Dizionario Italiano





prìma 1 
prì|ma 1
pronuncia: /ˈprima/
avverbio

1 con valore temporale: in un momento o periodo anteriore, in precedenza rispetto a un fatto o a un momento determinato, oppure rispetto al momento nel quale o del quale si parla; per l'addietro, un tempo, una volta morire prima del tempo | avresti dovuto pensarci prima | dovevamo pensarci prima | per poter entrare, bisogna prima ottenere l'autorizzazione | prima entrò il ministro | lo avrai prima di sera | ti telefonerò prima della partenza | prima di domani sarà tutto risolto | avresti dovuto pensarci prima | l'ho visto un momento prima | bisognava pensarci prima | sono arrivato qui prima io di te | due compresse mezz'ora prima dei pasti principali | prima finisci il tuo lavoro | tanti anni prima | chi arriva prima prende il premio | le usanze di prima erano molto diverse da quelle di oggi | prima aveva i capelli neri | ha fatto prima lui | rifletti bene prima di decidere | due ore prima | un'ora prima | arriverò certo prima di te | prima si faceva così | sono arrivato due giorni prima | ci siamo visti prima | l'aspettavamo per le nove, ma è venuto un po' prima | potevi arrivare prima | molto tempo prima | immediatamente prima | invecchiare prima del tempo | non sembra più l'uomo di prima | questo palazzo prima non c'era | l'ho conosciuto molto prima | prima le rifiniture si facevano a mano | chi di voi ha fatto prima? | due giorni prima | sono gli stessi discorsi di prima | un attimo prima | bisognava provvedere prima | l'appuntamento era alle tre, ma sono arrivato prima | tre giorni prima | devo fare la spesa prima che chiudano i negozi | poco tempo prima un po' prima | prima d'ora non me n'ero reso conto | non è più quello di prima | prima lo frequentavo di più | prima ignoravo il fatto | come s'è detto prima … | se arrivavi un momento prima lo trovavi in casa | l'anno prima | le usanze di prima | stavo peggio prima | tanto tempo prima abitavano in campagna

2 in correlazione e contrapposto a poi o dopo, con valore temporale, ma con significato più generico prima lasciami finire, e dopo rispondimi | prima o poi per me è lo stesso | prima c'è una casa, poi un negozio | prima lasciami pensare, poi ti darò una risposta | prima o poi ritornerà da me | prima finisci il lavoro dopo usciremo | prima pagate e poi discuteremo | prima o dopo, per me è la stessa cosa | prima studia, e poi potrai andare a giocare | prima carteggiamo il muro, poi lo imbiancheremo

3 in una proposizione comparativa costituisce o introduce il secondo termine di paragone ho finito il lavoro prima di te | sono stanco come prima | lavoro più di prima | mangio come prima | lavoro quanto prima | ne so quanto prima | leggo più di prima | studio meno di prima | amici come prima e più di prima | ne so più di prima | ti capisco meno di prima

4 con valore spaziale: in un punto o spazio precedente rispetto a un punto di riferimento; avanti, davanti proseguendo, la mia casa si trova poco prima del supermercato | il distributore era tre chilometri prima | qualche metro prima c'è un negozio | prima c'è un giardino, poi la casa | prima di noi ci sono altre tre persone | un paragrafo prima | pochi metri prima della galleria troverai un bivio | dovevamo fermarci due chilometri prima | troverai prima un grande palazzo | c'è un tornante prima del bivio | prima della piazza c'è un grande palazzo | cerca di arrivare mezz'ora prima | leggi una pagina prima | prima c'è il tabaccaio e poi la farmacia | prima della mia casa c'è un'autorimessa

