colore | prendere odore | la scarpa pian piano prende la forma del piede | il marmo prende forma sotto lo scalpello | prendere le forme di qualcosa | prendere un titolo | il cibo ha preso un sapore sgradevole | prendere sapore | prendere il comando | prendere una carica | il bello e il brutto non hanno esistenza reale, ma son opinioni che gli uomini si prendono [Sarpi]

48 inquadrare, ritrarre, specialmente fotograficamente prendere qualcuno da vicino | prendere qualcuno da lontano | cerca di prendermi bene | prendimi di profilo | ho preso una splendida inquadratura | prendere qualcuno di profilo | con il grandangolare potrai prendere tutto il panorama | non riesco a prendervi tutti | prendere alla giusta distanza | prendere qualcuno nella giusta angolazione | sei stato preso in una posa spontanea | lo ha preso in una posa assai buffa | prendere in buona luce

49 detto di telefono, radio e simili: captare, ricevere un segnale qui il cellulare non prende | la mia tv prende anche canali stranieri | la mia radio prende anche le stazioni straniere | la sua radiolina prende poche stazioni | è un televisore che prende molti canali

50 considerare, intendere, interpretare in un certo modo frasi, discorsi ecc. ha preso correttamente le nostre parole | hai preso tutto alla rovescia | prendo le tue parole come un'offesa | prendere una parola nel giusto senso

51 credere, stimare, ritenere, considerare, giudicare tutti lo prendono per quello che è | ti avevo preso per una persona seria

52 scambiare per errore equivocando al telefono ti ho preso per tua madre | ti ho preso per tua sorella | ti avevo preso per mio fratello | mi scusi, l'avevo presa per un’altra | mi ha preso per la sua amica | per chi mi hai preso? | ti avevo preso per un'altra persona | al telefono ti avevo preso per tuo fratello

53 unito a particelle clitiche e pronominali forma numerose forme procomplementari, per le quali si rimanda agli esempi e alle locuzioni nel riquadro sotto prendersela | prenderla | prenderle | prendersele | prenderci

Indicativo presente:  io prendo, tu prendi
Passato remoto:       io presi, tu prendesti
Participio passato:        preso

Vedi la coniugazione completa
continua sotto



prèndersi 
prèn|der|si
pronuncia: /ˈprɛndersi/
verbo pronominale intransitivo

1 appigliarsi, aggrapparsi, attaccarsi, afferrarsi o sostenersi con le mani si prese al corrimano per non cadere | prenditi al mio braccio | prendersi alla ringhiera | prenditi a quella maniglia | prendersi alla corda

2 (reciproco) acchiapparsi, afferrarsi l'un l'altro a una parte del corpo o a qualcosa che si indossa prendersi per i capelli | si presero per il bavero | giocare a prendersi | prendersi per il braccio | prendersi per i risvolti della giacca

3 per estensione (reciproco) azzuffarsi, litigare prendersi a male parole | prendersi a calci | prendersi a schiaffi | prendersi a botte | prendersi a pugni | prendersi a calci | prendersi a sberle

4 figurato (reciproco) detto di due o più persone: andare d'accordo o mettersi d'accordo quei due non si prendono per niente | sono fratelli ma non si prendono | è difficile che ci prendiamo sul prezzo | smettetela di litigare, cercate di prendervi! | i nostri amici non si prendono

5 familiare (reciproco) cominciare a provare reciprocamente un certo sentimento prendersi in simpatia | prendersi in antipatia | prendersi a benvolere | prendersi in odio | prendersi a noia | prendersi in uggia

Indicativo presente:  io mi prendo, tu ti prendi
Passato remoto:       io mi presi/e, tu ti prendesti
Participio passato:        presosi/asi/isi/esi

Vedi la coniugazione completa
continua sotto




verbo pronominale transitivo

1 con valore intensivo: prendere, assumere, consumare prenditi un caffè | prenditi un'aspirina | mi prendo un the freddo | prendersi una boccata d’aria | prenditi una mela

2 con valore intensivo: prendere procacciarsi, procurarsi prendersi il gusto | mi sono preso un vestito nuovo | prendersi la soddisfazione | mi sono preso il libro | prendersi il piacere | prendersi una moto nuova | prendersi le vacanze | mi prendo due giorni di ferie | prendetevi una giornata di riposo

3 subire, ricevere passivamente, buscarsi qualcosa prendersi una solenne sgridata | prendersi l'influenza | prendersi uno spavento | prendersi il raffreddore | prendersi una ramanzina | prendersi una lavata di capo

4 familiare (reciproco) intendersi, trovarsi bene insieme, capirsi al volo, essere concordi

