Dizionario Italiano





uòmo 
uò|mo
pronuncia: /ˈwɔmo/
sostantivo maschile

1 (senza riguardo al sesso) ogni essere appartenente alla specie vivente più evoluta, dotato della capacità di sviluppare il pensiero logico e il linguaggio articolato, la scelta morale e la distinzione tra il bene e il male

2 mammifero degli Ominidi, (Homo sapiens) a stazione eretta, con differenziazione funzionale delle mani e dei piedi, pollice della mano opponibile, braccia più corte delle gambe, grande sviluppo del sistema nervoso e della massa cerebrale, con elevate attività psichiche e intelligenza caratterizzate dalla facoltà di astrazione e di generalizzazione, e dalla capacità di elaborare e trasmettere le esperienze acquisite e dal linguaggio articolato l'uomo preistorico | l'uomo moderno | il corpo dell'uomo | lo scheletro dell'uomo | i muscoli dell'uomo | lo studio anatomico dell'uomo | lo studio fisiologico dell'uomo | la nascita, la vita, la morte dell'uomo | la testa dell'uomo | il cervello dell'uomo | le mani dell'uomo | lo sviluppo dell'uomo dalla nascita alla morte

3 (senza riguardo al sesso) con valore collettivo: gli uomini nel loro insieme, la specie umana in quanto tale, considerata nel complesso e nella totalità delle sue caratteristiche peculiari l'uomo popola tutta la Terra | i diritti dell'uomo | pare che l'uomo discenda dalla scimmia | l'evoluzione dell'uomo | l'uomo delle caverne | la vita dell'uomo | l'uomo e la natura | l'origine dell'uomo | la lotta dell'uomo contro gli elementi | l'uomo aspira al dominio della natura | la storia dell'uomo | la dignità dell'uomo | il destino dell'uomo | le diverse razze dell'uomo | l'uomo misura di tutte le cose | la nascita dell'uomo | l'apparizione dell'uomo sulla terra | le razze dell'uomo | l'uomo è il re degli animali | l'uomo e gli altri animali | nasce l'uomo a fatica / ed è rischio di morte il nascimento [Leopardi]

4 filosofia (senza riguardo al sesso) essere dotato di coscienza, di responsabilità, capace di rappresentare a sé stesso il mondo esterno e di agire responsabilmente, capace di oggettivare il mondo organico e di strumentalizzarlo

5 (senza riguardo al sesso) ciascun essere umano, in quanto dotato di ragione, sensibilità e ogni altra facoltà di natura non strettamente materiale la natura dell'uomo | i diritti dell'uomo in una comunità politica | l'uomo, aspira alla felicità | virtù e difetti dell'uomo | i bisogni affettivi dell'uomo | l'uomo ha molti bisogni spirituali | i bisogni intellettuali dell'uomo | la sensibilità dell'uomo | l'anima dell'uomo | l'uomo pneumatico e l'uomo psichico | l'immaginazione dell'uomo | la malizia dell'uomo | la coscienza dell'uomo | l'uomo si distingue dalle bestie perché dotato di ragione | la fantasia dell'uomo | l'egoismo dell'uomo | l'essenza dell'uomo | gli uomini sono ingrati | l'uomo cerca la verità | l'orgoglio dell'uomo | le esigenze sociali dell'uomo | tutti gli uomini hanno un universo morale | la volontà dell'uomo | l'uomo ha creato e distrutto grandi civiltà | la psiche dell'uomo | le opere dell'uomo | la memoria dell'uomo | la malvagità dell'uomo | le esigenze morali dell'uomo | talvolta le idee dell'uomo generano mostri | l'intelligenza dell'uomo | la stupidità degli uomini | dice lo Filosofo che l'uomo naturalmente è compagnevole animale [Dante]

6 (senza riguardo al sesso) ciascun essere umano, in quanto inserito in una particolare realtà sociale, storica, culturale, politica, in relazione a un periodo storico, a un'epoca culturale, a un ambiente sociale e simili l'uomo preistorico | l'uomo moderno ha perso molte certezze | i miti dell'uomo contemporaneo | l'uomo comune | la dichiarazione dei diritti dell'uomo | l'uomo del Medioevo | l'uomo rinascimentale | l'uomo massa | l'uomo è figlio della sua epoca | l'uomo antico | l'uomo medievale | le angosce dell'uomo moderno | lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo | l'uomo del Rinascimento | predicare l'uguaglianza tra gli uomini | l'uomo qualunque | i diritti e i doveri dell'uomo

7 religione (senza riguardo al sesso) essere ragionevole creato dalla onnipotenza di Dio, fatto a sua immagine e somiglianza, composto di materia e di spirito il rapporto Dio–uomo | gli uomini sono figli di Dio | l'anima dell'uomo | il destino sovrannaturale dell'uomo

8 letterario corpo umano vivente rispuosemi: «Non omo, omo già fui …?» [Dante]

9 letterario in costrutti impersonali, e solo nella forma tronca om, uom: uno, ognuno ti farà piacere la mia città come ch'om la riprenda [Dante] | che è uno uom a star con femine?

10 in contrapposizione espressa o tacita a donna: l'individuo adulto di sesso maschile della specie umana Dio creò la donna da una costola dell'uomo | ho visto un uomo che passeggiava in giardino | gli uomini … che mascalzoni! | il principio della parità giuridica tra uomo e donna | Dio creò l'uomo e la donna | abito da uomo | sarto da uomo | cappello da uomo | un uomo solo tra molte donne | non so chi fosse al telefono, ma era una voce d'uomo | la psicologia dell'uomo è diversa da quella della donna

11 maschio fisicamente adulto della specie umana, considerato in relazione alle sue caratteristiche fisiche caratteri biologici dell'uomo | essere uomo | un uomo brutto | un uomo alto | un pezzo d'uomo | attributi sessuali dell'uomo | un uomo giovane | un uomo erculeo | un bell'uomo | un uomo grande | un mezz'uomo | un uomo atletico | un uomo grasso | caratteri fisiologici dell'uomo | un uomo vecchio | un uomo ben fatto | un uomo piccolo | un uomo grosso | un uomo di media statura | un uomo robusto | un uomo gracile

12 in contrapposizione espressa o tacita con bambino, fanciullo, ragazzo: individuo adulto di sesso maschile, appartenente alla specie umana, considerato portatore di maturità o di serietà, fornito degli attributi essenziali dello sviluppo avanzato o completo bada di comportarti da uomo | ormai sei grande, comportati come un uomo | è solo un ragazzo, ma agisce, si comporta da uomo | voce da uomo | non piangere e sii uomo | agire da uomo | non è da uomini disperarsi così | quel ragazzo è già un uomo | suo figlio ormai è un uomo | comportarsi come un uomo | ha solo quindici anni ma è già un uomo fatto | un uomo e un bambino ragionano diversamente

13 essere umano adulto di sesso maschile, considerato in relazione alle caratteristiche di virilità, coraggio e simili ritenute tradizionalmente patrimonio dell'uomo se ti lasci dominare da lei non sei più un uomo | il coraggio dell'uomo | l'audacia dell'uomo | la combattività dell'uomo | essere uomo | sii uomo, affronta le difficoltà con coraggio! | sii uomo e ribellati! | comportati da uomo e non da pagliaccio! | quello sì che è un uomo! | fai l'uomo e mantieni ciò che hai promesso | se mala cupidigia altro vi grida, uomini siate, e non pecore matte [Dante]