5 in primo luogo, per prima cosa, innanzitutto, specialmente in correlazione con poi e dopo; esprime l'anteriorità ideale, la maggiore importanza, il maggior rilievo di un elemento rispetto ad altri non vengo, prima perché è tardi, poi perché non ne ho voglia | prima finisci i compiti, poi potrai uscire a giocare | non vado prima perché sono stanco e poi perché non ho tempo | prima lo studio, poi il divertimento | prima di tutto devo provvedere alla loro sicurezza | prima dimmi quello che è successo, poi si vedrà | non ti credo, prima perché sei un bugiardo, e poi perché quanto dici è assurdo | prima ci sono gli affetti, poi altri valori | prima la famiglia, poi il lavoro | per me viene prima la famiglia e poi il lavoro | la salute viene prima del resto | così facendo inganni prima te stesso, poi i tuoi cari | prima di tutto devo pensare a guadagnarmi da vivere | prima il dovere, poi il piacere | prima bisogna pensare, poi agire | prima pranzeremo, poi usciremo | prima di tutto l'onestà

6 raro talora ha significato affine a piuttosto; introduce una proposizione comparativa con il verbo all'infinito prima di parlare si farebbe uccidere | si sarebbe fatto uccidere prima di tradirlo | si sarebbe fatto uccidere prima di tradire i compagni | prima la miseria che il disonore! | morirebbe, prima di darsi per vinto | prima morire che cedere! | prima di confessare, preferirebbe morire | devi convincermi con argomenti concreti, prima che facendo promesse | prima la morte che il disonore | prima divelte, in mar precipitando, / spente nell'imo strideran le stelle / che la memoria e il vostro Amor trascorra o scemi [Leopardi]

7 arcaico letterario per la prima volta non è molto numero d'anni passato, che appariro prima questi poete volgari [Dante] | ricorro al tempo ch'i' vi vidi prima, / tal che null'altra fia mai che mi piaccia [Petrarca]

8 familiare in un tempo più breve di quello stabilito o previsto, più rapidamente: ho fatto prima del solito chi arriva prima tenga i posti agli altri | con questo treno si arriva molto prima | quanto prima ti laurei, tanto prima potrai trovare lavoro | fare prima | prima ti togli il pensiero e meglio è | credevo di fare prima

continua sotto




aggettivo

(sempre posposto al sostantivo) precedente la settimana prima | il giorno prima | un'ora prima | nei giorni prima

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREprima
PLURALEprima
PLURALE
SINGOLAREprima
PLURALEprima



sostantivo maschile

il passato, specialmente nella locuzione «il prima e il dopo»

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREprima
PLURALE
PLURALE
SINGOLARE
PLURALE