Indicativo presente:  io mi prendo, tu ti prendi
Passato remoto:       io mi presi/e, tu ti prendesti
Participio passato:        presosi/asi/isi/esi

Vedi la coniugazione completa

permalink
<<  prencisbecco prendi–  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


prender l'acqua = bagnarsi sotto la pioggia, esser sorpreso in strada dalla pioggia || dare prendere l'andare = dare, prendere l'avvio || avere l'appinzo aver preso l'appinzo = arcaico si dice di vino che accenni a divenire forte || pigliare prendere aria un po' d'aria una boccata d'aria = uscire all'aperto, fare una breve passeggiata || prendere aria = raffreddarsi || prenderla bene = accettare di buon grado qualcosa, specialmente di spiacevole o poco gradito || se gli dai un dito si prende tutto il braccio = si dice di chi abusa della libertà o della confidenza concessagli, o approfitta della generosità e comprensione altrui || prendere braccio = acquistare forza e vigore, arrogarsi troppa libertà o autorità || prendere una buona piega = volgere al meglio || prendere per buona una cosa = accettare come valida, credere vera, attendibile una cosa; prestare fiducia prendo per buono quello che mi racconti || prendere qualcuno per il fondo dei calzoni per i fondelli = prendere in giro qualcuno || prendere campo = affermarsi, estendersi, diffondersi, prendere piede, detto specialmente di idee, opinioni, teorie, comportamenti || prendere carta e penna = mettersi a scrivere || prendere in casa qualcuno = accogliere qualcuno come membro della propria famiglia || prendere per il collo qualcuno = imporre delle condizioni per lui gravose o dei prezzi esosi approfittando del suo stato di necessità; in particolare, fare lo strozzino, fargli pagare troppo caro qualcosa, specialmente degli interessi || prendersi concedersi permettersi il lusso di fare qualcosa = prendersi la libertà, il piacere, la licenza di fare qualcosa di piacevole in via non consueta domani mi prenderò il lusso di dormire fino a tardi || dare a conto prendere a conto = arcaico dare o prendere come anticipo sul saldo finale; anche figurato voglio che campiamo insieme un bel pezzo allegramente, a conto del gran patire che abbiamo fatto [Manzoni] || prendere corpo = concretizzarsi, essere in fase di realizzazione | figurato specialmente detto di notizia, idea: diffondersi, acquistare credito || prendere qualcosa per moneta corrente = prendere qualcosa per buona, crederla vera || prender corso = arcaico indietreggiare per prendere la rincorsa || prendere portare la (propria) croce = figurato soffrire || prendere la croce = arcaico farsi crociato || prendersi una cuffia = popolare innamorarsi || mandare uno a dare via il culo a fare in culo a prenderlo nel culo = mandare qualcuno al diavolo || prendere per i fondelli per il sellino = eufemismo per prendere per il culo || prendere per il culo = prendere in giro || prenderlo nel culo = essere sodomizzato | figurato rimanere gabbato, imbrogliato, deluso scornato, subire un imbroglio, un danno || prendersi a cuore qualcuno o qualcosa = seguire con interessamento, occuparsene, prendersene cura, dedicarvi attenzione, tempo || prendere riprendere cuore = prendere, riprendere coraggio, animo || prendere rubare il cuore a qualcuno = farlo innamorare || prendersi cura di qualcuno o di qualcosa = occuparsene, provvedere alle sue necessità, alla sua manutenzione || gli dai un dito e ti prende la mano = si dice al riguardo di chi non s'accontenta di ciò che riceve || prendere il duolo = vestire a lutto, mettere il lutto || prendere forma = assumere un determinato aspetto o configurazione | figurato concretarsi, definirsi, assumere consistenza il progetto inizia a prendere forma || prendere pigliare fuoco = incendiarsi, accendersi, cominciare a bruciare, ad ardere il fienile ha preso fuoco | figurato adirarsi, lasciarsi prendere dallo sdegno, dall'ira, da una passione || farsi gioco prendersi gioco di qualcuno = beffare, schernire, prendere in giro qualcuno; burlarsene || prendere in giro qualcuno = deridere, schernire, canzonare qualcuno | ingannare, truffare, raggirare qualcuno || prendere in grazia = accordare a qualcuno il proprio favore || prendere lezioni di guida = autoveicoli imparare a condurre un automezzo || prendere prenderci gusto = cominciare a provare piacere nel compiere un'azione, ad apprezzarla, tanto da reiterarla più volte o farla durare il più possibile || (o) prendere o lasciare = si dice nel fare un’offerta che dev’essere accettata o respinta in blocco, subito e definitivamente || prendere la linea = telefonia riuscire a collegarsi || prender lingua = arcaico informarsi || prendere la lunga andare per la più lunga = arcaico espressione che si riferisce a una strada presa || prendere male qualcosa = affrontare qualcosa in modo non conveniente, lasciarsene