14 popolare marito, compagno, amante, convivente abituale di una donna, specialmente accompagnato dall'aggettivo possessivo o dal complemento di specificazione vive con il suo uomo | gli uomini della mia vita | finalmente ha conosciuto il suo uomo | sei l'uomo per me | il mio uomo | l'uomo di Marina | il suo uomo | attendeva il suo uomo dal lavoro | attendeva il ritorno del suo uomo dalla guerra | io trovai l'uom tuo che andava a città [Boccaccio] | la villanella all'uom suo el desco ingombra [Poliziano]

15 seguito da un aggettivo qualificativo o da un complemento di specificazione: essere umano adulto di sesso maschile, considerato rispetto alle sue qualità, attributi, caratteristiche e simili, positive o negative uomo intelligente | senza sua moglie è un uomo perso | uomo di talento | un brav'uomo | un uomo d'ingegno | un onest'uomo | una perla d'uomo | uomo galante | uomo di gran cuore | uomo d'onore | uomo di successo | uomo buono | uomo di spirito | uomo di merito | uomo da poco | uomo corrotto | uomo ignorante | sant'uomo | uomo sciocco | uomo bravo | uomo di classe | uomo forte | uomo da nulla | uomo brutale | uomini educati e sensibili | grand'uomo | uomo disonesto | uomo ragionevole | un uomo rotto a ogni astuzia | uomo di Dio | uomo di genio | uomo ipocrita | uomo educato | un galant'uomo | uomo di poca fede | uomo gentile | credersi un grand'uomo | un uomo d'oro | da uomo a uomo | uomo malvagio | uomo di poche parole | uomo di parola | uomo giusto | uomo equilibrato | non è uomo da lasciarsi cogliere in fallo | uomo di fiducia | uomo di gusto | uomo perverso | uomo volgare | un gentil uomo | uomo dotto | uomo onesto | gli uomini di buona volontà | uomo d'azione | uomo per bene | uomo crudele | uomo avveduto | uomo di cuore | uomo saggio

16 seguito da un complemento di specificazione o da un complemento di modo: essere umano adulto di sesso maschile, considerato in relazione all'ambito sociale, culturale, storico, o al ruolo e all'attività svolti ecc. uomo ricco | uomo di casa | uomo d'arma | uomo di spada | un uomo molto esperto | uomo contro | un uomo aggiornato | uomo di fatica | uomo di Stato | uomo di teatro | uomo di condizione elevata | uomo di fiducia | un uomo qualunque | l'uomo del giorno | uomo di mondo | uomo d'onore | uomo di umili origini | uomo medio | uomo d'affari | uomo di mare | un uomo comune | uomo nuovo | l'uomo della strada | uomo di panza | uomo abbiente | uomo economico | uomo di chiesa | uomo di guerra | un uomo navigato | uomo colto | uomo di corte | uomo di paglia | un uomo all'antica | uomo d'ordine | uomo di legge | uomo di scienza | un uomo al passo coi tempi | uomo massa | uomo politico | uomo di lettere

17 individuo particolare di sesso maschile, del quale si parla, di cui sono note le caratteristiche, le qualità, le abitudini ecc., che si ritiene adatto a particolari compiti e simili (specialmente con l'aggettivo possessivo) non è l'uomo che immaginavo | ecco il nostro uomo! | non è l'uomo adatto a questo lavoro | il loro uomo arrivò ben presto | hai visto cosa ha fatto, l'uomo? | non sono l'uomo che credi | conosco bene il mio uomo e so cosa farà | è l'uomo che fa per noi | è l'uomo giusto per te | dove sarà finito il nostro uomo? | è proprio il vostro uomo | questo è proprio l'uomo che fa per me | conosco l'uomo di cui avete bisogno | come ti sembra l'uomo

18 individuo indeterminato di sesso maschile furbo l'uomo! | vidi un uomo che mi veniva incontro | un uomo giovane | c'è di là un uomo che cerca di te | ha risposto un uomo al telefono | un uomo anziano | alcuni uomini attraversavano correndo | l'uomo avanzava lentamente | un uomo attempato | un uomo ci stava pedinando | c'è un gruppo d'uomini in fondo alla strada | un uomo vecchio | c'è un uomo alla porta | a prima vista pare un uomo anziano | un uomo maturo | vidi due uomini dileguarsi | ti ha cercato un uomo | non conosco quell'uomo | l'uomo si vide perduto: il terror della morte l'invase [Manzoni]

19 lavoratore di sesso maschile addetto a un particolare servizio; operaio, commesso, dipendente, incaricato, servitore (solitamente seguito dalla specificazione) l'uomo delle pulizie | in quella fabbrica hanno trenta uomini | uomo di fiducia | è venuto l'uomo del gas a leggere il contatore | l'uomo del telefono | l'uomo dell'ascensore | l'uomo del gas | c'è qui l'uomo del conte | l'uomo del pane | l'uomo della lavanderia | hai già pagato gli uomini? | manderemo un nostro uomo per la manutenzione | l'uomo del latte | l'uomo della tipografia | l'uomo della luce | l'uomo delle pulizie | uomo di fatica | oggi devo pagare i miei uomini

20 arcaico con riferimento agli usi feudali: vassallo, suddito

21 componente di una squadra sportiva maschile gli uomini della nazionale di calcio | marcare a uomo | allenamento sull'uomo | uomo gol | uomo partita | quarto uomo | gli uomini della Sampdoria | gli uomini del Torino | nel calcio l'attacco è formato da cinque uomini

22 militare membro di una formazione militare, di un gruppo, di uno staff una squadra di undici uomini | un reparto di quattromila uomini | un esercito di centomila uomini | arrivò il generale con quattro uomini | una pattuglia di venti uomini | gli uomini dell'equipaggio | gli uomini del III gruppo corazzato | un equipaggio composto di quaranta uomini | c'era un grande spiegamento di uomini e di mezzi

23 marineria aviazione membro dell'equipaggio di una nave o di un aereo, militare o civile avere un uomo a riva | mandare gli uomini sottocoperta | uomo di mare | uomo a mare! | uomo in mare! | un equipaggio di duecento uomini

24 complice, affiliato gli uomini della mafia

25 con valore impersonale o indeterminato e significato particolarmente generico: uno, un tale (anche con valore di pronome indefinito, specialmente in contesti antichi) se si può levare un uomo dalle pene, dobbiamo farlo | |quando un uomo nasce disgraziato …! | se un uomo si arrende, è perduto | quando l'uomo perde la testa, ne combina di tutti i colori | quando un uomo arriva a questo punto, finisce per arrendersi | come può un uomo nascere così sfortunato? | l'uomo che non lavora non ha diritto alla pensione | messo è che vien ad invitar ch'om saglia [Dante] | potrebbe già l'uomo opporre contra me e dicere … [Dante] | Pampinea, fatta reina, comandò che ogn'uom tacesse [Boccaccio] | veramente è questi così magnifico come uom dice [Boccaccio] | ahi, come poco a sé creder uom degge! [Poliziano]

26 seguito da un sostantivo che ne determina la funzione, la mansione, i compiti, l'attività e simili: lavoratore di sesso maschile che svolge una determinata professione o funzione; quando ha valore collettivo è riferito talvolta anche a donne uomo rana | uomo ragno | uomo sandwich | uomo siluro | uomo radar

27 unito a un nome proprio, designa l'aspetto di un personaggio in quanto essere umano, distinto dalle motivazioni per cui è conosciuto l'uomo Montale | l'uomo Garibaldi | l'uomo Dante | l'uomo Leopardi | l'uomo Carducci | l'uomo Manzoni | l'uomo Pascoli | l'uomo Marx