permalink
<<  prillo prima 2  >>


Locuzioni, modi di dire, esempi


alzarsi prima di o del giorno = alzarsi prima dell'alba || fare a chi più corre resiste arriva prima ecc. = gareggiare || ora ne so quanto prima = si dice quando si ricevono risposte vaghe o incomplete quando si sono chieste spiegazioni o informazioni || prima del tempo innanzi tempo anzi tempo = prematuramente, prima che le circostanze siano mature non agire prima del tempo | prima del tempo normale, previsto o stabilito, in anticipo è arrivato prima del tempo || venire prima = precedere nel tempo il lampo viene prima del tuono | figurato avere maggiore importanza la salute viene prima di ogni altra cosa || fasciarsi il capo prima di romperselo = preoccuparsi per qualcosa che non è ancora accaduta || prima d’ora = nel passato, prima di questo momento prima d’ora non era mai successa una cosa del genere § non l\'ho mai fatto prima d\'ora || passare prima di qualcuno = precedere qualcuno nel tempo o in una successione || prima facie = locuzione latina a prima vista || da prima = prima di una certa data lo sapevo da prima || da prima = raro variante arcaica di dapprima || di prima = precedente, anteriore tornare alla vita di prima | di un tempo, di una volta non sei più quello di prima | il tempo di prima | le cose, le usanze di prima || come prima = letterario non appena, subito mi scriverà come prima le sia comodo | come prima lo vide, lo riconobbe | la donna, come prima poté, nella camera se ne venne [Boccaccio] | come prima al gioven puose cura Alquanto paurosa alzò la testa [Poliziano] || prima o poi = una volta o l'altra, un giorno o l'altro prima o poi si ricorderà | prima o poi mi darà ragione | prima o poi tornerà a casa | prima o poi dovrai deciderti | prima o poi cambierai idea || quanto prima = il più presto possibile, al più presto, tra non moto, tra poco ci vedremo quanto prima | ti scriverò quanto prima | quanto prima potrò | gli telefonerò quanto prima | arriverò quanto prima || alla prima, a tutta prima, sulle prime = subito, al principio di primo acchito || non prima che … = letterario indica successione immediata di due fatti, azioni o movimenti: subito, appena che nel suo giro tutta non si volse / prima ch'un'altra di cerchio la chiuse [Dante] | né prima nella camera entrò che 'l battimento del polso ritornò al giovane [Boccaccio] || fare prima = far più presto degli altri, arrivare più presto di altri | impiegare meno tempo del previsto o del consueto se passi di qua, fai prima | faccio prima ad andare a piedi || prima del tempo = prematuramente, anzitempo, prima del tempo previsto invecchiare prima del tempo | morire prima del tempo | questa frutta è maturata prima del tempo || prima di tutto, di ogni altra cosa = in primo luogo la famiglia viene prima di tutto | come prima cosa prima di tutto, si può sapere dove ti eri cacciato? || prima di = con valore congiunzionale introduce frasi implicite con il verbo all'infinito (ciò che si dice nella reggente avviene prima di ciò che si dice nella subordinata) prima di parlare, pensaci | spegni la luce prima di uscire | rifletti bene prima di decidere | avvertimi prima di muoverti | pulisciti le scarpe, prima di entrare | con valore preposizionale, introduce una proposizione temporale o spaziale indicante anteriorità nel tempo o precedenza nello spazio con il verbo all'indicativo, al congiuntivo se esplicita, o al gerundio se implicita prima di parlare pensa bene a quello che devi dire | l'ho incontrato prima di pranzo | l'ho comprato prima di te | prima di te | finì prima del tempo | prima del pranzo prenderemo un aperitivo | prima d'ora | è merce di prima della guerra | prima d'oggi | prima d'oggi nessuno se n'era accorto | ho finito prima del previsto | prima di casa mia c'è la farmacia | prima di venire ti telefono | prima della piazza | verrò a salutarti prima della tua partenza || prima che = con valore preposizionale, introduce una proposizione temporale o spaziale indicante anteriorità nel tempo o precedenza nello spazio con il verbo all'indicativo, al congiuntivo se esplicita, o al gerundio se implicita prima che lo venga a sapere da altri glielo dirò io | prima che sia troppo tardi, decidiamo | prima che potesse parlare, la sala si vuotò | prima che la cosa giungesse a questo punto, potevi almeno informarmi | ha saputo la notizia prima che fosse resa pubblica | è venuto prima che ha potuto | è venuto prima che ha potuto | bisogna intervenire prima che sia troppo tardi | prima che me l'ordini lui, me ne andrò da me