sopraffare | risentirsi, offendersi per qualcosa le ho detto che ciò che pensavo e lui l’ha presa male || farsi prendere la mano = sport nell'equitazione: si dice del fantino che non controlla più il cavallo | figurato si dice di persona che perde il controllo di una situazione || prendere la mano = di cavallo: che non obbedisce alle redini | figurato di persona: che approfitta della tolleranza di un superiore, prendendo il sopravvento | figurato di situazione: che sfugge al controllo || prendere qualcuno per mano = figurato guidare, proteggere, rincuorare qualcuno || prendere in mano una situazione = figurato mettere la situazione sotto il proprio controllo || prendere memoria di qualcosa = prenderne nota di qualcosa || prender le misure a qualcuno = abbigliamento riferito a sarti e calzolai, misurare le dimensioni della varie parti del corpo del cliente per la confezione di abiti o scarpe | figurato studiare il comportamento di qualcuno per poterne neutralizzare le intenzioni o le manovre || prendere le misure di qualcosa = misurare le dimensioni di qualcosa | | figurato valutare una situazione || prendere una misura = effettuare una misurazione, rilevando il valore di una determinata grandezza prima di mangiare ricordati di prendere la misura della glicemia || prendere le misure dell'avversario = sport saggiare le capacità difensive di un avversario per decidere la tattica d'attacco più efficace || prendere male le misure = figurato sbagliare nel valutare una situazione o simili || prendere ordine da qualcuno = di dipendere da qualcuno || prendersi a pallettate = sport nel tennis, tenere un tipo di gioco basato più sulla violenza dei colpi che sulla tecnica tennistica || mi prende non mi prende = detto di cosa o persona che coinvolge o non coinvolge questo libro mi prende molto || prende qualcosa? = formula di cortesia con cui si offre qualcosa da bere o da mangiare a un ospite || prenderci = familiare intuire la verità, capire ciò che è giusto dire o fare, indovinare una risposta o escogitare una soluzione giusta ci hai preso, è proprio come dicevi tu || prenderle (assoluto) = essere picchiato, buscarle se continui così, te le prendi | figurato essere sconfitto oggi l'Inter le ha prese || prendersela (assoluto) = offendersi, mostrarsi offeso per qualcosa dài! non prendertela | avere un atteggiamento d'ira o risentimento, arrabbiarsi te la prendi sempre con lui || prendersela con qualcuno = sfogare la propria ira, il proprio risentimento su qualcuno o farne oggetto di derisione con sua signoria illustrissima non la può prendere, che è un pezzo molto più grosso di lui [Manzoni] | adirarsi, risentirsi, irritarsi || preso! = esclamazione di bambini che, giocando a chiapparello, dichiarano così di aver toccato il compagno || prendere un abbaglio = sbagliarsi, specialmente equivocando una situazione || che gli prenda un accidente! = esclamazione di malaugurio || prendere l'acqua la pioggia = bagnarsi sotto la pioggia || prendere l'aire = avviarsi; slanciarsi, cominciare a muoversi con una certa velocità || prendere albergo alloggio = alloggiare, andare ad abitare in un luogo, o trovarvi temporaneamente dimora || prendere all'amo = figurato adescare, allettare, imbrogliare con inganni o lusinghe || Prendere un appuntamento = fissare un appuntamento, concordarlo || prendere appunti = annotare per iscritto i punti salienti di una lezione, di un intervento ecc. || prendere argomento da ... = argomentare basandosi su, traendo spunto da qualcosa || prendere le armi = armarsi | per estensione iniziare a combattere, iniziare le ostilità || prendere d'assalto = assaltare || prendere d'assedio = assediare || prendere atto di qualcosa = constatare, accettare, rendersi conto di qualcosa prendiamo atto delle sue dimissioni || prendere l'avvio = cominciare, iniziare, avviarsi || prendere un bagno = bagnarsi nell'acqua del mare o di un corso, di uno specchio d'acqua || prendere qualcuno per il bavero = afferrare qualcuno per il bavero per minacciarlo fisicamente | figurato eufemismo di prendere per il culo || prenderla bene = reagire bene a qualcosa || prendere una boccata d'aria = uscire all'aperto a fare quattro passi || prendere a bordo = imbarcare, far salire a bordo || prendere per buono = accettare informazioni, affermazioni, notizie senza indagare troppo prendo per buone le tue affermazioni || prendere con le buone = trattare qualcuno con modi gentili || prendersela calda = darsi molto da fare per qualcuno o qualcosa | accalorarsi, accendersi per qualcosa | partecipare a qualcosa con eccessivo entusiasmo || prenderla con calma = agire con comodo, senza affrettarsi || prendersela calma comoda = agire con tutto comodo, senza affannarsi | agire con eccessiva lentezza e poco entusiasmo || prendere campo = storia negli antichi tornei