28 designa alcuni oggetti o dispositivi particolari che nella forma ricordano un uomo uomo meccanico | uomo morto | uomo da sarti | uomo di pietra

29 la statura umana media presa come misura di profondità, stabilita convenzionalmente a circa 1,60 m in mezzo al lago ci saranno circa due uomini d'acqua | in questo punto del fiume ci sarà almeno un uomo d'acqua

30 marineria arcaico palo piantato in costa per l'ormeggio di un natante

31 ferrovie dispositivo di sicurezza in un mezzo di trazione, che interviene automaticamente provocando la frenatura del mezzo stesso, quando il macchinista ometta di manovrare determinati congegni o apparecchi; lo stesso, ma meno comune, che vigilante1

 
MASCHILE
FEMMINILE
SINGOLARE
SINGOLAREuomo
PLURALE
PLURALE
SINGOLAREuomini, (arcaico) omini
PLURALE

permalink
<<  uominessa uomo–massa  >>

continua sotto


Locuzioni, modi di dire, esempi


l'uomo l'avvenimento del giorno = il personaggio o il fatto di cui più si parla || un buon diavolo un buon uomo = una persona semplice, mite, inoffensiva || buon uomo = arcaico formula di approccio cortese a persona sconosciuta di umile estrazione buon uomo, sapete dirmi se sto andando bene per la farmacia || uomo donna di casa = persona completamente dedita alla propria famiglia || uomo corrente = persona accondiscendente, che si contenta facilmente, non esigente, che lascia correre || uomo donna del cuore = l'innamorato, l'innamorata, la persona amata || degno di un uomo libero = si dice di azione o condizione priva di viltà e di cortigianeria || diritti dell'uomo = i diritti che spettano a ciascun essere umano, relativi all'uguaglianza, libertà e dignità che sono stati stabiliti dall'assemblea dell'ONU nel 1948 || ubriacarsi di una donna di un uomo = innamorarsi pazzamente di una donna, di un uomo || uomo di legge = giurista, avvocato o magistrato || uomo senza lettere = arcaico uomo illetterato, senza studi || uomo di lettere = uomo dedito agli studi letterari o umanistici || uomo libero = uomo non coniugato, scapolo, celibe || l'uomo non è una macchina = si dice per sottolineare l'ossessiva ripetizione di gesti che caratterizza l'organizzazione del lavoro in serie || mangiatrice di uomini = donna che esercita una forte attrazione sugli uomini, che cambia con una certa frequenza; grande seduttrice || uomo massa = l'uomo medio, senza caratteri individuali, dotato di idee stereotipate, che si conforma alla folla anonima, prototipo della società di massa considerata come mancante di individualità e di responsabilità sociale || a memoria d’uomo = dai tempi più lontani di cui si sia conservato il ricordo | per estensione da sempre, da che mondo è mondo una cosa simile non s'era mai vista, a memoria d'uomo || persona uomo di mezza taglia = persona, uomo di media statura | figurato persona, uomo inetto, mediocre, di scarsa levatura morale, di scarsa importanza || mezzo uomo mezza cartuccia = uomo di statura e corporatura inferiore al normale | uomo che ha scarsa virilità, sia fisiologica sia di carattere; persona inetta || uomo donna di mezza età = persona non più giovane, ma non ancora vecchia || uomo di modi = arcaico uomo ricco || uomo d'ordine = persona disciplinata, ossequiente alle leggi e propensa a imporne il rispetto || uomo donna di tempo = persona attempata, anziana || volere un uomo una donna = desiderare sessualmente un uomo, una donna || uomo avvisato, mezzo salvato = || Bacco, tabacco e Venere riducon l\'uomo in cenere = || uomo questorio = storia nell\'antica Roma: chi aveva sostenuto la carica di questore || uomo di conia = regionale nell\'uso toscano: persona che sta volentieri in compagnia, allegro, di brigata || è un uomo che non ha né occhi né orecchie = si dice di persona fidatissima e discreta che, pur vedendo e sentendo ciò succede, è come se non avesse veduto né udito nulla || essere di parola, essere un uomo di parola = tener fede agli impegni assunti, alla parola data || uomo di parola = si dice di persona che mantiene la promesse fatte || uomo di poche parole o scarso, avaro di parole = si dice di persona taciturna, poco avvezza alle chiacchiere || uomo di parte = persona faziosa || a passo d’uomo = riferito a veicoli: molto lentamente, a velocità bassissima || passo d’uomo = idraulica apertura di forma per lo più ovale praticata nelle condotte forzate, nei serbatoi chiusi ecc. per permettere l’accesso degli addetti all’ispezione e alla manutenzione || procedere a passo d\'uomo = detto di veicolo: procedere molto lentamente, a velocità ridottissima || uomini di potere = le persone che sono ai vertici della struttura politica o anche economica e amministrativa dello stato || uomo di stato = politica statista || uomo bionico = immaginario automa biologico || uomo, temperamento calmo = uomo, temperamento posato, che difficilmente si irrita o può essere messo in agitazione || marcatura, marcamento a uomo = sport marcamento effettuato su un avversario fisso, in qualunque zona del campo si trovi, che comporta la stretta e continua vicinanza del giocatore a un determinato avversario || uomini passionati = uomini mossi da spirito di parte || uomo bionico = immaginario automa biologico || uomo, temperamento calmo = uomo, temperamento posato, che difficilmente si irrita o può essere messo in agitazione || uomo di primo sboccio = figurato letterario appena entrato nella pubertà, nel fiore degli anni || l'abominevole uomo delle nevi = lo yeti, il leggendario essere mostruoso delle vette himalayane || valent'uomo = vedi —> valentuomo || a memoria d'uomo = da tempo immemorabile, da molti anni; indietro nel tempo fin quando un uomo può ricordare; non si ricorda un fatto simile, per quanto indietro possa riandare la memoria degli uomini a memoria d'uomo non si ricorda una simile nevicata | a memoria d'uomo non si ricorda un'estate così calda || a passo d'uomo = detto di veicolo che procede a velocità bassissima, corrispondente all'andatura di passo di un uomo || a tutt'uomo = raro con tutta la forza che un uomo può impiegare; a tutta forza, con tutte le forze, con estremo vigore si mise a menar ceffoni a tutt'uomo || a uomo = sport nel calcio: con una tattica consistente nel controllo assiduo dei movimenti di ciascun attaccante avversario e in cui ogni giocatore controlla un giocatore dell'altra squadra; si contrappone a a zona marcare a uomo | difesa a uomo || allenamento sull'uomo = sport nel pugilato, quello con uno sparring partner opportunamente scelto | || brav'uomo = uomo onesto, lavoratore, di buon carattere, ma di limitate capacità intellettuali || buon uomo = brav'uomo dotato di virtù apprezzabili, ma spesso sprovveduto, ingenuo, di scarsa intelligenza | arcaico appellativo con cui ci si rivolgeva a persone sconosciute buon uomo potete indicarmi la strada? || come un sol uomo = tutti insieme, all'unisono, in perfetta intesa, con perfetta coordinazione, con sforzo unanime risposero come un sol uomo che non volevano partire | gridavano come un sol uomo | si avventarono su di lui come un sol uomo || da uomo = adatto a un uomo abito da uomo | profumo da uomo | scarpe da uomo | riferito al comportamento, all'agire, specialmente di adolescenti: in modo fermo, assennato, giudizioso come dovrebbe fare una persona adulta ormai sei grande, comportati da uomo | si comporta da uomo benché sia ancora un ragazzo | riferito all'atteggiamento di adulti: con la fermezza, l'energia e altre simili qualità che si considerano tradizionalmente proprie dell'uomo; virilmente comportarsi da uomo | un ragionamento da uomo | comportati da uomo || credersi un grand'uomo = presumere, a torto, di sé || da uomo a uomo = in tutta franchezza; in modo sincero, leale parlare da uomo a uomo | un discorso da uomo a uomo || dimostrarsi uomo = mostrare caratteristiche di virilità, coraggio e simili ritenute tradizionalmente patrimonio dell'uomo || diventare un altro uomo = cambiare il proprio carattere, il costume || diventare uomo = raggiungere la pubertà, l'età adulta, la maturità anche intellettuale e morale || essere, non essere uomo da … = essere, non essere capace di …: non è uomo da compiere tali