Proverbi


chi prima arriva, meglio alloggia || chi prima arriva, prima macina || chi prima nasce prima pasce || chi prima non pensa, in ultimo sospira || chi prima semina, prima raccoglie || chi si sposa prima di essere savio, morirà prima di essere ricco || chi vince da prima, male indovina (o perde da sezzo) || chi vince prima, perde il sacco e la farina || chi vuol dir mal d'altri, pensi prima di lui || chi vuol muovere il mondo, muova prima sé stesso || chi vuole che il suo conto gli torni, faccia prima quello del compagno || di tutto quello che vuoi fare e dire, rifletti prima ciò che ne può seguire || due dita di vino prima della minestra, è per il medico una gran tempesta || è meglio mieter due giorni prima, che uno tardi || fa' prima il credito, e poi va a dormire || faccia chi può prima che il tempo muti, ché tutte le lasciate son perdute || gallo prima di cantare, batte l'ali tre volte || hai moglie? abbi per lei affetto e stima, ma se la devi prender, pensaci prima || i nostri vecchi istavan cent'anni col culo a la piova prima di fare un proverbio || iI gallo prima di cantare batte tre votte l'ale || il cuore deve raffreddarsi, prima di parlare con la testa || il gallo prima di cantare, batte l'ali tre volte || il mercante prima si fa i soldi, poi la coscienza || in casa dei galantuomini, prima le dame e poi gli uomini || in casa di galantuomo nasce prima la femmina e poi l'uomo || la castità è la prima beltà || la donna, prima tutto miele, poi tutto fiele || l'italiano è saggio prima di fare una cosa, il tedesco quando la fa e il francese quando è bell'e fatta || meglio una parola prima che due dopo || molti fanno prima la roba e poi la coscienza || non bisogna fasciarsi la testa prima d'essersela rotta || non conosce la pace e non la stima chi provato non ha la guerra prima || non conosce l'Italia e non la stima, chi provato non ha la Spagna prima || non convien cantare il trionfo prima della vittoria || non dire di me quello che non sai; di' pria di te,e poi di me dirai || non si può veder pasqua, né dopo san Marco, né prima di san Benedetto || non si vende la pelle prima che s'ammazzi l'orso || odio ricominciato, è peggio che prima || panno senese, si rompe prima che si metta in dosso || per insegnare bisogna prima imparare || prima cerca il compagno e poi la strada || prima che il figlio si svegli, Dio ha già provveduto al latte || prima di fare conviene pensare, come fa il gallo, che prima di cantare batte le ali tre volte || prima della morte non chiamar alcun felice || prima della virtù, Dio ha messo il sudore || prima d'essere con altri discreto, arrendevole, prima di usar troppo delicatamente seco, guarda ch'egli non ne abusi || prima di conoscere bene un amico conviene mangiare molto sale con lui || prima di conoscere uno, bisogna consumare un moggio di sale || prima di dare buoni consigli bisogna dare buoni esempi || prima di domandare, pensa alla risposta || prima di giudicare una persona ci devi mangiare assieme || prima di ridire sulla camicia degli altri, bisogna rammendare la propria || prima di scegliere l'amico bisogna averci mangiato il sale sett'anni || prima di vender la pelle bisogna aver ferito l'orso || prima di vendicarti recita dieci volte il paternostro || prima il dovere poi il piacere || prima pondera e poi osa || prima ricco e poi borioso || prima scrivi e poi conta; prima conta e poi scrivi || prima veneziani, e poi cristiani || quanto scriver puoi tu, in prosa o in rima, è già stato scritto cento volte prima || se l'avessi conosciuta prima, non l'avrei sposata dopo || se ti trovi dal bisogno stretto, prima che da altri, vai dal poveretto || si è prima garzone e poi maestro || si fa prima l'opera, e poi si paga || sii prima garzone, poi maestro || sono i migliori nemici, quelli che prima minacciano || sopra le scarpe nuove, prima o poi ci piove || tra due poltroni (o tra due vili) il vantaggio è di chi prima conosce l'altro || tutte le cose sono difficili prima di diventare facili || prima d'essere aceto fu vino = si dice di chi da buono è diventato cattivo, specialmente per colpa d'altri


Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

prillare (v. intr.)
prillare (v. trans.)
prillato (part. pass.)
prilling (s. masch.)
prillo (s. masch.)
prima 1 (avv.)
prima 1 (agg.)
prima 1 (s. masch.)
prima 2 (s. femm.)
primaccio (s. masch.)
primaclone (s. masch.)
primadonna (s. femm.)
primafacie (s. femm.)
primage (s. masch.)
primaggio (s. masch.)
primaio (agg. num. ord.)
primaio (agg.)
primaiola (s. femm.)
primaiuola (s. femm.)
primale (agg.)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 5