e nelle battaglie: prepararsi allo scontro arretrandosi || prendersi per i capelli = figurato venire alle mani; litigare || prendere cappello = figurato irritarsi, offendersi, risentirsi, adirarsi abbandonando un luogo in maniera brusca || prendere casa domicilio = domiciliarsi, stabilirsi per risiedere in un luogo || prendere qualcuno in castagna = cogliere qualcuno in fallo, in errore, sorprenderlo mentre sbaglia || prendere con le cattive = trattare qualcuno con modi rudi, scortesi o violenti || prendere il cavallo per le briglie il toro per le corna = figurato affrontare direttamente e con estrema decisione una persona problematica o una situazione difficile || prendere per il collo = figurato imporre condizioni, specialmente economiche, molto pesanti, far pagare una somma troppo alta approfittando, a proprio vantaggio, della situazione di debolezza, di difficoltà o di necessità in cui altri si trovi || prendere colore = colorirsi || prendere il coltello per la lama = figurato arrecare danno a sé stesso || prendere il comando = assumere il comando || prendere commiato = accomiatarsi || prendere in considerazione = considerare attentamente qualcosa, valutarla, tenerla presente || prendere consiglio = consigliarsi || prendere contatto = mettersi in rapporto verbale, epistolare, telefonico con qualcuno || prendere qualcuno a contropelo = trattare qualcuno con maniere rudi, brusche, scortesi o violente || prendere copia = copiare || prendere coraggio animo cuore ardire baldanza = rincuorarsi, farsi coraggio, animo ecc. || prendere corpo = figurato prendere forma, consistenza, realizzarsi || che ti prende cosa ti ha preso = espressioni di stupore, di imbarazzo, di rimprovero verso un comportamento strano, inesplicabile, anormale, inconsueto da parte di qualcuno || prendere una cotta = innamorarsi, invaghirsi, infatuarsi di qualcuno || prendere per il culo per il sedere = figurato volgare prendersi gioco di qualcuno, prenderlo in giro, ingannarlo, imbrogliarlo || prendersi cura di qualcuno di qualcosa = occuparsi di qualcuno o di qualcosa con grande attenzione, averne cura || prendere la danza = cominciare a ballare || prendere una decisione = decidere || prendere un dirizzone = figurato commettere un errore grossolano || prendere la distanza = sport in ginnastica: distanziarsi adeguatamente da un altro ginnasta della stessa fila || prendere le distanze da qualcuno = dissociarsi da qualcuno o qualcosa per non condividerne le responsabilità | rivendicare la propria autonomia nei confronti di qualcuno o qualcosa || prendere una donna = possedere carnalmente una donna || prendere due piccioni con una fava = figurato ottenere due vantaggi in una volta di cui il secondo insperato e conseguente al primo || prendere in esame = esaminare, analizzare, indagare attentamente un problema, una questione || prendere esempio da qualcuno = imparare qualcuno, imitarne la condotta, ispirarsi al suo comportamento e insegnamento || prendere qualcuno in fallo con le mani nel sacco in flagrante = sorprendere, cogliere qualcuno proprio mentre sta facendo qualcosa di male || prendere per fame = figurato costringere gli assediati alla resa, privandoli dei rifornimenti | ottenere qualcosa da qualcuno approfittando del suo stato di miseria o di debolezza || prendere fischi per fiaschi lucciole per lanterne = equivocare, sbagliare scambiando una cosa per un'altra || prendere fiato = riposarsi dopo una fatica o uno sforzo notevole o prolungato, specialmente che abbia dato affanno || prendere per il fondo dei calzoni per i fondelli per il naso = eufemismo per prendere per il culo || prendere forma = formarsi || prendere forza = rafforzarsi || prendere in forza = militare includere un militare tra gli effettivi, di un reparto | per estensione assumere un dipendente per inserirlo nella propria azienda || prendere una fotografia = scattare una fotografia || prendere freddo = esporsi a un freddo eccessivo o per lungo tempo || prendere frutto = arcaico trarre vantaggio volgi la mente a me, e prenderai / alcun buon frutto di nostra dimora [Dante] || prendere la fuga = cominciare a fuggire, darsela a gambe || prendere fuoco = accendersi, cominciare ad ardere, incendiarsi | figurato infiammarsi di una passione | figurato adirarsi immediatamente e violentemente || prendere della gente in casa = accoglierla stabilmente, ospitarla specialmente mantenendola || prendersi gioco di qualcuno o di qualcosa = burlarsi di qualcosa || prendere in giro = deridere, canzonare, schernire qualcuno, canzonarlo | imbrogliare, raggirare qualcuno || prendere un granchio = figurato sbagliarsi clamorosamente || prendere prenderci gusto = provare crescente piacere o interesse nel fare qualcosa, iniziare a goderne non voleva entrare, ma una volta dentro ci ha preso gusto || prendere