gesti | non è uomo da fare simili cose || figlio, figliolo dell'uomo = religione nel cristianesimo: epiteto biblico del Messia; come figlio di Dio che in alcune profezie appare con volto di uomo; epiteto di Gesù Cristo || galant'uomo = vedi —> galantuomo || gentil uomo = vedi —> gentiluomo || gli uomini della mia vita = gli uomini con cui una donna ha avuto una relazione più o meno lunga e impegnativa || gli uomini di buona volontà = coloro che perseverano nella ricerca del bene, qualunque sia la loro origine, la loro fede o la loro ideologia || gli uomini = l'intera umanità || grand'uomo = uomo di grandi meriti, dotato di eccezionali capacità, qualità, virtù e simili | ironico con senso antifrastico: uomo che, nei fatti, si rivela privo di doti, qualità e simili vedi com'è finito quel grand'uomo! | ecco cosa ha combinato il tuo grand'uomo! || il primo uomo = il primo essere umano comparso sulla Terra; Adamo, secondo la narrazione biblica || l'uomo dei dolori = religione secondo il cristianesimo: il Cristo crocifisso || l'uomo del gas, della luce, del telefono = familiare l'addetto alla lettura dei contatori, alla riscossione a domicilio dei canoni, ad eventuali riparazioni e simili || l'uomo del giorno o del momento = uomo del quale si parla molto, che al momento presente ha acquistato grande rinomanza e ha una posizione di particolare rilievo in politica, nella cultura, ecc. || l'uomo del medioevo, l'uomo del rinascimento ecc. = storia il tipo di uomo o gli uomini che vissero in quell'età e che riassume in sé i valori fondamentali di quelle epoche storiche || l'uomo del pane, del latte = il fornaio, il lattaio specialmente se consegna la sua merce a domicilio || l'uomo della situazione = l'uomo necessario in una data contingenza, particolarmente adatto a risolvere problemi sorti in un determinato momento; uomo chiave || l'uomo della strada = l'uomo medio, il comune cittadino, non qualificato politicamente, astrattamente inteso in quanto rappresenta le opinioni e le aspirazioni della media dei cittadini | per estensione l'opinione pubblica | per estensione uomo molto rozzo, un po' ignorante || uomo delle caverne = antropologia l'uomo preistorico | figurato uomo poco socievole, rozzo e incivile || mezzo uomo = uomo mingherlino e piccolo di statura | figurato uomo vile, codardo || uno scampolo, una cicca d'uomo = lo stesso che mezzo uomo || non c'è barba d'uomo = raro non c'è nessuno || ogni uomo = tutti, ognuno Pampinea… comandò che ogni uom tacesse [Boccaccio] || onest'uomo = lo stesso che buon uomo o buonuomo || per soli uomini = detto specialmente di pubblicazioni o spettacoli di carattere spinto o di contenuto esplicitamente sessuale, che si indirizzano ai soli uomini adulti giornale per soli uomini | spettacolo per soli uomini | rivista per soli uomini | locale per soli uomini || un (bel) pezzo d'uomo = uomo grande e grosso, robusto, aitante, ben proporzionato || pover'uomo = uomo che suscita compassione o commiserazione o disprezzo || quarto uomo = sport nel calcio: collaboratore dell'arbitro che segnala i cambi dei giocatori e i tempi di recupero || sant'uomo = uomo estremamente buono, onesto, tollerante, paziente, generoso || si è fatto già uomo; è un uomo fatto = alludendo specialmente all'aspetto fisico: è un uomo adulto, maturo, ormai completamente sviluppato || un uomo aggiornato = uomo al passo coi tempi || un uomo alla buona, alla mano = uomo semplice e cordiale, di facile accesso || uomo di coscienza = uomo coscienzioso | tipografia compositore tipografo che tiene in ordine il materiale; è detto anche, in forma ellittica, coscienza || un uomo di (gran) cuore = uomo (molto) generoso || un uomo di mondo = uomo che conosce la vita, il vivere del mondo, che ha grande esperienza della vita o che conduce una vita di relazione molto ricca e intensa || uomo di paglia = nel linguaggio commerciale: prestanome, chi figura trattare per sé, mentre tratta per altri che non vuol comparire | uomo vano e superficiale, senza carattere, cui non si può accordare fiducia, al quale non si può credere e simili, un fantoccio, un burattino || un uomo di parola = uomo che mantiene ciò che promette, sulla cui parola si può contare || un uomo di poche parole = un uomo taciturno, che preferisce l'azione ai discorsi || uomo d'onore = galantuomo onorato e rispettabile, che ha un forte senso dell'onore e del rispetto degli altri | gergale affiliato alla mafia, con riferimento al codice d'onore da cui sarebbe regolata || un uomo d'oro, una perla d'uomo e simili = un uomo ricco di meriti, di virtù, di ottime qualità || un uomo finito = uomo rovinato moralmente o economicamente | uomo che non conta piú nulla, che non è piú capace di nulla || un uomo navigato = uomo esperto della vita, che ha avuto molte esperienze || uomini blu = etnologia i Tuareg, così detti per il colore dell'ampio telo fortemente impregnato di indaco che usano gli uomini per coprirsi il capo e il volto, e anche per le striature bluastre che rimangono loro impresse sulla pelle || abominevole uomo delle nevi = lo yeti || uomini di colore = uomini di razza diversa dalla bianca || uomini pallidi = nome con cui i negi dell'Africa centrale chiamano gli uomini di razza bianca || uomo a mare!, uomo in mare! = voce d'allarme che si dà quando una persona cade in mare da bordo di una nave perché vengano attuate immediatamente le opportune manovre di salvataggio || uomo a masso = mineraria lavoratore che esegue le operazioni necessarie per il distacco dei massi di marmo dal monte e per il movimento degli stessi nella cava; cavatore di marmo || uomo chiave = la sola persona che possa risolvere e sbloccare una situazione particolarmente difficile || uomo contro = colui che diventa la figura ispiratrice, il punto di riferimento di un movimento di opposizione || uomo da poco, da nulla e simili = uomo che vale poco o nulla || uomo da sarti = lo stesso che manichino || uomo d'affari = imprenditore, operatore economico o finanziario, che gestisce affari economici, commerciali e simili || uomo d'àncora = sport nel tiro alla fune: ciascuno dei due tiratori avversarî che si trovano al capo estremo della fune || uomo d'arma, d'armi = storia chi si dedicava alla professione delle armi, combattente, soldato | storia nel secolo XV: soldato a cavallo armato di tutto punto | storia nel XVI secolo in Francia e in Italia: cavaliere di milizia scelta, non sottoposto ad altri che al proprio principe || uomo di guerra = uomo provato nelle armi, veterano, guerriero || uomo di spada = spadaccino || uomo d'azione = uomo che non perde tempo in chiacchiere, che preferisce agire piuttosto che tergiversare o teorizzare, o perdersi in vani discorsi un uomo d'azione come lui non potrebbe mai fare questo lavoro || uomo d'età = raro uomo prossimo a essere vecchio || uomo di casa = casalingo || uomo di chiesa = ecclesiastico | per estensione popolare uomo pio, molto religioso || uomo di classe = uomo elegante, colto, raffinato || uomo di condizione = nobile || uomo di corte = cortigiano | arcaico giullare, buffone il Gonnella, piacevole buffone, o uomo di corte che vogliamo dire [Sacchetti] || uomo di Cro–magnon = antropologia ogni membro della più antica popolazione di Homo sapiens attualmente identificata || uomo di Dio = religione uomo ispirato da Dio | per estensione uomo pio, religioso || uomo di fatica = lavoratore addetto a lavori pesanti || uomo di fiducia = uomo del quale ci si può interamente fidare | uomo è incaricato di svolgere compiti di particolare iimportanza, responsabilità e delicatezza per conto del datore di lavoro | uomo che amministra gli affari di qualcuno come fiduciario || uomo di Giava = paleantropologia vedi —> sinantropo || uomo di giro = sport nella pallacanestro: lo stesso, ma meno comune, che pivot || uomo di (buon) gusto = uomo che sa scegliere, che ha e dimostra buon gusto || uomo di legge = giurista, avvocato, magistrato e simili || uomo di lettere = scrittore, letterato || uomo di mare = uomo che ha buona pratica del navigare e dei servizî di bordo; marinaio || uomo di merito = uomo ricco di meriti || uomo di Neandertal = paleantropologia specie umana fossile (Homo neanderthalensis) vissuta nel Pleistocene superiore, totalmente estintasi nell'ultima delle quattro fasi glaciali dell'era neozoica || uomo di panza = regionale nell'uso meridionale elemento importante o capo di una cosca mafiosa || uomo di Pechino = paleantropologia vedi —> pitecantropo || uomo di pietra = sport nell'alpinismo: piramide a secco che gli alpinisti erigono sulle cime raggiunte mediante scalate || uomo di poca fede = uomo la cui fede è superficiale e vacillante, con riferimento alla nota esclamazione di Gesù, riportata nel Vangelo | per estensione scherzoso uomo incredulo, scettico e simili || uomo di scienza = scienziato, studioso di discipline scientifiche; erudito, sapiente || uomo di spirito = uomo che sa scherzare, che è dotato di senso dell'umorismo || uomo di Stato = statista || uomo di talento = uomo ricco di talento || uomo di genio = uomo geniale || uomo di teatro = drammaturgo, commediografo, attore e simili || uomo di toga = magistrato || uomo Dio = religione nel cristianesimo: Dio che si è fatto uomo nella persona di Gesù Cristo || uomo d'ordine = rispettoso delle istituzioni | per estensione conservatore || uomo economico = concezione astratta di individuo che, conoscendo profondamente le condizioni e i meccanismi di mercato, opera al solo soddisfacimento dei propri bisogni, ottenendo il massimo rendimento con la minima spesa || uomo forte = uomo che adotta o auspica sistemi e metodi autoritari, specialmente nella gestione di un potere politico o economico || uomo gol = sport nel calcio: attaccante particolarmente abile, che segna molti gol || uomo partita = sport nel calcio: giocatore che risulta determinante per l'esito di un incontro e su cui una squadra conta per segnare, per vincere || uomo massa = l'individuo tipico della società massificata e della cultura di massa, privo di personalità e carattere || uomo meccanico = raro automa, robot || uomo morto = ferrovie dispositivo di sicurezza che permette a un tram o altro veicolo di frenare automaticamente in situazioni d'emergenza | attaccapanni formato da un'asta verticale da cui sporgono diversi pomi | attaccapanni da camera munito di rotelle; | persona spacciata, senza scampo | figurato persona senza energia || uomo nero = giochi gioco di carte tra un numero qualunque di giocatori che si gioca con un mazzo privato dei fanti tranne quello di picche, consistente nello scartare le carte a coppie; perde il giocatore a cui resta in mano il fante di picche | giochi nel gioco omonimo: il fante di picche o di bastoni | infantile l'uomo cattivo che punisce i bambini, spauracchio, babau | storia il servitore o cortigiano vestito a lutto che nel passato accompagnava il funerale del padrone o assisteva all'ufficio funebre || uomo nuovo = uomo appena arrivato, non noto | persona di umile origine che si è fatta da sé | storia chi, nell'antica Roma: pur non avendo nobili origini si presentava per la prima volta a una carica politica || uomo per bene = uomo onesto, rispettabile || uomo politico = uomo che si dedica all'attività politica, impegnato attivamente nella vita politica || uomo radar = aviazione controllore di volo, controllore radar | aviazione al plurale: l'insieme, l'organizzazione che unisce quanti fanno questo lavoro || uomo ragno = sport alpinista, scalatore | nel linguaggio del circo: contorsionista || uomo rana = sommozzatore che esegue lavori subacquei, per lo più appartenente a corpi speciali dell'esercito, della marina, dei vigili del fuoco ecc. || uomo sandwich = uomo che gira per le strade con due cartelli pubblicitari addosso, uno davanti e uno dietro || uomo siluro = torpedine, siluro umano || uomo comune = sociologia persona che per le caratteristiche sociali, culturali ecc. è considerato simbolo della medietà della popolazione, in cui si ritrovano gusti, aspirazioni e comportamenti tipici del ceto medio (anche con connotazione spregiativa) || uomo qualunque = sociologia lo stesso che uomo medio, ma che designa più che il disimpegno un atteggiamento antipolitico, in quanto assunta nel 1944 da Guglielmo Giannini per il giornale e il movimento da lui fondati; qualunquista || uomo di spirito = uomo dedito alle cose dell'anima || uomo serio = uomo assennato || uomo, donna di mondo = si dice di chi fa parte del cosiddetto bel mondo, che sa vivere in società e ama divertirsi; mondano | si dice di chi ha vasta esperienza di vita che per lo più è senza pregiudizi e sa sempre come comportarsi in ogni occasione lor signori son uomini di mondo e sanno benissimo come vanno queste faccende [Manzoni] || uomo mondo = religione nella Bibbia: colui che non si è contaminato toccando cose giudicate immonde || essere una barba d'uomo = essere molto esperto e capace, di gran valore, di grande abilità e simili || caccia all'uomo = inseguimento di banditi, fuggiaschi, criminali, persone pericolose e simili nel corso di operazioni di polizia o militari in grande stile; rastrellamento || ciclo dell'uomo = etnologia il complesso di usanze, tradizioni, superstizioni, cerimonie che nell'àmbito di una comunità accompagnano e segnano i vari momenti della vita dell'uomo, dalla nascita alla morte; è anche designato con la locuzione «dalla culla alla tomba» || uomo di colore, gente di colore = uomo, gente che non è bianca, specialmente di pelle scura || Uomini contro = cinema titolo di un film di Francesco Rosi del 1970 || uomo corto = arcaico uomo di poca intelligenza || l'Uomo Dio = religione il Figlio di Dio, Gesù Cristo, in quanto dotato di natura umana e divina || uomo di Dio = devoto, buon cristiano || uomo senza dio = ateo || le quattro età dell'uomo = rispettivamente la fanciullezza o infanzia, la giovinezza, la maturità, la vecchiaia || un uomo d'età = un uomo attempato quivi era un uom d'età, ch'avea più retta / opinïon degli altri [Ariosto] || uomo fatto, donna fatta = si dice di giovani ormai pienamente sviluppati, già adulti || conversazione formale tra uomini politici = politica incontro svolto secondo le formalità burocratiche e quindi ufficiali || uomo di genio = uomo dotato di grande talento || un uomo grande e grosso = un uomo robusto || uomo di pasta grossa = un uomo rozzo, grossolano, semplicione, tardo di intelligenza e di comprendonio uomo idiota era e di grossa pasta [Boccaccio] || non c'era uomo nato = arcaico non c'era nessuno || uomo di panza = gergale nel gergo mafioso: chi sa tenere il segreto (in pancia), ligio alla legge dell'omertà e, quindi, che sa il fatto suo, affidabile, autorevole, intelligente || pace in terra agli uomini di buona volontà = parole dell'inno angelico che si recita o canta all'inizio della messa || uomo pneumatico = filosofia religione nella teologia di san Paolo: l'uomo permeato di spirito divino || gridare accorr'uomo = invocare aiuto, e, come invocazione || uomo che adopera la mano e la penna = uomo di azione e di studio || un uomo retto = probo, coerente e sicuro nel conformarsi alla legge morale || uomo di stato = politica statista, persona che partecipa attivamente alla vita politica, e ha l'esperienza e le doti necessarie per governare || lo stile è l'uomo = espressione spesso usata per significare che dai più piccoli particolari è possibile giudicare il carattere di una persona nel suo complesso; frase pronunciata da G.–L. Buffon all'Accademia di Francia nel 1752 || i miei uomini, gli uomini di casa = i componenti maschili della famiglia || un uomo che ha vissuto molto = un uomo che ha avuto una vita intensa, piena, ricca di esperienze || uomo d'appetito = uomo che mangia molto e con gusto || uomo appuntato = arcaico uomo preciso in tutte le cose sue || un uomo abbandonato da Dio = un disgraziato, uno sciagurato || l'amico dell'uomo, il miglior amico dell'uomo = per antonomasia il cane || uomo d'arme o d'armi = uomo dedito alla guerra, esperto nel combattere || uomo dell'arte = chi esercita un'arte e ne ha lunga esperienza || un uomo asciutto = uomo muscoloso ma privo di grasso superfluo | figurato uomo di poche parole || uomo attaccato al denaro = avaro, avido del guadagno, taccagno