imbarco = imbarcarsi || prendere un impegno = assumersi un impegno, impegnarsi a fare qualcosa || prendere informazioni = informarsi || prendere il largo = navigare andando verso il mare aperto, allontanandosi dalla costa figurato scappare, fuggire, dileguarsi || prenderla larga alla lontana da lontano = fare un lungo discorso prima di giungere alla sostanza, al punto importante || prendere o lasciare = formula usata per sottolineare la definitività di un'offerta o di una proposta e invito a scegliere definitivamente || prendere alla lettera = interpretare una parola o una frase nel suo significato letterale || prendere lezioni di greco di dizione di danza ecc. = frequentare, farsi impartire lezioni di greco, di dizione, di danza ecc. || prendere il lutto = vestirsi a lutto, esibire i segni del lutto e adottare un comportamento conseguente per un certo periodo di tempo || prendere un malanno una malattia = ammalarsi || prendersi una malattia = subire un contagio, ammalarsi prendersi il raffreddore | prendersi l’influenza | prendersi la tosse || prenderla male = reagire male a qualcosa || prendersela a male = offendersi, aversene a male || prenderla in mala parte = considerare come ostili o offensivi parole e azioni di altra persona || farsi prendere la mano da qualcosa = lasciarsi travolgere si è fatto prendere la mano dal gioco || prendere la mano a qualcuno = di persona: sottrarsi, sfuggire al controllo, alla disciplina di qualcuno | di cavallo: sottrarsi, sfuggire al controllo di chi guida, non obbedire più ai comandi || prendere il mare mettersi in mare = cominciare la navigazione, prendere il largo allontanandosi dalla costa || prendere di mira qualcuno = fare di qualcuno il bersaglio, l'oggetto dei propri scherzi | fare di qualcuno l'oggetto della propria ostilità cercando di nuocergli || prendere le misure = misurare, eseguire una misurazione || prendere (in per) moglie prendere (in per) marito = sposarsi, ammogliarsi, maritarsi; quando si usa la preposizione è seguito dal nome della persona a cui ci si unisce || da prendere con le molle = figurato detto di persona da trattare con precauzione perché irascibile o poco raccomandabile è un tipo da prendere con le molle | figurato detto di situazione da trattare con precauzione perché delicata o pericolosa || essere molto preso = essere molto occupato, avere molti impegni || prendere per moneta buona = di persone: considerare degno di stima, di fiducia | di cose: considerarla valida senza ulteriori indagini supponendola vera || prendere la montagna = intraprendere la via che conduce alla montagna || prendere le mosse = cominciare, iniziare un'azione o un'attività || prendere nota = annotare || prendere odio = iniziare a odiare || prendere origine = derivare, discendere || prendere la palla al balzo = approfittare di una situazione favorevole cogliendola al momento opportuno || prendere qualcuno in parola = considerare le parole di qualcuno come un'offerta, come una sorta di impegno di cui ci si attende la realizzazione || prendere parte a qualcosa = partecipare a qualcosa || prendere paura = iniziare ad avere paura, spaventarsi || prendere la penna in mano = accingersi a scrivere || prendersi pensiero di qualcuno o di qualcosa = preoccuparsi di qualcosa o di qualcuno; averne cura || per chi mi hai preso = risposta risentita verso chi ha fatto un'insinuazione o un'affermazione che si ritiene offensiva || prendere una persona o una cosa per un’altra = scambiare una persona o una cosa per un'altra persona o altra cosa || prendere di peso qualcosa qualcuno = afferrare qualcosa o qualcuno, sollevandolo e tenendolo sollevato con energia | figurato prendere su di sé un compito, la responsabilità di qualcosa || prendere di petto = di situazione: affrontarla con piglio, decisione, puntiglio e ostinazione | di persona: affrontarla a viso aperto, con decisione o irruenza || prendere piacere diletto di qualcosa = ricavare piacere, diletto da qualcosa || prendere piede = figurato diffondersi, espandersi, attecchire, affermarsi, avere successo una moda che prenderà piede || prendere posizione = figurato decidere in un senso piuttosto che in un altro, schierarsi dichiarando la propria opinione il governo non ha ancora preso posizione || prendere possesso di qualcosa = impossessarsi di qualcosa, o venire a disporre, iniziare a fruire, a godere di un determinato bene, per lo più immobile || prendere posto = mettersi a sedere, specialmente in luogo pubblico || prendere il potere = assumere il potere, salire al potere specialmente con la forza || prendere pratica = impratichirsi || prendere principio = cominciare, iniziare, avere inizio || prendere alle proprie dipendenze a servizio = assumere || prendere di punta = di situazione: affrontarla con piglio, decisione, puntiglio e ostinazione | di persona: opporglisi con decisione, non lasciando scappare occasione per denunciarne gli eventuali errori o scorrettezze || prenda (pure) = formula di cortesia con cui si invita qualcuno ad accettare ciò che gli si offre o a servirsi di qualcosa || prendere quota = innalzarsi, sollevarsi | figurato aumentare, progredire || prendere qualcuno nella rete = figurato irretire, incastrare, sedurre qualcuno con l'inganno || prendere la rincorsa = iniziare a correre per guadagnare in velocità || prendere riparo = ripararsi || prendere riposo = riposarsi || prendere il saio la tonaca il velo l'abito (religioso) = entrare in un ordine religioso, rispettivamente farsi frate, prete, monaca o religioso in genere || non so come la prenderà = non so quali saranno le sue reazioni || prendere una sbornia una sbronza = ubriacarsi || se ti ci prendo ancora!... = minaccia che se ti colgo ancora una volta a fare qualcosa, non la passerai liscia || prendere in senso buono = riferito a atti, discorsi ecc.: interpretare bene, in senso positivo || prendere in senso cattivo = riferito a atti, discorsi ecc.: interpretare male, in senso negativo || prendere servizio = cominciare a lavorare in un luogo, presso qualcuno; iniziare un rapporto o un turno di lavoro || prendere o prendersi una sgridata un pugno degli insulti ecc. = in espressioni ellittiche: lo stesso che ricevere, buscare quante ne ha prese! || prendere qualcuno in simpatia in antipatia in odio ecc. = fare di qualcuno oggetto di simpatia, di antipatia, di odio ecc. || prendere il sole = stare sdraiati al sole per trarne beneficio; fare la cura del sole || prendere un po' di sole un po' d'aria = esporsi al sole, recarsi all'aperto e respirare aria fresca || prendere sonno = addormentarsi, cominciare a dormire || prendere qualcosa sopra di sé = figurato assumere un onere, una responsabilità su qualcosa || prendere sotto gamba = sottovalutare qualcosa o qualcuno quanto a importanza o a difficoltà || prendere sotto la propria protezione tutela cura = proteggere, tutelare, curare || prendere uno spavento = spaventarsi || prendere spazio = occupare spazio, ingombrare || prendere stanza = domiciliarsi, stabilirsi in un luogo o anche fermarvisi temporaneamente || prendere tabacco = assumere tabacco da fiuto || prenderne tante = essere picchiato di santa ragione || prendere tempo = aspettare, indugiare, temporeggiare cercando di rimandare o di guadagnare tempo || prendere terra = atterrare, approdare || prendere la testa = sport raro in gare di velocità: mettersi al primo posto || prendere tutto per oro colato! = credere acriticamente a tutto quello che viene raccontato || prendere tutto per oro colato = credere a tutto acriticamente o ingenuamente || ha preso tutto dal padre = somiglia al padre in ogni aspetto || prendere tutto o qualcosa da qualcuno = somigliare a qualcuno totalmente o qualcosa || prendere o prendersi le vacanze o le ferie = andare in vacanza || prendere le veci di qualcuno = sostituire qualcuno esercitandone le funzioni firma del genitori o di chi ne fa le veci || prendere il vento = marineria detto delle vele di un'imbarcazione: gonfiarsi di vento, accogliere in sé il vento, così da riceverne la spinta | dell'aquilone: volare, essere sostenuto in volo dal vento ondeggia, pencola, urta, sbalza, risale, prende il vento [Pascoli] || prendere qualcuno per il (suo) verso (giusto) = affrontare qualcuno, rivolgersi a esso nella maniera più opportuna, nei modi e col tono più adatto || prendere vigore forza = diventare più forte, rafforzarsi, invigorirsi || prendere la voga = marineria cominciare a vogare || prendere voga = detto di modo, usanza, idea: affermarsi, diffondersi || prendere il volo = involarsi, allontanarsi volando | figurato scomparire alla vista, andarsene, specialmente alla chetichella || non sapere che pesci pigliare prendere = figurato non sapere assolutamente che cosa fare, che decisione prendere, per risolvere un problema || prendere tempo = indugiare, rimandare, temporeggiare, ritardare sperando che una situazione si risolva da sé || prendere i tempi = cinema calcolare la durata di ogni inquadratura di un film per potervi adattare la colonna sonora | industria rilevazione del tempo necessario a svolgere una data operazione || prender parte che = in assemblea: deliberare una proposta || prendere parte tra due contendenti = decidersi per l'uno o per l'altro, dichiararsi e agire in favore di uno || prendere, menare per il naso = ingannare, imbrogliare || prendere qualcosa sopra di sé = accettare la responsabilità di qualcosa || prendere una cosa sopra di sé = assumere la responsabilità di qualcosa || prendere un cappellaccio = arcaico offendersi, impermalirsi, arrabbiarsi || prendere qualcosa per oro colato = figurato credere ciecamente a qualcosa, accettare come notizia