Proverbi


chi parla due lingue, è doppio uomo || chi vuol vedere un uomo (o una donna) da poco, lo metta a accendere il lume e il fuoco || colui che fa l'indiano è un uomo scaltro, e la sa lunga su questo e su altro || come il vento spinge le nuvole in cielo, così le passioni spingono gli uomini in terra || con il fuoco si prova l'oro, con l'oro la donna e con la donna l'uomo || con la moglie a lato, l'uomo è sempre beato || contro l'uomo retto. non ha forza alcuna né il fato, né il destin, né la fortuna || da fuco ti guarderai, ma da uomo cattivo non potrai || da quattro cose l’uomo si fa capire: dal parlare, mangiare, bere e vestire || da uom dabbene, non hai che bene || danaro fa l'uomo intero || d'aprile piove per gli uomini e di maggio per le bestie || del mal d'altri l'uomo guarisce, e del proprio muore || di due cose I'uomo non dovrebbe mai adirarsi: di quel che non può fare e di quel che non può impedire || di trenta l'uomo è bello, di quaranta fa il cervello, di cinquanta fa la roba, di sessanta fa la gobba || disegno di pover uomo, mai non riesce || diversi i climi son, ma press'a poco son gli uomini uguali in ogni loco || donna di quindici e uomo di trenta || donne danno, fanno gli uomini e gli disfanno || donne e uomini gelosi, son troppo pericolosi || dove ci son uomini, è il mondo || dove son uomini, è mondo || due son le razze degli uomini: i divorati e i divoratori || e chi disse uomo, disse peggio che mai || è la miglior scienza, quella che fa gli uomini buoni || è l'arte delle arti, il governar gli uomini || e non son tutti uomini quelli che pisciano al muro || ebreo, donna e uomo con corona mai la perdona || fare la cambiale porta l’uomo in ospedale || Fidati era un buon uomo, Nontifidare era meglio || figliuoli matti, uomini savi || finché l'uomo ha denti in bocca, non sa mai quel che gli tocca || fiume, grondaia e donna parlatora, mandan l'uomo di casa fuora || gallo senza cresta è un cappone, uomo senza barba è un minchione || gastiga il cane, gastiga il lupo, non gastigar l'uomo canuto || Genova, aria senza uccelli, mare senza pesce, monti senza legna, uomini senza rispetti || gli uomini fanno la guerra e Dio la vittoria || gli uomini fanno la roba, e le donne la conservano || gli uomini fanno la roba, non la roba gli uomini || gli uomini hanno gli anni che sentono, le donne quelli che dimostrano || gli uomini non si conoscono alla prima || gli uomini non si misurano a canne || gli uomini onesti non temono, né la luce, né il buio || gli uomini sfiduciati, non furono mai buoni || gli uomini si conoscono dal parlare, e le campane dal suonare || gli uomini si incontrano, e le montagne stanno ferme || gli uomini si legano per la lingua, e i buoi per le corna || gli uomini son come i tegoli, si danno da bere l'un con l'altro || gli uomini son la palla della fortuna || gli uomini sono aprile quando fanno all'amore, dicembre quando hanno sposato || gli uomini vanno veduti in pianelle, e le donne in cuffia || gran nemico all'uomo, è il parer proprio || guardalo bene, guardalo tutto, l’uomo senza denaro com’è brutto || guardati da can rabbioso e da uomo sospettoso || guardati dall'uomo giocatore e da lite col tuo maggiore || ha cento volte un uomo flemma e giudizio, alla centuna corre al precipizio || i bei partiti, fanno andare gli uomini in galera || i cattivi esempi, fanno finire gli uomini sulla forca || i giuramenti degli uomini, sono i traditori delle donne || i partiti fanno andare gli uomini in galera e le nazioni in rovina || i pericoli e le croci, rendono gli uomini più seri e diligenti || i più tristi fra gli uomini sono quelli che non voglion perdonare || i primi pensieri delle donne e i secondi degli uomini, sono i migliori || i sogni dorati lasciano, svegliandosi, gli uomini affamati || i tempi buoni, fanno gli uomini cattivi || i traditori pigliano l'uomo alle spalle || il libro serrato, non fa l'uomo letterato || Iddio fa l'abbondanza e l'uomo la carestia || il bere frequente e il lungo dormire fanno l'uomo impoverire || il bisogno fa l'uomo bravo (o l'uomo ingegnoso) || il bue per le corna, e l'uomo per la parola || il cane è il miglior amico dell'uomo || il danaro fa l'uomo intero || il dolore unisce gli uomini || il lavoro nobilita l'uomo || il letto è la prigione dell'uomo pigro || il libro serrato, non fa l'uomo letterato || il magistrato è paragon dell'uomo || il male unisce gli uomini || il mestiere non avvilisce l'uomo || il molto fa l'uomo stolto || il mondo sarebbe buono, se gli uomini valessero qualche cosa || il pane è la biada dell'uomo || il passato e il presente porgono tesori inesauribili di scienza, ma la capacità dell'uomo è limitata || il peccare è da uomini, l'ostinarsi è da bestie || il peso degli anni è il maggior peso che l'uomo possa portare || il più grand'uomo del mondo è quello che può dominare la propria volontà || il pover'uomo non fa mai ben : se muor la vacca, gli avanza il fien; se la vacca scampa, il fien gli manca || il prim'anno che l'uomo piglia moglie, o s'ammala o s'indebita || il riflettere è quello che c'è di meglio nell'uomo || il sacco l'uomo lo empie e la donna l'attacca || il tacere adorna l'uomo || il troppo vino, o troppo generoso, fa dell'uomo uno stupido od un furioso || il turco ben può divenir un dotto, ma un uomo giammai || il villano, l'uomo grossolano parla e tratta da par suo || in casa dei galantuomini, prima le dame e poi gli uomini || in casa di galantuomo nasce prima la femmina e poi l'uomo || l’invidia nacque e morirà con gli uomini || l’uomo impaziente agirà da stolto || la briglia regge il cavallo e la prudenza l'uomo || la buona volontà fa l'uomo onesto || la cucina e la tavola rovinano l'uomo || la donna è mobile, l'uomo è falegname || la donna guarda più sott'occhio che non fa l'uomo a diritto filo || la donna ha oggi la maschia fattezza e l'uomo della donna ha la mollezza || la donna non và violentata, ma deve esser a poco a poco conquistata e l'uomo non và ammaliato per poi esser solo sfruttato, ma và capito e come la donna amato || la donna, il fuoco e il mare fanno l'uom pericolare || la fama precede e la gloria segue l'uomo || la fede degli uomini, il sogno e il vento son cose fallaci || la fortuna si stanca di portar sempre in spalla il medesimo uomo || la grazia del re è per l'uomo quel che per la terra è la luce del sole || la libreria non fa l'uomo dotto || la moglie di un uomo dotto dovrebbe essere un libro || la molta roba fa l'uomo stolto || la necessità fa l'uomo ladro || la parola che esce indebolisce l'uomo, quella trattenuta lo rinforza || la parola dell'uomo onesto vale quanto la sua firma || la patria è la cosa più cara che abbia l'uomo || la paura può tener l'uomo fuori dal pericolo, ma il coraggio solo può aiutarlo in esso || la pazienza è dei frati, e delle donne che han gli uomini matti || la peggio carne a conoscere è quella dell'uomo || la perversità fa l'uomo guercio || la povertà fa l'uomo vile || la ragione forma l'uomo || la reputazione annuncia l'uomo come l'odore la padella || la speranza è il sogno dell'uomo desto || la terra è madre di tutti gli uomini e anche sepoltura || la vita dell'uomo dipende da tre ben: intender ben, voler ben, e far ben || la vita dell'uomo è un continuo morire || la vita dell'uomo è un mare quasi sempre in burrasca || la vita dell'uomo su questa terra, altro non é che una continua guerra || la vita dell'uomo, per quanto lunga è sempre breve || la vita è breve e l'arte è lunga assai, nè l'uomo finisce di impararla mai || l'anima dell'uomo non è un sacco da riempire, ma un fuoco da accendere || lavoro nobilita l'uomo || le brache all'uomo, e alla donna il camiciotto || le cattive compagnie conducono l'uomo alla forca || le montagne stanno ferme, gli uomini camminano || le parole legano gli uomini, e le funi le corna ai buoi || le troppe prosperità fanno gli uomini insolenti, e poi gli mandano in rovina || l'educazione forma l'uomo || l'esperienza e la saviezza sono le due migliori guide dell'uomo || l'età fa l'uomo canuto e savio || letto e fuoco fan l'uomo da poco || libro serrato non fa l'uomo letterato || l'ignorante fra i dotti è come la bestia fra gli uomini || l'Inghilterra è il paradiso delle donne, il purgatorio degli uomini e l'inferno dei cavalli || lo studiare fa l'uomo dotto, ma non savio || l'occasione fa l'uomo ladro || l'occasione non fa l'uomo cattivo, lo manifesta || l'onore è l'ornamento più bello dell'uomo || l'oro si prova con la pietra di paragone e l'uomo con l'oro puro || l'orto vuole l'uomo morto || l'ozio è la sepoltura di un uomo vivo || l'uccello in gabbia è come un uom sposato || l'uom che dei fatti altrui vuole istruirsi, è per lo meno un uomo da fuggirsi || l'uomo che di tutto si contrista e annoia, è forza che intristisca e presto muoia || l'uomo che litiga, perde sempre || l'uomo crede vero tutto quello che desidera || l'uomo di schietta lingua e cuor sincero, piace agli uomini e piace al Sommo Vero || l'uomo è fuoco e la donna è stoppa; vien poi il diavolo e gliel'accocca || l'uomo è l'anima della casa || l'uomo è nato per penare || l'uomo è più cupido di acquistare il denaro altrui che di conservare il proprio || l'uomo fa il luogo e il luogo fa l'uomo || l'uomo fu creato per lavorare e gli uccelli per volare || l'uomo ha grandi ali che non sa di possedere || l'uomo impaziente agirà da stolto || l'uomo leale è giusto anche verso il suo nemico || l'uomo libero, di corpo e mente sano, è nel suo stato un libero sovrano || l'uomo loquace sente parlar volentieri di se stesso || l'uomo non conosce mai bene se stesso, finché non abbia la morte in faccia || l'uomo non vive di solo pane || l'uomo onesto mai non mente || l'uomo onesto si contenta della sua onestà || l'uomo onesto tien parola come un re || l'uomo ordisce e la fortuna tesse || l'uomo paziente fa più del valente || l'uomo per la parola e il bue per le corna || l'uomo più ha coraggio, pìù è magnanimo || l'uomo politico accende una candela a Dio e l'altra al diavolo || l'uomo propone e Dio dispone || l'uomo propone e la donna dispone || l'uomo savio non ha né orecchi, né occhi, né bocca, né vede o sente ciò che non gli tocca || l'uomo sciocco ha poco sale in zucca || l'uomo senza altro uomo viver non può || l'uomo senza denari è un morto che cammina || l'uomo senza esperienza crede a ogni parola; ma l'uomo cauto bada a dove mette i piedi || l'uomo si conosce in tre congiunture, alla collera, alla borsa ed al bicchiere || l'uomo si giudica male alla cera || l'uomo tanto vale, quanto si fa valere || l'uomo timido ha poca fortuna || l'uomo vale tanto quanto sa || l'usura veglia quando l'uomo dorme || male è quando il vino diventa padrone dell'uomo || male unisce gli uomini || mascherarsi non può l'uomo ignorante, se parla è conosciuto al primo istante || matta è la donna che nell'uomo crede, che nei calzoni si porta la fede || mestiere non avvilisce l'uomo || molte volte i nocumenti sono agli uomini documenti || molti anni e molti pericoli assennano l'uomo || muore più uomini pregni che donne gravide || né malattia né prigionia non fece mai buon uomo || nessuno è più che uomo || non c'è carne senz'osso, nè uomo senza difetto || non c'è cosa più triste sulla terra dell'uomo ingrato || non c'è uomo che non erri, né cavallo che non sferri || non dir le cose tue né ad uom senza barba, né a donna senza petto || non è superbia alla superbia uguale d'uom basso e vil che in alto stato sale || non giudicar l'uomo nel vino, senza gustarne sera e mattino || non la barba ma l'ingegno rende l'uom di rispetto degno || non l'oro ma il cuore fa l'uomo ricco || non mai s'intende l'uom saggio e perfetto, se non ha di se stesso umil concetto || non troverai un uomo in mezzo a cento, che della sorte sua viva contento || ogni dieci anni un uomo ha bisogno dell'altro || ogni lingua vale un uomo || ogni onest'uomo è gentiluomo || ogni uomo è uomo, e ha cinque dita nelle mani || ogni uomo ha buona moglie e cattiva arte || ogni uomo onesto è nobile || omo da vino, dieci per un duino; donna da vino, cento per duino || orto, uomo morto || peccare è da uomini, l'ostinarsi è da bestie || gli uomini hanno gli anni che sentono, le donne quelli che dimostrano || per il troppo sapere l'uomo sbaglia || per non saper fare un cartoccio fu impiccato un uomo a Firenze || per più non potere, l'uomo si lascia cadere || per un uomo di spirito ci vuole una moglie di buon senso || perdonare è da uomini, scordare è da bestie || peso degli anni è il maggior peso che l'uomo possa portare || piccola palla spinta da un fucile, cosi uccide l'eroe, come l'uom vile || piè di montagna, porto di mare, fanno l'uomo profittare || povero quell'uomo che sa quanto sale vuole la pentola || povero quell'uomo di trent'anni che non guarisce i suoi malanni || povertà, fa viltà (o fa l'uomo vile) || pover'uomo non fa mai ben : se muor la vacca, gli avanza il fien; se la vacca scampa, il fien gli manca || prigione e galera lascian l'uomo com'era || prim'anno che l'uomo piglia moglie, o s'ammala o s'indebita || quando Dio vuol punire un uomo, spesso si serve dell'altr'uomo || quando fortuna dona all'uom rispetto, gli dà favore e aiuto a suo dispetto || quando il carattere di un uomo ti sembra indecifrabile, guarda i suoi amici || quando la fortuna accarezza l'uomo è per mettergli il laccio al collo || quando l'uomo è stracco prende una presa di tabacco || quando l'uomo n'ha cinquanta bisogna che salvi la midolla (o il sugo) per la pianta || quando, calmato il giovanil bollore, l'uomo ha imparato a vivere, allora muore || ragione e persuasione tengono uniti gli uomini || ragione insegna che c'è gran divario tra l'uomo coraggioso e il temerario || sacco l'uomo lo empie e la donna l'attacca || sacco rotto non tien miglio, pover'uom non va a consiglio; || sai tu com'ella è? come l'uomo se l'arreca || san Geminiano dalle belle torri e dalle belle campane, gli uomini brutti, e le donne befane || scarpe e cappello fan l'uomo bello || scienza, casa, mare, molto fan l'uomo avanzare || sdegno d'uomo mite, presto divien furore || sdegno e dolore agguerriscono l'uomo || se dai a un uomo un pesce lo nutri per un giorno, se gli insegni a pescare lo nutri per il resto dei suoi giorni || se fossi cappellaio gli uomini nascerebbero senza capo || se maggio è rugginoso, l'uomo è uggioso || se vuoi condurre un uomo a imbarbogire, fallo ingelosire || se vuoi vedere un uomo quanto è brutto, un uomo senza denaro dice tutto || senza moglie a lato l'uom non è beato || uomo avvisato, mezzo salvato || Bacco, tabacco e Venere riducon l'uomo in cenere || spesso l'uomo ingannato si trova che piglia donna a vista e non a prova || spesso sotto abito vile s'asconde uom gentile || tacere adorna l'uomo || tanto è stimato l'uom quanto si stima || terribile quell'uomo che non ha nulla da perdere || tra carne e ugna, non sia uom che vi ponga || tre cose cacciano l'uomo di casa, il fumo, la casa mal coperta e la ria femmina || tre cose deve l'uomo ricordare ogni giorno: il bene che non ha fatto, il male che ha fatto e il tempo che ha perduto || tre cose fan l'uomo accorto, lite, donna e porto || tre cose fan l'uomo guadagnare, scienza, corte e mare || tre cose fanno l'uomo ammalato: amore, vino e bagno || tre cose fanno l'uomo ricco, guadagnare e non ispendere, promettere e non attendere, accattare e non rendere || tre cose son facili a credere, uomo morto, donna gravida e nave rotta || tre d rovinan l'uomo: diavolo, denaro e donna || tutti dell'uomo vantano i diritti, sui doveri dell'uomo tutti stanno zitti || tutti gli uomini sono fratelli || tutto inegual sarà sempre nel mondo, perchè tale uomo è quadro e tal rotondo || un asin di vent'anni è più vecchio d'un uomo di sessanta || un bel naso fa un bell'uomo || un quattrin di carta, una penna e un danaro d'inchiostro fanno apparir d'un uomo un mostro || un uomo civile stima più la reputazione che tutti i denari del mondo || un uomo di paglia vuole una donna d'oro || un uomo ne val cento (o mille), e cento non ne vagliono uno || un uomo noioso guasta la compagnia || un uomo nuoce a cento, e cento non giovano a uno || un uomo onesto non cessa di essere tale per l'abbaiar di un cane || un uomo onesto non fa fango delle sue parole || un uomo ozioso è il capezzale del diavolo || un uomo senza prudenza tanto vale, come la minestra senza sale || uom che ha invidia, ha doglie || uomini, sanità e fuori || uomo a cavallo, sepoltura aperta || uomo affrontato è mezzo morto || uomo amante, uomo zelante || uomo ammogliato, uccello in gabbia || uomo assalito è mezzo perso || uomo avvisato è mezzo salvato || uomo che ha voce di donna, e donna che ha voce d'uomo, guardatene || uomo condannato, mezzo decollato || uomo di Spagna ti fa sempre qualche magagna || uomo digiuno non canta || uomo e donna in stretto loco, secca paglia appresso al foco || uomo indebitato, ogni anno lapidato || uomo industrioso non sarà mai bisognoso || uomo lento non ha mai tempo || uomo morto non fa (più) guerra || uomo morto, guerra finita || uomo nasuto di rado cornuto || uomo peloso, o pazzo o virtuoso || uomo peloso, uomo forzoso || uomo piccolo, uomo ardito || uomo poltrone, uomo poverone || uomo rosso e cane lanuto, più tosto morto che conosciuto || uomo semplice può spesso ingannare un astuto || uomo senza denaro è una pecora senza lana || uomo senza moglie, è mosca senza capo || uomo senza quattrini è un morto che cammina || uomo senza roba è una pecora senza lana || uomo solitario, o bestia o angelo || uomo sollecito non fu mai povero || uomo sollecito, mezzo indovino || uomo zelante, uomo amante || vari son degli uomini i capricci: a chi piace la torta, a chi i pasticci || vari son degli uomini i cervelli: a chi piace la torta, a chi tortelli || vento al visaggio rende l'uomo saggio || villano, l'uomo grossolano parla e tratta da par suo || vino non è buono che non rallegra l'uomo || vivere in pace è il miglior tesoro per gli uomini || uomo avvisato, mezzo salvato


continua sotto

* Quando è accompagnato da un aggettivo, assume un significato diverso a seconda che l'aggettivo preceda o segua il sostantivo: uomo buono —> uomo onesto di buon carattere —> buon uomo —> un uomo semplice, bonario e sempliciotto | uomo povero —> persona in povertà —> pover'uomo —> una persona sfortunata o di scarso valore | uomo grande —> persona alta e robusta —> grand'uomo —> persona eccezionale

Sfoglia il dizionario

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

uochiet (s. masch.)
uoitò (agg. e s. masch. e femm.)
–uolo (suff.)
uolof (agg. e s. masc.)
uominessa (s. femm.)
uomo (s. masch.)
uomo–massa (s. masch.)
uopo (s. masch.)
uosa (s. femm.)
–uoso (suff.)
uovo (s. masch.)
uovolo (s. masch.)
up (s. masch.)
UP (sigla)
UPA (sigla)
upalite (s. femm.)
upanisad (s. masch.)
upanishad (sost femm. pl.)
upas (s. masch.)
UPC (sigla)

Sfoglia il dizionario italiano a partire da:


---CACHE--- 5