sicura, come verità indiscutibile || prendere vendetta di… = letterario vendicare alcun sorga / de l\'ossa mie che di mia morte prenda / alta vendetta [Caro] || prendere vendetta = vendicarsi || prendere la fotta = regionale nell\'uso toscano e romanesco: avere un impulso d\'ira, arrabbiarsi || prendere un\'incappellata = figurato raro prendere un\'arrabbiatura || farsi prendere a pomodorate = figurato fare una pessima figura || prendere, mandare un cavo di rebuffo = marineria distendere un cavo con un estremo a una bitta a terra o a una boa e con l\'altro alla nave per mezzo di una imbarcazione che lo prenda tutto a bordo || prendersi, farsi una satolla di qualcosa = regionale nell\'uso toscano: saziarsi di qualcosa || prendere un abbaglio = cadere in errore, sbagliarsi grossolanamente || prendere un\'abbronzata = diventare abbronzato || dare, prendere l\'anda = regionale nell\'uso toscano: dare, prendere l\'avvio, l\'aire || prendere una dirittura = arcaico continuare ad agire in un dato modo, senza variare || prendere, pigliare qualcuno in parola = dare credito alle sue affermazioni, considerare formalmente impegnativo ciò che ha promesso, anche se non voleva essere tale nell\'intenzione || prendere la parola = cominciare a parlare, iniziare un discorso, a una riunione, a un\'adunanza o in pubblico || non si sa da che parte prenderlo = non si sa con quali maniere, in quale modo trattare con lui || prender parte che ? = in assemblea: deliberare una proposta || intendere, interpretare, prendere in buona o in mala parte = intendere, interpretare, prendere in buono o cattivo senso, o verso le parole o i gesti di qualcuno || prendere le parti di qualcuno = prendere le difese di qualcuno, appoggiarlo, sostenerlo, proteggerlo nei confronti di altri prendere le parti del più debole || prendere parte a qualcosa = intervenire, partecipare, aderire, unirsi a qualcosa prendere parte allo sciopero | prendere parte alle proteste | prendere parte a una conferenza | figurato condividere una gioia o un dolore di qualcuno, soffrire o gioire insieme con lui prendo parte al vostro lutto | prendo parte alla felicità della vostra famiglia || prendere parte tra due contendenti = decidersi per l\'uno o per l\'altro, dichiararsi e agire in favore di uno || prendere uno dalla parte del cuore, dell\'interesse, ecc. = cercare di convincere qualcuno, di agire su di lui con argomenti che toccano i sentimenti, l\'interesse, ecc. || prendere il o un passo = militare camminare con la stessa andatura di un reparto in marcia; assumere una certa andatura regolare || prenderci = familiare indovinare, intuire la verità || prenderci gusto = scoprire piacevole, con sorpresa, un atto che si pensava insignificante o spiacevole || prenderle = familiare essere picchiato | figurato essere sconfitto oggi la nostra squadra le ha prese || prenderle sode = familiare essere picchiati violentemente || prendere di soprocchio = regionale nell\'uso toscano: prendere di mira, di punta || prendere una cosa sotto gamba = non dare alcuna importanza a qualcosa || prendere d'aceto = enologia detto di vino che comincia a inacetire | figurato familiare detto di persona: alterarsi facilmente || prendere ansa = raro cogliere il pretesto | raro prendere ardire || mettersi in brio, prendere il brio = di animali: imbizzarrirsi || prendere a calo qualcosa = commercio prendere qualcosa pagando solo la quantità che se ne consuma e restituendo il non consumato pagare il calo § rifare il calo || prendere per oro colato = prendere per verità assoluta || prendere, pigliare il crogiolo = figurato arcaico crogiolarsi || prendere qualcuno all'esca = figurato adescare o ingannare qualcuno || bruciare, ardere, prendere fuoco come l'esca = figurato essere facile alle passioni, agli impeti; infiammarsi facilmente || prender l'esca = figurato cedere alle tentazioni ma voi prendete l'esca, sì che l'amo / de l'antico avversaro a sé vi tira [Dante] || capire, prendere fischi per fiaschi = capire, interpretare alla rovescia, prendere una cosa per un'altra, prendere un grosso abbaglio, una grossa svista || prendere qualcuno per le mele = figurato raro prendere qualcuno in giro, beffarlo || prender le mele = regionale essere picchiato, rimanere sconfitto, perdere || prendere d'aceto = enologia detto di vino che comincia a inacetire | figurato familiare detto di persona: alterarsi facilmente || prendere ansa = raro cogliere il pretesto | raro prendere ardire || mettersi in brio, prendere il brio = di animali: imbizzarrirsi || prendere a calo qualcosa = commercio prendere qualcosa pagando solo la quantità che se ne consuma e restituendo il non consumato pagare il calo § rifare il calo || prendere per oro colato = prendere per verità assoluta || prendere, pigliare il crogiolo = figurato arcaico crogiolarsi



Proverbi


chi non vuol rendere, fa male a prendere || chi prende moglie perde la metà del cervello; l'altra metà se ne va in radici || chi prende una moglie, merita una corona di pazienza; chi ne prende due, merita una corona di pazzia || chi prende, si vende || chi presta fede alle apparenze esterne, spesso prende lucciole per lanterne || chi sempre prende e niente dona, l’amore dell’amico Io abbandona || chi sposa il denaro, prende cattiva moglie || chi vuol aver sempre che fare, compri un orologio, prenda moglie || chi vuol vivere e star bene, prenda il mondo come viene || combattere contro (o prendersela con) i mulini a vento || come l'anguilla ha preso l'amo, bisogna che vada dov'è tirata || dàgli un dito e si prenderà un braccio || donna che sa il latino è rara cosa, ma guardati dal prenderla in sposa || dove cristo tira la rete, si prendono i pesci || è meglio prendere, che esser presi || gatta inguantata, non prese mai topo || gatto non goloso, non prese mai topi || Genova, prende e non rende || gli dai un dito e ti prende la mano || hai moglie? abbi per lei affetto e stima, ma se la devi prender, pensaci prima || i preti hanno sette mani per prendere e una per dare || in (o per) compagnia prese moglie un frate || in compagnia, un prete prese moglie || la parola non è mal detta, se non è mal presa || la propria roba si può prendere dove si trova || l'aquila non piglia (o non prende) mosche || le cose lunghe prendono vizio || l'oggi non deve prendere nulla in prestito dal domani || l'orgoglio prende spesso a prestito il mantello dell'umiltà || marzo pazzerello guarda il sole e prendi l'ombrello || ognuno dal canto suo cura si prenda || prendere consiglio da gente inesperta, é come spremere vino dall'agrestino || prendere due piccioni con una fava || prendere la palla al balzo || prendere vantaggio è cosa da saggio || prendete nel passato gli esempi per l'avvenire || prendi il tempo per amare: è la gioia della vita || prendi il tempo per essere felice: è la musica dell'anima || prendi il tempo per essere gentile: è la chiave della felicità || prendi il tempo per giocare: è il segreto della giovinezza || prendi il tempo per lavorare: è il prezzo del successo || prendi il tempo per riflettere: è la sorgente della forza || prendi il tempo per sognare: è la via che porta alle stelle || preso per uno, preso per mille || quando la man non prende, canton di casa rende || quando la serva si mangia l'arrosto, il gatto si prende la colpa || quando le nuvole vanno verso la montagna, prendi la zappa e va in campagna || quando l'uomo è stracco prende una presa di tabacco || quando monte Morello ha il cappello, villan, prendi il mantello || quando piove alla buon'ora, prendi i bovi, va e lavora || se gli dai un dito, si prende tutto il braccio || se la mano non prende, la casa rende || se mala man non prende, canton di casa rende || tal pensa salvarsi a pasqua, che è preso a mezza quaresima || talun festeggia quando prende moglie, talaltro quando morte gliela toglie || tra prendere e lasciare, occorre ben pensare || tristo quel cane che si lascia prendere la coda in mano || vive bene chi prende il mondo come viene || marzo pazzerello, vedi il sole e prendi l'ombrello = nel mese di marzo, data la sua variabilità, non si è mai certi del tempo che farà


continua sotto


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

prence (s. masch.)
prencessa (s. femm.)
prencepe (agg. e s. masc.)
prencipe (agg. e s. masc.)
prencisbecco (s. masch.)
prendere (v. intr.)
prendere (v. trans.)
prendersi (v. pron. intr.)
prendersi (v. pron. trans.)
prendi– (pref.)
prendibile (agg.)
prendibilità (s. femm.)
prendimento (s. masch.)
prendingiro (agg.)
prendischiaffi (s. masch.)
prendisole (s. masch.)
prenditore (s. masch.)
prenditoria (s. femm.)
prenegoziato (s. masch.)
preneolitico (agg.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE---